Orvieto, la polizia insegna agli anziani come difendersi dalle truffe

ORVIETO – Continua anche ad Orvieto la campagna di sensibilizzazione della polizia contro le truffe agli anziani: gli agenti del commissariato di pubblica sicurezza hanno infatti tenuto un incontro nel centro anziani di Ciconia, nell’ambito del progetto di polizia di prossimità promosso dal questore di Terni Antonino Messineo. Nel corso dell’iniziativa, alla quale hanno partecipato residenti anche di altri quartieri e frazioni, “sono state illustrate – spiega una nota della questura – le problematiche legate all’odioso fenomeno delle truffe agli anziani, perpetrate con i più svariati raggiri, ed a quelle riferite ai furti in appartamento”, in aumento nella stagione autunno-inverno, per via del buio precoce.

In particolare gli agenti hanno esposto casi concreti ed esperienze dirette, distribuendo poi un opuscolo e un manifesto-decalogo con alcune regole per evitare di venire raggirati. Tra i comportamenti consigliati, quello di lasciare segnali che facciano credere che la persona sia in casa, come la luce e la tv accese, quando, ad esempio, si esce per fare la spesa; non aprire mai la porta a sconosciuti che dichiarano di essere dipendenti di aziende di pubblica utilità; non credere mai alle telefonate di falsi professionisti che annunciano disavventure capitate ai familiari con successiva richiesta di denaro per la loro risoluzione; usare il bancomat con prudenza non prelevando se ci sente osservati; non fermarsi per strada per dare ascolto a chi offre facili guadagni e molti altri accorgimenti, oltre alla raccomandazione di chiedere sempre aiuto e di segnalare qualunque anomalia al 113.

Pin It on Pinterest