Narni, Leolandia: Presentato il progetto del parco divertimenti

NARNI – Quello di Leolandia sembra più di un sogno. La società ha dimostrato infatti di voler fare sul serio tanto da presentare un progetto per la realizzazione di un parco giochi che ricalcherà a grandi linee quello già esistente in Lombardia e che, a quanto pare, è uno dei più frequentati d’Italia. Intanto i numeri. Leolandia sorgerà con un investimento iniziale di 36 milioni di euro, a regime potrà portare a 250 posti di lavoro, più, sembra, quelli da conteggiare nell’indotto.

Ci sarà attenzione all’ambiente e alla sostenibilità. La struttura sarà infatti ecocompatibile e il cibo che verrà servito proverrà quasi interamente da filiere corte a km 0, quindi un’opportunità in più anche per l’economia locale del settore agro alimentare. Leolandia sarà una bella boccata di ossigeno per il territorio e per l’Umbria, potrà mettere in moto vari settori dell’economia e portare una novità importante a livello provinciale e regionale. La sua collocazione sarà a San Liberato, vicina all’autostrada del Sole e facilmente raggiungibile anche attraverso la E45 e il Rato Terni-Orte. “E’ stato un lavoro lungo e complesso – dicono gli imprenditori – perché le procedure di Invitalia sono molto dettagliate ed approfondite nella progettualità. Va dato però atto che i funzionari di Invitalia e della Regione ci hanno dato un grande sostegno”. Il cammino è iniziato. Ora bisognerà vedere i tempi di realizzazione sia del parco che delle infrastrutture.

Pin It on Pinterest