Narni, trekking urbano per scoprire la città: Bruschini (FI) lancia la proposta

NARNI – Un progetto di trekking urbano per vivere e animare la città di Narni e scoprire le sue bellezze. È quanto propone il consigliere comunale Sergio Bruschini, sulla scia di un’iniziativa nazionale che vede già il coinvolgimento di alcune città italiane. Dodici sindaci italiani hanno infatti fissato, per il prossimo 31 ottobre, la giornata nazionale delle passeggiate, con lo scopo di valorizzare le realtà locali e favorire modelli sostenibili di vita da parte della cittadinanza.

Bruschini spera che a quell’appuntamento possa partecipare anche Narni, ricca di bellezze adatte a essere scoperte attraverso gradevoli passeggiate a contatto con il suo tessuto urbano e i suoi paesaggi naturali. “La conformazione della nostra città – ha spiegato in una nota il capogruppo di Forza Italia – si presta a iniziative di questo tipo. Inoltre, alcune associazioni locali hanno già sperimentato tour e visite simili per la città”. Secondo quanto precisato da Bruschini, la sua idea troverà formalizzazione in un ordine del giorno da presentare al consiglio comunale che, si augura, possa essere approvato, così che l’amministrazione comunale si impegni concretamente affinché anche Narni prenda parte alla giornata nazionale del trekking.

Il trekking urbano è il frutto di un’intuizione della città di Siena, che fin dal 2002 promuove attività simili, nella convinzione che possano stimolare la partecipazione e l’attenzione delle comunità cittadine nei confronti delle ricchezze locali, spesso non sufficientemente tutelate e valorizzate. Si tratta di una proposta di turismo sostenibile rivolta anche a portare alla luce le tradizioni e i sapori locali, le bellezze più nascoste, i luoghi che rischiano altrimenti di restare al di fuori dei percorsi tradizionali. “Camminare nei centri storici – ha precisato Bruschini – dà l’opportunità di capirli meglio, di uscire dai luoghi più famosi e scoprire gli artigiani, le trattorie, i mercati dove sopravvivono le tradizioni più antiche”.

Se la proposta avanzata dal consigliere del centrodestra avesse seguito, Narni si andrebbe ad aggiungere alle altre città che hanno già sposato l’iniziativa: Ancona, Arezzo, Ascoli Piceno, Brescia, Lucca, Massa, Perugia, Potenza, Roma, Salerno, Urbino e naturalmente Siena. Nonostante manchino ancora diversi mesi, il programma della giornata nazionale delle passeggiate inizia già a delinearsi. In quell’occasione, la visita dei luoghi prescelti, raggiunti rigorosamente a piedi, sarà accompagnata dalla distribuzione di guide turistiche, per permettere anche una maggiore conoscenza del territorio che quotidianamente viviamo e della sua storia.

Lorenzo Di Anselmo

Pin It on Pinterest