Narni, incendio di pneumatici: TerniEnergia e Comune ricorrono ai legali, Arpa indaga sul rogo

NARNI – “L’azienda si ritiene parte lesa e si riserva di assumere provvedimenti a propria tutela nelle sedi opportune”. A dirlo è TerniEnergia che interviene sull’incendio de chips di pneumatico a Nera Montoro, preannunciando possibili azioni legali. In un comunicato che sembra un po’ riprendere le dichiarazioni precedentemente fatte dal sindaco, Francesco de Rebotti, che aveva annunciato, anche lui, azioni legali dell’amministrazione, ribadisce la propria fiducia nell’operato degli inquirenti. “Assicuriamo – dice inoltre – piena collaborazione con le istituzioni e con la cittadinanza per la migliore soluzione delle eventuali problematiche di carattere ambientale”.

De Rebotti intanto in un’ordinanza ha vietato il consumo, la commercializzazione e qualsiasi altro uso di tutti i prodotti ortofrutticoli e cerealicoli, destinati all’alimentazione umana ed animale, coltivati in un raggio di due chilometri dal luogo dell’incendio. Il provvedimento, fa sapere il sindaco, sarà in vigore fino alla comunicazione dei risultati definitivi dei campionamenti svolti sul terreno. Nello stesso atto all’azienda viene inoltre ordinato di presidiare il sito, con personale qualificato ai fini antincendio, per intervenire su eventuali focolai che si dovessero riattivare, per il tempo utile al completo svuotamento del deposito interessato dall’incendio.

 

Pin It on Pinterest