Cronache 24 - Notizie Otricoli
Notizie Otricoli
Mercoledì, 13 Settembre 2017 08:39

OTRICOLI / L'OMF E' STATO UN SUCCESSO

OTRICOLI - Sono stati migliaia, secondo Comune e associazione Culturale Umbria Music Commission, le presenze per l’Otricoli Music Fest 2017. Amministrazione e associazione tracciano il bilancio e parlano di “potenzialità future di un avvenimento che ci auguriamo possa crescere negli anni futuri diventando un elemento attrattivo dell’Umbria meridionale.

La scelta della musica acustica – aggiungono - si coniuga perfettamente con il fascino dei nostri borghi tanto da aver creato nelle serate del festival un‘atmosfera ovattata e complice tra chi ci è venuto a visitare e gli artisti che si sono esibiti, dai più acclamati e conosciuti fino ai ragazzi che hanno aderito con entusiasmo e qualità artistica al contest che ci auguriamo possa portare loro tanta fortuna.

Le migliaia di persone accorse – concludono Comune e Umbria Music Commission - siano da stimolo per noi a fare sempre meglio nella speranza che cresca anche il livello di realizzazione e promozione di un evento, come questo, che possa portare nuovi flussi turistici nelle nostre realtà”.

Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI - E’ un grande appuntamento con la musica quello che si appresta a vivere Otricoli che dal 1 al 3 settembre ospita al centro storico l’Otricoli Music Fest 2017 (Omf). I Tiromancino, Marina Rei e Il Branco, tutti rigorosamente in versione acustica, saliranno sul palco del festival proseguendo nel solco già tracciato da altri grandi ospiti della musica italiana come Mario Venuti, Nicolò Fabi e Danilo Rea.

Il cartellone degli eventi e tutte le novità sono state presentate in una conferenza stampa a Largo Villaglori a Terni dal Comune di Otricoli e dai Comuni di Narni e Amelia che quest’anno, per la prima volta, saranno sede dell’Omf Contest. Il festival è organizzato dall’associazione Umbria Music Commission e dal Comune di Otricoli, è sostenuto anche dalla Fondazione Carit e si giova delle adesioni e della collaborazione dei Comuni di Narni e Amelia.

“E’ l’evento più importante di musica acustica di fine estate umbra”, ha detto il vice sindaco di Otricoli Nico Nunzi, presente insieme all’assessore alla cultura di Narni, Lorenzo Lucarelli, al vice sindaco di Amelia, Andrea Nunzi, e al presidente di Umbria Music Commission, Tommy Moroni.

Dopo l’anteprima di due giorni fa ad Otricoli con la Blues Brother Band, l’Omf 2017 si prepara al grande inizio. Il festival fa parte del progetto “Umbria Music Festival” e presenta quest’anno molte novità. Il 30 agosto, ad Amelia, e il 31, a Narni, si esibiranno in acustico, nei più importanti locali, gruppi emergenti con l’obiettivo di ripetersi poi a Otricoli durante le date del festival e di ambire alla vittoria dell’Omf Contest.

Altra novità, in collaborazione con l’associazione Acart, il primo concerto nella storia del festival dedicato alla musica classica. Inoltre il pomeriggio di domenica 3 settembre sarà animato dai colori dell’Holi Summer Festival accompagnati dall’animazione dalla scatenata truppa di Scuola Zoo. “Ci stiamo preparando al meglio – hanno detto i rappresentanti dei tre comuni – un evento di questo livello è un fatto importante che aiuta a rilanciare il turismo dopo il terremoto, a promuovere l’immagine dell’Umbria Sud e a sostenere anche l’economia locale”.

Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI -  I Tiromancino, Marina Rei e Il Branco, tutti rigorosamente in versione acustica, proseguono il solco tracciato da Mario Venuti, Nicolò Fabi, Danilo Rea e tanti altri artisti che hanno marcato la loro presenza all’Otricoli Music Fest (Omf) in programma quest’anno nel borgo antico di Otricoli dal 1 al 3 settembre. Il cartellone degli eventi e tutte le novità 2017 saranno presentate in conferenza stampa martedì 29 agosto alle 11 (a Largo Villaglori). Saranno presenti i membri dell’associazione Umbria Music Commission, organizzatrice del festival, i rappresentanti dei Comuni di Otricoli, Narni e Amelia, della Fondazione Carit, co-sostenitrice dell’iniziativa, e tutti coloro che collaborano all’evento. “Presenteremo l’evento più importante di musica acustica di fine estate umbra”, dicono organizzazione e Comune di Otricoli. 

LE NOVITA’ - Omf2017 fa parte del progetto “Umbria Music Festival e presenta quest’anno molte novità. Il 30, ad Amelia, e il 31 agosto, a Narni, si esibiranno in acustico, nei più importanti locali, gruppi emergenti con l’obiettivo di ripetersi poi a Otricoli durante le date del festival e di ambire alla vittoria dell’OMFcontest.

Altra novità, in collaborazione con l’associazione Acart, il primo concerto nella storia del festival dedicato alla musica classica. Inoltre il pomeriggio di domenica 3 settembre sarà animato dai colori dell’Holi Summer Festival accompagnati dall’animazione dalla scatenata truppa di Scuola Zoo.  

Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI – Nel I secolo d.C, Augusto divise in regioni il territorio italiano. Tra i principali centri della Regio VI, corrispondente in buona parte all’attuale Umbria, vi era certamente “Ocriculum”, di importanza strategica vista la sua collocazione lungo le sponde del Tevere. A quell’antico nome, custode di un glorioso passato, si ispira l’iniziativa che si svolge a Otricoli l’ultimo weekend di maggio: “Ocriculum Ad 168”, promossa dall’associazione Ocriculum, con la collaborazione del Comune di Otricoli e la Pro Loco locale e il patrocinio del MiBact, la Regione Umbria, il FAI e la Fondazione CARIT.

L’evento intende valorizzare il Parco Archeologico del paese, sede dell’iniziativa, nonché grande testimonianza dei fasti antichi di quest’area. L’idea, come spiegano gli organizzatori, è quella di usare “la rievocazione storica come strumento di divulgazione culturale, promozione del territorio e accrescimento identitario locale”. Del resto il programma della manifestazione, che occupa le giornate di venerdì, sabato e domenica, è davvero ricco di appuntamenti, in grado di accontentare tutti: bambini, esperti di storia o semplici turisti.

I vari eventi cercano di ricreare l’ambientazione tipica delle città romane dell’epoca, con le loro strutture, attività quotidiane, ritualità e momenti ludici. Una vera immersione in un mondo passato che non smette, però, di appassionare e incuriosire. Non ci si deve sorprendere, dunque, se passeggiando per il Parco si può incrociare lo sguardo ammutolito di uno schiavo, oppure assistere a una partita a dadi, alle proposte di un furbo mercante o all’allenamento di valorosi gladiatori. Ma vivere come i romani a quel tempo significa anche mangiare i loro stessi cibi e comprare i loro stessi prodotti. Tappe obbligatorie diventano, così, il passaggio nelle mense allestite secondo lo stile dell’epoca e nel mercato tradizionale. Il tutto pagando rigorosamente con assi, sesterzi e aurei, le monete diffuse al tempo dell’antica Roma.

Oltre alla suggestiva rievocazione storica, l’iniziativa intende valorizzare il Parco Archeologico di Otricoli, suscitando interesse su temi di natura storico-culturale che possano anche promuovere il turismo nell’area. Non a caso, l’evento organizzato rientra quest’anno nel percorso “Anticae Viae”, un network di eventi su scala nazionale che ruotano intorno al recupero di grandi patrimoni storico-artistici in una prospettiva turistica e culturale. Legionari, botteghe artigiane, taverne tipiche e lo storico porto fluviale fanno così da cornice a un parco che fa dei resti archeologici e degli scorci naturali i suoi più apprezzati marchi di fabbrica.

Lorenzo Di Anselmo

Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI - Si svolgerà dal 26 al 28 maggio la sesta edizione di Ocriculum AD 168, la rievocazione storica che ripercorre la vita a Roma ai tempi dell’imperatore Marco Aurelio. Tante le attrattive offerte ai visitatori del parco archeo9ligico. Tra queste il cambio moneta, i campi militari, il mercato, i ludi teatrali all’anfiteatro. Ci si potrà inoltre imbattere nella quotidianità di cittadini romani o di legionari, nei mercanti e negli schiavi al lavoro o ai remi di un’imbarcazione del porto. Ancora i ludi gladiatori, le danze antiche e, soprattutto, i quattro punti ristoro rievocativi dove si potranno gustare i cibi della tradizione romana antica.

Sarà possibile visitare anche il porto ricostruito e i produttori di pane e formaggi oppure fare visite guidate all’area archeologica. L’evento, promosso dall’associazione Ocriculum con la collaborazione del Comune e della pro loco, si giova del patrocinio della soprintendenza dell’Umbria e rientra nel network nazionale di Anticae viae. “Valorizzare l’eredità storica di Otricoli attraverso la rievocazione come strumento di divulgazione culturale, promozione del territorio e di accrescimento identitario locale è il nostro obiettivo principale”, dichiara il Comune.

Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI – Il sindaco Antonio Liberati, insieme agli amministratori, ha portato gli auguri alla signora Marianna Baiocco, la “nonnina” di Otricoli che il 17 aprile scorso, giorno di Pasquetta, ha festeggiato i suoi 106 anni. Alla festa di compleanno c’erano, oltre al sindaco e ai suoi collaboratori, i parenti e gli amici.

“Ho formulato, a nome mio e di tutta l’amministrazione – dice Liberati – i migliori auguri alla signora Marianna, un esempio di longevità e di attaccamento alla vita. Alla mia domanda su come si fa a vivere cosi a lungo e soprattutto così bene, ha risposto che ringraziava tutti per avergli voluto tanto bene e averla tanto amata". Alla signora Marianna gli auguri anche della Provincia di Terni.

Published in Cronaca

TERNI – Mille e trecento persone, cinque Comuni con i rispettivi sindaci, una serie di associazioni, gruppi e animatori tra cui i Re Magi da Giove, gli sbandieratori di Amelia e gli infioratori di San Gemini. Sono i numeri della spedizione che partirà dalla provincia di Terni per animare la prestigiosa sfilata 2017 di “Viva la Befana” in programma in Vaticano il 6 gennaio e che quest’anno sarà animata dai Comuni di Giove, capofila, Amelia, Acquasparta, San Gemini e Otricoli.

L’iniziativa è stata presenta ai giornalisti stamattina in Provincia dalla vice sindaca di Giove Elisabetta Pevarello, dal sindaco di Acquasparta Roberto Romani, dai vice sindaco di San Gemini, Mimma Trotti, e Otricoli Nico Nunzi, e dal presidente dell’ente Palio dei Colombi di Amelia Alberto Rini. I Comuni porteranno tre doni a Papa Francesco: un’opera in ceramica, un quadro realizzato con le tecniche dell’infioratura e un ulivo a cui saranno appesi tre contenitori di ceramica a forma di goccia, contenenti olio, vino e acqua Sangemini. Otricoli rievocherà l’antica Roma, Amelia e San Gemini il Medioevo, Giove e Acquasparta il Rinascimento.

“Per noi è un onore essere stati scelti e guidare la delegazione – ha detto la vice sindaca di Giove Pevarello. Dopo la nostra partecipazione lo scorso anno, siamo stati di nuovo contattati stavolta per organizzare tutta la manifestazione, insieme agli altri quattro comuni che hanno aderito con grande entusiasmo”.

Tutti i presenti hanno ringraziato le associazioni e i gruppi che si stanno organizzando ed impegnando per la riuscita della manifestazione. “Oltre ad essere un onore – hanno sottolineato – la sfilata di Via la Befana in Vaticano è anche un’eccezionale occasione di promozione. Ci saranno circa 100mila spettatori ai quali potremmo mostrare il meglio delle nostre terre, dal punto di vista turistico-culturale e sociale”. 

Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI – Avrà la durata di un anno il bando di gestione del museo dell’Antiquarium, del casale San Fulgenzio e dell’area archeologica di Ocricolum, che il Comune emanerà prossimamente. A renderlo noto è l’amministrazione comunale che ha già pubblicato un avviso esplorativo “per la raccolta e selezione di manifestazioni di interesse” da parte di privati.

Nell’avviso è specificato che la selezione, in scadenza il prossimo 16 novembre, servirà solo a formare un elenco di soggetti interessati dai quali, il 18 dello stesso mese, verranno estratti a sorte, in forma pubblica, i cinque privati che potranno successivamente presentare le offerte relative all’avviso che sarà pubblicato. L’asta, informa il Comune, avrà una base di poco superiore alle 12mila e 500 euro e verrà aggiudicata sulla scorta del minor prezzo.

Il futuro gestore si occuperà dell’accoglienza e informazione turistica, delle visite guidate al museo e all’area archeologica, del punto ristoro, dei servizi di orientamento turistico e guida dei visitatori, del book-shop, dell’assistenza al pubblico per convegni, seminari, mostre temporanee, dibattiti ed altre iniziative culturali dei musei, della gestione di laboratori didattici, dell’apertura straordinaria, su prenotazione, per scuole o gruppi di visitatori e della sicurezza e sorveglianza. L’avviso con tutte le informazioni è reperibile in home page del sito istituzionale del Comune. 

Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI - Due uomini di 32 e 50 anni, residenti nel voterbese sono stati arrestati dai carabinieri per aver accoltellato allo stomaco un 27enne del posto ricoverato al Santa Maria di Terni dove i medici lo hanno medicato e giudicato guaribile in 25 giorni. Il fatto è avvenuto durante la notte fra venerdì 28 e sabato 29 ottobre nell'abitazione della vittima dove i tre si erano dati appuntamento. Ignote le cause che hanno scatenato la rissa finita con il ferimento del giovane, i carabinieri parlano solo di futili motivi e di rapporti di conoscenza e non di amicizia fra la coppia laziale e l'otricolano. Le indagini sono scattate subito e in poco tempo hanno portato all'individuazione degli aggressori. A casa del più giovane i militari hanno trovato il coltello con una lama di dieci centimetri presumibilmente usato per il ferimento. I Carabinieri hanno sequestrato anche 30 grammi di marijuana e anche un pò di hashish. Il Gip ha convalidato l'arresto e li ha poi rimessi in libertà con l'obbligo di firma.

Published in Cronaca

OTRICOLI – Come e con cosa giocavano gli antichi romani sarà riscoperto dagli studenti di Otricoli coinvolti nel progetto “Dai giochi agli spettacoli, un viaggio tra “i romani con il sorriso”, promosso dall’amministrazione comunale in collaborazione con il gestore del Parco archeologico di Ocriculum e l’associazione culturale Ocriculum. Il progetto si svolgerà tra gennaio e marzo del prossimo anno e vedrà coinvolti i giovani alunni attraverso una prima fase con passeggiate nell’area archeologica fra teatro, terme e anfiteatro.

Sempre sul posto saranno poi organizzati di giochi di gruppo dell’antica Roma come i ludus castellanum, gara dei dadi, giochi con la palla romana, gare di trottole e di rotelle. La seconda fase sarà invece strutturata su laboratori in classe nei quali i ragazzi realizzeranno manufatti con materiali semplici e di riciclo come giornali, colla artigianale, tempere, cartone, legumi locali e materiali di origine fluviale. I lavori saranno poi esposti al teatro romano di Ocriculum ed utilizzati negli spettacoli serali dell’evento Ocriculum AD 168.

Published in Giovani

OTRICOLI – Attimi di paura mercoledì sera 21 settembre al centro storico dove un’automobile ha improvvisamente preso fuoco. La macchina, una Fiat Punto di prima generazione, ha visto incendiarsi il serbatoio del Gpl con il quale era alimentata. Non c’è stata fortunatamente esplosione ma le fiamme hanno cominciato a propagarsi rapidamente, tanto da destare preoccupazioni fra i residenti della zona.

Proprio loro, insieme al proprietario, hanno dato l’allarme e chiamato i vigili del fuoco che ci hanno, inevitabilmente, impiegato un bel po’ ad arrivare da Terni, distante oltre trenta chilometri. Anche per questa, nonostante la professionalità e la bravura dei pompieri, l’auto è andata completamente distrutta. Nessun altro danno comunque ad altre cose o a persone ma certo.

Il fatto ripropone per l’ennesima volta il problema dell’eccessiva distanza di alcune località del narnese dalla caserma dei vigili del fuoco che mette in difficoltà i soccorsi non potendo oggettivamente essere, essi, rapidi come si dovrebbe. Non è colpa certamente del mezzo dei pompieri ma delle distanti troppo grandi che andrebbero invece accorciate con qualche provvedimenti che potenzi un servizio essenziale come quello dei vigili del fuoco.

 

Published in Cronaca

OTRICOLI – Promuovere e valorizzare l’antica Via Flaminia è l’obiettivo dell’accordo di programma approvato dal Comune di Otricoli e che coinvolge le città attraversate dal tracciato d’epoca romana. L’intesa, di cui è capofila il Comune di Nocera Umbra, ha l’obiettivo di recuperare tratti originali e migliorare la mobilità esistente per aumentare le possibilità di fruizione e visita.

Nel progetto vi è prevista anche la realizzazione di opere di restauro scientifico e di risanamento conservativo dei siti di interesse storico, archeologico, artistico e ambientale esistenti su tutte le parti di territorio interessate dal tracciato e di promuovere iniziative per favorire la creazione di strutture ricettive e turistiche con priorità per gli interventi di recupero di edifici esistenti di interesse storico-artistico e ambientale. L’accordo prevede anche la realizzazione di un sistema “virtuale” che colleghi le più importanti realtà museali adiacenti e inerenti alla via Flaminia con le nuove tecnologie multimediali, realizzando un “Parco Archeologico” della via Flaminia ai fini della salvaguardia e della tutela del patrimonio storico e monumentale.

L’antico tracciato della Via Flaminia, iniziato da Caio Flaminio intorno all’anno 220 a.C. e migliorato da Sempronio, Augusto e Vespasiano con opere di rettifica e consolidamenti costituisce ancora oggi un autentico “unicum” per la presenza di ponti, tagli nella roccia, gallerie, lastricati, sostruzioni, chiavicotti, cippi stradali, domus con impianti termali, stazioni di posta, corredi delle numerosissime necropoli, statue e busti di imperatori e consoli, iscrizioni ecc.. Un complesso cioè di resti archeologici di eccezionale rilevanza storica ed archeologica costituitosi attraverso i secoli con il sovrapporsi di stratificazioni e di interventi costruttivi vari.

Published in Cronaca
Giovedì, 14 Luglio 2016 20:01

Otricoli / Al via le "Giornate medioevali"

OTRICOLI - Tornano dal 15 al 17 luglio a Poggio di Otricoli le “Giornata medievali” di Poggio di Otricoli con rievocazioni storiche e degustazioni di cibi tradizionali. Tante le iniziative in cantiere, tra cui lo scambio dei soldi moderni con quelli antichi all’ingresso del paese, giochi, duelli in costume, musici, sbandieratori, falconieri, artigiani, mercati medievali e osterie.

Le “Giornate Medioevali” proporranno lungo le vie, nelle piazzette, nelle piccole terrazze, nelle case e nelle cantine, gli antichi usi e i costumi del borgo, le esibizioni e gli spettacoli, il mercato e gli artigiani al lavoro. Nei punti più suggestivi del borgo verranno offerti gli antipasti, le zuppe, gli arrosti, i dolci, i biscotti tradizionali con vini e birre, mentre i forni sforneranno le focacce della tradizione. Aperte la taverna dei sapori e quella delle grigliate, le hostarie di Filomena e della Corbacchiola.

“La spontaneità, la goliardia e l’accoglienza che nei secoli hanno contraddistinto la fiera popolazione di questo piccolo borgo – affermano gli organizzatori - vi accompagneranno per tre giorni alla riscoperta della vita del Medioevo. Un modo di stare insieme e di fare nuove amicizie, singolare, intelligente e sano, proposto da una piccola comunità che ha deciso di mantenere in vita le proprie radici storiche e culturali puntando sulla conservazione e valorizzazione delle bellezze architettoniche, e sulla promozione di un territorio che fa dell’ospitalità un bene da difendere e tramandare”.

Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI – Colpo alle Poste del centro storico dove io ladri nella notte hanno spaccato e portato via il bancomat con dentro oltre 30mila euro. Le telecamere hanno filmato tutto, anche le targhe della Ford Kuga e del furgone utilizzati per mettere a segno la rapina. Quattro persone, a volto coperto, intorno alle 2.30 della notte, hanno sfondato la porta d’ingresso degli uffici postali utilizzando la Ford, poi con il furgone hanno portato via la cassa continua. Entrambi i mezzi sono risultati rubati nella zona di Roma, è molto probabile che si tratti di pendolari del furto provenienti dal Lazio, presumibilmente dalle zone della capitale o poco più a sud. Il sospetto degli inquirenti è che non si tratta di un caso isolato e che il pendolarismo criminale sia sempre più un fenomeno con il quale carabinieri e polizia debbano fare i conti. I carabinieri stanno conducendo le indagini.

Published in Cronaca

TERNI  - Il risultato più clamoroso delle amministrative arriva da Amelia dove Laura Pernazza alla guida di Per Amelia vince le elezioni e sconfigge Riccardo Maraga del PD che capeggiava Vivere Amelia. A Montecastrilli si conferma Fabio Angelucci, ad Avigliano Umbro vince Luciano Conti, ad Otricoli torna Antonio Liberati, a Castel Giorgio c'e" di nuovo Andrea Garbini e a Parranno vince Valentino Filippetti. urne chiuse a Terni ha votato il 72,85%, a Perugia il 70,54. In Umbria il calo dei votanti è stato contenuto con il 5% in meno. 5,4. Le urne si erano aperte dalle 7.00  se si sono chiuse alle 23.00.  Si sono aperte stamattina (5 giugno) le urne in sei comuni del ternano per rinnovare sindaci e consigli comunali.  Si vota ad Amelia, Montecastrilli,  Avigliano Umbro, Otricoli, Parrano e Castel Giorgio. Ecco tutte le liste e i candidati 

Amelia - Lista SinistrAmelia (candidato sindaco Nadia Moretti): Gino Biribandi, Benedetta Caderigi, Ivano Ceccarelli, Lia Ceccarelli, Tania Ceccarelli, Stefania Esposito, Salvatore Farini, Luciano Marini, Rino Massarelli, Ugo Rosati, Siretto Sparnaccini e Ilenia Zara.

Movimento 5 Stelle (candidato sindaco Gianfranco Chieruzzi): Luca Asciutti, Romano Banella, Stefano Baroncini, Roberta Boccacci, Giuseppa Giuffrida, Lorella Maroni, Marco Monzi, Gabriele Petichini, Marco Piciucchi, Andrea Proietti Scorzoni, Maria Stella Satolli, Massimiliano Spaziani, Romina Valeri e Giuseppina Mancini.

Vivere Amelia (candidato sindaco Riccardo Maraga): Laura Dimiziani, Claudia Dionisi, Patrizia Fiorentini, Antimo Giuliani, Marco Tomassini, Giampiero Stentella, Luciano Renzi, Marco Rubini, Fabio Miliacca, Remo Pernazza e Paolo Gatti, Teresa Di Lernia, Giancarlo Guerrini, Valentina Tartamelli, Domenico Nicotera e Maria Chiara Conocchia.

Per Amelia (candidato sindaco Laura Pernazza): Andrea Nunzi Andrea, Luciano Chieruzzi, Claudia Della Rosa, Elisa Di Nicola, Bianca Fieri, Francesca Romana Fortunati, Massilimiliano Galli, Giovanni Gatti detto Gianni, Tamara Grilli, Bruno Guerrini, Donatella Pernazza, Stefania Perotti, Leonardo Pimpinelli, Federica Proietti, Alvio Proietti Scorsoni, Antonella Sensini.

Amelia 2016 (candidato sindaco Raffaele De Lutio): Alessia Angeloni, Massimo Castellani, Silvana Castellani Perelli, Giulio Mancini, Goffredo Miliacca, Anna Claudia Orlandi, Maurizio Pulcianese, Giorgio Sgrigna, Luca Quintilio Valentini Marano, Michela Viola, Michele Torelli, Franca Gazzani e Zannotti Fernanda

Otricoli - Insieme è possibile (candidato sindaco Francesco Bussoletti): Franco Telloni, Andrea Scaglia, Manila Marchese, Anselmo Savina, Valerio Galliani, Susanna Proietti, Maurizio Mencarelli, Graziella Bussoni, Vittore Finistauri e Alessandro Leonelli.

Certezza e futuro (candidato sindaco Antonio Liberati): Nico Nunzi, Gianni Cifoletti, Francesca Lazzarini, Alessandro Fani, Matteo Ferramondo, Giorgio Fontana, Donatella Leonelli, Eligio Marazza, Andrea Pagliaro, Federica Pelosi.

Avigliano Umbro - Avigliano Umbro insieme (candidato sindaco Luciano Conti): Manlio Bertoldi, Luca Cricchi, Daniele Gentili, Luca Longhi, Cesare Mecarelli, Maria Grazia Mechelli, Angelo Melari, Fabio Pacifici, Roberto Pacifici, Silvia Sensini.

Aria nuova per Avigliano (candidato sindaco Daniele Marcelli): Roberto Morelli, Simone Pelini, Andrea Ranieri, Raffaele Antonini, Antony Mariani, Luca Proietti Scorsoni, Luciano Bucalossi, Manuela Piacenti.

Parrano - Parrano bene comune (candidato sindaco Valentino Filippetti): Leonardo Marcacci, Anna Maria Mechelli, Andrea Morcellini, Marcello Moretti, Sistina Sabellico, Tedeschini Isabella e Marco Trippella.

Libertà e Cambiamento (candidato sindaco Laura Duranti): Michele Bonchio, Giacomo Giulietti, Alessandro Marenghi, Laura Miscetti, Valentina Picconi, Francesca Servili, Enrico Tedeschini, Roberto Todini.

Montecastrilli - Montecastrilli siamo noi (candidato sindaco Emanuele Capradossi): Lara Altobelli, Lucilla Bettarelli, Marta Bettelli, Mario Cardoni, Roberto Manoni, Isabel Cristina Minielli, Andrea Daragnani, Anna Maria Pugnaloni, Maria Augusta Mancini, Emiliano Francia.

Insieme per il bene comune (candidato sindaco Fabio Angelucci): Diego Ceccarelli, Luca Raggi, Benedetta Baiocco, Tatiana Crespi, Riccardo Aquilini, Fabrizio Finistauri, Claudia Sensini, Federica Ferrotti, Francesco Rafanelli, Doris Antonini, Sergio Bernarducci, Andrea Carissimi.

Lega Nord (candidato sindaco Sabina Accorroni): Lorenzo Mazzola, Francesco Grespi, Claudia Chiappini, Fabio Petrucci, Luigi Fiorentino, Manila Battisti, Francesco Agnetti, Nelly Laureti, Stefano Antonietti, Anna Rita Cruccolo, Marcello Buccheri, Piero Cancelli.

Castel Giorgio - Progetto futuro (candidato sindaco Claudio Tarmati): Gabriele Anselmi, Fabrizio Batella, Simone Cinque, Rolando Equitani, Cristiano Federici, Raffaele Fiani, Roberto Morucci, Enrico Pacetti, Barbara Salvati, Marco Taschini.

Con i cittadini per Castel Giorgio (candidato sindaco Andrea Corritore): Tonino Cardinali, Fausto Fabiani, Chiara Germani, Annalisa Giulietti, Francesco Messina, Maria Teresa Nulli, Claudio Serafinelli, Fabrizio Ceccarini.

Democrazia e progresso (candidato sindaco Rodolfo Proietti): Luca Campanelli, Renzo Caprasecca, Marianna Cordelli, Pancrazio Lazzarini, Domenico Messina, Roberto Pacetti, Renato Giorgio Pagnini, Maria Cristina Pepe, Enzo Prudenzi.

Cambiamo Castel Giorgio (candidato sindaco Andrea Garbini): Gianpaolo Paglialunga, Nazzareno Ceccarelli, Luca Iachini, Christian Montesanti, Simone Plutoni, Silvio Rapaccini, Minimo Ronchini, Federica Santi, Sauro Santinami e Fabrizio

Published in Cronaca

CALVI DELL'UMBRIA - Si è svolta venerdì 13 maggio la tradizionale processione per le vie cittadine in onore del patrono San Pancrazio. L’evento religioso rientra nel programma dei festeggiamenti iniziati l’11 maggio e che culmineranno nella sfida equestre di domenica prossima con la Giostra delle Contrade. La Festa di S. Pancrazio rappresenta l’evento più importante per tutta la comunità calvese, che si riunisce in quei giorni per riaffermare le proprie radici e tradizioni. E’ una tradizione che si ripete almeno dall’inizio del XIII secolo senza aver mai subito interruzioni e ruota attorno alla figura di San Pancrazio, rappresentato dai quattro Signorini e dai quattro Stendardi. I Signorini sono bambini vestiti da soldato romano che impersonano San Pancrazio, martirizzato all’età di 14 anni, mentre gli Stendardi sono dei grandi drappi di seta su cui è dipinta l’immagine del Santo. Essi sono sorretti dai Gonfalonieri, gli altri protagonisti della Festa. La Festa aveva anche un significato politico ed economico, oltre a quello religioso: infatti essa ancora celebra il possesso da parte della Comunità Calvese della cima del Monte Rosaro, ora Monte San Pancrazio, conteso con il vicino castello di Poggio di Mezzo, oggi Poggio di Otricoli. 

San Vittore a Otricoli - A Otricoli invece si è rinnovata sempre il 13 maggio lungo le sponde del Tevere il tradizionale “Sbarco di San Vittore”, patrono e protettore di Otricoli. Intorno alle 21.00 A bordo di una barca con fiaccole e torce la figura del santo ha risalito il fiume ed è arrivata fino al porticciolo dove sbarca fra i fedeli. Non appena la statua arriva sul suolo natio inizia la rappresentazione del martire; grazie a una imponente scenografia e minuziosi costumi dell’età romana, vengono riprodotte tutte le indicibili torture affrontate dal giovane soldato convertitosi alla fede cristiana rinnegando le divinità venerate dall’Impero.

Con Vittore viene torturata una giovane cristiana, Santa Corona. Gli angeli compaiono dalle nuvole per lenire il dolore dei sacrificati, finché la morte non farà risorgere entrambi nella vita eterna in Paradiso. A conclusione del martirio, quando la testa mozzata del Santo precipita per le gradinate del patibolo, il narratore assicura la sua protezione agli otricolani di duratura fedeltà. Inizia così la camminata dei fedeli in processione verso la Chiesa Collegiata al vertice dell’altura del paese, su un sentiero tracciato da lumini e fiaccole.

 

Published in Cultura e Spettacolo

Amelia – Adesso è ufficiale. Dopo i tentennamenti dei giorni scorsi altre due liste con altrettanti candidati sono state presentate in vista delle amministrative del 5 giugno. A Maraga, Pernazza e Chieruzzi si aggiungono Nadia Antoni con una lista di siniosyta e Raffaele de Lutio di una lista civica. Si vota anche a Otricoli, dove il Comune è commissariato, Montecastrilli, Avigliano Umbro, anche qui un commissario, Parrano e Castelgiorgio.

Ecco tutti i candidati:

Amelia - Lista SinistrAmelia (candidato sindaco Nadia Moretti): Gino Biribandi, Benedetta Caderigi, Ivano Ceccarelli, Lia Ceccarelli, Tania Ceccarelli, Stefania Esposito, Salvatore Farini, Luciano Marini, Rino Massarelli, Ugo Rosati, Siretto Sparnaccini e Ilenia Zara.

Movimento 5 Stelle (candidato sindaco Gianfranco Chieruzzi): Luca Asciutti, Romano Banella, Stefano Baroncini, Roberta Boccacci, Giuseppa Giuffrida, Lorella Maroni, Marco Monzi, Gabriele Petichini, Marco Piciucchi, Andrea Proietti Scorzoni, Maria Stella Satolli, Massimiliano Spaziani, Romina Valeri e Giuseppina Mancini.

Vivere Amelia (candidato sindaco Riccardo Maraga): Laura Dimiziani, Claudia Dionisi, Patrizia Fiorentini, Antimo Giuliani, Marco Tomassini, Giampiero Stentella, Luciano Renzi, Marco Rubini, Fabio Miliacca, Remo Pernazza e Paolo Gatti, Teresa Di Lernia, Giancarlo Guerrini, Valentina Tartamelli, Domenico Nicotera e Maria Chiara Conocchia.

Per Amelia (candidato sindaco Laura Pernazza): Andrea Nunzi Andrea, Luciano Chieruzzi, Claudia Della Rosa, Elisa Di Nicola, Bianca Fieri, Francesca Romana Fortunati, Massilimiliano Galli, Giovanni Gatti detto Gianni, Tamara Grilli, Bruno Guerrini, Donatella Pernazza, Stefania Perotti, Leonardo Pimpinelli, Federica Proietti, Alvio Proietti Scorsoni, Antonella Sensini.

Amelia 2016 (candidato sindaco Raffaele De Lutio): Alessia Angeloni, Massimo Castellani, Silvana Castellani Perelli, Giulio Mancini, Goffredo Miliacca, Anna Claudia Orlandi, Maurizio Pulcianese, Giorgio Sgrigna, Luca Quintilio Valentini Marano, Michela Viola, Michele Torelli, Franca Gazzani e Zannotti Fernanda

Otricoli - Insieme è possibile (candidato sindaco Francesco Bussoletti): Franco Telloni, Andrea Scaglia, Manila Marchese, Anselmo Savina, Valerio Galliani, Susanna Proietti, Maurizio Mencarelli, Graziella Bussoni, Vittore Finistauri e Alessandro Leonelli.

Certezza e futuro (candidato sindaco Antonio Liberati): Nico Nunzi, Gianni Cifoletti, Francesca Lazzarini, Alessandro Fani, Matteo Ferramondo, Giorgio Fontana, Donatella Leonelli, Eligio Marazza, Andrea Pagliaro, Federica Pelosi.

Avigliano Umbro - Avigliano Umbro insieme (candidato sindaco Luciano Conti): Manlio Bertoldi, Luca Cricchi, Daniele Gentili, Luca Longhi, Cesare Mecarelli, Maria Grazia Mechelli, Angelo Melari, Fabio Pacifici, Roberto Pacifici, Silvia Sensini.

Aria nuova per Avigliano (candidato sindaco Daniele Marcelli): Roberto Morelli, Simone Pelini, Andrea Ranieri, Raffaele Antonini, Antony Mariani, Luca Proietti Scorsoni, Luciano Bucalossi, Manuela Piacenti.

Parrano - Parrano bene comune (candidato sindaco Valentino Filippetti): Leonardo Marcacci, Anna Maria Mechelli, Andrea Morcellini, Marcello Moretti, Sistina Sabellico, Tedeschini Isabella e Marco Trippella.

Libertà e Cambiamento (candidato sindaco Laura Duranti): Michele Bonchio, Giacomo Giulietti, Alessandro Marenghi, Laura Miscetti, Valentina Picconi, Francesca Servili, Enrico Tedeschini, Roberto Todini.

Montecastrilli - Montecastrilli siamo noi (candidato sindaco Emanuele Capradossi): Lara Altobelli, Lucilla Bettarelli, Marta Bettelli, Mario Cardoni, Roberto Manoni, Isabel Cristina Minielli, Andrea Daragnani, Anna Maria Pugnaloni, Maria Augusta Mancini, Emiliano Francia.

Insieme per il bene comune (candidato sindaco Fabio Angelucci): Diego Ceccarelli, Luca Raggi, Benedetta Baiocco, Tatiana Crespi, Riccardo Aquilini, Fabrizio Finistauri, Claudia Sensini, Federica Ferrotti, Francesco Rafanelli, Doris Antonini, Sergio Bernarducci, Andrea Carissimi.

Lega Nord (candidato sindaco Sabina Accorroni): Lorenzo Mazzola, Francesco Grespi, Claudia Chiappini, Fabio Petrucci, Luigi Fiorentino, Manila Battisti, Francesco Agnetti, Nelly Laureti, Stefano Antonietti, Anna Rita Cruccolo, Marcello Buccheri, Piero Cancelli.

Castel Giorgio - Progetto futuro (candidato sindaco Claudio Tarmati): Gabriele Anselmi, Fabrizio Batella, Simone Cinque, Rolando Equitani, Cristiano Federici, Raffaele Fiani, Roberto Morucci, Enrico Pacetti, Barbara Salvati, Marco Taschini.

Con i cittadini per Castel Giorgio (candidato sindaco Andrea Corritore): Tonino Cardinali, Fausto Fabiani, Chiara Germani, Annalisa Giulietti, Francesco Messina, Maria Teresa Nulli, Claudio Serafinelli, Fabrizio Ceccarini.

Democrazia e progresso (candidato sindaco Rodolfo Proietti): Luca Campanelli, Renzo Caprasecca, Marianna Cordelli, Pancrazio Lazzarini, Domenico Messina, Roberto Pacetti, Renato Giorgio Pagnini, Maria Cristina Pepe, Enzo Prudenzi.

 Cambiamo Castel Giorgio (candidato sindaco Andrea Garbini): Gianpaolo Paglialunga, Nazzareno Ceccarelli, Luca Iachini, Christian Montesanti, Simone Plutoni, Silvio Rapaccini, Minimo Ronchini, Federica Santi, Sauro Santinami e Fabrizio

Published in Cronaca

OTRICOLI - Antonio Liberati torna in pista e a 10 anni dalla sua ultima vllta riprova a diventare di nuovo sindaco. Guiderà una lista civica " Certezza è futuro" nella quale ci sarà anche l'ex sindaco Nico Nunziata ma non Cristiano Ceccotti che si prende un periodo di riposo.  "E' una nuova esperienza, svincolata da specifici riferimenti partitici" puntualizza Liberati che ha presentato i componenti della lista.

Oltre a Nunzi ci sono gli ex consiglieri comunali Cifoletti Gianni, Lazzarini Francesca e Fani Alessandro, mentre gli altri candidatimono Ferramondo Matteo, Fontana Giorgio, Leonelli Donatella, Marazza Eligio, Pagliaro Andrea, Pelosi Federica. "Ringraziamo - dice Liberati - sia i presentatori della lista, Ceccotti Cristiano e Rampiconi Barbara, che i numerosi sottoscrittori recatisi in questi giorni in municipio. Il nostro intento è quello di applicare nella vita amministrativa le competenze e le professionalità dimostrate con grande partecipazione di spirito e servizio nella quotidianità, considerando la politica non una incarnazione di personalismi ed egoismi bensì mezzo di servizio verso i cittadini e per fare il bene del paese". 

Published in Cronaca

OTRICOLI – (redazione) - La Sensibilità Chimica Multipla (MCS) è il tema dell’incontro organizzato da Isde Terni (International Scientific Doctors for Environment ) e comitato umbro MCS, con il patrocinio del Comune di Otricoli per sabato 7 maggio, alle 17.30, in sala del Consiglio comunale. Relatore sarà Massimo Formica, neurologo, psicoterapeuta, presidente Isde della provincia di Terni che parlerà della malattia e del pericolo delle esposizioni ai pesticidi e ad altre sostanze chimiche. “La MCS – spiegano i promotori - è una malattia ambientale, di natura fisica, immuno-neuro-tossicainfiammatoria, ancora poco conosciuta. Si manifesta con una progressiva sensibilizzazione alle sostanze chimiche, si comporta come un’allergia pur non essendo tale, è altamente invalidante, si evolve ad andamento cronico, può colpire chiunque, a qualsiasi età e a qualsiasi ceto sociale”.

Published in Cronaca

CALVI DELL’UMBRIA (redazione) – Ha raggiunto il 65% la raccolta differenziata con il nuovo sistema porta a porta a Calvi e Otricoli. Ne hanno dato notizia il presidente dell’Asm Carlo Ottone, il sindaco di Calvi Guido Grillino e il commissario straordinario di Otricoli Lucia Raffaella Palma in occasione dell’inaugurazione di ieri del nuovo centro comunale di raccolta rifiuti.

Al taglio del nastro dell’impianto situato a San Pietro di Otricoli c’erano anche Andrea Disanto di Ati4 Umbria e i ragazzi delle scuole del territorio. Nel centro comunale di raccolta potranno essere conferiti i rifiuti differenziati e quelli delle utenze non domestiche, fino a 30 chili per azienda, del territorio calvese-otricolano.

Oltre a plastica, carta e cartone, vetro, alluminio e organico, si potranno portare anche altri tipi di rifiuti, come gli oli vegetali e animali, tutti i tipi di ingombranti (suppellettili, divani, tavoli), tutti i tipi di Raee, sia grandi che piccoli, come frigoriferi, lavastoviglie, phon e altro, le vernici, i pneumatici, i medicinali scaduti, le pile e batterie, i tubi al neon e i rifiuti inerti. Anche nel nuovo centro si potrà usufruire degli sconti sulla Tari attraverso la propria tessera sanitaria. L’apertura è prevista il lunedì dalle 8.00 alle 12.00, il giovedì dalle 14.00 alle 18.00 e il sabato dalle 8.00 alle 12.00.

Published in Ambiente

OTRICOLI – L'Usd Otricoli Calcio Leoni Gialloblu festeggia un importante momento nella sua giovane vita: l'affiliazione con la Carpi Football Academy. E per l'occasione mercoledì 13 aprile organizza la 'Festa dell'Affiliazione', a partire dalle 15.45 presso gli impianti sportivi dell'Ortera a Otricoli.

“Siamo la prima società umbra a entrare nel mondo della Carpi Football Academy – sottolinea il presidente della società, Francesco Nunzi –. Per noi è un momento importante, in quanto i nostri ragazzi con tale affiliazione potranno avere un supporto ulteriore dal punto di vista tecnico, ma soprattutto vivere momenti che andranno ad arricchire il loro bagaglio di esperienze. Quello che ci interessa non è costruire dei campioni, ma far sì che i bambini pratichino sport e acquisiscano il senso di appartenenza e il significato dello stare insieme”. Proprio per questo i dirigenti dell'Usd Otricoli Calcio Leoni Gialloblu hanno scelto di effettuare l'affiliazione alla Carpi Football Academy. “C'è una sintonia comune nel modo di concepire lo sport e questo per noi è fondamentale”, sottolinea ancora Nunzi.

Nata nel settembre 2014 con 20 elementi, trascinata dall'entusiasmo dei ragazzi, dei genitori e dei dirigenti l'Usd Otricoli Calcio Leoni Gialloblu conta oggi 56 bambini. “Un risultato che sarebbe stato difficile da raggiungere senza l'impegno di tutti i dirigenti che hanno collaborato e collaborano a questo progetto” sottolinea Nunzi. “Dire che sono soddisfatto – afferma Stefano Scanni, responsabile della scuola calcio – è riduttivo in quanto in meno di due anni siamo cresciuti nel numero degli iscritti di quasi il 100%, a testimonianza che avevamo visto giusto, che lavoro e professionalità pagano e ora il nostro progetto si arricchisce di qualità e ulteriore professionalità”.

L'affiliazione con la Carpi Football Academy, infatti, comporterà la possibilità di partecipare ai corsi di formazione per i dirigenti e gli allenatori e l'opportunità di allenamenti con tecnici della società emiliana per i ragazzi. “Abbiamo già svolto una seduta di allenamento – racconta il presidente dell'Usd Otricoli Calcio Leoni Gialloblu – e presto realizzeremo un incontro con un mental coach messo a disposizione dal Carpi. Inoltre i ragazzi avranno la possibilità di partecipare ai campi estivi organizzati dalla Carpi Football Academy”.

Nel corso della 'Festa dell'Affiliazione' sarà illustrato il nuovo progetto della società otricolana alla presenza dei dirigenti della Carpi Football Academy – Alvaro Riva (coordinatore aree progetto), Andrea Tocchi e Valentino Cristofalo – e di rappresentanti della Federcalcio umbra. E dopo le parole, spazio al calcio giocato con le tre amichevoli in programma: i Pulcini Misti dell'Usd Otricoli Calcio Leoni Gialloblu affronteranno il Calvi, i Piccoli Amici scenderanno in campo con la Maglianese e gli Esordienti con l'Ortana. (ufficio stampa Otricoli calcio) 

Published in Sport

OTRICOLI –  22 marzo – E’ fissato al 30 marzo il termine ultimo per presentare domanda ai fini della gestione della piscina comunale di San Martino. Ne dà notizia l’amministrazione che ha emanato un bando della durata di tre anni per affidare a privati la gestione e manutenzione degli impianti composti da due vasche, un impianto da beach volley ed alcuni edifici per spogliatoi e servizio bar. Al bando possono partecipare tutti i soggetti in regola con le norme nazionali e le associazioni o società sportive abilitate alla conduzione di impianti sportivi.

Published in Sociale

OTRICOLI (redazione) – Farà tappa all’area archeologica di Ocricolum la puntata di Linea Verde in programma domenica 6 marzo. Patrizio Roversi e Daniela Frolla, i due conduttori della trasmissione Rai, arriveranno a Otricoli seguendo il percorso del Tevere, dal Monte Fumaiolo fino all’area archeologica. Durante la trasmissione verranno messe in risalto le campagne della zona, le attività economiche legate all’agricoltura e alle produzioni agroalimentari e si racconterà la storia del rapporto fra l’antica Ocricolum e il Tevere. A chiusura della puntata, all’antico porto dell’olio sul Tevere, un assaggio di piatti della ormai persa cucina papalina, come l’anguilla affogata nella Vernaccia, citata da Dante nel Purgatorio, e quelli invece ancora attuali della tradizione popolana come le ciriole con i piselli.

Published in Cultura e Spettacolo

CALVI DELL’UMBRIA (redazione) – “Bimbi in cucina, mamme in classe” si sposta a Calvi dell’Umbria e Otricoli. Il progetto di educazione alimentare rivolto ai bambini dai 5 ai 12 anni promosso dalla delegazione di Terni della Fondazione Umberto Veronesi insieme alla Provincia di Terni e con il contributo della Fondazione Carit farà infatti tappa alla scuola primaria di Otricoli dove i due Comuni hanno promosso l’iniziativa.

L’appuntamento è per domenica prossima dalle 10.00 alle 17.00 con i bambini che cucineranno piatti della tradizione italiana e gustose ricette insieme a genitori e al cuoco e divulgatore scientifico Marco Bianchi. L’obiettivo è far conoscere ai più piccoli l’importanza di una giusta alimentazione per la prevenzione dell’obesità e le malattie che troppo spesso ne conseguono. 

Published in Giovani

OTRICOLI (redazione) – Aveva prenotato una casa in montagna per passarci le prossime feste di Capodanno, ma non si era accorto che era tutta una truffa. E’ successo ad un 60enne di Otricoli che dopo aver versato la caparra si è reso conto che l’appartamento prenotato non era di proprietà di colui con il quale aveva trattato. Insomma, si era affittato una casa che era di altri. Una volta resosi conto del raggiro, il 60ennne ha chiamato i carabinieri che non c’hanno messo molto a rintracciare l’autore della truffa.

Così, con un’indagine abbastanza breve, i militari hanno incastrato un 26enne di Somma Vesuviana, vicino Napoli, che è stato denunciato. Il giovane non è nuovo a questo tipo di reati avendo avuto a che fare proprio per questi motivi già più volte con la giustizia. Ma l’attività dei carabinieri contro le truffe on line non si è fermata qui.

I militari hanno infatti denunciato anche un 40enne imprenditore vicentino che, dopo aver ricevuto il corrispettivo per l’acquisto di vari pannelli solari, non ha spedito niente all’acquirente, un 72enne di Amelia. Il consiglia dell’Arma rimane quello di “effettuare transazioni utilizzando possibilmente metodi di pagamento o siti “sicuri” oppure inviare caparre od anticipi solamente dopo aver verificato l’effettiva esistenza e disponibilità in capo al venditore del bene o servizio da acquistare”.

Published in Cronaca

OTRICOLI – Alla fine è rimasto un banco vuoto vicino alla bandiera italiana. Erano passate poco più delle dieci della sera e l’ultimo consigliere se n’era andato dopo il rompete le righe. Da oggi, 22 gennaio, Otricoli non ha più il sindaco. Dopo un anno e otto mesi Domenico Gregori ha rassegnato le dimissioni. Quel banco vuoto era il suo ma anche tutti gli altri scranni resteranno vuoti fino almeno alla fine delle elezioni amministrative che un commissario prefettizio dovrà guidare e organizzare. Sarà a primavera inoltrata, forse maggio, forse prima, dipenderà dalle decisioni del governo.

Giovedì sera ciò che regnava in Consiglio comunale era una grande tristezza e anche un po’ di disorientamento, e a poco è servito l’incitamento dell’ormai ex sindaco ad andare avanti e a non lasciare incompiuto il lavoro. “Guardate con orgoglio a quello che abbiamo fatto in questi quasi due anni”, ha detto Gregori, cercando di spronare un po’ la truppa e di addolcire un tantino l’amara pillola del commissario. Perché alla fine dei conti quello che più bruciava a tutti giovedì sera era il fatto di dover lasciare tutto a metà mandato senza un motivo politico. In un paese in cui nemmeno l’opposizione c’era, fare politica senza intoppi politici veniva quasi naturale.

Chi un anno fa avrebbe mai pensato che invece proprio dentro la maggioranza, dentro l’unica forza politica esistente, covava il germe dell’ “autodistruzione”. Un germe invece spuntato all’improvviso. Gregori, l’ex questore, uomo stimato e apprezzato da tutti e scelto come via privilegiata per proseguire le orme di Nico Nunzi, se ne va. Lascia per aver assunto un prestigioso incarico professionale al quale chiunque avrebbe avuto difficoltà a dire di no e siccome le due cose non erano conciliabili, ha deciso di dimettersi. Giovedì in Consiglio ha ufficializzato quello che tutti già sapevano e che aspettavano di sentir dire da lui.

Certo, non è stato piacevole per i consiglieri e per gli assessori arrivare a quel punto in cui forse, nel profondo dell’animo, speravano di non arrivare, magari per un ripensamento dell’ultimo minuto. Ma quel ripensamento non c’è stato. E non c’è stato nemmeno quello di Cristiano Ceccotti che al sindaco, di cui era vice, glielo aveva già detto a quattrocchi che non gli piacevano le dimissioni, che non se lo sarebbe mai aspettato, che adesso è tutto più complicato. Nemmeno lui c’ha ripensato. L’aveva detto che in Consiglio avrebbe espresso ciò che pensava veramente.

“Non sono d’accordo con le tue dimissioni – gli ha spiattellato in faccia senza mezzi termini – io che ho dato e continuo a dare tantissimo per questa comunità stento ad accettare una cosa del genere. Però non dobbiamo credere che la nostra politica sia terminata, è un inciampo, certo, ma proseguiremo”. Poi Ceccotti ha ringraziato tutti. Le associazioni, i volontari, i gruppi, persino la famiglia e la moglie. Un commiato? “No, no - s’è affettato a rispondere – ho detto ciò che mi sentivo di dire”. E lui sa che adesso il fardello più grande sta sulle sue spalle e che, commissario o non commissario, la gente continuerà a cercare Cristiano.

“Ci sono abituato, è faticoso, lo ammetto, ma io amo Otricoli e i suoi abitanti, tutti, ed è un amore molto profondo”. Adesso arriverà il commissario, al quale Gregori ha lasciato un ente in ordine, con un bilancio sano. “Abbiamo un attivo di oltre centomila euro e tante cose ben avviate e altrettante ben fatte, grazie alla qualità di tutti i ragazzi che hanno lavorato in questi anni”, ha detto con orgoglio Gregori ai consiglieri e alla trentina di persone presenti. Come a dire: il compito del commissario prefettizio non sarà complicato. E poi si tratta di pochissimi mesi.

Corr.Rover.

Published in Cronaca

OTRICOLI – Una resa dei conti che nessuno si aspettava e che con ogni probabilità nessuno avrebbe mai voluto. Anche perché di problemi politici nella maggioranza che amministra la città non risultano esserci, di questioni aperte, serie, nemmeno l’ombra, eppure da stasera, giovedì 21 gennaio qualche questione ci sarà, qualche problema salterà inevitabilmente fuori. Per oggi infatti, alle 21,00, il sindaco Domenico Gregori, ha convocato il consiglio comunale ed ha fissato un solo punto all’ordine del giorno. Le sue dimissioni.

Un atto fortissimo per il paese che aveva scelto l’ex questore come figura di spicco che potesse dare continuità all’opera di Nico Nunzi e che si giovava dell’appoggio e della presenza di un assessore che a Otricoli oggi è più che un politico, un punto di riferimento. Cristiano Ceccotti. Le dimissioni di Gregori arrivano come un fulmine a ciel sereno, una bomba che nessuno avrebbe voluto far scoppiare. Le ragioni, Gregori, le spiegherà al consiglio, ma le ha già anticipate al gruppo di maggioranza.

Se ne va, lascia l’incarico prima della fine del mandato, solo, ed esclusivamente, tiene a specificare, per motivi di lavoro. Sta per assumere un importante incarico in una multinazionale, un’offerta alla quale sarebbe difficile rinunciare sia dal punto di vista professionale che economico. Sia come sia, però, le sue dimissioni un po’ di rammarico l’hanno lasciato.

Ceccotti, per esempio, non l’ha presa bene, qualcun altro tra consiglieri e amministratori, pensa all’addio, sull’onda emotiva della disillusione e il rischio che le dimissioni di Gregori siano un boomerang per il centrodestra non è campato in aria. Si vedrà. E si vedrà soprattutto da cosa succederà giovedì in consigli comunale. Di certo le dimissioni di Gregori danno il via al procedimento per l’indizione di nuove elezioni a primavera, forse a maggio. Questo al momento è l’unico dato certo.

Corrado Roversi

Published in Cronaca
Venerdì, 15 Gennaio 2016 08:29

Otricoli / Si dimette il sindaco Gregori

OTRICOLI (redazione) - Il sindaco Domenico Gregori ha deciso di lasciare prima della fine del suo incarico. La notizia il primo cittadino l’ha comunicata alla giunta e giovedì 21 gennaio la ufficializzerà al Consiglio comunale convocato per prendere atto della decisione ormai presa. Alla base delle dimissioni non ci sarebbero divergenze politiche ma questioni personali legate soprattutto ad attività lavorative.

Emerge poco in queste ore per capire bene quali siano le ragioni di una mossa che ha lasciato perplessi in parecchi sia tra i politici locali che tra i cittadini. Gregori era succeduto infatti alla positiva amministrazione guidata dal sindaco Nico Nunzi al quale, insieme a Cristiano ceccotti, attuale vice sindaco, era riuscito a ricreare un clima di fiducia in paese e a rilanciare soprattutto l’area archeologica di Ocricolum , un gioiello di livello nazionale per molti anni rimasto nell’anonimato.

Gregori raccoglieva l’eredità lasciata da Nunzi e poteva contare sulla presa nel territorio di Ceccotti. C’erano insomma le condizioni migliori per poter amndare avanti e nessun segnale sembrava orientarsi verso direzioni diverse. Invece, improvvise, arrivano le dimissioni dell’ex questore che apre inevitabilmente al commissariamento del comune e all’indicazione di nuove elezioni amministrative che dovrebbero svolgersi a maggio. Giovedì in Consiglio comunque se ne saprà di più.

Published in Cronaca

OTRICOLI (redazione) – Il ministero per i beni culturali ha deciso di premiare Otricoli con lo stanziamento di un fondo da 450mila euro dedicato al parco archeologico di Ocricolum. Le risorse fanno parte di un finanziamento più ampio per altri siti in Umbria e che per la provincia di Terni riguarda anche le Mura di Amelia.

“Con questi soldi, e in stretto coordinamento con la Sovrintendenza – dice il vice sindaco Cristiano Ceccotti – proseguiremo il completamento e il miglioramento dell’area per potenziare la sua vocazione turistica”. Ceccotti loda anche l’impegno della città per la usa area archeologica.

“Lo stanziamento – dice infatti - è anche il giusto riconoscimento al risultati dell’impegno profuso in questi anni dal Comune e soprattutto dai volontari e dalle associazioni che lavorano costantemente alla promozione e alla valorizzazione del sito archeologico”.

Published in Cronaca

OTRICOLI (redazione) –  Favorire la mobilità leggera per gli ingessi e le uscite dalla scuola. E’ con questo obiettivo che l’amministrazione comunale ha approvato il progetto esecutivo di miglioramento di Via Roma. L’intervento, che prevede un importo di 150mila euro, riguarda in particolare il tratto a sud della strada, appena fuori il centro storico.

I lavori interesseranno infatti la realizzazione di un tratto di marciapiede per collegare l’area con il camminamento esistente fino al complesso scolastico delle elementari e medie. “Il progetto – spiega il vice sindaco Cristiano Ceccotti – ci consente di dare la possibilità alle famiglie e ai bambini che lo desiderano di arrivare a scuola a piedi, evitando l’uso dei mezzi a motore e cercando in questo modo di recuperare anche il rapporto tra persone e città”. Il costo totale dell’opera è finanziato per oltre 116mila euro dalla Regione Umbria e per il restante da fondi comunali.

Published in Cronaca

OTRICOLI (redazione) – Giungerà domani alle 15,30 a Otricoli la Madonna di Loreto che farà tappa nella cittadina umbra in occasione della rievocazione del pellegrinaggio in suo onore. La Madonna di Loreto sarà portata in processione alla Collegiata di Santa Maria Assunta dove alle 17,00 verrà celebrata la messa in onore di San Fulgenzio.

"Nell'occasione in cui la Madonna di Loreto nella sua 'peregrinatio' giunge e fa sosta ad Otricoli – afferma il sindaco Domenico Gregori - desidero ringraziare a nome dell'intera comunità tutti coloro che ci stanno permettendo di vivere la grande emozione che l'evento, con il dono di un momento religioso di viva partecipazione del percorso lauretano, si accinge a regalarci e che la nostra comunità, al fianco del parroco don Lisnardo, è pronta a ricevere con tutto il calore del quale è capace."

La tappa otricolana fa parte dell’iniziativa, all’interno del programma del Giubileo della Misericordia, promossa dalla Conferenza Episcopale Marchigiana, unitamente alla Delegazione Pontificia di Loreto, in collaborazione con l’Opera Romana Pellegrinaggi, per riportare all’attualità la memoria del pellegrinaggio che, nei secoli, univa Roma, cuore della cristianità, e Loreto, dove si venera la Santa Casa Nazaretana di Maria.

Il viaggio della Madonna di Loreto è iniziato ieri dalla Chiesa di San Salvatore in Lauro e durerà fino al 10 dicembre ripercorrendo tutto il tracciato della cinquecentesca Via Lauretana ed arrivando in Piazza San Pietro dove la Madonna riceverà la benedizione di Sua Santità. Quindi procederà attraverso il Lazio, l’Umbria e le Marche, giungendo infine al Santuario di Loreto. 

Published in Sociale

OTRICOLI (redazione) - Manfricoli al pomodoro, padellaccia, fallone, fregnacce e pizzole, sono solo alcuni tra i piatti tipici locali che la cittadina esporrà venerdì prossimo al grande pubblico in occasione della trasmissione Mediaset “Ricette all’italiana” condotta da David Mengacci e Michela Coppa in viaggio tra i sapori e le tradizioni italiane. In Piazza Borgo ci saranno anche l’olio e il vino, i formaggi, i salumi e alcuni piatti antichi, oggi non più in uso ma che saranno riproposti dalla pro loco, organizzatrice insieme al Comune, come ad esempio i ceci cotti con le castagne che affondano le loro radici nella cultura contadina.

In programma anche l’esibizione delle legioni, dei gladiatori e delle ballerine romane che compongono gli scenari dell’evento AD 168 riguardante le ricostruzioni imperiali in programma ogni anno all’area archeologica di Ocricolum, ma anche lo spettacolo musicale della Tuna dell’Assunta e dei tamburini di Poggio di Otricoli. In piazza ci saranno il sindaco Domenico Gregori, il vice sindaco Cristiano Ceccotti, il presidente della pro loco Paolo Francucci, i produttori locali e tutte le associazioni del territorio.    (ptn)

Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI - Il Comune di Otricoli ha aderito al progetto “Torno subito” promosso dalla Regione Lazio. Il programma, finanziato con fondi europei, prevede che i giovani partecipanti effettuino un periodo di formazione al di fuori dei confini regionali dai tre ai sei mesi e che analogo periodo debbano trascorrerlo in un ente, associazione, azienda o altro partner con la sede legale fuori dai confini regionali. “Torno subito" è rivolto ai giovani residenti nel territorio regionale che abbiano un’età compresa fra i 18  e i 29 anni.

Published in Brevi
Lunedì, 21 Settembre 2015 17:26

Otricoli / Nuovi parcheggi per disabili

OTRICOLI - L’amministrazione comunale ha deciso la creazione di tre nuovi posti auto riservati ai disabili al centro storico e vicinanze. Il provvedimento è stato ufficializzato con un’ordinanza della polizia municipale che dà seguito alla decisione della giunta comunale. I tre posti saranno ricavati al parcheggio di Via Roma, al parcheggio di Via del Mulino e al parcheggio di Strada Cerquacupa. 

Published in Brevi
Lunedì, 07 Settembre 2015 16:20

Otricoli / La grande Roma a "Ocricolum AD 168"

OTRICOLI (redazione) - Le atmosfere dell’antica Roma rivivono anche quest’anno nella quarta edizione di “Ocricolum AD 168” in programma il 12 e 13 settembre al parco archeologico di Otricoli. Organizzato dall’associazione culturale Ocricolum, in collaborazione con Comune e pro loco, l’edizione 2015 sarà all’insegna della riscoperta della storia, dell’approfondimento archeologico e della gastronomia locale.

Un viaggio a ritroso nel tempo fino all’epoca dell’imperatore Marco Aurelio e un’occasione per rivivere gli ambienti, le atmosfere e la vita di un municipio romano del II° sec d.C. All’ingresso del parco si potranno cambiare le monete e poi giungere fino alle sponde del Tevere dove, grazie alla ricostruzione dell’antico “Porto dell’Olio”, si potranno rivivere i momenti di vita di un approdo fluviale con imbarcazioni, magazzini e taverne che serviranno mulsum e pietanze del tempo.

“Le presenze in questi ultimi anni sono state notevoli – commenta il vice sindaco Cristiano Ceccotti – grazie anche ad Ocricolum AD 168, il parco archeologico è diventato una tappa fondamentale nella filiera turistica regionale”. Ceccotti sottolinea anche l’impegno dei volontari. “In un momento di particolare difficoltà economica  - dichiara infatti - il volontariato e l'associazionismo rappresentano un elemento fondamentale perché il turismo nel nostro territorio cresca ancora di più e venga diffusa non solo cultura ma anche consapevolezza e importanza della nostra storia all'interno della comunità locale”.  Ulteriori info https://www.facebook.com/otricoli.eventi?fref=ts  (Ptn)

Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI (redazione) – Venerdì 7 agosto inizia la tre giorni di Vinotricolando, la rassegna organizzata dal Comune che nel centro storico del paese offrirà un mix affascinante di musica, vino, prodotti tipici e divertimento. L’edizione 2015 sarà dedicata al ciliegiolo grazie alla collaborazione dell’associazione die produtturi locali che venerdì 7 agosto darà vita a un convegno organizzato dai produttori di ciliegiolo con l’obiettivo di presentare i buoni risultati degli ultimi anni della viticoltura del territorio caratterizzato da questa tipologia di vitigno sviscerando le criticità e i punti di forza del settore. Esperti e produttori si confronteranno sulle potenzialità del ciliegiolo che un consorzio di produttori locali recentemente nato sta cercando di promuovere a livello regionale e nazionale. Vinotricolando si svolgerà nel centro storico abbinando vini prodotti dalle cantine del territorio ad antichi sapori tra musica, spettacoli, storia e prelibatezze locali. Saranno oltre 50 i tipi di vino da degustare in 15 punti ristoro, tra cui un antico mulino del 1600, forni medievali e antiche cantine riscoperte per l'occasione. Oltre al vino ci saranno anche alcuni piatti tipici della tradizione locale come il fallone otricolano, la barbazza con la salvia, i formaggi e i salumi locali, gli spiedini, gli arrosticini di pecora, le fave con pancetta e le lumache all'otricolana. La manifestazione aderisce al circuito Calici di Stelle. L'ultima serata sarà dedicata anche alle stelle grazie ad un potente telescopio installato per l'occasione nella piazzetta comunale. Vinotricolando è organizzato dall'amministrazione comunale in collaborazione con la Proloco locale e altre associazioni di categoria come Confcommercio, Confartigianato, Confesercenti, Confederazione Italiana Agricoltori e Camera di Commercio, oltre all’Associazione Italiana Sommelier di Terni, al Movimento Turismo del Vino dell’Umbria, all’Associazione Italiana Celiachia Umbria e al Comitato per la vita Daniele Chianelli.  

Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI (redazione) - Cibo, vino e costume tra Alto e Basso Medioevo è il tema del convegno in programma domani a Otricoli all’osteria delle Corbacchiole a  cura   della Condotta Slow Food Terre dell’Umbria Meridionale e del Comune. Al convegno si parlerà dei modelli enologici, alimentari e di costume, in particolar modo dei prodotti legati al territorio con proposte di piatti medioevali. Si tratta – spiega il vice sindaco Cristiano Ceccotti - di un originale viaggio nel tempo con la ricostruzione di modelli gastronomici che oggi assumono il valore di una riproposizione storica di grande interesse, alla scoperta di saperi e sapori dimenticati, pur nell’irrinunciabile confronto con la realtà di oggi”.

Il convegno aprirà la manifestazione “Giornate Medioevali” in programma a Poggio di Otricoli dal 17 al 19 luglio ed incentrata sulla rievocazione del Breve Apostolico di Papa Leone X. Nel corso della tre giorni, organizzata dall’associazione Castrum Podii Meddii, sarà possibile vedere in ogni vicolo personaggi pittoreschi che accoglieranno i visitatori tra giochi, musica, danze e spettacoli itineranti, in un’atmosfera di grande festa. In programma anche animazioni per le vie del paese con la rievocazione delle arti e dei mestieri, mostre d’arte, corner  informativi con materiale storico-divulgativo, forni basati su strutture realmente esistenti e menù tipici e diversi per ogni zona del paese.  (ptn)

Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI (redazione) - Si chiama contratto di locazione agevolato a canoni concordati la misura introdotta dal Comune di Otricoli per aiutare le famiglie a trovare una casa e sostenere quelle maggiormente in difficoltà. Il provvedimento riprende la nuova normativa regionale ed è frutto di un accordo sindacale tra le associazioni maggiormente rappresentative di proprietari di casa (Asspi Ape, Confedilizia, Apcc di  Terni), i sindacati degli inquilini (Sunia , Uniat, Sicet) e il Comune di Otricoli.

“Il contratto di locazione a canone concordato – spiega l’assessore e vice sindaco Cristiano Ceccotti - è sicuramente la tipologia di locazione più vantaggiosa dal punto di vista fiscale che l’impianto normativo nazionale prevede. I due vantaggi principali sono una durata più breve ed agevolazioni fiscali. E’ una misura importante – osserva ancora Ceccotti – soprattutto in questa perdurante crisi che si ripercuote negativamente sui redditi familiari e sull’occupazione.

Come amministrazione abbiamo ritenuto particolarmente utile attivare ogni possibile canale per aiutare le famiglie e andare incontro alle esigenze abitative con vantaggi per tutti”. Per il calcolo degli affitti il territorio comunale è stato  suddiviso in zone urbane omogenee, cioè aree aventi caratteristiche simili per valori di mercato, dotazioni infrastrutturali (trasporti pubblici, verde pubblico, servizi scolastici e sanitari), tipologie edilizie (categorie e classi).

Per ogni area gli accordi territoriali prevedono  un valore minimo e un valore massimo del canone considerando la categoria catastale, lo stato manutentivo dell’immobile, eventuali pertinenze, presenza di spazi comuni, dotazioni di servizi tecnici, presenza di mobilio. In base a tutti questi parametri si calcola il canone annuo o mensile.

Published in Cronaca

OTRICOLI –  La cultura del cibo, in particolare del pane e dell’olio nelle ricette della tradizione contadina, è il tema del convegno in programma venerdì 10 luglio alle 16.30 alla società Mutuo Soccorso di Otricoli. Il convegno, organizzato dall’amministrazione comunale in collaborazione con la Condotta Slow Food Terre dell’Umbria meridionale,  ha come obiettivo la valorizzazione delle tradizioni una politica di sviluppo che valorizzi l’agroalimentare e il turismo come settori strategici della ripresa.

“L'iniziativa – spiega l’assessore e vice sindaco Cristiano Ceccotti - nasce dall'idea di ritrovare le tracce del nostro passato attraverso una rivalutazione della gastronomia otricolana.  Auspichiamo una maggiore propensione delle istituzioni ad investire con determinazione e con progetti concreti in queste risorse per noi naturali”. Il convegno fa da prologo ad una delle più antiche tradizioni otricolane, la Sagra della fregnaccia e della pizzola che si terrà nel centro storico dal 10 al 12 luglio, organizzata dalla società Mutuo Soccorso in collaborazione con la pro loco. Fregnaccia e pizzola sono piatti semplici e gustosi, preparati con acqua, farina e olio extravergine di oliva ai quali vengono aggiunti prodotti locali, in particolar modo il formaggio di otricoli. 

Corrado Roversi
Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI - Sono iniziati il 9 e termineranno il 17 maggio i festeggiamenti in onore dei Santi Patroni Vittore e Fulgenzio ad Otricoli curati dall’associazione Festeggiamenti San Vittore. In programma iniziative di natura religiosa e folkloristica come la suggestiva processione notturna del 13 maggio, con la rievocazione del martirio del santo. La sera del 13 la comunità otricolana si dà appuntamento sulle sponde del Tevere per la rievocazione del martirio di San Vittore la cui salma, narra la leggenda, partita dalla Siria ricomparve sulle rive del fiume dove oggi è eretta una chiesa settecentesca addossata ai ruderi del convento benedettino. Durante la rievocazione la statua del santo a bordo di una barca risale la corrente scortata da fiaccole e torce con centinaia di fedeli e turisti che assistono alla manifestazione organizzata nell’area archeologica di Ocricolum. 

A mettere in scena l’evento sarà come ogni anno l’associazione culturale Ocricolum che inscenerà la rievocazione dell’approdo della nave con le spoglie del santo e la successiva processione fino al centro del paese. La rievocazione è ambientata nel 168 d.c., anno della morte di San Vittore e vive di diversi momenti. Particolarmente suggestivo è il passaggio delle spoglie del santo che, raccolte sul Tevere dai legionari romani, vengono affidate ai confratelli della Otricoli di oggi per la processione verso il centro della città moderna in un ideale continuum temporale che simboleggia l’eterna devozione di una comunità verso il suo santo protettore.

A conclusione del martirio, quando la testa mozzata del Santo precipita per le gradinate del patibolo, il narratore assicura la sua protezione agli otricolani di duratura fedeltà. Inizia così la camminata dei fedeli in processione verso la chiesa Collegiata al vertice dell’altura del paese su un sentiero tracciato da lumini e fiaccole. Il 14 maggio ancora spazio alle celebrazioni religiose in onore di San Vittore e Santa Corona con la solenne processione per le vie del paese a cui parteciperanno numerose autorità.

Venerdì 15 e sabato 16 saranno le giornate dedicate alla preparazione alla festa di San Fulgenzio, con uno spettacolo musicale il sabato sera che vedrà la partecipazione di Maurizio Mattioli e Marco Tana. Domenica 17, giorno di San Fulgenzio, di nuovo celebrazioni eucaristiche e poi manifestazioni sportive con la 65^ edizione della Coppa Ocria di ciclismo riservata alla categoria Juniores. Nello stesso giorno l’autodromo di Vallelunga, in concomitanza con la tappa del CIV – Campionato Italiano Velocità - ospiterà il Trofeo Città di Otricoli. Per tutto il periodo della festa a Piazza della Repubblica sarà aperta la Taverna dell’Angelo, esempio di continua attenzione alla tradizione e ai prodotti del territorio selezionati che sono alla base della cucina locale otricolana. (Ptn)

Published in Cultura e Spettacolo

NARNI - E’ stato presentato venerdì 10 aprile in sala del Consiglio, “Strade sicure”, il piano intercomunale di sicurezza stradale fra Narni, Calvi dell’Umbria e Otricoli, promosso da Aci, Polstrada, Regione Umbria e Comuni interessati con il coinvolgimento di vigili del fuoco e protezione civile. Il piano, illustrato dal presidente e dal direttore dell’Aci Terni, Mario Andrea Bartolini e Raffaele Ferriello, prevede il coinvolgimento delle scuole ed un pacchetto di risorse pari a 430mila euro.

“Saranno oltre 20 le iniziative nel corso del 2015 – hanno annunciato Bartolini e Ferriello – con corsi pratici e teorici, incontri con i giovani ma anche con coppie in attesa del primo figlio, anziani e soggetti sociali e culturali a vario titolo interessati”. Il 21 aprile è prevista una manifestazione in piazza dei Priori con un road show formativo e una serie di attività contenute nel piano nazionale della sicurezza stradale. “L’obiettivo è eliminare gli incidenti stradali e far crescere una nuova cultura della sicurezza”, è stato detto concordemente da Ferriello, Bartolini, dall’assessore regionale Stefano Vinti, dalla dirigente della Polstrada Terni Katia Grenga, dall’assessore alla scuola del Comune di Narni Piera Piantoni, dal sindaco di Calvi dell’Umbria Alfio Nesta e dal vice sindaco di Otricoli Cristiano Ceccotti. Nel corso della conferenza stampa l’assessore Vinti ha fornito i numeri riguardanti gli incidenti stradali in Umbria.

Numeri da brivido - Dal 2001 al 2013 sono stati 1.200 i morti con un costo complessivo fra danni e spese sociali e sanitarie di circa 5 miliardi di euro. Solo nel 2013 si sono registrati 61 morti e 3.500 feriti con un costo totale di 330 milioni di euro. “Sono cifre che devono far riflettere – ha detto Vinti – perché attualmente quello degli incidenti stradali è la prima causa di morte nella nostra regione. Dobbiamo fare sistema fra tutti i soggetti coinvolti per eliminare questa piaga assumendone tutti piena coscienza. La Regione sostiene Strade sicure e da tempo è impegnata su questo problema con risorse e leggi specifiche”.

“La sicurezza stradale deve essere uno stile di vita – ha affermato l’assessore Piantoni – per questo è importantissimo accrescerne la cultura nei giovani ed è fondamentale l’apporto della scuola, in primis insegnanti e dirigenti scolastici”. La dirigente della Polstrada Grenga ha insistito sul lavoro di team fra tutti i soggetti “per fare formazione – ha spiegato - ed educare i giovani a vivere in società con una qualità di vita sana e con un impegno da parte di tutti costante e continuo”. “Atti concreti producono risultati tangibili e oltre all’educazione stradale va proseguita anche la lotta al consumo di sostanze stupefacenti, soprattutto tra i giovani”, hanno infine sottolineato Nesta e Ceccotti. (ufficio stampa provincia terni) 

Published in Cronaca

OTRICOLI – Due pini di grosse dimensioni si sono abbattuti giovedì 5 marzo nel piazzale antistante la scuola elementare del centro storico danneggiando la struttura, il tetto e le ringhiere di contenimento. Il fatto è avvenuto giovedì 5 marzo poco dopo le sei del mattino inducendo l’amministrazione comunale ad ordinare la non apertura della scuola dove ha sede anche l’asilo pubblico. Anche le scuole medie sono state chiuse per problemi logistici dovuti all’impossibilità di far sostare i mezzi di trasporto nell’area adiacente l’edificio, occupata dalle operazioni di rimozione di altri alberi caduti a causa del vento.

“La scuola elementare – annuncia il vice sindaco Cristiano Ceccotti – rimarrà chiusa anche domani (venerdì 6 marzo, ndr) per completare gli interventi di rimozione degli alberi e di messa in sicurezza dell’area, mentre le medie riapriranno regolarmente”. Il maltempo ha colpito duro nell’otricolano dove le forti raffiche di vento hanno determinato la caduta di numerosi alberi sulle strade provinciali e comunali impegnando vigili del fuoco, squadre della Provincia e molti volontari della zona. “Sono grato – afferma Ceccotti – a tutti quelli che ci hanno dato una mano volontariamente, grazie anche a loro abbiamo ripristinato rapidamente la percorribilità delle strade”.   

Published in Cronaca

OTRICOLI - Si svolgerà giovedì 19 febbraio in Piazza Martiri della Libertà a Poggio di Otricoli l’annuale commemorazione dei partigiani Orazio Costorella e Gaetano di Blasi, rispettivamente medaglie d’oro e d’argento al valor militare. Il programma prevede il raduno delle autorità militari, civili, religiose, delle associazioni combattentistiche e d’arma, dei patrioti, partigiani e delle scolaresche di Otricoli e Calvi dell’Umbria e successivamente la deposizione di una corona accanto alla lapide presente in piazza. Costorella e di Blasi sacrificarono la loro vita per cercare di fermare le efferatezze naziste e salvare i cittadini della zona. (ufficio stampa provincia terni)

Published in Cronaca

NARNI - I Comuni di Narni, Otricoli e Calvi dell’Umbria uniscono le forze per migliorare la sicurezza stradale. E’ questo il senso dell’accordo fra i tre enti, di cui Narni è capofila, che ha permesso di partecipare al programma nazionale "Azioni Integrate per la Sicurezza Stradale" promosso dal ministero delle infrastrutture e dei trasporti. Il programma prevede un investimento complessivo di 430mila euro, di cui 258mila di contributo della Regione Umbria, 147mila a carico di Narni, 7.600 euro di Calvi dell’Umbria e 17.200 di Otricoli.

L’iniziativa è strutturata su una serie di attività e progetti per migliorare la sicurezza stradale attraverso un piano intercomunale, un’analisi della sicurezza per interventi urgenti, misure urgenti sulla rete stradale ed educazione e sensibilizzazione verso gli automobilisti e le giovani generazioni. In quest’ottica la giunta comunale ha anche approvato quattro progetti legati alla viabilità per 288mila euro complessivi. Si tratta della rotatoria alla confluenza fra Strada di Sant’Anna e Strada di Marrano, l’ammodernamento di Strada della Selva, i marciapiede di Via dei Garofani e Via della Libertà a Narni Scalo e l’ammodernamento della Strada di Morellino. (ufficio stampa provincia terni) 

Published in Cronaca

OTRICOLI –  23 gennaio – 1 milione e 900mila euro per mettere in sicurezza le scuole, altri 300mila euro in arrivo per rifacimento infissi, l’impermeabilizzazione del manto di copertura e l’installazione di pannelli fotovoltaici che consentiranno un risparmio fondamentale sia per il comune che per i contribuenti. Tutte gli edifici in possesso del certificato di agibilità ed abitabilità. Con queste credenziali l’ammi9nistrazione comunale di Otricoli organizza per domani 24 gennaio l’Open Day, aprendo a giovani e famiglie le aule dell’istituto comprensivo “G.e A. Garibaldi”.

Cancelli aperti all’asilo nido, alla scuola materna, alla scuola primaria e alla secondaria di primo grado per una giornata dedicata all’incontro delle scuole con i cittadini.  “La creazione di un ambiente favorevole a chi è chiamato a svolgere la funzione educativa ed a coloro che ne sono i primi destinatari – dice il vice sindaco Cristiano Ceccotti - rappresenta attività primaria di ogni amministratore comunale”. Lo stesso assessore annunci anche i programmi per il prossimo futuro.

“A breve inaugureremo la biblioteca che sarà dotata di sistemi tecnologici all’avanguardia che permetteranno la connessione per l’utilizzo dei libri comodamente dalle aule di informatica delle scuole. Adegueremo gli attraversamenti a raso in prossimità degli edifici scolastici per migliorare la sicurezza dei bambini, installeremo nuovi sistemi di videosorveglianza ai tre edifici e programmeremo attività formative che interesseranno anche l’area archeologica e la sicurezza sulle strade”.

Published in Sociale

OTRICOLI - Cosa facevano le legioni durante l’inverno? Quale erano i momenti di rinascita e addestramento di quella che, a ragione, veniva considerata una compatta, efficiente e inarrestabile macchina da guerra?

Un nuovo evento di rievocazione storica promosso da Comune e Ocricolum AD 168. Un nuovo appuntamento a Otricoli, dove il tempo non è quello dell’oggi ma torna indietro agli anni che videro grande Roma. Martedì 6 gennaio, una Befana tutta particolare a Otricoli, dove si rievocheranno le scene militari dell’esercito romano. Un appuntamento affascinante e unico, curato nei minimi particolari e che riporterà Otricoli indietro nel tempo, all’epoca della mitica Ocricolum.

Primo e secondo secolo dell’era moderna, le Legioni erano impegnate lungo il Limes (il confine più esterno dell’impero) a controllare quello che è stato l’impero più importante di ogni tempo: Roma. La Legio XVI Flavia a Samosata, nell’allora Regione Romana di Siria, in quello che oggi chiameremmo medio-oriente; La Legio I Minervia a Bonna (l’odierna Bonn) nella cosiddetta Regione della Germania Inferior.

La Legio IX Hispana ancora più a Nord in Britannia, ai confini più estremi dell’Impero. È gennaio, inverno inoltrato: il periodo non è buono per le battaglie. È piuttosto il periodo per riformare le file con i nuovi legionari (i tironi) e il momento per rinsaldare di nuovo quell’identità romana che diveniva vanto e forza della stessa Legione: il tutto accadeva allora tramite un giuramento (sacramentum) alla Repubblica di Roma e all’imperatore.

Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI - Ammonta a 13.035 euro il reddito complessivo che dà diritto alle famiglie del comune di Otricoli a presentare domanda per il contributo al pagamento dell’affitto nel quadro di quanto previsto dal Fondo nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione. Possono beneficiarne coloro che hanno cittadinanza italiana o dell’Unione europea o di paesi che non aderiscono all’Unione europea, purché sia in regola con le vigenti norme in materia di immigrazione e residenza nel Comune o nell’ambito territoriale a cui si riferisce il bando di concorso , da almeno un anno.

I beneficiari devono essere residenti o lavorare in Umbria da almeno 24 mesi consecutivi. Condizioni specifiche sono previste anche per il nucleo famigliare e tutte le info sono reperibili sul sito internet del Comune di Otricoli al link http://www.comune.otricoli.tr.it/attachments/1435_COMUNE%20DI%20Otricoli-bando.pdf (ufficio stampa provincia terni)

Published in Cronaca

OTRICOLI- La peggiore annata degli ultimi vent'anni ha messo letteralmente in ginocchio il settore oleario. La mosca e le non favorevoli condizioni meteo hanno determinato perdite pesantissime per il settore e una qualità dell'olio che quest'anno è decisamente inferiore rispetto agli standard. La situazione ha determinato grossi problemi ai produttori, ma anche ai consumatori che hanno visto aumentare in maniera decisa il prezzo al dettaglio.

I Comuni sono in allarme. Per questo sabato 29 novembre, su iniziativa del Comune di Otricoli, si ritroveranno nella cittadina umbra 12 amministrazioni comunali per discuterne insieme al Cnr. Nella sala del Consiglio comunale ci saranno i rappresentanti dei Comuni di Alviano, Amelia, Attigliano, Baschi, Giove, Guardea, Lugnano in Teverina, Montecchio, Narni, Orvieto, Penna in Teverina e ovviamente Otricoli.

"Abbiamo deciso di dare vita a questo convegno - spiega il vice sindaco Cristiano Ceccotti - perché è evidente che un settore importante della nostra economia e delle micro economie locali dei nostro territori è andato in crisi. Il settore olivicolo non è solo una questione economica, ma riveste anche aspetti diversi legati all'immagine e alla qualità della nostra regione e della nostra provincia".

Non a caso il convegno è inserito all'interno delle iniziative della Maratona dell'Olio che da qualche anno a questa parte è cresciuta enormemente proprio sulla scorta di uno dei prodotti principi dell'Umbria, appunto l'olio. Al convegno parteciperà, oltre ai rappresentanti dei Comuni, anche l'agronomo Stefano Teneroni al quale si chiederà quali misure prendere per il futuro e come affrontare la situazione attuale.

Published in Economia
Mercoledì, 19 Novembre 2014 12:48

Otricoli / Torna dal 7 dicembre Magie di Natale

OTRICOLI - Torna dal 7 dicembre al 6 gennaio a Otricoli “Magie di Natale”, la rassegna di iniziative natalizie organizzata dalla pro loco con il patrocinio dell’amministrazione comunale e la collaborazione delle realtà locali. Ogni fine settimana le atmosfere natalizie con street bande cori Gospel, i mercatini, la Baby Fattoria, le stuzzicherie e la Taverna dei Folletti, in attesa dei doni della Befana.Per tutto il periodo Natalizio per gruppi, previa prenotazione, sono possibili visite guidate al centro storico e al parco archeologico di Ocriculum in abbinamento con pranzo o cena alla Taverna dei Folletti. Anche quest’anno torna la casa di Babbo Natale e il suo laboratorio dove simpatici folletti proporranno giochi, divertimenti e lettura delle favole per i bambini. Tutto il programma al link http://www.otricoliturismo.it/magie-di-natale-2.html#more-1151.

Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI – Paura in centro mercoledì pomeriggio 15 ottobre quando un grosso albero è improvvisamente precipitato a terra. Il fatto si è verificato a Piazza Santa Maria ed è stato subito notato dai passanti. Fortuna ha voluto che in quel momento non passasse nessuno e che non vi fossero auto parcheggiate nelle vicinanze altrimenti le conseguenze sarebbero state certamente peggiori. A determinare la caduta della grossa pianta è stato il fatto che il fusto era ormai molto vecchio e le radici indebolite. Il pronto intervento del Comune ha risolto il problema rapidamente. I vigili urbani, attivati dall’amministrazione comunale, hanno effettuato il primo sopralluogo chiamando poi sul posto i tecnici che hanno tagliato l’albero e lo hanno rimosso riportando tutta la situazione alla normalità.

Published in Cronaca

TERNI/NARNI/OTRICOLI - E' in programma il primo weekend di ottobre la prima edizione di "Expeditio Prima: Flaminia", un progetto di valorizzazione e sensibilizzazione che nasce per incentivare la riscoperta del territorio umbro compreso tra Ocriculum, Narnia e Carsulae. L’iniziativa è incentrata sul cammino compiuto da una legione romana in marcia, che si sposta lungo il percorso dell’antica via Flaminia sostando nelle aree archeologiche e nelle piazze delle tre città coinvolte, Otricoli il 3 ottobre, Narni il 4 ottobre e Terni il 5 ottobre. In occasione delle soste si svolgeranno rievocazioni storiche, come l’allestimento di un accampamento militare di epoca romana‐repubblicana, rappresentazioni di scene di vita quotidiana e addestramenti militari.

Laboratori - Gli eventi di intrattenimento e spettacolo rievocativo saranno affiancati da laboratori didattici e banchi artigianali, per ricostruire la vita romana e gli antichi mestieri, ospitati dalle strutture museali (l’Antiquarium San Fulgenzo a Otricoli, il Museo Civico Palazzo Eroli a Narni, il Centro Visita U. Ciotti a Carsulae): sarà possibile essere coinvolti nella ricostruzione di acconciature romane, nei laboratori di scrittura antica, o nei banchi dedicati al commercio, all’idraulica e alla medicina nel mondo romano. Una particolare attenzione sarà dedicata ai più piccoli, che per un potranno trasformarsi in piccoli legionari, o addirittura negli ingegneri costruttori delle antiche strade romane.

Turismo - Il progetto si rivolge anche agli operatori turistici del territorio, che saranno coinvolti direttamente con un workshop per formalizzare l’adesione al circuito Antica Via Flaminia, offrendo la possibilità di ottenere un un Marchio di Qualità come “Aderente al circuito Antica Via Flaminia” che si basa su uno scambio di promozione tra soggetti pubblici e privati del territorio; inoltre i ristoratori saranno coinvolti nella realizzazione di piatti risalenti alla tradizione culinaria romana, offrendo così a tutti i partecipanti all’evento la possibilità di gustare ricette dell’antica Roma.

Sinergia - L’iniziativa, organizzata dai comuni di Otricoli, Narni e Terni e dall’Associazione Culturale Gens Iulia, in collaborazione con la società Space S.p.A., ricade nell’ambito del progetto “Antica Via Flaminia”, finalizzato alla valorizzazione territoriale, culturale e turistica dell'antica via Flaminia, attraverso iniziative di comunicazione turistica e culturale, attività didattico‐educative di presso gli istituti scolastici, ed alla realizzazione di partenariati pubblico‐privati per la promozione turistica del territorio.

Associazioni di rievocazione coinvolte:
GENS IULIA (Roma – Organizzatrice), XXX ULPIA (Roma), LEG I MINERVIA (Roma), DECIMA LEGIO (Roma), LEG XVI FLAVIA (Otricoli), NAVICVLARIA OCRICVLANI (Otricoli), VICVS ITALICVS (Verona)

Contatti - Per informazioni e approfondimenti: http://expeditioprima.anticaviaflaminia.it Facebook: “anticaeviae”

Published in Cultura e Spettacolo

NARNI/AMELIA - La Narnese anticiperà a sabato 13 settembre la sua gara esterna contro il Nocera Umbra valida come seconda giornata del campionato di Eccellenza. Dopo la sconfitta interna contro la Subasio, i ragazzi di Sabatini cercano subito un pronto riscatto. Fischio d'inizio alle ore 16.15, nelle fila rossoblu assente Angeluzzi per squalifica.

Ai quarti di Coppa - Il sorteggio ha detto Amerina. La realtà del presidente Dino Scaia è l'ottava formazione a giocare nei quarti di finale della Coppa Italia di Promozione. Dopo aver ottenuto gli stessi punti, la stessa differenza reti e lo stesso numero di gol segnati dell'Amc 98 nel girone eliminatorio della competizione, è stata proprio la fortuna a baciare la realtà biancoceleste in occasione del sorteggio che si è tenuto nella sede del Comitato regionale umbro della Figc. L'avventura dell'Amerina di mister Onorato continua.

Scuola calcio - Il presidente dell'Otricoli (Seconda categoria) Francesco De Pascalis ha deciso di dare nuovo impulso al settore giovanile con l’avvio della scuola calcio maschile e femminile “leoni gialloblu”. L’obiettivo è quello di “affiancare alla prima squadra un vivaio che possa recepire la passione per il calcio di ragazzi e ragazze di paesi e zone limitrofe, che cresceranno in un ambiente sano e senza pressioni” ha commentato il presidente. Per informazioni il numero della segreteria dell’associazione è il 328/103545 (dalle ore 17,00-19,30).

Published in Sport

OTRICOLI – Prenderà il via stasera (5 settembre) la quarta edizione dell’Otricoli Music Festival, evento che unisce la passione per la musica al rispetto delle antiche tradizioni culinarie e culturali della terra otricolana.

Weekend di musica e gastronomia -  Un weekend all’insegna dell’unione tra musica, arte e gastronomia promosso dall’amministrazione comunale, in collaborazione con la Pro Loco locale. Oltre ai concerti serali degli artisti, come ogni anno, le esibizioni pomeridiane per le vie e le piazze del paese dei gruppi e singoli emergenti impegnati nel palco dell’OtricoLive ed un sabato notte con il DJSet dell’OtriCoolMix.

Alla scoperta del territorio -  “Un’occasione speciale – spiegano dal Comune -  per mettersi in ascolto e godere delle atmosfere magiche e dei sapori intensi di questa terra a ridosso del Tevere, alla scoperta di nuove contaminazioni musicali tra suoni, stili e culture diverse in compagnia di artisti straordinari e per degustare i prodotti tipici e le tradizioni enogastronomiche umbre”.

Il programma - Si inizierà stasera alle 21.30 con Massimo Nunzi e l’Orchestra Operaia (ft. Petra Magoni e Andrea Tofanelli), mentre domani 6 settembre alle ore 18.00 ci sarà l’ Otricolive, seguito alle 21.30 dal concerto di Bartender ed alle 23.30 dall’ Otricoolmix con Dj Marco Scaia. Domenica 7 settembre alle ore 18.00 tornerà l’ Otricolive seguito alle 21.30 dall’atteso concerto di Mario Venuti. Alle ore 23.00 avrà luogo la premiazione e l’esibizione del vincitore dell’Otricolive. Per l’intera durata della manifestazione saranno aperte locande e chioschi per la degustazione di cibi della cultura culinaria locale.

Gli artisti - Massimo Munzi e l’Orchestra Operaia sono la band più innovativa dell’anno. Massimo Nunzi la fonda nel 2013 ma è nel Gennaio 2014 che decolla e sviluppa il repertorio di  25 artisti diversi in soli sei mesi. E’ un’ Orchestra cooperativa che dà spazio a giovani solisti e direttori d’orchestra. E’ già stata invitata nei maggiori Festival Italiani, da Roccella Jonica a Icastica di Arezzo fino al Roma Jazz Festival. Si presenta nella sua formazione originale ed ospita la grandissima vocalist Petra Magoni, che è considerata una delle migliori voci europee e il trombettista Andrea Tofanelli, una delle dieci trombe più famose nel mondo, fra gli specialisti del sopracuto.

I Bartender sono un trio acustico nato nel 2006 e formato da Gabriele “Svedonio” Tardiolo, David Tordi e Andrea “Pincio” Vincenti. Sei mani, tre strumenti acustici e tre voci per suonare con l’impatto di una band al completo: il live dei Bartender è un viaggio che parte da sonorità italiane e mediterranee per arrivare allo swing di Django Reinhardt e al blues di Robert Johnson, fino ai Beatles e alle colonne sonore di Ennio Morricone, rivisitando ogni brano con uno stile riconoscibile, evocativo e appassionante, da cui sono nate anche numerose composizioni originali. I Bartender vantano collaborazioni con vari artisti (fra cui Jason Mraz, Rancore & DjMyke); numerose esibizioni in festival ed eventi organizzati in Italia e all’estero.

Mario Venuti: Agli inizi degli anni 80 c’è un fermento di cose nuove che attraversa la musica e l’Italia. Mario è a Catania, dove incontra tre giovani musicisti con cui forma i Denovo. Otto anni di onorata carriera per la band che mescola leggerezza e intelligenza, pop britannico e aromi mediterranei. Dai primi anni 90 intraprende una carriera solista costellata da successi e preziose collaborazioni. Nei suoi dischi domina spesso quella “leggerezza pensosa” di cui scriveva Italo Calvino: non è banalità, ma la capacità di restituire la semplicità e l’esattezza delle cose. Dal 29 agosto è in radio con il singolo “Ventre della città” che anticipa l’uscita del nuovo album che lo porterà in turnee in tutta Italia. Per OMF si esibirà con chitarra o pianoforte, senza accompagnatori sul palco, sarà solo con il suo pubblico, uno di fronte all’altro e tra loro un vasto repertorio, il suo, a cui attingere per raccontarsi e per farsi conoscere in una veste nuova.

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito: www.otricolimusicfestival.itPer le news e tutte le curiosità in merito: facebook fanpage: www.facebook.com/OMF2011

Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI - Un uomo di 74 anni residente da tempo ad Otricoli ma nato a Narni è stato trovato morto venerdi 29 agosto nel Tevere. L'uomo, Pasquale Lignini, portatore di handicap, si sarebbe gettato nelle acque del fiume portando a termine il suo tentativo di suicidio. Questa almeno è l'ipotesi più accreditata fra procura della repubblica, vigili del fuoco e carabinieri che in tarda mattinata si sono recati sul posto chiamati da alcuni residenti che avevano dato l'allarme. Sulla riva del fiume c'era la sua carrozzina ed è questo uno degli elementi più importanti che fanno propendere per la volontà di Lignini di togliersi la vita. 

Published in Cronaca

NARNI - Ci sono tante cose da fare e da vedere in questo giorno di Ferragosto nel vasto territorio tra Narni, Amelia, Calvi e Otricoli. Turisti, ma anche cittadini possono approfittare di questa giornata per visitare siti archeoligici, musei, palazzi, ma anche per godersi le feste e le iniziative sparse un po' dappertutto. 

A Narni si possono visitare la Rocca Albornoz, il Ponte d'Augusto, i sotterranei, il museo Eroli e il centro storico con i suoi palazzi medievali, soffermandosi nel borgo antico per una passeggiata favorita dal bel tempo. Ad Amelia il fascino delle Mura poligonali è sempre intatto, ma ci sono anche qui alcuni edifici storici di grande pregio aperti al pubblico come Palazzo Farrattini o il centro storico amerino. Aperto anche il museo dove è custodito il busto del Germanico. 
 
Ad Otricoli l'area archeologica di Ocricolum è insieme a quella di Carsulae, uno dei due siti archeologici più importanti e belli dell'Umbria, mentre nella vicina Calvi il museo delle Orsoline è una chicca culturale di livello nazionale. Il 16 agosto poi, per chi si fermerà in questa cittadina, si svolgerà un' affascinante iniziativa. Un labirinto in pieno centro storico al calar del sole e senza luci artificiali. Un viaggio inedito dentro la città e fuori dal tempo. Per tutti poi cibo e vini di qualità con prodotti del luogo. 
Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI – Il vino, l’arte, la cultura e la storia. E’ questo il connubio che anima “VinOtricolando”, che si svolgerà dal 1 al 3 agosto tra le principali vie e piazze del borgo e del centro Storico, alla scoperta delle tradizioni, degli antichi monumenti e dei sapori tipici della tradizione Umbra. L’evento proposto con il patrocinio delle maggiori organizzazioni di categoria e in collaborazione tra Pro Loco e attività commerciali, si snoderà fra antiche cantine e grotte padronali che verranno straordinariamente aperte per essere visitate dai turisti.

Si potranno degustare 50 diversi tipi di Vino provenienti dalle migliori cantine del territorio, quali Bussoletti di Bussoletti Leonardo, Calispone di Enrico Giovannelli, Colli Amerini, Tenuta Fabbrucciano di Posati Giovanni, Giro di Vento di Mazzocchi Edoardo, La Madeleine di Linda e Massimo D’Alema, La Palazzola di Grilli Stefano, Regno Verde di Quondam Gregorio Franco, Ruffo Marchese della Scaletta, Le Velette di Corrado Bottai.

Più di 20 punti ristoro con assaggi di prodotti tipici, come barbazza con la salvia, fave con pancetta, frittelle di fiori di zucca, bruschette, fallone, supplì, tozzetti, bomboloni e molto altro ancora, menù per bambini e pane senza glutine mentre le attività commerciali proporranno  menù speciali per l’evento. Ci saranno inoltre numerosi angoli dedicati all’arte, mostre con esposizione e vendita di manufatti artigianali frutto della creativita’ di artisti locali, mercatini vintage,  mostre di pittura e fotografia. Tutte le sere musica e spettacoli nelle piazze ed il 3 agosto anche i comici di Zelig.

Una carrozza mostrerà le bellezze delle mura medievali che un tempo difendevano il borgo, sarà aperto il nuovo Museo della Collegiata, una “Torretta alla traditora “, mentre il forno medievale sfornerà la nota pizza tipica di Otricoli: il Fallone. Durante la manifestazione, l' Associazione Italiana Sommelier, guiderà gli appassionati nelle degustazioni di vino, mentre il 3 Agosto Cinzia Maturi, Cake designer presso Wilton Instructor e Maestra Decora svelerà i segreti di una torta perfetta.

 

 

Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI – L’1, 2 e 3 agosto torna l’evento “VinOtricolando”, un percorso enogastronomico tra le principali vie e piazze del borgo e del centro storico, alla scoperta delle tradizioni, gli antichi monumenti e la valorizzazione dei sapori tipici della tradizione umbra.

In queste serate le attività commerciali di Otricoli e i vari punti ristoro offriranno menù e proposte speciali per la serata, antiche cantine vedranno di nuovo la luce per ospitare numerose mostre, saranno presenti ben cinquanta produttori locali di vino e venti punti ristoro con assaggi di prodotti del territorio, angoli dedicati all’arte, con l’esposizione e vendita di manufatti artigianali frutto della creatività di artisti locali, mercatini vintage, mostre di libri, pittura e fotografia.

Sarà presente una carrozza che mostrerà le bellezze delle mura medievali che un tempo difendevano il borgo, sarà riaperto un mulino del 1600 ed una “Torretta alla traditora”, mentre il forno medievale sfornerà la nota pizza tipica di Otricoli chiamata fallone.

Durante la manifestazione, l’A.I.S., Associazione Italiana Sommelier, guiderà i visitatori nell’arte della degustazione del vino. Spettacoli ed animazione durante tutte e tre le serate, in particolare musica live venerdì sera (1 agosto), cover band di Fabrizio di Andrè (2 agosto) e direttamente da Zelig e Colorado sarà ospite Pietro Sparacino (3 agosto).  Per informazioni: Facebook fan page / depliant con cartina del percorso: VinOtricolando 2014.

Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI - Si svolgerà il 28 e 29 giugno a Otricoli l’evento Ocricolum AD 168, una ricostruzione storica organizzata nell’area archeologica di Ocricolum. All’interno i visitatori si imbatteranno in antichi romani e in scene di guerra, cambiando all’ingresso gi euro in sesterzi e potendo così fare acquisti fra i banchi dell’emporium. Previsto poi uno spazio Thermopolium dove verranno serviti cibi dell’epoca, dei castra dove le legioni, di ritorno dal limes, si tengono in forma con gli addestramenti della dura vita militare. Non all’anfiteatro si svolgeranno i combattimenti dei Ludi Gladiatori, al teatro gli attori allieteranno gli spettatori con spettacoli tra sacro e profano e al Porto dell’Olio le urla dell’oste della popina “Ad Porum Olei” si mischieranno al vociare dei marinai che sbarcano materiali sulla banchina. (PTN - ufficio stampa)

Published in La Bacheca

NARNI - "Basta con le speculazioni, avevamo chiesto una mappatura del territorio per gli impianti energetici al sindaco e all'assessore all'ambiente per scongiurare ulteriori scempoi ambientali e invece ci ritroviamo con un'altra centrale a biogas". A dirlo e' Tutti per Narniche contesta la realizzazione nell'area archeologica allargata di Ocricolum, sotto San Vito.

"Verrà danneggiato il patrimonio archeologico,storico, culturale pubblico e privato protesta Tpn - resta l'amarezza per l'ennesima prova d'incapacità di questa amministrazione che solo a parole difende l'ambiente, mentre in realtà si trova ad essere semplice esecutrice di progetti nati in ambiti più alti, Regione, al fine non di portare ricchezza al territorio ma solo di poter fare affari ai soliti noti.

Noi ci riteniamo realmente ecologisti e ribadiamo che i progetti d'incentivazione economica per la produzione d'energia, siano pannelli fotovoltaici od impianti a biogas ,non devono essere mere speculazioni economiche ma aiuti ad aziende per abbattere i costi energetici".

Published in Ambiente

OTRICOLI – Il sindaco di Otricoli Domenico Gregori ha emanato il 18 giugno un’ordinanza di chiusura per una casa di riposo situata nel comune di Otricoli. Il provvedimento è stato emesso a seguito di un’ispezione dei Nas avvenuta il 17 giugno scorso e durante la quale sarebbero state rilevate alcune irregolarità amministrative, tecniche ed igienico-sanitarie.

Il sindaco nell’ordinanza ha dato tre giorni di tempo alla titolare per trasferire tutti gli ospiti in un’altra struttura adeguata e in regola con le normative vigenti. L’autorizzazione all’attività era stata data alla struttura nell’aprile del 2013. Il caso della casa di riposo di Otricoli segue quello di altre realtà simili che a terni tempo fa fecero a lungo discutere e sollevare polemiche e interrogativi e per le quali furono presi analoghi provvedimenti.   

 

Published in Cronaca

OTRICOLI – Arrestato un reatino pregiudicato per porto abusivo di un fucile da caccia con matricola abrasa. L’uomo di 35 anni è stato notato aggirarsi nella zona artigianale di Otricoli a bordo di una Opel Corsa, quando improvvisamente si è fermato in una zona isolata ed è sceso dal veicolo.

I carabinieri di Amelia hanno proceduto al controllo e, tenuto conto del luogo insolito e dell'orario, hanno perquisito il veicolo: nascosto sotto il sedile posteriore della macchina e senza munizionamento, è stato trovato un fucile da caccia marca franchi, modello sovrapposto, smontato e con le matricole di canna e bascula entrambe abrase.

Nessuna indicazione è stata fornita ai militari circa la provenienza o la destinazione dell'arma ed ora i carabinieri dovranno provvedere al ripristino dei contrassegni matricolari del fucile sequestrato. L’uomo è stato quindi arrestato ed associato al carcere di Sabbione.

Published in Cronaca

OTRICOLI – I carabinieri intercettano un’auto rubata ed arrestano il conducente. Il fatto è avvenuto la mattina del 10 giugno. I militari, impegnati in un posto di controllo sulla SS3 Flaminia, hanno intimato l’alt ad una Nissan Qashqai grigia, con due persone a bordo, che non si è fermata. I carabinieri hanno inseguito l’auto, allertando immediatamente la centrale operativa della Compagnia di Amelia che ha provveduto ad inviare altri due equipaggi in sostegno.

Il veicolo è stato raggiunto dopo un intenso inseguimento, ma a bordo del mezzo c’era il solo conducente, un cittadino cileno P.O.C.E., del 1976, mentre il passeggero, approfittando del vantaggio sui carabinieri, è riuscito a far perdere le proprie tracce.La vettura, posta sotto sequestro, è risultata essere di proprietà di una società di autonoleggio dello scalo aereo di Milano Malpensa che non si era ancora accorta dell’ammanco del veicolo dal proprio parco auto e che ha denunciato il furto solo dopo essere stata contattata dai carabinieri di Otricoli.

Il conducente era anche sprovvisto della patente di guida, precedentemente ritirata dalla polizia poiché scaduta e risultava gravato da un provvedimento Schengen di allontanamento dal territorio nazionale. L’uomo è stato associato alla casa circondariale di Terni per la ricettazione dell’autovettura sulla quale viaggiava.

Published in Cronaca

OTRICOLI – Il sindaco Domenico Gregori ha scelto la sua giunta, formata  dal vice sindaco Cristiano Ceccotti, che aveva già ricoperto il ruolo negli ultimi cinque anni e dall’ assessore esterno Nico Nunzi, ex primo cittadino. Accanto a loro ci saranno i consiglieri “delegati” che collaboreranno con il sindaco e gli assessori negli ambiti specifici.

Le deleghe di Ceccotti - A Cristiano Ceccotti, oltre alla carica di vice sindaco sono state assegnate le deleghe  opere pubbliche, urbanistica e ambiente. In questi ambiti è stato conferito incarico di specifica collaborazione ai consiglieri Marco Nebbia e Francesca Lazzarini. Il vice sindaco avrà inoltre i servizi sociali, cura e gestione del parco archeologico e gemellaggi ed in questo ambito collaborerà con la consigliera Barbara Rampiconi. Le ultime due deleghe riguardano cultura e scuola, per le quali è prevista la collaborazione con la consigliera Susanna Proietti.

Le deleghe di Nunzi -  All’assessore esterno Nico Nunzi sono state affidate le deleghe di bilancio, finanza e tributi,  spending review e sport. In questi ambiti è stato conferito l’incarico di specifica collaborazione al consigliere Maurizio Mencarelli. A Nunzi anche il turismo, eventi e comunicazione per i quali collaborerà con la consigliera Lucilla Leonelli.

Le deleghe di Gregori - Il sindaco Domenico Gregori si è tenuto le deleghe di sicurezza dei cittadini, polizia municipale e associazioni, per le quali collaborerà con il consigliere Fabrizio Binnella, la gestione e manutenzione del patrimonio, servizi comunali ai cittadini, cura del territorio, in collaborazione con il consigliere Enrico Lorenzetti, la cura, gestione e sviluppo della frazione di Poggio e protezione civile, con il consigliere Gianni Cifoletti. Il primo cittadino si occuperà infine dell’organizzazione e controllo degli uffici comunali e le politiche energetiche e comunitarie, lavoro, attività produttive e sviluppo economico.

Giunta a tre con assessore esterno - Ad Otricoli è stata applicata la legge che stabilisce che nei Comuni da mille a 3mila abitanti la giunta sia composta dal primo cittadino e da un numero di assessori non superiore a due ed è stato seguito l’articolo dello statuto comunale che consente la nomina di uno degli assessori tra figure anche esterne ai consiglieri eletti purché in possesso di professionalità e competenza specifica.

 

Published in Cronaca

AMELIA -Si svolgerà dal 12 al 15 giugno l'edizione 2014 di Amelia Doc, la rassegna di viticoltura ed enologia di qualità nell’Amerino.Vite, vino, vita di qualità, questo il manifesto dell’Associazione Ameliadoc che si accinge ad aprire le porte della nona edizione della manifestazione. Quattro giorni di eccellenti degustazioni, durante i quali si intende porre l’accento su tutto ciò contribuisce a rendere unico il comprensorio amerino.

OTRICOLI - Il 14 e 15 giugno invece la storia rivive con Ocricolum AD 168 nell'area archeologica di Otricoli ad ingresso gratuito. Non dopo l’arco d’ingresso all’antica città dove si cambia la valuta in sesterzi, ne lungo l’antica Flaminia e tra i banchi del suo emporium, tanto meno al thermopolium “Ad Flaminiam” dove si servono i cibi del tempo che fu. Non nei castra dove le legioni, di ritorno dal limes, si tengono in forma con gli addestramenti della dura vita militare.

Non all’anfiteatro durante i combattimenti dei Ludi Gladiatori, ne al teatro dove gli attori allietano gli spettatori con spettacoli tra sacro e profano. Non, infine, al Porto dell’Olio dove le urla dell’oste della popina “Ad Porum Olei” si mischiano al vociare dei marinai che sbarcano materiali sulla banchina.

Published in La Bacheca

OTRICOLI - Domenico Gregori a Otricoli con 1035 voti, Giovanni Ciardo ad Alviano con 607 preferenze. Sono questi i due nuovi sindaci  che sostituiscono quelli precedenti ma non cambiano il colore delle giunte. Centrodestra era e centrodestra rimarrà per i prossimi cinque anni.

Niente competitors a Ocriculum - Ad Otricoli il risultato era scontato. Ai blocchi di partenza si è infatti presentata soltanto la lista civica "Fare per Otricoli" dell'ex questore di Terni. Unico problema era raggiungere il quorum del 50 per cento più uno di elettori per varcare le soglie del palazzo comunale con la fascia tricolore, succedendo a Nico Nunzi.  Così è stato. I votanti sono stati  1199 sul totale di 1587. Tolte le schede bianche e nulle, alla fine i voti per il neo sindaco Gregori sono stati 1035.

I voti dei consiglieri - Questo l'elenco delle preferenze ottenute dai candidati alla carica di Consigliere comunale. Primo degli eletti il vice sindaco uscente Cristiano Ceccotti con 158 preferenze. Dietro di lui un altro membro della giunta Nunzi, Enrico Lorenzetti con 132 voti, Barbara Rampiconi con 79, Maurizio Mencarelli con 74 preferenze.

A pari merito con 69 due consiglieri uscenti, Gianni Cifoletti e Marco Nebbia, mentre con 66 voti troviamo Fabrizio Binnella, Susanna Proietti con 58, poi Lucilla Leonelli con 41 e infine con 34 chiude la lista Francesca Lazzarini.

“Nuovi Orizzonti” ad Alviano - Nella città di Bartolomeo d'Alviano invece la sfida era tra due personalità appartenenti al centro destra, ma alla fine con il 59,21 per cento dei consensi l’ ex presidente della Cantina Colli Amerini, Giovanni Ciardo, ha avuto la meglio sul consigliere provinciale Alfredo Santi fermo al 40,78 per cento.

Un successo per la lista civica "Nuovi Orizzonti" (607 i voti di lista, ndr), sostenuta dall'ormai ex sindaco Sauro Santi, che ha avuto sin dall'inizio l'appoggio della segreteria provinciale e comunale di Forza Italia. “E’ un importante successo”, afferma soddisfatto il segretario provinciale forzista Enrico Masciarri. “Alviano e Ferentillo sono i precursori della grande trasformazione della politica. Una grande trasversalità, salvando la civicità, che ha portato il centro ad essere una forza importante”.

I voti dei consiglieri  - Primo della lista con 97 preferenze è Giovanni Sabatini capogruppo uscente della lista "Insieme per Alviano". Dietro di lui, con 58 voti Loredana Massimi, con 56 preferenze Fabio Bellumore.

A seguire il consigliere uscente Gianfranco Nuti con 54 voti, Marco Gillocchi con 53 preferenze personali, Maurizio Giulivi con 51 voti, Carla Massimi con 31, pari merito con 24 voti Cinzia Giubilei e Claudio Schiaroli, mentre chiude con 20 voti l'uscente Consigliere comunale anziano Luigi Sbuglia.

Published in Cronaca

OTRICOLI - Mercoledì 14 maggio sarà celebrata solennemente la festa religiosa del santo patrono Vittore. Alle ore 10.30 nella collegiata di Santa Maria Maggiore il vescovo Ernesto Vecchi, amministratore apostolico della Diocesi Terni Narni Amelia, presiederà la Messa per la solennità dei santi Vittore e Corona, cantata dalla cappella musicale “Marzio Erculei”. Seguirà la processione della statua e reliquie del Santo per le vie del paese, accompagnata dai sacerdoti della vicaria di Narni, dalle confraternite, dai rappresentanti del corteo storico in costume d’epoca romana e dai fedeli.

Chi era San Vittore - San Vittore, giovane di Otricoli, fu arruolato nell’esercito romano, nella milizia equestre, ed inviato a combattere in Siria. Accusato dal prefetto dell’Egitto e della Siria e capitano generale dell’esercito imperiale dell’Asia, di essere seguace del cristianesimo, dopo l’interrogatorio e vari supplizi - gli furono spezzate le giunture delle ossa - fu gettato in una fornace ardente, gli fu fatto bere potentissimo veleno, fu sospeso ad una trave e gli furono bruciate le carni. Dopo tre giorni di torture fu decapitato il 14 maggio del 168 d.C.

Il corpo di San Vittore, riportato in patria e sepolto presso la città antica di Ocriculum non lungi dal Tevere, fu ritrovato dal vescovo Fulgenzio verso la metà del VI sec. Il Vescovo fece costruire sopra la sua tomba un altare, intorno al quale ebbe origine l’Abbazia intitolata al suo nome.

Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI –  L’ex questore di Terni Domenico Gregori, con la sua lista “Fare per Otricoli” è l’unico candidato sindaco e di fatto, quindi, ha già conquistato la poltrona di primo cittadino. Gregori, che lo scorso 3 maggio (LEGGI) ha presentato alla cittadinanza otricolana la sua lista ed i suoi candidati, ci spiega il motivo della sua candidatura ed i punti salienti del programma elettorale-

Quali sono i motivi che l’hanno spinta a candidarsi come sindaco della città di Otricoli?

 Il motivo è uno solo: il cuore. Perché quando qualcuno che calpesta il suolo dove affondano le tue stesse radici ti chiede la disponibilità a dare qualcosa di fattivo alla comunità alla quale con lo spirito e la mente sei sempre appartenuto senti stuzzicare dentro di te quello spirito di campanile che da ragazzino, un giorno si e l'altro pure, ti spingeva anche a fare a cazzotti per il tuo paese. Se poi la richiesta è quella di dare la disponibilità a fare il sindaco vieni irrimediabilmente preso anche dall'orgoglio per la grande considerazione che ti deriva da parte della tua gente.  A me è capitato questo. Ed io ho risposto come si conviene con le persone alle quali sei affezionato, anche se finora ho potuto praticarle soltanto durante i periodi di vacanza. Ma loro sanno che io metterò in campo tutto me stesso per il bene della nostra piccola ma straordinaria comunità.

Quali sono i punti salienti del suo programma elettorale?

A parte gli immancabili problemi del sociale che ogni amministrazione deve seguire con molta attenzione: perché una comunità cresce solo se tutti i suoi singoli componenti possono tenere il passo, sono svariati gli aspetti sui quali io, assieme a tutti i candidati consiglieri, anch'essi animati dallo stesso mio attaccamento al territorio, intendiamo impegnarci con tutte le nostre forze.

Prima di tutto, vogliamo dare ulteriore spinta allo sviluppo economico del territorio nel suo complesso. E la crescita del turismo, alla quale puntiamo decisamente, sarà una delle frecce più fruttuose che dovrà scoccare il nostro arco. Sarebbe un delitto non continuare a darsi da fare per richiamare l'interesse dei turisti dando loro la possibilità di gustare i nostri prodotti nonché di inebriarsi delle bellezze naturali che vanta il nostro territorio e dell'immortale sapore di storia che aleggia nell'aria delle piazze, dei borghi, del parco archeologico fino a far esaltare ogni scorcio della nostra magnifica terra. Contestualmente, riserveremo forte attenzione al richiamo di nuovi insediamenti produttivi e allo sviluppo di quelli già esistenti.  Siamo ben coscienti, infatti, che l'incremento delle possibilità di lavoro è fattore determinante per la crescita compatta di una comunità. Peraltro, come abbiamo ben specificato nel nostro programma, non trascureremo tanti altri aspetti che danno agio oltre ad offrire l'immagine chiara e qualificante di una comunità:  opere pubbliche, scuola, servizi, associazionismo.

Lei è l'unico candidato sindaco ed ha già la vittoria in tasca. Cosa ne pensa?

 Il primo pensiero è per la grande fiducia che l'intera comunità, non avendo sentito il bisogno di alimentare o proporre altre liste e candidature, evidentemente ripone sulla mia persona e sulla persona dei candidati consiglieri, da me designati assieme ai vertici dell'amministrazione uscente con il chiaro e condiviso scopo di dare continuità e ulteriore impulso agli sforzi già fatti per il bene di Otricoli. Senza nulla disperdere.

Per questo, agli otricolani, vorrei dire un grazie dal profondo del cuore per la grande stima della quale fanno dono a me ed ai candidati consiglieri tutti.  Dico loro anche che io, noi siamo assolutamente pronti ad affrontare degnamente il mandato che potranno affidarci: perché vogliamo onorare al massimo la loro fiducia, sì, ma anche perché siamo pienamente coscienti della grande responsabilità e del grande equilibrio che esso implica e impone.

 

Published in Cronaca

OTRICOLI – Dopo una vita che lo ha portato in giro per l’Italia da questore, Domenico Gregori torna a Otricoli dove è nato, e lo fa per fare il sindaco. Basterà che i voti validi siano almeno il 50% e potrà sedere sulla poltrona di primo cittadino “Fare per Otricoli” è infatti la prima e unica lista in lizza per le amministrative del 25 maggio. Cosa che per Gregori equivarrà ad essere quasi automaticamente il successore di Nico Nunzi. Sabato 3 maggio Gregori ha ufficializzato la sua candidatura in sala consiliare, dove davanti a molta gente ha presentato la lista civica che lo sosterrà.

“Finalmente – ha detto – posso mettere a servizio della comunità la mia esperienza. Occorre, affinché ciò avvenga, il consenso della comunità. Per amministrare una realtà serve tanta motivazione che viene trasmessa dai cittadini”.

 “Si presenta una sola lista, è vero – chiarisce il candidato e futuro sindaco – ma non è colpa nostra. Sarebbe stato bello avere una controparte. Noi ringraziamo tutta la cittadinanza perché evidentemente ripone in noi una fiducia tale, da non aver sentito il bisogno di creare altre liste, ne siamo onorati. Siamo pronti a fare il meglio per Otricoli”.

I candidati al Consiglio comunale – Uno dei passaggi chiave dell’incontro con i cittadini, è stata la presentazione dei candidati al Consiglio comunale. Binnella Fabrizio, Ceccotti Cristiano, Cifoletti Gianni, Lazzarini Francesca, Leonelli Lucilla, Lorenzetti Enrico, Mencarelli Maurizio, Nebbia Marco, Proietti Susanna, Rampiconi Barbara sono i nomi che compongono la lista “Fare per Otricoli”.

“Tutti i candidati – ha sottolineato poi l’ex questore – sono accomunati dal sacrificio per gli altri e dalla voglia di fare. E’ un gruppo – ha continuato - che rappresenta sia la precedente amministrazione che persone nuove, come me. Un equilibrio importante, per dare continuità all’amministrazione uscente”.

Gregori ha ringraziato la giunta uscente e il sindaco Nunzi. ”Ha fatto un gran lavoro anche di tranquillizzazione sociale. Quando si sente parlare bene di Otricoli  è una cosa che torna a favore della comunità”. Nico Nunzi, un po’ emozionato ha sottolineato come sia Gregori “indiscutibilmente il candidato giusto. Io so di lasciargli un Comune sano, con un bilancio sano. Rimango comunque a disposizione di Otricoli”.

 

Published in Cronaca

NARNI/AMELIA – Il Macchie contro il Real Avigliano e la Nuova Fulginium contro il Colonia. Se la squadra di Zampagna vince passerà direttamente in Promozione. Titoli di coda per la Prima categoria girone C che con gli ultimi 90’ minuti odierni chiuderà la stagione 2013/2014.
Nel girone D della Seconda categoria, tutto può ancora accadere per la lotta play off e play out. Nella parte alta sei squadre per tre posti disponibili per provare a salire di categoria. All’estremo opposto, pericolo per l’Otricoli che, in penultima posizione, dovrà guardarsi dal fanalino di coda Bosico.

Prima categoria girone C - Sarà per il secondo anno consecutivo il campo del Real Avigliano a decidere quale squadra staccherà per prima il biglietto per la Promozione. Lo scorso anno ad Avigliano Umbro, l’Amerina guidata allora da mister Nicolai festeggiò con tre turni di anticipo il passaggio nella categoria superiore. Oggi, toccherà ad un'altra formazione locale, il Macchie, chiudere il proprio campionato, in trasferta proprio sul campo del Real Avigliano. E dal risultato che scaturirà si saprà chi sarà la regina del torneo.

La formazione di casa, al momento non può chiedere altro al campionato. Forti del meritato terzo posto solitario, non possono che aspettare di disputare i play off. I neroverdi di mister Zampagna, dovranno invece fare bottino pieno, per tenere dietro la Nuova Fulginium, staccata attualmente da un solo punto.
Fulginium invece che chiuderà anche lei in trasferta, ma contro il Colonia, che per via del regolamento, ha già salutato in torneo, destinazione Seconda categoria. Turno quindi facile, sulla carta, per i diretti avversari della formazione amerina.

Chiuderà in casa invece la Fornolese, che ospiterà il Real Quadrelli. Mister Proietti cercherà di chiudere con una vittoria il torneo davanti al proprio pubblico. Ma di fronte avrà una squadra ancora impegnata per assicurarsi il passaggio ai play off.

Seconda categoria girone D – Terni Est già in Prima categoria, Giove sicuro dei play off, mancano ancora i restanti tre posti per andare a fare compagnia alla squadra di mister Buzzicotti. Chi con più, chi con meno, sono sei le formazioni che tenteranno di accedervi. Tra di loro, l’Alviano quarto in classifica con 46 lunghezze, che chiuderà la stagione in casa contro il Giove. Sempre a 46 lunghezze, troviamo anche la formazione narnese del Del Nera, che vorrà ottenere i tre punti dalla sfida interna contro la regina del campionato Terni Est. Le altre quattro squadre impegnate in questa lotta sono il Superga (47 punti), Giovanili Campitello (46), Junior Campomaggio (46) e Bacigalupo (45).

Per la zona calda, tutto è ancora da decidere. Il fanalino di coda Bosico, con 21 punti, tallona l’Otricoli penultimo e fermo a 23 lunghezze. Mister Mercuri dovrà ottenere i tre punti sul campo della Grs Terni, sia per tenere dietro la Bosico, ma anche per non raggiungere i dieci punti di distanza dalla quint’ultima (l’M8 con 32 punti), che significherebbe retrocessione diretta. Oramai condannato a disputare i play out, il Lugnano in Teverina chiuderà la propria stagione sul campo dello Junior Campomaggio, cercando di tenere dietro l’Atletico Spoleto (26 punti) per mantenere la migliore posizione in vista degli spareggi.

Published in Sport

NARNI/AMELIA – In Seconda categoria girone D, il Giove può festeggiare la tanto meritata seconda piazza, che vuol dire play off. Spreca due punti d’oro in chiave play off l’Alviano, che non va oltre il pari con l’M8, e appaiato a 46 punti con altre tre formazioni, dovrà giocarsela domenica prossima per entrare nel quartetto che si giocherà un posto per la Prima categoria.
Nei bassi fondi, rischia molto l’Otricoli che cade sul proprio terreno di gioco contro il Bacigalupo, e rimane a soli due punti di margine dal fanalino di coda Bosico.

Tolto l’ennesimo successo della regina del torneo, Terni Est, che grazie ai tre punti ottenuti contro la Grs Terni, tocca quota 71 lunghezze, da registrare è il prezioso successo interno del Giove di mister Buzzicotti, che con il 2 a 1 rifilato al fanalino di coda Bosico, ipoteca il passaggio ai play off. Per le altre tre piazze dei play off, serve un capitolo a parte.

Play off – La situazione è ingarbugliata. Cinque, se aggiungiamo anche la remota possibilità del Bacigalupo, allora sono sei le formazioni, che domenica prossima si contenderanno i restanti tre posti. Il Superga 48, attuale terza forza del campionato con 47 punti all’attivo, cade in casa 4 a 1 contro il Robur Cervino, ma mantiene comunque un punto di vantaggio sulle inseguitrici.

Non ne approfitta l’Alviano, che stazionando proprio dietro al Superga 48, non va oltre il 3 a 3 esterno sul campo dell’M8. Due punti persi che gli avrebbero consentito di scavalcarlo e di staccare il resto del gruppo, mettendo una “quasi ipoteca” sull’accesso ai play off.
Stessa considerazione di prima, ma questa volta invece che per l’Alviano è per il Del Nera.

La formazione di San Liberato di Narni, non va oltre il pari a reti bianche, nella sfida esterna contro il Lugnano in Teverina. Anche qui, due punti persi per la formazione della frazione narnese, che aggiungendone due ai suoi 46 punti, a braccetto con l’Alviano avrebbero fatto un passo decisivo per i play off. Le altre squadre impegnate in questa lotta, sono la Giovanili Campitello, lo Junior Campomaggio, e con poche possibilità il Bacigalupo.

Zone basse rischia l’Otricoli - Per i bassi fondi, pericolosa caduta interna per l’Otricoli che si vede portar via tre punti, proprio dal Bacigalupo. Sconfitta che condanna la formazione di Mercuri, penultima con due punti di vantaggio sul fanalino di cosa Bosico, a vincere nell’ultimo turno per non farsi riacciuffare dalla formazione ternana.

Prossimo turno – Il prossimo ed ultimo match della stagione, vedrà la sfida tra Del Nera e la regina del campionato Terni Est. L’Otricoli chiuderà lontano dal proprio terreno di gioco, andando a far visita alla Grs Terni. Spicca la sfida del comprensorio amerino, tra Alviano e Giove. Mente il Lugnano in Teverina sarà di scena sul campo della Junior Campomaggio.

 

Published in Sport

NARNI/AMELIA – Siamo ai titoli di coda della stagione 2013/2014 dei campionati di Prima e Seconda categoria. Mancano infatti oramai 2 partite e 180’ minuti da disputare. Ultimi scorci di campionato che, chi per un verso chi per un altro, saranno vissuti al cardiopalma. Da assegnare ancora c’è molto. Manca la regina del girone C della Prima categoria, il fanalino di coda del girone D di Seconda, più da definire chi otterrà il pass per i play off e chi per i play out.

Prima categoria girone C – Andiamo con ordine partiamo dal torneo che deve ancora svelare chi salirà nel campionato di Promozione. In testa troviamo la formazione amerina del Macchie, che comanda la classifica con 58 lunghezze, seguita ad una solo punto di distanza dalla Nuova Fulginium. In terza posizione, ha già staccato il biglietto per i play off il Real Avigliano, che con i suoi 54 punti all’attivo ha costruito un argine sulle inseguitrici, Real Quadrelli e 4 Castelli Valnerina, appaiate a 46 punti e vicine anche loro ad accedere alla possibilità di giocarsi un posto in Promozione.

Nelle retrovie invece, ha già salutato il torneo il Sangemini fermo a soli 8 punti all’attivo. Quartetto play out in via di definizione. Il Colonia, penultimo, è già sicuro di giocarsi la permanenza attraverso questa formula. Mentre le altre tre piazze sono ancora da assegnare e occupate momentaneamente da Montecastello di Vibio, Montefalco e Cascia.

Penultima sfida domenica 27 aprile – Già domenica, poco dopo le 17, si potrà sapere di più su come si andrà definendo la classifica finale del torneo. Il Macchie di Zampagna, è chiamato alla prova interna contro lo già retrocesso Sangemini. Sulla carta possono essere tre punti facili per i nero verdi, che terrebbero dietro l’undici di Foligno, in vista dell’ultima sfida di domenica 4 maggio in trasferta contro il Real Avigliano.
I diretti rivali del Macchie, leggasi la Nuova Fulginium, riceverà tra le proprie mura il Trevi che sta lottando per non rimanere invischiato nella zona play out. La Fornolese invece sarà di scena sul campo della Tiber per cercare di chiudere a metà classifica la stagione in Prima categoria.

Seconda categoria girone D – In Seconda, i giochi per la vittoria del campionato sono già decisi da diverse settimane, con il Terni Est che ha potuto già stappare lo spumante e festeggiare l’approdo in Prima categoria.
Per i play off, il Giove attualmente secondo con 51 punti, sicuro di giocarsi il passaggio passando per i play off, nelle ultime due partite andrà a fortificare la seconda casella della classifica. Le altre tre piazze attualmente vedono la presenza in ordine di Superga 48 (47), Alviano (45) e Del Nera (45).

Attenzione però alle altre squadre che seguono. Infatti, sempre a 45 lunghezze troviamo sia i Giovanili Campitello che Junior Campomaggio. Mentre a 42 punti stazionano Grs e Bacigalupo. Tutte premesse per assistere a gare ad alta tensione.
Incertezza nella parte alta, stessa situazione all’opposto. Partendo dal fondo fino all’ultima casella dei play out troviamo la Bosico a 21 punti, l’Otricoli a 23, l’Atletico Spoleto a 25, il Lugnano in Teverina a 27 e l’M8 a 31 lunghezze.

Il prossimo turno - Le sfide di domenica 27 vedranno, l’Otricoli di mister Mercuri impegnato in casa contro il Bacigalupo. L’Alviano invece sarà di scena sul campo dell’M8, mentre il Giove riceverà la Bosico. Il Lugnano in Teverina sfiderà tra le proprie mura la formazione narnese del Del Nera.

Published in Sport

OTRICOLI – Si chiamava Paola Rossetti la donna 63enne morta il pomeriggio del 22 aprile mentre stava bruciando delle sterpaglie in compagnia del marito in un campo situato in località Baucchelle, a due passi dal Tevere (LEGGI). La donna, secondo i primi rilievi effettuati dal medico di legale, sarebbe morta soffocata dal fumo.

La comunità otricolana è sconvolta per il grave incidente avvenuto. La 63enne, che per molti anni ha gestito una pizzeria nel centro storico della città, era molto conosciuta e la notizia della sua morte ha fatto il giro del paese in poche ore, facendo scendere un velo di tristezza tra gli abitanti di Otricoli che non si danno pace per ciò che è accaduto.

La donna lascia il marito che era con lei al momento dell'incidente ed ha chiamato immediatamente i soccorsi, ed un figlio 26enne. La salma è stata trasportata ieri sera all’ospedale di Terni dove verrà effettuata l’autopsia.  

Published in Cronaca

OTRICOLI - Una donna di 63 anni anni è morta nel pomeriggio del 22 aprile nei campi vicino al paese. La 63enne, in compagnia del marito, stava bruciando delle sterpaglie in un terreno agricolo in Località Baucchelle, vicino alla sponda del Tevere. Sembrerebbe, che ad un certo punto, la donna si sia accasciata a terra.

Sul posto sono sopraggiunti i sanitari con l'ambulanza del 118, chiamati dal marito, che non hanno potuto far altro che appurarne il decesso. Sono intervenuti anche i carabinieri della compagnia di Amelia. Secondo i primi rilievi del medico legale, la morte sarebbe stata causata da una presunto soffocamento da fumo (sul posto tirava molto vento ndr), ma non si esclude anche l'ipotesi di un malore. Probabilmente il magistrato disporrà l'autopsia per risalire alle cause del decesso.

Published in Cronaca

OTRICOLI – Il borgo umbro spalanca le porte delle sue bellezze per le “Giornate Fai di Primavera” che si terranno sabato 22 e domenica 23 marzo. Otricoli, indicata sul programma nazionale, come la porta sull’antica strada verso le colline dell’Umbria ha in serbo per i visitatori tre itinerari.

Il primo riguarda le visite guidate alla Collegiata di Santa Maria Assunta che verranno effettuate sabato 22 alle 14.00 e domenica 23 alle 12.00 ed alle 14.00. Il secondo, con partenza da piazza della Repubblica (portico della Collegiata) consiste nella visita guidata dell’Antiquarium Comunale e della Villa Floridi Basily (sabato alle 14.00 ed alle 17.00, domenica alle 10.00 ed alle 17).

L’ultimo itinerario è quello relativo alla visita guidata al parco archeologico Ocriculum e dell’Antiquarium Casale di San Fulgenzio. L’appuntamento è per sabato alle 14.00 e domenica alle 11.00 ed alle 14.00.

Published in Cultura e Spettacolo

TERNI – Ammonta a circa 6 milioni di euro il fabbisogno del Piano scuola calcolato dall’amministrazione provinciale per gli interventi sugli istituti superiori. Tali fondi serviranno per garantire il completamento delle opere di messa in sicurezza e per sistemare tutte le strutture. La definizione degli interventi e delle relative somme necessarie è finalizzato all’ottenimento degli stanziamenti previsti dal fondo nazionale del governo Renzi che prevede specifiche risorse dedicate alle scuole e riservate anche alle Province che gestiscono le scuole superiori.

Richiesta inviata al governo - Il quadro finanziario è già stato inviato al governo per mezzo dell’Upi nazionale che sta facendo da raccordo per tutte le Province italiane. “L’ottenimento dei fondi – fanno notare il presidente della Provincia Feliciano Polli e l’assessore all’edilizia scolastica Stefano Mocio – permetterebbe all’amministrazione di proseguire gli interventi nelle scuole, completando quelli già avviati ed eseguendo tutte le opere di manutenzione ordinaria e straordinaria necessarie e definite insieme ai dirigenti scolastici, come nel recente caso del polo scolastico di Ciconia di Orvieto.

I tagli imposti dallo Stato hanno impedito finora di disporre delle risorse sufficienti per dare seguito ai programmi e ai progetti definiti dall’amministrazione provinciale. L’auspicio è che ora ci siano le condizioni per poter modificare tale stato di cose e procedere con gli interventi, dando risposta alle legittime esigenze che provengono dal mondo della scuola”.

Ecco l’elenco delle scuole e gli investimenti previsti:

Terni Itis (1.460.000 euro), Liceo scientifico Donatelli (70.560 euro), Liceo scientifico Galilei (497.200 euro), Liceo Classico Tacito (614mila euro), Linguistico Angeloni (216.300 euro), Itc Cesi (210mila euro), Geometri da San Gallo (156mila euro), Artistico Metelli (17mila euro), Ipsia (516mila euro);

Orvieto Liceo Classico (205mila euro), Ipsia (70mila), Geometri (70mila euro), Itc (457.120 euro), Liceo Scientifico (153.565 euro), Liceo Artistico (155mila euro), Liceo Classico (64mila euro), Ipsia (170mila euro),

Narni Polo scolastico Narni Scalo (18.800 euro)

Amelia Itc (72mila euro)

Altri interventi su vari istituti (610.400 euro)

(ufficio stampa Provincia di Terni)

Published in Sociale

OTRICOLI - L'amministrazione comunale ha approvato il progetto di rifacimento conservativo delle facciate del palazzo comunale. L'importo dei lavori ammonta ad oltre 93mila euro per un intervento che eseguirà una ditta di Terni e che srevirà a riportare all'antico splendore le facciate del prestigioso edificio.

Published in Brevi

NARNI – Droga in netto aumento su tutto il comprensorio narnese-amerino-calvese-otricolano. Le numerose operazioni compiute dai carabinieri confermano che il 2013 è stato un anno fortemente caratterizzato da consumo e spaccio di sostanze stupefacenti tra giovani e adulti.

Lotta allo spaccio - L’attenzione delle forze dell’ordine si è concentrata soprattutto sulla presenza di pusher e traffico di stupefacenti mettendo in evidenza sia il fenomeno dello spaccio singolo, sia di quello legato a vere e proprie organizzazioni. In quest’ultimo caso Narni è risultata essere sia centro del traffico che punto di smistamento.

Le operazioni principali - Le operazioni Bianco Natale e Daku brillantemente condotte in porto dall’Arma hanno infatti evidenziato la presenza di nuclei organizzati che smistavano droga per la città ma anche di persone che facevano da collettori per giri più vasti. Numerosi gli stranieri coinvolti, ma anche italiani, come il caso dell’operazione compiuta al circolo di Capitone dove finì per essere coinvolto il presidente del circolo stesso. Ad Otricoli si ricorda il sequestro addirittura di 5 chili di droga e di altri sei etti solo di hashish, probabilmente destinati al mercato laziale e più specificatamente a quello della capitale.

Allarme altissimo - L’allarme resta altissimo anche per il 2014. Secondo i carabinieri infatti il pericolo costituito da spaccio e consumo è ancora molto alto e si va ad unire ai furti che hanno avuto un escalation esponenziale nell’anno appena trascorso. La presenza delle grandi vie di comunicazione, soprattutto il raccordo autostradale sono fattori che favoriscono il passaggio di merci e corrieri e la possibilità di far affluire la droga con più facilità sul mercato locale. I controlli e le operazioni proseguiranno quindi per tutto l’anno appena iniziato nel tentativo di fermare un fenomeno preoccupante ed in ascesa purtroppo non solo a Narni.

Published in Cronaca

OTRICOLI – Nuovo appuntamento con la storia. Lunedì 6 gennaio Ocriculum A.D. 168 presenterà l’evento “Legio XVI Flavia Firma, sacramentum e consegna del vessillo”. Come nasce una legione romana? Quale il rito, i momenti principali della nascita di quella che, a ragione, veniva considerata una compatta, efficiente e inarrestabile macchina da guerra? Con un passaggio all’indietro nel tempo all’epoca dell’imperatore Marco Aurelio, tutti coloro che parteciperanno potranno avere esaustive risposte alle domande, vivendo per un giorno il fascino dell’antica Roma.

L’evento -  Nell’anno Domini 168, al porto dell’Olio di Ocriculum alcuni compagni dell’equites ocricolano Vittore riportarono nella sua città di origine i resti terreni del santo martirizzato a Damasco. Lunedì nella sala consiliare del Comune, in onore del martire Vittore e dei suoi commilitoni che lo riportarono a Ocriculum, nascerà la Legio XVI Flavia Firma, di stanza in Siria proprio in quegli anni. “Sarà un’occasione speciale – spiegano dal Comune -  per rivivere un evento davvero particolare, con la consegna del vessillo, il giuramento dei legionari (“Sacramentum”) e l’acclamazione della legione stessa. Tutto in lingua latina”.

La storia - La Legio XVI Flavia asce nel 70 per volere dell’imperatore Vespasiano, nell’anno successivo del passaggio per Ocriculum delle sue truppe dirette a Roma contro Vitellio. Destinata nella provincia di Cappadocia tra il 72 e il 73, è di base (“Castra”) a Satala. Spostata all’inizio del secondo secolo in Siria a Samosata, se ne hanno notizie fino al VI, nel castra di Sura, sempre in Siria.

Il progetto -  La Legio XVI Flavia Firma è un progetto di ricostruzione storica e archeologia sperimentale, guidata dal Comitato Scientifico di Ocriculum AD 168 con la supervisione di uno dei più acclamati rievocatori storici italiani: Giuseppe Cascarino.

Il programma – Alle 15.00 per le vie del borgo avrà luogo la marcia della Legione XVI Flavia Firma, mentre alle 15.30 alla sala consiliare si terrà la presentazione della legione da parte del sindaco Nico Nunzi. Qui avrà luogo l’appello dei legionari, la consegna del vessillo, il giuramento (Sacramentum) e l’acclamazione della legione.

Published in Cultura e Spettacolo
Giovedì, 26 Dicembre 2013 08:23

CRONACHE24 AUGURA A TUTTI UN FELICE NATALE

NARNI - Eccoci finalmente al giorno più atteso oggi, 25 dicembre, è Natale e si celebra la festività religiosa più importante. L'augurio è che sia un giorno di felicità per tutti ma anche un momento di riflessione sul significato profondo di questa festa. Stanotte le chiese sono state frequentate da tantissimi fedeli in tutta la provincia, oggi sarà sicuramente lo stesso. Che il pranzo sia anche un momento per stare insieme con tutti i vostri cari e che Natale e tutte le altre festività siano per i nostri lettori, per quelli che verranno e per tutti un momento di grande felicità.

TANTI AUGURI DALLA REDAZIONE DI CRONACHE24
Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI – Il sindaco Nico Nunzi getta la spugna, non si ricandiderà alle amministrative del 2014. La notizia è piombata sulla cittadina come un fulmine a ciel sereno ed ha sconvolto la popolazione. Nunzi ha scelto il suo profilo facebook per scrivere una lunga lettera in cui spiega i motivi della sua scelta: "credo di non avere più lo slancio, la voglia, l’energia di rimettermi in gioco. La sconfitta per me più grande - dice -  sarebbe far passare l’idea che in qualche modo io sia corresponsabile di un sistema che ha ridotto la nostra Italia, l’Italia dei cesari, del risorgimento, del boom economico, ad essere 'guidata' da vecchi burocrati o da marziani idealisti, derisa agli occhi del mondo e ridicolizzata da una classe dirigente inetta ed inadeguata". Il primo cittadino parla poi del suo operato negli ultimi cinque anni e di ciò che si aspetta per il futuro. Ecco la sua lettera, che pubblichiamo fedelmente.

Perchè dovrei ricandidarmi? - “La vita di ognuno di noi è segnata da scelte che poi, inevitabilmente, condizioneranno il nostro destino. Se si ha la fortuna di poter scegliere credo si debbano mettere sul piatto della bilancia i pro e i contro di una decisione che coinvolge, anzi sconvolge, tutto il tuo mondo, i tuoi affetti più cari, il tuo vivere quotidiano.

La domanda a cui dare una risposta è: perché dovrei ricandidarmi a sindaco? Ho ricoperto il mio mandato in anni difficili, complicati, e malgrado ciò penso di aver tenuto fede a quanto promesso nell’ introduzione del nostro programma elettorale: “I prossimi cinque anni ci vedranno protagonisti della più grande crescita nel tessuto sociale del nostro territorio. Dopo esserci prodigati per uno sviluppo organico delle opere pubbliche è arrivato il momento di far crescere ed estendere l’idea di una nuova Otricoli, tesa alla crescita del turismo e dello sviluppo urbanistico”. Oltre 5 milioni di euro in opere pubbliche investiti e soprattutto una ritrovata energia positiva, idee nuove, collaborazione massima, coesione sociale e armonia di intenti sono il lascito di un gruppo di lavoro giovane e preparato che ho avuto il privilegio di guidare. Se dovessi basare la mia scelta solo sull’operato dell’amministrazione non avrei dubbi, e sono sicuro non ne avrebbe la stragrande maggioranza di voi a sceglierci di nuovo.

Anni di cattiverie - Quando però una scelta è così importante i fattori sono molteplici, e non ci si deve chiedere come è stato fare il sindaco bensì, come sarà farlo nei prossimi anni? La prima cosa che mi viene in mente pensando ad una possibile ricandidatura è la campagna elettorale. Nel 2009 sono stato offeso e con me sono stati tirati dentro, in un vortice di cattiveria mista ad ignoranza e poca lungimiranza, le persone che mi hanno accompagnato in questa avventura, la mia famiglia, i miei affetti più cari.

Negli anni questa cattiveria, da parte di alcuni, si è trasformata in invidia, infamia personale, costringendomi a perseguire le vie legali per difendere l’operato di una amministrazione che ha fatto della trasparenza e dell’impegno quotidiano al servizio dei cittadini il proprio punto di forza. Ho sempre risposto con l’integrità morale e la forza delle idee, nella consapevolezza che nella vita l’onestà ed il lavoro pagano sempre. Questi personaggi hanno provato a sporcare non solo il mio nome ma quello di tutte le persone di buona volontà che lavorano attraverso il volontariato, l’impegno civile, l’attaccamento alla propria terra e di conseguenza con il loro operato, denigrano tutta la nostra Otricoli.  Se ripenso a quindici anni fa quando ho iniziato la mia avventura al fianco di Antonio Liberati e Cristiano Ceccotti (grazie di esserci sempre stati in questi meravigliosi anni insieme), vedo oggi un paese più unito, scevro da dinamiche politiche che, a parte i casi isolati che ho sopra menzionato, non hanno più ragione di esistere.

Ho perso la fiducia nello Stato - Un sindaco ha il dovere di ascoltare, capire, risolvere, tre verbi che i “nostri” politici non hanno più da tempo nel loro vocabolario. Spero che chi ci governa torni a guardare negli occhi la propria gente per proteggerla da un sistema che la sta schiacciando. Ho perso fiducia in uno stato che obbliga un comune virtuoso come il nostro ad un aumento indecente della pressione fiscale non lasciando risorse sui territori. Il ruolo dell’amministrazione locale è sempre più ridotto ad essere di esattore conto terzi di un governo nazionale o regionale, che ci usurpa servizi primari (idrico, nettezza urbana, spazzamento), lasciandoci inermi di fronte alle problematiche sociali legate ad un costo della vita divenuto insostenibile per larga parte della nostra gente.

Non ho più lo slancio - Caricarsi sulle spalle tutti i giorni il peso di problemi, che il più delle volte non puoi gestire in autonomia, significa portarsi questo fardello nella propria quotidianità, nel proprio mondo, nella propria vita, sempre. Dopo quindici anni spesi in vari ruoli e soprattutto dopo cinque anni da sindaco credo di non avere più lo slancio, la voglia, l’energia di rimettermi in gioco. La sconfitta per me più grande sarebbe far passare l’idea che in qualche modo io sia corresponsabile di un sistema che ha ridotto la nostra Italia, l’Italia dei cesari, del risorgimento, del boom economico, ad essere “guidata” da vecchi burocrati o da marziani idealisti, derisa agli occhi del mondo e ridicolizzata da una classe dirigente inetta ed inadeguata. In un paese dove tutti sono incollati alla poltrona e qualcuno la vede solo come trampolino di lancio per futuri incarichi, io lascio, sperando che chi prenderà il mio posto abbia la forza e l’onestà per continuare a far crescere la nostra Otricoli con la mia stessa attitudine al lavoro ma con ancora più lungimiranza per provare a cambiare il sistema dall’interno.

Lascio un Comune coeso - Sono orgoglioso di lasciargli un Comune coeso, con un bilancio sano e alcune opere pubbliche già finanziate, per proseguire serenamente in un percorso di sviluppo territoriale già avviato e che ci vede ormai protagonisti indiscussi di un rilancio avvenuto in anni di duro lavoro che hanno prodotto una nuova Otricoli, fiera del suo glorioso passato e pronta per le sfide del futuro. La forza delle idee è stata e dovrà essere in futuro ciò che farà la differenza come lo sono state in questi anni le menti illuminate con cui ho avuto il piacere di collaborare.

Anni intensi e difficili - Abbraccio idealmente tutte le persone che hanno condiviso con me anche solo un giorno di questo lungo percorso. Sono stati anni intensi (quanto lavoro dietro ogni singolo risultato!), entusiasmanti (se ripenso alle luci dei campi di S. Severino e delle mura castellane di Poggio che si accendono, ad Ocriculum tornato a risplendere di luce propria), ma anche difficili (come dare risposte ai bisogni primari di famiglie in difficoltà?) e a volte tristi.

Continuerò a lavorare per il bene della comunità - Chiuderò da dopo le elezioni la mia esperienza come primo cittadino ma sarò pronto a fare il mio, indipendentemente dal ruolo, per il bene della nostra comunità e per il rispetto che ho sempre avuto per le persone con le quali ho condiviso tanto e che non hanno mai chiesto in cambio nulla. Sarò sempre “insieme per continuare a crescere” con chi, senza individualismi sterili e personalismi, vorrà lavorare per sviluppare, con idee concrete e innovative, un diverso modo di approcciare il bene pubblico e l’interesse generale. Tutti dovremmo chiederci cosa potremmo fare per gli altri, servono persone che abbiano voglia di mettersi in gioco senza preconcetti, come io lo ero nel 1999.  Da giugno quella che è stata la frase finale della mia campagna elettorale cinque anni fa, sarà la mia guida per gli anni a venire: “una persona non si giudica per cosa fa, ma per come lo fa, non si giudica per ciò che dice o promette, ma per ciò che dimostra ed ha dimostrato nella vita e nel lavoro”. Grazie per la fiducia che avete riposto in me”.

Published in Cronaca

OTRICOLI - nell’ambito della manifestazione “Magie di Natale” che conterà eventi fino al 6 gennaio, la Pro Loco presenterà una rassegna di ben 45 presepi, dislocati in un percorso nel centro storico distribuito tra attività commerciali, androni dei palazzi e spazi in disuso recuperati proprio per l’occasione. I presepi allestiti negli spazi esterni sono visitabili tutti i giorni, quelli allestiti negli spazi interni si possono ammirare tutte le domeniche e festivi dalle 11 alle 19.   

Published in Brevi

OTRICOLI - Dopo il grande successo dello scorso anno, a partire da domenica 8 dicembre torneranno le "Magie di Natale". Nelle domeniche di 8, 15 e 22 dicembre, martedì 31 dicembre, mercoledì 1, domenica 5 e lunedì 6 gennaio, infatti, nel caratteristico borgo di Otricoli, addobbato ed illuminato a festa, verranno allestiti i suggestivi mercatini natalizi con prodotti artigianali, artisti di strada, musica gospel, animazione e intrattenimento, casa e laboratorio di Babbo Natale, oltre 50 presepi in mostra, degustazioni di dolci natalizi e prodotti tipici locali e la Taverna dei Folletti aperta a pranzo e a cena con menù tipico invernale del preappennino umbro-laziale. Durante tutte le festività sarà, inoltre, possibile prenotare visite guidate al centro storico di Otricoli e all'area archeologica di Ocriculum.

Published in Brevi

OTRICOLI – I dati sono senza dubbio incoraggianti: più di 6mila visitatori nel 2012 e quota 7mila già superata nel 2013. Stiamo parlando del parco archeologico Ocriculum che attira ogni anno la presenza di migliaia di visitatori e che sta lanciando il borgo umbro nell’olimpo del turismo.

Rilancio turistico -  “Devo ammettere – ha spiegato il sindaco Nico Nunzi – che Otricoli sta puntando molto al rilancio turistico attraverso un cartellone di eventi che si snoda durante tutto l’anno e che attira molti visitatori. Fulcro di tutto ciò rimane comunque il parco archeologico che fa da volano al turismo e che ci sta dando enormi soddisfazioni”. Il centro umbro, facilitato dalla sua posizione che attira turisti anche dal Lazio, sta puntando molto sul turismo grazie ad eventi come l’Otricoli Music Festival, Ocriculum A.D 168, Magie di Natale solo per citarne alcuni. Ma il vero centro dell’interesse turistico è rappresentato dal parco archeologico.

Il successo del parco archeologico -  “ Al 31 ottobre – aggiunge l’assessore al turismo Paolo Nunzi – stavamo già oltre le 7mila presenze tra ingressi, laboratori  didattici e visite guidate. Teatro, anfiteatro, terme, l’antica Via Flaminia: l’area archeologica di Ocriculum rappresenta certamente, per le sue dimensioni, per lo stato di conservazione e le caratteristiche dei suoi monumenti e per la ricchezza dei materiali rinvenuti durante gli scavi, uno dei centri più importanti non solo dell’Umbria ma dell’Italia.

 Qui – continua -  arrivano turisti provenienti da tutta Europa (soprattutto olandesi, belgi, inglesi) e che  rimangono affascinati dall’imponenza dei reperti e dalla bellezza di un parco di quasi 36 ettari di estensione. Il parco ospita anche una due giorni di rievocazione storica che fa da volano a migliaia di visitatori. L’area archeologica di Ocriculum rappresenta certamente, per le sue dimensioni, per lo stato di conservazione e le caratteristiche dei suoi monumenti e per la ricchezza dei materiali rinvenuti durante gli scavi, uno dei centri più importanti non solo dell’Umbria ma dell’Italia”.

Ocriculum - I resti dell’antica città romana, lambita da un’ansa del biondo Tevere, sono inseriti in un paesaggio naturale di notevole bellezza per la varietà delle culture e per l’aspetto collinare del terreno, formando un complesso  unico dal punto di vista storico, archeologico e ambientale.

Il fascino e la bellezza di quest’area richiamano ogni anno turisti, come voi, e di frequente è animata dai ragazzi delle scuole che, grazie a particolari attività didattiche, hanno qui il loro primo approccio con l’archeologia, l’arte e con le tradizioni dei luoghi in cui vivono.

 

Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI – Anche il Comune di Otricoli ha predisposto specifici fondi per aiutare le famiglie in difficoltà. Il provvedimento ricalca lo schema già definito dalla Regione Umbria e ricade all’interno dei fondi previsto per l’ambito narnese-amerino. Possono accedere agli aiuti famiglie che abbiano un reddito compreso fra 4.500 e 15.000 euro.

Published in Brevi

OTRICOLI – Si rischia la rottura politica all’interno del gruppo consigliare del Pd dove la capogruppo Maria Teresa Lanari attacca il consigliere Pierpalo Palozzi, accusandolo di aver chiamato i carabinieri per assistere all’ultima seduta di Consiglio comunale. Un gesto che la Lanari non ha tollerato né nella sostanza, né nel metodo.

Il racconto della capogruppo - “Lunedì 30 settembre – afferma la Lanari, molto arrabbiata per il comportamento del suo consigliere – c’erano più forze dell’ordine che cittadini. Due civili, più due carabinieri e un vigile. Sembrava di stare nell’aula bunker di massima sicurezza quando si svolgono i processi. Non abbiamo fatto una bella figura davanti ai cittadini”. Secondo la ricostruzione della Lanari, Palozzi avrebbe chiamato i carabinieri, ma nello stesso tempo lo avrebbe fatto anche il sindaco Nico Nunzi per evitare nuove intemperanze come la volta precedente.

L’ira della Lanari – Ma la Lanari va su tutte le furie il giorno dopo, quando apprende dallo stesso Palozzi che era stato lui a chiamare i carabinieri “per paura – dice la capogruppo - di non si  sa bene quali requisitorie contro di lui. Palozzi per iscritto ha inviato la richiesta di presenza delle forze dell’ordine, ma è il sindaco deputato a farlo. E’ stato infatti anche Nunzi in via ufficiale a richiedere la presenza delle forze dell’ordine, preoccupato che si ripetessero episodi di attacchi verbali provenienti dal consigliere Palozzi e non degni di un’aula consiliare”.

Scavalcata – La capogruppo si è sentita scavalcata. "Non mi piacciono le tattiche - tuona - le cose fatte alle mie spalle da un collega consigliere che è nel gruppo del quale sono la responsabile. Siamo alla fine del mandato, ho tollerato e difeso tutta l’azione a volte mirata solo alla guerra di paese di Palozzi, l’ho difeso fino all’indifendibile, credendo nella sua giovane età e negli errori che a volte compie che è alle prime armi, ma adesso basta".  

"Palozzi cerca lo scontro" – “Noi che siamo nel mondo della politica – osserva la Lanari - dobbiamo dare l’esempio di responsabilità. Ho combattuto 4 anni fa una competizione leale con il mio avversario politico (non nemico) che poi è diventato sindaco. Ho vissuto serenamente la sconfitta sapendo che in politica chi vince governa e fa le scelte e chi perde controlla e se serve collabora in quanto stiamo parlando della cosa pubblica. La mia linea come capogruppo dell’opposizione sin dall’inizio è stata quella di colloquiare nelle sedi istituzionali cioè in Consiglio comunale. Il mio collega Palozzi da subito ha inteso portare in un altro piano, quello dello scontro, e in altre sedi, quelle giudiziarie, il mandato politico. Credo che da entrambe le parti, intendo lui e il sindaco, forse esasperati, ci siano delle colpe. Ne sono convinta. Ma quando regna la confusione è giusto rientrare nei ruoli e farli rispettare”.

Il caso finisce al provinciale del Pd – “Il mio ruolo di capogruppo – afferma ancora la Lanari - non tollera che vengano prese delle decisioni come quella di richiedere la presenza delle forze dell’ordine da parte di un collega consigliere comunale. Il ruolo del sindaco è quello di colloquiare con il capogruppo e non dare per scontate le mie posizioni politiche. Mi aspetto le scuse e le spiegazioni del mio collega consigliere e convocherò nei prossimi giorni riunioni nel mio partito a livello comunale e provinciale per decidere le linee da prendere da qui sino alle prossime elezioni del 2014”.

 

Published in Cronaca

AMELIA - I campionati di Prima e Seconda categoria sono entrati nel vivo. Nello scorso week end si è giocato il quarto turno di campionato e non sono mancate importanti conferme di realtà del comprensorio amerino che hanno iniziato alla grande la stagione
Prima categoria - Meglio di tutte sta facendo il Macchie. Riccardo Zampagna sembra essersi calato in maniera egregia nel ruolo di allenatore. Con lui il team amerino ha ottenuto 4 vittorie in 4 gare disputate: ultimo il successo per 0-2 in casa della temuta Tiber ottenuto ancora una volta grazie alla compattezza del gruppo e le qualità della squadra (autogol e rete di Lorenzoni). Tris di belle speranze a quota 7 punti in classifica: la Real Avigliano ha superato in trasferta 4-2 il Ciconia grazie anche all’apporto di bomber Fabri (in gol anche Terzino, Lavagna e Langeli) e il Real Quadrelli ha vinto in casa con il Montefranco (2-0 con reti di Silvestri e Mundo). L’altra squadra ai vertici della classifica è la Fornolese che sta stupendo tutti gli addetti ai lavori con risultati importanti: in casa il team di Proietti ha steso 4-1 il Trevi grazie alla spettacolare tripletta del bomber Pistinciuc (rete iniziale di Cardinali).
Seconda categoria - Il Giove non tiene il passo del Terni Est. Mentre la capolista vola con 4 vittorie su 4, la squadra allenata da Buzzicotti ha subito il primo ko stagionale in casa del Castello (2-1). A quota 9 punti è salito l’Alviano in virtù del successo nel derby contro il Lugnano in Teverina (ultimo a 0 punti) che porta la firma di Alberto Magnasciutto autore di una doppietta. Ko di misura il Del Nera contro il Campomaggio, ha ottenuto, invece, il suo primo successo in campionato l’Otricoli. Dopo tre sconfitte di fila ci ha pensato Natili a realizzare tre gol, portare a casa il pallone e stendere la Robur Cervino 3-1.

 

Published in Sport

OTRICOLI – Grande successo per la serata di chiusura dell’Otricoli Music Festival che ieri sera, domenica 8 settembre, ha portato sul palco il celebre cantautore Niccolò Fabi che si è esibito in un emozionante trio acustico con Roberto Angelini e Pier Cortese. La kermesse musicale, che ha animato con suoni, note e colori il fine settimana otricolano, è andata molto bene, riportando un successo di pubblico davvero eccezionale. Migliaia di persone hanno infatti scelto il borgo umbro per assistere alle performance dei cantanti, a partire da Bsb Funky Soul, passando per Bungaro e Alessandra Becelli, fino ad arrivare a Niccolò Fabi, preceduto ieri sera dall’elegante esibizione di Mauro Ermanno Giovanardi.

“Stasera ho realizzato un sogno”, ha dichiarato il sindaco Nico Nunzi sul palco accanto a Fabi. Il sogno di portare sulla piazza di Otricoli centinaia di persone che hanno cantato rapite dai versi di Fabi che più che canzoni canta davvero poesie. La magia delle parole accompagnate poi dalle chitarre del cantautore, di Angelini e Pier Cortese hanno suggellato un successo annunciato che ha riempito di soddisfazione gli organizzatori. “Lo scopo di questi concerti – ha spiegato Niccolò Fabi, che venti anni fa era già stato ad Otricoli – è riempire le piazze di questi paesi che nella quotidianità sono solo un viavai di persone, facendole diventare piccoli teatri che recepiscono emozioni. Le emozioni che cerchiamo di trasmettere noi e che vogliono regalare gli organizzatori di questi concerti”.

E di emozioni ce ne sono state tante: la magia del piccolo borgo, illuminato con le fiaccole, il sapore della terra umbra presentato negli angoli gastronomici e la musica del cantautore a fare da sfondo con canzoni come “E’ non è”, “Lasciarsi un giorno a Roma”, “Costruire” e “Vento d’estate”, tanto per fare qualche esempio. Insomma, il bilancio dell’Otricoli Music Festival è senza dubbio soddisfacente. L’appuntamento è per l’anno prossimo ancora con grandi nomi della musica d’autore.    

Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI – Grande chiusura per l’Otricoli Music Festival che dopo il successo delle prime due serate, stasera, domenica 8 settembre, presenterà l’atteso concerto del cantautore Niccolò Fabi. Ma in programma, oltre all’esibzione di Fabi, ci sono molti concerti.

Si inizierà alle 17.00 con l’OtricoLive, poi alle 21.00 in piazza della Repubblica  sarà la volta di Mauro Ermanno Giovanardi con Sinfonico Honolulu. Il concerto verrà aperto da Serena Cecchi da Music Factor. Mauro Ermanno Giovanardi fondatore dei La Crus, inizia nel 2007 una carriera parallela da solista che lo ha portato a scoprire nuovi ed affascinanti orizzonti musicali.  Un vero e proprio colpo di fulmine è stato quello fra una delle voci più importanti della musica italiana e il Sinfonico Honolulu, compagine livornese che immerge l’ukulele nel mondo del rock e della canzone d’autore.

 Il concerto finale sarà affidato a partire dalle 22.00 al cantautore Niccolò Fabi che si esibirà con Roberto Angelini e Pier Cortese in un trio acustico. Dopo il tour invernale che l’ha visto registrare sold out nei più bei teatri del nostro paese, Niccolò sarà in giro per tutta l’Italia con un tour estivo che sta toccando rassegne e manifestazioni molto prestigiose. Dopo le partecipazioni al Festival Time in Jazz con Paolo Fresu e Microcosmi organizzato da Vittorio Cosma, Niccolò con Roberto Angelini e Pier Cortese salirà sul palco dell’OMF. Protagonisti di una serata in acustico, i tre artisti condivideranno nuovamente la scena dando vita a una kermesse di suoni, parole ed emozioni.

 Anche oggi saranno aperte locande e chioschi per la degustazione di cibi della cultura culinaria locale.

 

Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI - Una giornata di studio sulle potenzialità turistiche e di sviluppo commerciale del progetto Antica Via Flaminia. Ieri pomeriggio, venerdì 6 settembre, nella sala consiliare del Comune il presidente AIS Sandro Camilli, il presidente della Coldiretti provinciale Massimo Manni, il segretario generale della  Camera di Commercio di Terni Giuliana Piandoro e la fiduciaria Slow Food Monica Petronio hanno tenuto una conferenza sul progetto che intende  promuovere le aree archeologiche di Carsulae e Ocriculum  e quella del ponte d'Augusto di Narni, considerandole parte di un unico sistema, di un grande parco archeologico, ovvero di un museo diffuso, legato dal percorso dell'antica Via Flaminia.

In particolare, “Antica Via Flaminia” ha come obiettivi la valorizzazione e la gestione delle aree archeologiche, la delineazione di modalità e strategie per lo sviluppo sostenibile del territorio, l’agevolazione e lo sviluppo di network innovativi tra gli enti coinvolti e lo sviluppo di partnership pubblico-privato per la valorizzazione e la promozione del territorio.

I successivi passi del progetto saranno quelli di coinvolgere e sensibilizzare le istituzioni ed i produttori locali sulle problematiche della tutela e della valorizzazione del patrimonio culturale ed enogastronomico e guidare i cittadini verso una riappropriazione e un rafforzamento di quel senso identitario che, da sempre, rende unito tutto il territorio e la comunità locale fortemente connessa dalla secolare e tangibile presenza dell’antica via consolare.

Per questi motivi durante l’incontro è stato deciso di definire un disciplinare tesa a inserire le attività della filiera agroalimentare negli strumenti di comunicazione che sono propri della campagna di marketing del progetto della Via Flaminia. Tutti i presenti si sono trovati concordi sulla lungimiranza dei tre Comuni coinvolti (Terni, Narni e Otricoli) nella realizzazione di un progetto di comunicazione che ha portato alla realizzazione di un logo, un’identità e un posizionamento espressi anche attraverso un sito web dedicato (Antica Via Flaminia), degli applicativi per smartphon (APP) e alla creazione e alla gestione di tutta una serie di strumenti informativi tra cui una nuova cartellonistica direzionale e informativa che si affiancherà. Sistemi di segnalazione tradizionali e innovativi che, integrandosi gli uni con gli altri dovranno contribuire a guidare i turisti lungo l’itinerario della via Flaminia.

E l’improvviso temporale che ha preso di sorpresa pubblico e relatori non ha fatto altro che “benedire” questo neonato brand che unisce e promuove un itinerario turistico-ricettivo di grandi potenzialità. Un percorso teso alla riscoperta delle tradizioni enogastronomiche, storico-culturali e naturalistiche di questo nostro lembo verde d’Italia.

 

Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI – E’ finito il conto alla rovescia: da oggi, venerdì 6 settembre a domenica 8 settembre, nella suggestiva cornice del borgo medievale di Otricoli si terrà la terza edizione di “Otricoli Music Festival”, un weekend all’insegna dell’unione tra musica, arte e gastronomia promosso dall’amministrazione comunale, in collaborazione con la Pro Loco locale. Tanta musica e dj set, all’insegna del divertimento, con uno sguardo attento alla gastronomia locale e con una punta di diamante: il cantautore Niccolò Fabi che chiuderà la tre giorni di musica e spettacolo insieme a Pier Cortese e Roberto Angelini. Il festival sarà un’ occasione speciale per mettersi in ascolto e godere delle atmosfere magiche e dei sapori intensi della terra a ridosso del Tevere, alla scoperta  di nuove contaminazioni musicali tra suoni, stili e culture diverse in compagnia di artisti straordinari e per degustare i prodotti tipici e le tradizioni enogastronomiche umbre.

Le parole del sindaco Nunzi -  “Otricoli – ha affermato il primo cittadino -  da tre anni ha puntato solo su eventi qualificanti privilegiando un nuovo approccio di marketing territoriale innovativo che ha riscosso un ampio successo tra tutti gli operatori commerciali e sui cittadini. Ocriculum AD168, le giornate medievali di Castrum Podii Medii, Vinotricolando e l'OMF dimostrano che anche in realtà piccole come le nostre si può puntare ad un turismo di qualità (e quantità) per far conoscere le nostre bellezze naturalistiche e storico-artistiche. Chi ci sceglierà per questo fine settimana troverà un paese intero che lavora e si sente partecipe della propria crescita. Grazie a tutti i volontari che ci aiutano a tramutare le nostre idee in splendide realtà, vi accoglieremo ancora una volta ad Otricoli con la nostra ospitalità, cordialità e voglia di stupirvi”.

Il programma - Oltre ai concerti serali degli artisti, come ogni anno, avranno luogo le esibizioni pomeridiane per le vie e le piazze del paese dei gruppi e singoli emergenti impegnati nei tre palchi dell’OtricoLive. E, novità di quest’anno un venerdì notte del tutto particolare con il dj set dei ragazzi impegnati nell’OtriCoolMix.

Si inizierà oggi venerdì 6 settembre con il prefestival che dalle 18.00 alle 19.00 nella sala consiliare del Comune presenterà la conferenza “Un nuovo disciplinare per la valorizzazione della via Flaminia”, conoscere un territorio attraverso la creazione di un brand che unisca e promuova un itinerario turistico-ricettivo alla scoperta delle nostre tradizioni enogastronomiche, delle nostre identità storico-culturali e naturalistiche. A seguire ci sarà un cocktail di benvenuto con Cafè Chantant (contrabbasso Matteo Fabrizi, voce Marta Fabrizi) e l’inaugurazione della mostra fotografica “Memorie storiche ed artistiche delle tradizioni cristiane di Otricoli e Poggio”. Alle 21.00 in piazza della Repubblica partirà il festival  con BSB Soul&Funky band. Due storiche band del panorama romano come gli “Helsapoppin” e gli “Black Station Band” si fondono per dare origine ad una nuova formazione di grande impatto, i “Black Station Poppin”. La grande sinergia tra questi gruppi viene messa in risalto dalle due eccezionali voci di Elsa Baldini ed Antonella Prestipino dando vita ad un accattivante sound “dance, funky, soul 70/80/90” con un divertente ed energico repertorio da ballare. Alle 23.00 in via Roma dj set con  OtriCoolMix.

Sabato 7 settembre, a partire dalle 17.00 si terrà l’OtricoLive in via Roma. Alle 20.00 avrà luogo la finale del Cantagiro (gruppi). Come special guest il festival ospiterà Bungaro e Alessandra Becelli. Un giro d’Italia canoro estivo in grado di coinvolgere le maggiori piazze italiane con lo scopo di scovare nuovi talenti e far esibire i Big della musica nostrana. A 50 anni dalla nascita “Il Cantagiro” attraversa ancora molte piazze italiane portando sempre nuovi talenti che si sfidano a colpi di musica. Special guest è Bungaro, uno degli autori più ricercati dell’attuale panorama musicale italiano. Artista che possiede una creatività intelligente, mai pedante, delicata, mai leziosa, eclettica, mai superficiale, energetica, mai chiassosa, una creatività tutta “femminile” che è sempre più apprezzata sulla scena musicale italiana e internazionale. Alle 24 in via Roma avrà luogo il Dopofestival con l’esibizione live del miglior gruppo del Cantagiro.

Domenica 8 settembre, sempre a partire dalle 17.00 tornerà l’OtricoLive, poi alle 21.00 in piazza della Repubblica  sarà la volta di Mauro Ermanno Giovanardi con Sinfonico Honolulu. Il concerto verrà aperto da Serena Cecchi da Music Factor. Mauro Ermanno Giovanardi fondatore dei La Crus, inizia nel 2007 una carriera parallela da solista che lo ha portato a scoprire nuovi ed affascinanti orizzonti musicali.  Un vero e proprio colpo di fulmine è stato quello fra una delle voci più importanti della musica italiana e il Sinfonico Honolulu, compagine livornese che immerge l’ukulele nel mondo del rock e della canzone d’autore. Il concerto finale sarà affidato a partire dalle 22.00 al cantautore Niccolò Fabi che si esibirà con Roberto Angelini e Pier Cortese in un trio acustico. Dopo il tour invernale che l’ha visto registrare sold out nei più bei teatri del nostro paese, Niccolò sarà in giro per tutta l’Italia con un tour estivo che sta toccando rassegne e manifestazioni molto prestigiose. Dopo le partecipazioni al Festival Time in Jazz con Paolo Fresu e Microcosmi organizzato da Vittorio Cosma, Niccolò con Roberto Angelini e Pier Cortese salirà sul palco dell’OMF. Protagonisti di una serata in acustico, i tre artisti condivideranno nuovamente la scena dando vita a una kermesse di suoni, parole ed emozioni.

 Per l’intera durata della manifestazione saranno aperte locande e chioschi per la degustazione di cibi della cultura culinaria locale.

 

 

Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI – Scadrà il 30 novembre 2013 il bando per gli aiuti alle famiglie vulnerabili pubblicato dal Comune. Il bando è rivolto a famiglie con figli, famiglie numerose con 4 o più persone, madre o padre con figlio, famiglia uni personale ( il reddito Isee deve essere compreso tra 7500 e 23000 euro). Gli aiuti riguardano erogazione economica per spese beni-servizi essenziali, agevolazioni per tariffe r costi servizi (Sii, Gas, Enel Tia), costi per servizi minori e anziani, costi per istruzione primaria, secondaria ed universitaria, integrazione canone di locazione (anticipo contratto, morosità, trasloco, condominio), agevolazioni per spese medico – sanitarie, sostegno per inserimento nel mondo del lavoro.

Published in Brevi

OTRICOLI – Tanta musica e dj set con una punta di diamante: il cantautore Niccolò Fabi.  Dal 6 all’ 8 settembre, nella suggestiva cornice del borgo medievale di Otricoli si terrà la terza edizione di “Otricoli Music Festival”, un weekend all’insegna dell’unione tra musica, arte e gastronomia promosso dall’amministrazione comunale, in collaborazione con la Pro Loco locale.

Oltre ai concerti serali degli artisti, come ogni anno, avranno luogo le esibizioni pomeridiane per le vie e le piazze del paese dei gruppi e singoli emergenti impegnati nei tre palchi dell’OtricoLive. E, novità di quest’anno un venerdì notte del tutto particolare con il dj set dei ragazzi impegnati nell’OtriCoolMix.

“Un’ occasione speciale – spiegano dall’amministrazione comunale -  per mettersi in ascolto e godere delle atmosfere magiche e dei sapori intensi di questa terra a ridosso del Tevere, alla scoperta  di nuove contaminazioni musicali tra suoni, stili e culture diverse in compagnia di artisti straordinari e per degustare i prodotti tipici e le tradizioni enogastronomiche umbre”.

Ma passiamo al programma. Si inizierà venerdì 6 settembre alle ore 21.00 con BSB Soul&Funky band e dj set  OtriCoolMix. Sabato 7 settembre, a partire dalle ore 17.00, si terrà l’OtricoLive e la finale del Cantagiro (gruppi). Come special guest il festival ospiterà Bungaro e Alessandra Becelli. Domenica 8 settembre, sempre a partire dalle ore 17.00 tornerà l’OtricoLive con Serene Cecchi e Mauro Ermanno Giovanardi. Il concerto finale sarà affidato al cantautore Niccolò Fabi che si esibirà con Roberto Angelini e Pier Cortese in un trio acustico. Per l’intera durata della manifestazione saranno aperte locande e chioschi per la degustazione di cibi della cultura culinaria locale.

 

Published in La Bacheca

OTRICOLI – Stasera nelle vie del borgo umbro si brinderà con “Calici di stelle”, degustazione di vini pregiati e specialità gastronomiche locali. Presso le numerose cantine presenti lungo le vie del paese avranno luogo spettacoli musicali e degustazioni sotto le stelle della notte più magica dell’anno.

Tutti i visitatori avranno la possibilità di conoscere le cantine aderenti al circuito MTV (Movimento Turismo del Vino dell’Umbria) del territorio. Protagonisti saranno i vini delle quattro aziende socie MTV Umbria del comprensorio, Castello delle Regine, Marchesi Fezia, Cantine Zanchi e Cantina Colli Amerini, che si potranno degustare in diversi banchi d’assaggio dislocati nel borgo.

Ci sarà anche la possibilità di guardare le stelle grazie all'Associazione Astrofili Ternana che  dalle 21.30 posizionerà due telescopi nella piazzetta Di Fate’. Inoltre non mancheranno le degustazioni di prodotti tipici di Otricoli con bruschette, salsicce, crostini, accompagnati da buona musica per le vie del centro storico con il gruppo musicale di Elisa Baldini, Munzio Marcellini and Friends e con il dj Scaia. A mezzanotte brindisi sulla piazza offerto dalle cantine.

Published in Cultura e Spettacolo
OTRICOLI - Un percorso itinerante alla scoperta di antiche cantine e dei tipici sapori del territorio ed un suggestivo viaggio in carrozza tra le mura medievali che in tempi lontani difendevano il borgo. E' quanto propone la città di Otricoli per la seconda edizione di "Vin Otricolando" che si svolgerà dal 2 al 4 agosto. Immerso nell'affascinante e misteriosa atmosfera del mondo medievale, il paese offrirà tre serate all'insegna della musica, degli spettacoli, della storia e delle prelibatezze locali. 
 
Oltre 15 espositori di vino, 20 punti ristoro, un antico mulino del 1600, forni medievali e antiche cantine riscoperte per l'occasione offriranno ai visitatori la possibilità di degustare ogni sera i prelibati vini del territorio e di assaporare vari piatti tipici come il fallone otricolano farcito con mortadella o nutella, la barbazza con la salvia, formaggi e salumi locali, spiedini, arrosticini di pecora, mazzafegati, fave con pancetta, carne di struzzo e mozzarella di bufala. E, durante il suggestivo percorso tra le vie del borgo alla riscoperta delle tradizioni dell'epoca medievale, gli ospiti saranno allietati da musica dal vivo, spettacoli teatrali, esibizioni, giochi con il fuoco, mostre ed interessanti spiegazioni di esperti sull'arte della degustazione e del cake designer. Inoltre, sabato 3 agosto il famoso duo comico di Zelig "I Sequestrattori" intratterrà tutto il pubblico con un simpatico spettacolo basato su comiche diatribe tra marito e moglie per una serata di risate e di divertimento assicurato.
Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI – Ci sarebbero errori formali che renderebbero tutto l'iter autorizzativo inefficace.  Il Comune di Magliano Sabina non avrebbe rispettato i tempi previsti dalla legge e quindi tutto di conseguenza sarebbe inficiato da questi vizi formali. È la tesi sostenuta da Nico Nunzi, il sindaco di Otricoli che giovedì sera (25 luglio) ha espresso ai cittadini otricolani e al comitato di Magliano contrario alla centrale la sua tesi.  “Nunzi non ha usato giri di parole: "L'iter burocratico e la conferenza dei servizi - ha detto - sono da annullare. La conferenza fatta da Magliano Sabina non è valida, cosi come  tutti gli atti successivi a quella conferenza, e tutto l’iter amministrativo si blocca. Noi abbiamo scritto alla sovrintendenza facendo presente la discordanza di tempi che rende inefficace la conferenza dei servizi. Per me la pratica finisce qui”. 

La richiesta di revoca – “Stasera raccogliamo i primi frutti del nostro lavoro  - ha dichiarato il sindaco di- abbiamo fatto richiesta di accesso agli atti, abbiamo preso i materiali e ci siamo messi al lavoro per capire le varie criticità di questo progetto ed abbiamo mandato una serie di segnalazioni alla Soprintendenza. L'amministrazione comunale di Magliano Sabina -ha poi continuato leggendo una lettera che invierà oggi stesso al Comune di Magliano - non ha rispettato i 45 giorni previsti dal comma 9 dell’articolo 146. Ha convocato il ministero delle Attività culturali e solo 28 giorni dopo ha indetto la conferenza dei servizi, senza attendere il decorso del termine previsto dalla legge (45 giorni) per consentire al ministero di pronunciarsi con parere sulla realizzazione dell’impianto a biogas". Per questo il Comune di Otricoli ha inviato oggi una lettera (26 luglio) al Comune di Magliano Sabina con la quale inviterà alla revoca dei provvedimenti.

La controffensiva di Magliano - Ma il sindaco di Magliano Sabina, Graziani, ha deciso si non mollare, non tanto, forse, sul tema della centrale, quanto su quello della sua credibilità e immagine nei confronti dei cittadini. Per questo, secondo fonti locali, avrebbe diffuso una lettera vergata di suo pugno, nella quale difende il proprio operato e la correttezza delle procedure adottate. La lettera sarebbe stata diffusa tra i cittadini ed avrebbe l'obiettivo di difendere il buon nome del sindaco e dell'amministrazione contro le accuse provenienti da Otricoli. 

Soddisfazione dei cittadini – Al termine dell’incontro i cittadini, accorsi numerosi nonostante il gran caldo che regnava dentro la sala consiliare, si sono mostrati soddisfatti per la buona notizia che il primo cittadino ha comunicato. A dimostrazione di questo, più volte durante la serata, non sono mancati gli applausi rivolti all’amministrazione comunale da parte di tutta la sala. 

Published in Ambiente

OTRICOLI - C'è un'altra centrale a biogas che anima l'estate e le polemiche ad Otricoli. Dopo aver visto tramontare il progetto di San Vito, nel comune di Narni ma al confine di Otricoli, adesso cittadini e amministrazione devono fronteggiare una nuova emergenza.

Il progetto di Magliano Sabina - Stavolta si tratta della centrale a biogas che vuole realizzare una società privata nella piana del Tevere, nel territorio comunale di Magliano Sabina. E se è vero che si trova nel Lazio, è pur vero che siamo, anche in questo caso, a ridosso di Otricoli. Dove il sindaco da anni ha detto no a questo tipo di impianti. "Non l'abbiamo fatto per ragioni ideologiche - spiega il sindaco Nico Nunzi - ma per una precisa scelta sull'indirizzo da dare al nostro territorio. Vogliamo valorizzare le nostre bellezze paesaggistiche e puntare su uno sviluppo più ambientalmente sostenibile". Anche il sindaco sa che non ci sono leggi perentorie che possano bloccare questi impianti ma l'indicazione del Comune è precisa e perentoria ed è soprattutto sul potere di dissuasione che si punta per fermare i progetti che vanno in senso diverso rispetto agli indirizzi del Comune.

La protesta della gente - I cittadini e l'amministrazione comunale non hanno nemmeno fatto in tempo a festeggiare per lo stop alla centrale di San Vito che si sono dovuti rimettere in moto per via del progetto di un'altra centrale a biogas da 600 megawatt stavolta a Magliano. Qui si è già costituito un comitato cittadino che ce l'ha con il sindaco Graziani. "Il Comune - protesta il comitato - ha già concesso le autorizzazioni. La società (a quanto risulta sarebbe la Pavimental) adducendo il motivo che quella zona è già industriale, sostiene che l'assenso sia inevitabile".

L'incontro a Otricoli - Stasera alle 21,00 in Comune a Otricoli ci sarà un incontro tra il comitato di Magliano Sabina e l'amministrazione comunale. Nunzi per i maglianesi sta diventando un punto di riferimento. È per loro una sorta di appiglio, con la speranza che riesca a raggiungere lo stesso risultato di San Vito".

La conferenza dei servizi - Tutto ruota intorno alla conferenza dei servizi svoltasi al Comune di Magliano. "Naturalmente - dicono dal comitato - i cittadini di Magliano, così come quelli di Otricoli e il loro stesso sindaco, scoprono tutto per caso, a conferenza dei servizi avvenuta. Per la precisione il nostro comitato, formatosi in questa occasione, contribuisce non poco ad informare la maggior parte della popolazione di Magliano, fino ad all'ora all'oscuro di tutto".

Published in Ambiente
OTRICOLI - Al rullare dei tamburi e con i giochi di fuochi e di bandiera si sono concluse ieri sera, con successo, le suggestive "Giornate Medioevali" di Poggio di Mezzo. Il borgo medievale, animato da migliaia di visitatori e turisti, ha chiuso i festeggiamenti con un'ultima serata all'insegna della musica, del divertimento e della magia. In un'affascinante atmosfera celtica si sono susseguiti per tre giorni continuativi spettacoli itineranti, rievocazioni storiche e pittoresche esibizioni di giocolieri, danzatrici e falconieri. Trasportati in un mondo antico, i visitatori sono stati coinvolti nella vita quotidiana di quell'epoca lontana ma ancora affascinante.
 
Passeggiando tra le stradine dell'antico castello per tre sere si sono potuti incontrare simpatici personaggi, figure mitiche e folcloristici gruppi di artisti di strada o di teatro. In ogni angolo del borgo uno scorcio degli antichi mestieri e delle usanze tipiche del periodo. Botteghe di artigiani, cantine, forni, empori e dormitori allestiti come nel Medioevo. Il popolo di Poggio, in tipici abiti medievali, ha accolto i turisti accompagnandoli in un viaggio unico ed indimenticabile alla scoperta del passato. E, fino all'ultimo istante della festa, maniscalchi, falegnami, tessitrici e lavoratori di cuoio e pelle hanno mostrato al pubblico tutta la loro arte ed i loro originali prodotti nelle bancarelle del mercatino allestito nelle zone più accoglienti del paesino.
 
Durante l'affascinante viaggio nella storia, allietato anche dalle musiche mistiche del periodo, ai viandanti sono state offerte bevande e piatti medievali nelle suggestive taverne, nei forni, nelle cantine o nella birreria dei frati. Zuppe di legumi e verdure, grigliate, focacce, spezzatino di cinghiale ed altre tipiche pietanze per assaporare i veri sapori dell'epoca e rivivere a pieno le tradizioni medievali. E, conclusi gli ultimi spettacoli dei giocolieri, delle danzatrici e dei falconieri, accompagnati quest'anno anche da un meraviglioso esemplare di lupo, ieri sera i costumanti ed il gruppo musici di Poggio hanno salutato i numerosi ospiti con un'esibizione di chiusura ed un brindisi di arrivederci alla prossima edizione della "Giornate Medioevali".
 
Published in Cultura e Spettacolo
OTRICOLI - Tre giorni alla riscoperta della vita del Medioevo. E' quello che offrirà Poggio di Mezzo durante le "Giornate Medioevali" che torneranno, anche quest'anno, dal 19 al 21 luglio. Durante la festa il borgo di Otricoli si calerà, ancora una volta, nella tipica e suggestiva atmosfera medievale per offrire e far rivivere le tradizioni di quei tempi lontani. Superate le mura del castello i visitatori baratteranno il vile denaro odierno con quello stampato appositamente per l'occasione per poi immergersi in un affascinante scenario medievale animato da antichi giochi, duelli in costume, esibizioni di falconieri e sbandieratori, artigiani all'opera nelle loro botteghe, lo storico mercato delle arti e dei mestieri e le accoglienti osterie.
 
Durante le tre giornate lungo le vie di Poggio, nelle piazzette, nelle piccole terrazze e nelle cantine delle case verranno riproposti gli antichi usi e costumi del borgo, storiche esibizioni e numerosi spettacoli di teatro ed itineranti. Musici, danzatrici e giocolieri animeranno la festa dedicata alla memoria del giorno in cui, nel lontano 1400, il popolo di Castrum Podii Medii, Poggio di Mezzo nel suo antico nome, pose fine alla lunga e sanguinosa battaglia contro la superba Narnia. E l'affascinante rievocazione storica, che offrirà ai visitatori un indimenticabile incontro con la vita ed i mestieri di una volta, sarà impreziosita da un originale percorso enogastronomico. Nei punti più suggestivi del borgo e nelle osterie, infatti, verranno offerti a tutti i viandanti piatti tipici del Medioevo, come le zuppe, la focaccia e gli arrosti, e bevande locali offerte dalle cantine dei vini e dalla birreria dei frati. 
Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI – Dopo le prime due giornate del 13 e 14 luglio, il 20 ed il 21 tornerà ad Otricoli la quinta edizione della Festa del Cacciatore. Sono previste gare di tiro con montepremi, manifestazioni cinofile, stand gastronomico e tanta musica. Per info: 339 1363687 / 349 2477322 / 339 8664309.

Published in Brevi

OTRICOLI – Il prossimo 15 luglio alle ore 21 e 30 nuovo appuntamento con il jazz ad Otricoli, si terrà per l’occasione infatti, il concerto di Chihiro Yamanaka Trio, presentato dall’ Otricoli music festival. Sul palco di Piazza della Repubblica la pianista jazz giapponese Chihiro Yamanaka si esibirà insieme a Mikey Sagarello alla batteria e Mauro Gargano al basso. Una serata all’insegna del jazz promossa dall’ amministrazione comunale locale, un evento questo, nato per rendere omaggio e solidarietà al popolo giapponese nel secondo anniversario della tragedia di Fukushima.

Chihiro Yamanaka, è tra le più acclamate artiste sulla scena del jazz internazionale, tredici album all'attivo, si è imposta come tra le pianiste più importanti della scena jazz contemporanea. Nativa di Tokyo, ha iniziato ad avvicinarsi al piano dall’ età di 4 anni. Studia alla Royal Academy of Music in Gran Bretagna, per poi trasferirsi in America, dove si è diplomata al Berklee college of music. Suona regolarmente con le sezioni ritmiche afroamericane e con la sezione ritmica italiana ha effettuato più di 250 concerti in Europa e in Giappone.

Un evento questo, che farà da anteprima al festival di Otricoli di inizio settembre, che segnerà la sua terza edizione. L’ingresso, fanno sapere dall’organizzazione, è gratuito

Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI – Operazione antidroga dei carabinieri ad Otricoli dove una coppia di giovani marocchini è stata arrestata per possesso di 5 chili di hashish. La droga, già confezionata in 10 panetti e pronta da piazzare sul mercato, è stata trovata all’interno della macchina su cui stavano viaggiando e che era stata fermata dalle forze dell’ordine. In carcere a Vocabolo Sabbione sono finiti un uomo di 41 anni, B.H., e una donna di 28, H.B.

Gli uomini della Compagnia di Amelia e della stazione di Otricoli hanno perquisito a fondo la vettura dopo aver trovato indosso ai due una parte delle sostanze stupefacenti. Nella vettura durante i controlli sono saltati fuori anche due coltelli di dimensioni non consentite dalle leggi vigenti. La scoperta dei due spacciatori è stata fatta durante un normale controllo stradale da parte delle forze dell’ordine che stanno tenendo sotto stretta osservazione le strade che dal confine umbro conducono nel Lazio, concentrandosi soprattutto sulla Flaminia verso Roma e sull’accesso al casello dell’A1 di Magliano Sabina.

Published in Cronaca

OTRICOLI - Dal 19 al 21 luglio tornano le suggestive Giornate Medievali di Poggio di Mezzo. Per tre giorni il borgo si immergerà come ogni anno nell'atmosfera medievale con ambientazioni, costumi d'epoca, spettacoli teatrali e di piazza ed allestimenti storici. Inoltre, in occasione della festa riapriranno l'originale mercatino medievale e le taverne per la degustazione di piatti del periodo storico. Durante le tre giornate, infine, tutto il popolo del paese si sfiderà in diversi giochi tipici dell'epoca medievale.

Published in Brevi

OTRICOLI – Due giovani di 20 anni sono stati segnalati dai carabinieri della stazione di Otricoli perché trovati in possesso di un grinder, ossia uno strumento utilizzato per sminuzzare le foglie essiccate di tabacco o marijuana. Data l’evidente presenza di alcuni residui di sostanza stupefacente, verosimilmente proprio di marijuana, i due ragazzi sono stati segnalati alla Prefettura di Terni per uso di sostanze stupefacenti.

Published in Brevi

OTRICOLI - I Carabinieri di Otricoli hanno individuato e denunciato un 23enne del posto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, nel tardo pomeriggio di ieri (nel corso dell'attività investigativa finalizzata a contrastare sul territorio il fenomeno del consumo e dello spaccio di sostanze stupefacenti) hanno ritrovato all'interno dell'autovettura condotta dal 23enne una quantità minima di marijuana. Tuttavia, una volta estesi gli accertamenti nell'abitazione del giovane, i carabinieri hanno rinvenuto ulteriori 100 grammi circa della stessa sostanza unitamente ad un’ingente somma di denaro. Sia la sostanza rinvenuta che la somma in contanti, sono state sequestrate mentre il giovane è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Terni.

Published in Cronaca

OTRICOLI – Rischia di bruciare nell’auto in fiamme, ma una guardia penitenziaria gli salva la vita estraendolo dall’abitacolo e scongiurando una morte sicura. Vincenzo Proietti se l’è vista davvero brutta, è stato trovato dall’agente in borghese semi svenuto all’interno della propria automobile, una Renault Twingo, mentre l’abitacolo avvolto dalle fiamme.

Il corpo bruciava – le fiamme avevano già attaccato anche parte del corpo del guidatore. Le spalle e i capelli stavano già bruciando quando Fabrizio Beccaccioli, questo il nome dell’assistente capo che lo ha salvato, è riuscito a portarlo fuori dall’auto e a metterlo in sicurezza.

Che è successo – E’ primo pomeriggio, sono da poco passate le 14,00, quando in Via Cerquacupa, vicino alle scuole medie, Beccaccioli, in transito con la sua famiglia, nota la Twingo che sta bruciando. Si ferma, raccomanda a moglie e figlia di stare lontano e si avvicina alla macchina. “Ho visto subito – racconta – che dentro c’era una persona in stato di semi incoscienza, l’abitacolo era avvolto da un fumo nero e denso, i finestrini erano chiusi. Ho riconosciuto la persona che stava dentro, ho aperto lo sportello dalla parte del conducente e l'ho tirato via per un braccio. Le spalle e i capelli erano in fiamme. Con l’aiuto di mia moglie abbiamo spento il fuoco con dei teli da mare che avevano in macchina”.

Pericolo di esplosione – Vedendo la macchina in quelle condizioni, Beccaccioli ha pensato che ci fosse pericolo di esplosione. Ha fermato il traffico, ha chiamato i soccorsi e il 118. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco che hanno spento il rogo e scongiurato guai peggiori, mentre l’ambulanza ha portato Proietti all’ospedale di Narni dove è stato medicato. Per lui veramente una brutta esperienza. Se non fosse stato per Beccaccioli, non sarebbe riuscito a raccontarla.

L’encomio del sindaco – Fabrizio Beccaccioli è un eroe di tutti i giorni. Il sindaco Nico Nunzi ha inviato una segnalazione di merito ai suoi superiori. “La vita di Vincenzo Proietti – dice il sindaco - è stata messa in salvo dallo spirito di altruismo e dalla capacità di intervenire immediatamente del nostro concittadino che ha dimostrato il suo senso civico e la sua statura morale. Dico ciò perché al di là del gesto eclatante, Fabrizio rappresenta un modello di cittadino che fa la fortuna di chi amministra un comune. Se un modello da seguire c’è nella nostra martoriata Italia è quello delle persone perbene che sono legate ai principi fondanti della nostra costituzione e cioè lavoro, famiglia e rispetto per il prossimo”.

Published in Cronaca

OTRICOLI -  In manette uno spacciatore originario di Magliano Sabina, residente ad Otricoli. L’uomo, di 37 anni, è stato arrestato dalla guardia di finanza di Viterbo per il possesso, ai fini di spaccio, di oltre sei etti di hashish. Le indagini sono partire con il pedinamento di un tossicodipendente di Orte. I finanzieri lo hanno seguito fino ad un bar di Otricoli, dove l’uomo è arrivato con il suo motorino. Giunto però davanti al locale, il tossicodipendente si è accorto della presenza degli agenti ed è fuggito. I finanzieri, però, che avevano appreso il nome dello spacciatore, hanno chiesto i documenti a tutti i clienti del bar e lo hanno identificato. Addosso al 37enne gli agenti non hanno trovato nulla, ma durante la perquisizione nella sua abitazione i finanzieri hanno trovato sei panetti di hashish pronti per la vendita, per un peso totale di oltre sei etti ed un bilancino di precisione. L’uomo, processato stamattina per direttissima, ha patteggiato una condanna a due anni di reclusione (pena sospesa) oltre a 4 mila euro di multa. Il giudice ha convalidato l’arresto eseguito dai finanzieri ed ha disposto la scarcerazione del 37enne.

Published in Cronaca
NARNI - “Antica Via Flaminia” è il progetto di promozione turistica e culturale, presentato nei giorni scorsi nel parco archeologico di Ocriculum, che unisce tre città storicamente collegate dall’antica via romana: Narni, Otricoli e Terni. Realizzato grazie al finanziamento di Arcus S.p.A (Società per lo Sviluppo dell’Arte, della Cultura e dello Spettacolo) ed ai comuni coinvolti che, insieme alla Sopraintendenza ai Beni Archeologici dell’Umbria, lo hanno promosso, il progetto ha lo scopo, infatti, di realizzare interventi di valorizzazione territoriale nell’area umbra dell’antica Via Flaminia.
 
In particolare, “Antica Via Flaminia” ha come obiettivi la valorizzazione e la gestione delle aree archeologiche, la delineazione di modalità e strategie per lo sviluppo sostenibile del territorio, l’agevolazione e lo sviluppo di network innovativi tra gli enti coinvolti e la lo sviluppo di partenariati pubblico-privati per la valorizzazione e la promozione del territorio. Obiettivi che saranno raggiunti attraverso linee di intervento orientate verso la realizzazione del logo e marchio “Antica Vai Flaminia” e di adeguati strumenti informativi, l’organizzazione di tre workshop con gli attori del territorio, la realizzazione di lezioni e guide turistiche presso le aree archeologiche per le scuole locali  e la predisposizione di pacchetti turistici alla scoperta delle bellezze storico-artistiche lungo il tracciato dell’antica via romana.
 
L’interessante progetto vuole, soprattutto, coinvolgere e sensibilizzare le giovani generazioni, le istituzioni ed i produttori locali sulle problematiche della tutela e della valorizzazione del patrimonio culturale e guidare i cittadini verso una riappropriazione  ed un rafforzamento di quel senso identitario che da sempre rende unito tutto il territorio e le comunità locali fortemente connesse dalla secolare e tangibile presenza della Via Flaminia.  Voluta nel 220 a.C. da Gaio Flaminio il Vecchio, infatti,  l’antica via, che collegava Roma alla città di Rimini, apriva una via di comunicazione tra il cuore della Repubblica e la pianura padana e, quindi, tra tutti i paesi che attraversava, come, nel territorio umbro, Ocriculum (l’odierna Otricoli), l’antica colonia romana di Narnia (oggi Narni) ed Interamna (attuale Terni), dove subiva anche una deviazione che proseguiva verso Carsulae. Ed oggi le tre città di Narni, Otricoli e Terni tornano ad unirsi e legarsi proprio grazie a questo nuovissimo progetto turistico-culturale di “Antica Via Flaminia”.
Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI – Centinaia di persone hanno potuto rivivere i fasti dell’antica Roma grazie alla manifestazione Ocriculum AD 168 che ieri e sabato ha animato il parco archeologico gremito di gente.  Un viaggio nel tempo durante il regno dell’imperatore Marco Aurelio che ha riscosso un grande successo di pubblico. Nella suggestiva cornice del parco archeologico i visitatori hanno potuto vivere un weekend all’insegna della storia, dell’archeologia e della gastronomia, promosso dall’amministrazione comunale, in collaborazione con la Pro Loco locale, all’interno del calendario degli eventi dell’Umbria Water Festival.

La manifestazione ha rappresentato un’occasione speciale per rivivere le atmosfere del tempo che vide grande l’Impero Romano. L’antico Porto dell’Olio solcato da barche da carico e chiatte ha rivissuto in maniera suggestiva i fasti di quel tempo che lo vide come uno dei più importanti snodi portuali per le merci che da nord arrivavano a Roma attraverso il Tevere. Cosi come l’anfiteatro, gremito e festante, è tornato ad acclamare gli eroi del tempo, i gladiatori intenti nei Ludi Martiales. Il vociare indistinto della folla che acclama nel teatro si è mischiato in maniera emozionante al fragore dei carri veloci sull’antica Flaminia. Rumoroso contraltare alla calma rilassante delle Terme di Popilius. Successo di pubblico anche per l’accampamento della Legio XIII Gemina, quello della I Minervia e quello della XXII Primigenia di ritorno dai loro campi di battaglia, che hanno attirato la curiosità di centinaia di visitatori. Così come la cerimonia degli Argei sul Tevere e, soprattutto, per le inconfondibili urla dell’oste all’interno delle Tabernae Romane dove si è potuto assaporare gli antichi cibi della tradizione culinaria.

Tre le taverne dove i visitatori hanno potuto gustare i cibi e che hanno avuto il pienone per tutto il week end: la taberna dell’Olio con formaggio, olive, alici con pagnotta e focaccia, la taberna Flaminia con ceci all’olio e rosmarino in pagnotta e spiedini di pecora e la taberna di Grotticello con la porchetta con focaccia. Il tutto accompagnato da acqua limonata e vino speziato. Originale anche il metodo di pagamento con sesterzi coniati in loco che molti visitatori hanno portato via come ricordo.

Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI - Due giorni di rievocazioni storiche riporteranno tutti i visitatori all’Anno Domini 168 ad Ocriculum, nel parco archeologico vicino all’odierna città di Otricoli in Umbria. Un viaggio nel tempo durante il regno dell’imperatore Marco Aurelio. Il 18 e il 19 maggio, nella suggestiva cornice del parco archeologico si terrà la seconda edizione di Ocriculum AD 168, un weekend all’insegna della storia, dell’archeologia e della gastronomia, promosso dall’amministrazione comunale, in collaborazione con la Pro Loco locale, all’interno del calendario degli eventi dell’Umbria Water Festival. La manifestazione rappresenterà un’occasione speciale per rivivere le atmosfere del tempo che vide grande l’Impero Romano. L’antico Porto dell’Olio solcato da barche da carico e chiatte rivivrà i fasti di quel tempo che lo vide come uno dei più importanti snodi portuali per le merci che da nord arrivavano a Roma attraverso il Tevere. Cosi come l’anfiteatro, gremito e festante, tornerà ad acclamare gli eroi del tempo, i gladiatori intenti nei Ludi Martiales. “Il vociare indistinto della folla che acclama – spiegano gli organizzatori -  nel teatro si mischierà al fragore dei carri veloci sull’antica Flaminia. Rumoroso contraltare alla calma rilassante delle Terme di Popilius”.  Poi ancora l’accampamento della Legio XIII Gemina, quello della I Minervia e quello della XXII Primigenia di ritorno dai loro campi di battaglia. La cerimonia degli Argei sul Tevere e, soprattutto, le inconfondibili urla dell’oste all’interno di una delle tre Tabernae Romane dove la gioia sarà quella di assaporare gli antichi cibi della tradizione culinaria pagando in sesterzi coniati in loco.

Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI - Oggi, martedì 14 maggio a Otricoli, sarà celebrata solennemente la festa religiosa del santo patrono Vittore. Alle ore 10.30 nella collegiata di Santa Maria Maggiore il vescovo Ernesto Vecchi, amministratore apostolico della Diocesi Terni Narni Amelia, presiederà la Messa per la solennità dei Santi Vittore e Corona, cantata dalla cappella musicale “Marzio Erculei”. Seguirà la processione per le vie del paese con i sacerdoti della vicaria di Narni, le confraternite, rappresentanti del corteo storico e fedeli.

San Vittore, giovane di Otricoli, fu arruolato nell’esercito romano, nella milizia equestre, ed inviato a combattere in Siria. Accusato dal prefetto dell’Egitto e della Siria e capitano generale dell’esercito imperiale dell’Asia, di essere seguace del cristianesimo, dopo l’interrogatorio e vari supplizi - gli furono spezzate le giunture delle ossa - fu gettato in una fornace ardente, gli fu fatto bere potentissimo veleno, fu sospeso ad una trave e gli furono bruciate le carni. Dopo tre giorni di torture fu decapitato il 14 maggio del 168 d.C. Il corpo di San Vittore, riportato in patria e sepolto presso la città antica di Ocriculum non lungi dal Tevere, fu ritrovato dal vescovo Fulgenzio verso la metà del VI sec. Il Vescovo fece costruire sopra la sua tomba un altare, intorno al quale ebbe origine l’Abbazia intitolata al suo nome.

 

Published in La Finestra

ATTIGLIANO – Con un gol nel primo e uno nel secondo tempo, lo Sporting Attigliano si aggiudica la Coppa Primavera di Seconda categoria. Contro il Fontanelle Branca, sul terreno neutro di Villanova di Marsciano, dopo una partita combattuta i ragazzi di mister Modica con il risultato di 2 a 0, gol di Vichi e Almadori, hanno potuto festeggiare la conquista del trofeo. Una vittoria importante per l’ambiente rossoverde, dopo un annata difficile. Prima la scomparsa dello storico presidente Mioni, poi il campo che è andato distrutto dall’alluvione di novembre, costringendoli ad emigrare nei terreni di gioco di Narni. Ma parallelamente alle gare del campionato, Baracchini e compagni hanno nel corso dei mesi precedenti, incanalato una serie di successi nel torneo di coppa che l’hanno portati a disputare appunto la finale di ieri. Quindi le motivazioni in casa Attigliano c’erano tutte per fare bene e ottenere il successo. Un successo comunque arrivato in terreno “nemico”, infatti da parte dei tifosi del Fontanelle Branca, durante il match non sono mancati i tipici cori contro la provenienza geografica della squadra ternana.

Gambini: "Vittoria meritata" - Raggiunto al telefono, il diesse Gianluca Gambini non nasconde la contentezza e felicità per questo risultato. “Una vittoria che ci voleva – afferma Gambini – e meritata. Noi eravamo determinati a portare a casa il risultato, già dal pranzo che abbiamo fatto insieme eravamo concentrati. E siamo entrati in campo con questa concentrazione, siamo dopo poco passati in vantaggio con Vichi, c’è stata comunque la reazione di un buon avversario. Nel secondo tempo però abbiamo ripreso in mano il pallino del gioco e abbiamo chiuso la gara con Almadori. Un risultato questo mai in discussione. Onore comunque al Fontanelle Branca”.

"Dedicato a Mioni" - Non manca la dedica nelle parole del direttore sportivo, “è la coppa del presidente Mioni – dichiara Gambini – era una missione, quella di ottenere questo risultato, dedicata a lui, volevamo portarla a casa perché per noi rappresenta sia un valore sportivo e soprattutto morale”. Non mancano i ringraziamenti nelle parole nel suo discorso, “ Ringrazio tutti, - continua Gambini - dal presidente Di Pietro, tutta la società per la compattezza, gli allenatori, tutti i ragazzi. Inoltre un ringraziamento anche alla Narnese per l’ospitalità, ai presidenti, a tutta la società, ai custodi che sono stati molto gentili nei nostri confronti. Non posso che fargli un augurio per il risultato che hanno ottenuto e un in bocca al lupo per la prossima stagione in serie D”.

Adesso i play off - Un pensiero lo rivolge anche al finale di stagione che li vedrà impegnati nella lotta per ottenere il passaggio in prima categoria. “Da domani – conclude - dobbiamo concentrarci sulle gare che ci aspettano per riuscire ad ottenere l’altro obiettivo stagionale oltre alla coppa, ovvero quello di tornare in prima categoria. Sul campionato, onore a tutte le società, è stato un campionato avvincente. Un onore particolare alla Fornolese, sono stati bravissimi, hanno meritato più di noi. Sono riusciti a non mancare gli appuntamenti importanti, mentre da parte nostra c’è stato un calco di concentrazione in alcune partite”.

OTRICOLI SALVO

Grazie ad una doppietta di Grandoni, l'Otricoli espugna per 2-1 il campo della Grs Terni (in gol con Conti allo scadere) nel primo turno play out e ottiene la salvezza nel torneo di Seconda categoria

Published in Sport

NARNI – Sale la protesta contro il biodigestore di San Vito, Il comitato annuncia le barricate e protesta per un progetto che non vuole. Il biodigestore anaerobico per la produzione di biogas insomma desta forti preoccupazioni.

Le paure - “I principali timori – dicono dal comitato - riguardano la consapevolezza che la scelta di questa area, ad alto valore storico ­paesaggistico, comprometterà le attività agricole e turistiche ad oggi operanti nella zona. La stessa, inoltre è in prossimità del fiume Tevere che negli ultimi 4 anni esondando ne ha allagato le strada di accesso. In questa stessa area è presente l’acquedotto che serve gli abitati narnesi di San Vito, Guadamello, Gualdo e quelli della vicina Otricoli.

Traffico e ambiente - La natura dell’intervento risulta meramente speculativa, considerando che la “dieta” del biodigestore sarebbe costituita da reflui zootecnici provenienti da aziende agricole lontane oltre 30 chilometri. Il traffico di mezzi pesanti per il trasporto della materia prima non può essere sostenuto dalle strade della frazione e non deve essere subito dai cittadini residenti in una zona massacrata da distese di pannelli solari, cemento ed antenne di ripetizione dei segnali radiotelevisivi e telefonici.

La protesta - Per i motivi qui brevemente descritti e con la solidarietà e la collaborazione dell’associazione Italia Nostra e del Movimento 5 Stelle Narni, siamo determinati ad impedire la realizzazione di questo invasivo biodigestore. Prima iniziativa è quella di informare coinvolgere le popolazioni vicine, in special modo quella della confinante Otricoli, interessata direttamente dalla vicinanza dell’area con gli scavi della città romana di Ocriculum, forse più vicina di quanto non si sappia ancora”. L’allusione è alla possibilità che resti romani dell’antica Ocricolum possa trovarsi anche nell’area dove dovrà sorgere l’impianto.

Interviene il sindaco di Otricoli - Nico Nunzi, il sindaco di Otricoli, non ha conferme in questo senso, ma anche lui non vuole il biodigestore. “Ho fatto richiesta al Comune di Narni per l’accesso agli atti per verificare il progetto. Il problema è che il biodigestore ricadrebbe proprio ai confini con Otricoli e questo ci creerebbe una disomogeneità di trattamento per il nostro territorio dove abbiamo cercato di salvaguarda l’ambiente e il paesaggio”.  

 

Published in Ambiente

NARNI – Siamo oramai giunti all’epilogo di questo intenso torneo di Seconda categoria, che vede la capolista Fornolese in testa con 67 punti, seguita dallo Sporting Attigliano con una lunghezza in meno. Un testa a testa che sta rendendo molto interessante il finale di stagione. Un primo risultato definitivo che è arrivato già la scorsa domenica è che non verranno disputati i play off. Questo perché la distanza dell’Attigliano (66 punti), dalla terza (Alviano a 49 punti), è di ben 17 lunghezze, con due gare mancanti, e il regolamento prevede che non si disputino le gare tra la seconda, terza, quarta e quinta, se la distanza tra la seconda e la terza forza del campionato sia superiore a 10. Ora, con questi 180’ minuti ancora da disputare, proviamo a vedere le varie possibilità di vittoria del campionato, tenendo conto delle squadre che queste due macchine da guerra dovranno affrontare. Per fare questa riflessione, bisogna innanzitutto partire dalla lotta per i play out. Si, i play out, perché qui a differenza degli altri, si disputeranno e ad oggi sono diverse ancora le squadre che potrebbero finirci. Ma andiamo con ordine. Nella parte bassa della classifica, ad esclusione del Porchiano ormai retrocesso in Terza, il quartetto dei play out vede:
l’Oratorio San Giovanni Bosco a 22 punti,(definitivamente ai play out),
la Grs Terni a 25 punti,(definitivamente ai play out),
l’Otricoli a 29 punti,
il Giove a 32.
Quindi la formazione del Giove, che attualmente occupa l’ultimo posto, in caso di doppia vittoria arriverebbe 38 punti complessivi. Quindi considerando questa possibilità, coinvolgerebbe per l’esattezza:
il Del Nera a 33,
l’Accademia a 35
il Robur Cervino a 35.
Quindi come si evince, qui è tutto ancora da decidere, e le sorti di alcune di queste squadre, si vanno ad incontrare con le due squadre in testa al campionato. Domenica infatti, la Fornolese di mister Proietti riceverà in casa l’Accademia. Sfida delicata, tre punti che fanno gola ad entrambe. La squadra di Fornole per mantenere il primato deve fare risultato e cosi terrebbe dietro gli avversari, mentre l’Accademia riuscendo nel colpaccio esterno riuscirebbe ad ottenere la salvezza. Invece presupponendo il risultato di parità, e contemporanea vittoria dell’Attigliano, cambierebbe tutto in vetta, con quest’ultimi che tornerebbero al comando. Si preannuncia quindi una sfida al cardiopalma in quel di San Silvestro. Invece l’altra sfida vedrà contrapposti Sporting Attigliano e Grs Terni. Qui la situazione è meno complessa, perché la squadra ternana oramai è condannata a disputare i play out, quindi non ha più nulla da chiedere al campionato, mentre l’Attigliano sfruttando il campo “amico” dovrà fare il bottino pieno per tenere aperto il campionato fino agli ultimi 90’ minuti. Certo è che per assegnare il campionato in anticipo, ovvero domenica, la Fornolese deve ottenere la vittoria e sperare nella sconfitta contemporanea dell’Attigliano. Quindi è tutto nelle mani dei rossoverdi. In virtù dei vari scenari che potrebbero “uscire”, non rimane altro che aspettare le 17 meno qualche minuto di domenica prossima e vedere i risultati che usciranno sulla ruota di Fornole e su quella di Attigliano.

Published in Sport

GIOVE – Vince il Giove per 3 a 2 sull’Otricoli. Questo è il verdetto della delicata sfida salvezza. Vince soffrendo, perché ha giocato tutto il secondo tempo con un uomo in meno, e a pochi minuti dalla fine è arrivato il secondo cartellino rosso. Una gara sentita su tutti e due i fronti, entrambi i tecnici infatti sapevano che non potevano permettersi di sbagliare. Due squadre che, oltre a decidere le sorti dei play out, stanno anche decidendo la questione relativa alla vittoria del campionato. Infatti sia il Giove che l’Otricoli sono riuscite nell’impresa di bloccare l’Attigliano, togliendogli 4 in chiave campionato che si stanno facendo sentire. Le due formazioni si sono divise un tempo a testa, dove il Giove con più determinazione nella ripresa è riuscire a portarsi a casa l’intera posta in palio.

OSPITI AVANTI
I primi minuti del primo tempo, facevano presagire una partita di “studio” senza che nessuna delle due squadre si sbilanciasse troppo per paura di farsi sorprendere. Al 7’ Grandoni si invola sulla fascia sinistra, arriva in fondo, mette in mezzo a cercare Mercuri e Poggi posizionati dentro l’area, ma il tiro finisce direttamente tra le braccia del portiere. Al 9’ involata sulla fascia sinistra di Venturi, cross dal fondo, tiro che arriva direttamente in porta, l’estremo difensore non si fida di bloccare e rinvia con i pugni, ma il suo rinvio è corto e arriva sui piedi di Sensini posizionato al limite dell’area, prova la botta ma il suo tentativo si spegne sul fondo. Al 15’ Biagetti, a centrocampo serve Sensini che posizionato al limite, fa partire una palla angolata, dove Filippi non arriva. 1 a 0. L’Otricoli non ci sta e si porta in avanti. Al 23’ calcio d’angolo per gli ospiti, dagli sviluppi del corner, la palla arriva a Poggi posizionato a circa venticinque metri, che al volo senza pensarci fa partire un potente tiro di destro e la palla si insacca sotto la traversa. Parità. Al 29’ Amendola sbaglia il passaggio a centrocampo, Bussoletti ne approfitta, allarga subito il gioco sulla sinistra dove trova Grandoni che va sul fondo, crossa in mezzo dove trova il bomber Mercuri che di sinistro batte Solfaroli. Otricoli in vantaggio. Al 40’ Poggi dalla destra effettua un tiro cross, dove trova Natili che da pochi passi calcia in porta al volo, ma il portiere si supera e sulla linea respinge con i pugni. Termina il primo tempo 1 a 2 per gli ospiti. 

REMUNTADA GIOVE
Nella ripresa i locali scendono in campo determinati a portarsi a casa il risultato. La gara cambia nei primi dieci di orologio. I locali si portano subito in avanti e al 2’ ottengono una punizione dal limite, dove però viene espulso Biagetti F., per proteste. Sotto di un gol e ora anche di un giocatore. Le premesse c’erano tutte per vedere oramai il successo dell’Otricoli. Invece no. Dagli sviluppi del calcio piazzato, l’Otricoli cerca di allontanare il pericolo, ma la palla arriva sui piedi di Menichelli che debolmente calcia in porta, e il suo tiro si angola quel tanto che basta per andare in rete. Il Giove mette la freccia e al 9’ compie il sorpasso con Venturi che dal vertice dell’area piccola di sinistro batte Filippi. 3 a 2. Ribaltato il risultato per la gioia dei numerosi tifosi accorsi a vedere la gara. L’Otricoli non riesce più a rendersi pericolo. Dal centrocampo non filtrano più palloni per il bomber Mercuri. Unica azione degna di nota è al minuto 25’ con Natili che si invola sulla fascia sinistra, salta tre giocatori, serve Minciarelli che cerca dal limite il palo più lontano ma il suo tiro finisce fuori. L’arbitro dopo tre minuti di recupero decide che può bastare cosi. Sconfitta ora che rende più duro il cammino dell’Otricoli che per evitare i play out, dovrà sudare le famose sette camicie.

IL TABELLINO

GIOVE - OTRICOLI 3-2

Giove: Solfaroli, Crocioni, Amendola, Biagetti S., Ippoliti, Pampaglini, Falischia, Biagetti F., Menichelli (36's.t. Bocci), Sensini, Venturi.
In panchina: Antonini, Casali, Quirini, Saltalamacchia, Buzzicotti. All. Gentili-Fabrizi.

Otricoli: Filippi, Ceccotti, Mencarelli, Skenderaj, Piermaria, Minciarelli, Natili, Bussoletti, Poggi, Grandoni, Mercuri.
In panchina: Spuri, Cionco, Grifoni, Querciagrossa, Petrucci. All. Mercuri.

Reti: 15'p.t. Sensini; 23'p.t. Poggi; 29'p.t. Mercuri; 4's.t. Menichelli; 9's.t. Venturi.

Ammoniti: Ceccotti, Mencarelli, Bussoletti (O); Pampaglini,Menichelli, Sensini (G)

Espulsi: 2's.t. Biagetti F., Ippoliti (doppia ammonizione).

Published in Sport

NARNI - Nella parte bassa della classifica del girone E di Seconda categoria, ci sono diverse squadre locali impegnate nel tentativo di ottenere la salvezza. Al Porchiano fermo a 9 punti, servirà un miracolo per riuscire a scongiurare la retrocessione diretta in Terza categoria. Infatti la penultima posizione dista dieci punti, e da qui alla fine della stagione ce ne sono solo 12 disponibili. Appena più su troviamo l'Otricoli a 26 punti e il Del Nera e Giove a quota 29. Anche qui la sfida sarà fino all'ultima giornata per decretare chi riuscirà a salvarsi e chi invece dovrà passare dai play out. Mister Mercuri ad Otricoli da quando è arrivato prima di Natale ha centrato diversi risultati utili. Da sottolineare, oltre ad una pesante vittoria contro il Borgo Rivo per 4 a 0, due pareggi contro due formazioni di alta classifica l'Attigliano e il Castello. Momento positivo anche per il Del Nera di San Liberato. Nelle ultime quattro uscite infatti i ragazzi di mister Perotti sono riusciti ad ottenere dieci punti, frutto di tre vittorie e un pareggio. Punti che hanno fatto balzare la formazione narnese quasi fuori dalla "zona calda". Con lo stesso punteggio del Del Nera, si trova il Giove. Squadra che nell'ultima uscita prima della sosta pasquale è riuscita nell'impresa di ottenere un pareggio contro l'Attigliano. Anche qui l'imperativo è ottenere il maggior numero di punti per evitare di giocarsi la salvezza nelle sfide dei play out. Il Lugnano in Teverina invece attualmente si trova a metà classifica con 35 punti. I play off sono quasi oramai un miraggio, i punti tra loro e la quinta in classifica (ultima posizione per entrare nelle quattro per questa sfida) sono dieci, con ancora dodici da assegnare. Dovrà quindi cercare di amministrare il vantaggio dalle inseguitrici, per arrivare ad una salvezza tranquilla.

Published in Sport

OTRICOLI – Il consigliere di opposizione Pier Paolo Palozzi ha presentato un’interrogazione al sindaco Nico Nunzi per conoscere le tipologie di reato a lui addebitate dalla denuncia depositata dal primo cittadino a suo carico e di cui sostiene di non aver ricevuto ancora notizia. Nell’interrogazione Palozzi chiede anche di sapere se il Comune ha incaricato qualche legale o altre figure professionali.

“Voglio conoscere – afferma Palozzi - i nominativi e i compensi dei professionisti che assistono l’amministrazione comunale in difesa dei cittadini e di tutto il tessuto economico e produttivo di Otricoli, per tutelarsi dalle conseguenze dell’attività politico amministrativa del sottoscritto”.

Published in Cronaca

OTRICOLI - Un incendio si è sviluppato questa mattina poco prima delle 11 in un'abitazione a Poggio di Otricoli. Sul posto sono intervenute due autobotti dei vigili del fuoco

Aggiornamento delle 12 - Dopo aver spento le fiamme i Vigili del fuoco stanno ora provvedendo alla bonifica e la messa in sicurezza della casa a Poggio di Otricoli dove questa mattina, poco prima delle 11, si è sviluppato un pericoloso incendio al piano terra. Nessuno della famiglia residente nell'abitazione è rimasto ferito, ma poteva andare molto peggio. Solo l'intervento dei pompieri ha infatti impedito alle fiamme di raggiungere la bombola di Gpl che si trova proprio al piano terra della casa. Ancora tutte da accertare le cause che hanno scatenato l'incendio.

Aggiornamento delle 11.40 - I vigili del fuoco sono riusciti a spegnere nel giro di una mezz'ora l'incendio che si era sviluppato in un'abitazione isolata a Poggio di Otricoli dove risiede una famiglia. Le fiamme hanno interessato tutto il piano terra e i pompieri sono intervenuti prima che si propagassero al primo piano, rimasto praticamente illeso (e dove si registrano solo danni da fumo).

Published in Cronaca

OTRICOLI - Il consigliere di minoranza Pier Paolo Palozzi ha presentato un’interrogazione sulla situazione delle coperture in eternit dell’edificio in abbandono in località Castellaccio una volta adibito ad uso produttivo. Palozzi ha scritto al segretario comunale Manuela de Vincenzi, al responsabile dell’area urbanistica Luciano Morelli e al dipartimento di prevenzione dell’Asl.

Nell’atto presentato, Palozzi ricorda che, a seguito di un sopralluogo dell’Asl, il Comune aveva emanato un’ordinanza ai proprietari dell’edificio per la bonifica del tetto e la sua messa in sicurezza con la rimozione dell’eternit. “L’ordinanza – afferma il consigliere – imponeva a quei proprietari di eseguire le opere entro un anno”, ossia entro maggio di quest’anno, essendo l’atto comunale del 3 maggio 2012. Palozzi chiede al segretario comunale, al responsabile tecnico e all’Asl se quei lavori “sono stati già effettuati o comunque se saranno eseguiti entro i termini stabiliti con la suddetta ordinanza”. 

Published in Ambiente

OTRICOLI – Il sindaco di Otricoli Nico Nunzi ha presentato una denuncia nei confronti del consigliere di minoranza Pierpaolo Palozzi. Secondo quanto riferito dallo stesso Nunzi, la sua decisione sarebbe riconducibile ai continui interventi del consigliere contro di lui e l’amministrazione comunale attraverso atti in Consiglio e segnalazioni a vari organi che, secondo il sindaco, sarebbero pretestuosi e denigratori. “Palozzi – afferma Nunzi – in questi anni ha usato gli strumenti democratici in maniera discutibile, ha scritto a tutte le autorità, ha riempito il prefetto di lettere e richieste, ha cercato di rovinare la mia immagine, ha persino attaccato attività economiche che non hanno nulla a che fare con l’attività di Consiglio”.

Nunzi ha deciso di adire le vie legali perché troppo frequenti e non veritieri, a suo dire, sono stati gli atti prodotti negli ultimi tre anni da Palozzi. “La mia decisione – aggiunge il sindaco – nasce anche dal credito che il consigliere ha acquisito su alcuni organi di informazione. Con titoli roboanti vengo accusato di conflitti d’interesse ed ogni interrogazione di Palozzi diventa motivo di pubblico dileggiamento, chiaramente senza contraddittorio e senza conoscere e capire se vi sia fondamento in quello che sostiene il consigliere di minoranza che offende me e tutto il Comune. Si è persino paventato il rischio nucleare ad Otricoli”.

Nunzi motiva la decisione di ricorrere all’avvocato anche per “salvaguardare gli uffici e i dipendenti comunali e tutte le attività produttive, gli amministratori e i cittadini, per protestare contro comportamenti inaccettabili per chi come me interpreta l’azione amministrativa nel rispetto dei ruoli  e nella fiducia piena delle istituzioni, avendo tra l’altro riscontrato nelle segnalazioni inviate da Palozzi numerose offese, incongruenze e falsità”.

Il sindaco infine lancia anche un appello al gruppo di minoranza. “Prendete le distanze. C’è una parte della nostra comunità che lavora per la crescita del comune e un’altra che invece cerca di distruggere. In questi anni abbiamo ricostruito un clima di fiducia e di entusiasmo in una comunità che aveva vissuto tempi difficili”. 

Published in Cronaca

NARNI – 7% in meno rispetto al 2008. E’questo il dato della prima giornata di voto con i definitivi delle 22,00 sull’affluenza alle urne in provincia di Terni dove ha votato il 57,45%, rispetto al 64,96% di cinque anni fa. (vedi il quadro generale). Per quanto riguarda il narnese-amerino, a Narni ha votato il 57,95% (nel 2008 il dato fu del 62,29%), ad Amelia siamo al 58,11% (a fronte del  64,88%), ad Otricoli ha votato il 54,74%, rispetto al 65,35% delle politiche precedenti, mentre a Calvi dell'Umbria l’affluenza è stata del 54,13% (era del 63,99%). 

Published in Cronaca

NARNI - Il rischio astensionismo è stato fino ad ora superato. Al primo rilevamento di mezzogiorno infatti i dati parlano di andamento stabile a Narni e di aumento ad Amelia e Calvi dell'Umbria, solo Otricoli sconta un sensibile calo. Per quanto riguarda Narni l'affluenza alle urne è stata del 13,39%, contro il 13,95% delle ultime politiche e con un risultato quindi sostanzialmente stabile. 

Crescono i votanti ad Amelia dove a mezzogiorno si era recato alle urne il 14,15%, in precedenza era stato il 13,73% (guarda tutto l'amerino). Sale anche il dato di Calvi dell'Umbria dove ha votato il 15,30%, alle ultime politiche alla stessa ora ai seggi s'era recato il 14,02%. Unica nota stonata Otricoli dove invece il calo è di quasi 4 punti percentuali. A fronte del 18% della volta scorsa, oggi ha votato solo il 14,31%. 
Published in Cronaca

NARNI – Come vivete nelle vostre città? Vi sentite sicuri? Tranquilli? Il livello di sicurezza e dei controlli è adeguato, oppure si può fare di più? E’ questo il tema del nuovo sondaggio che vi propone Cronache24. VOTA IL SONDAGGIO IN HOME PAGE E  DI’ LA TUA NELLO SPAZIO COMMENTI. Buona opinione a tutti!

Published in Cronaca

OTRICOLI – Poggio di Otricoli ha reso omaggio ai suoi martiri partigiani con una commovente cerimonia che ha ricordato il sacrificio di Orazio Costorella e Gaetano di Blasi. A Piazza Martiri della Libertà il sindaco Nico Nunzi, il vice cristiano Ceccotti, la giunta, il Consiglio comunale e le altre autorità hanno deposto corone di fiori, alla presenza dell’Anmpi di Narni che ha assicurato il suo contributo.

Molto importante, e sottolineata dal sindaco, la presenza delle scuole medie di Otricoli e Calvi dell’Umbria “per rinnovare la memoria e i personaggi – ha detto Nunzi – che sacrificando la loro vita hanno contribuito ad assicurare a noi i diritti di libertà e di democrazia”. Toccanti i racconti di chi, ormai anziano, visse personalmente i tragici anni di quell’epoca di guerra che è ancora impressa nelle menti di molti e nei libri di storia. La commemorazione di Costorella e di Blasi è un momento sempre molto sentito per la comunità di Poggio e per quella otricolana in generale e infatti anche ieri a Poggio di Otricoli c’erano molti cittadini.

Published in Sociale

OTRICOLI – Pareggio per 1 a 1. Questo è il verdetto dell’incontro tra Otricoli e Sporting Attigliano valevole per il 20° turno del campionato di Seconda categoria girone E. Un punto a testa che non serve a molto sia per la squadra di casa che gli ospiti. Infatti i ragazzi di Mercuri rimangono comunque nella zona play out della classifica, mentre i rossoverdi allenati da Modica, non riuscendo ad ottenere i 3 punti vedono la Fornolese allungare in classifica e staccarsi, portandosi a 7 punti di vantaggio.

PRIMO TEMPO
Nella prima frazione di gioco, partono forte entrambe le squadre, al 4’ è l’Otricoli a farsi pericoloso con Grandoni che non riesce da pochi metri dalla porta a sfruttare un imprecisione difensiva, che poteva portarli in vantaggio, con Papi che interviene e salva in tuffo. Capovolgimento di fronte e Proietti si fa vedere dalle parti di Palmieri, con un tiro dai venti metri che però termina a lato senza impensierire il numero 1 locale. Pochi minuti dopo, al 7’ sono sempre gli ospiti a provare a portarsi in vantaggio con Almadori, che pesca sulla fascia destra Cleri, uno – due del terzino ospite con Bordacchini, che prova a sorprendere Palmieri dal limite dell’area, ma la palla terminata di poco a lato. Al 13’ l’Otricoli sblocca il risultato. Cross calibrato di un centrocampista locale a trovare Piermaria, quest’ultimo senza pensarci, colpisce al volo dal vertice destro dell’area di rigore, con palla che finisce sotto l’incrocio dei pali. Cinque giri di orologio più tardi, colpo di testa al limite dell’area di Natili a cercare l’attaccante Mercuri che si allunga per colpire il pallone, ma la palla termina sul fondo del campo. Un primo tempo che dopo i primi venti minuti di gioco, non ha regalato più nulla, con la formazione ospite che non è riuscita più a creare azioni per recuperare lo svantaggio.

SECONDO TEMPO
La ripresa inizia con l’Otricoli che già al 5’ si rende pericolo dalle parti della difesa ospite, con Piermaria che dalla fascia sinistra del campo, effettua un traversone con Mercuri che da davanti la linea della porta non riesce a concludere in rete. Al 12’ sempre i padroni di casa protagonisti, con Grandoni che si trova a tu per tu con Papi, ma il portiere ospite ci mette una pezza ed evita il 2 a 0. Con il passare dei minuti, cresce l’Attigliano, al 17’ prima azione con Di Patrizi che effettua un tiro da fuori area con Palmieri che para senza problemi. Due minuti più tardi, sempre il giovane Di Patrizi a rendersi protagonista, con un involata per vie centrali, da dentro l’area di rigore calcia verso lo specchio della porta, ma l’estremo difensore, in uscita manda in angolo. Dagli sviluppi del calcio d’angolo, salta più in alto di tutti Vichi che colpisce di testa impegnando Palmieri che riesce nuovamente a deviare in angolo. Super Palmieri anche al 21’ con Di Patrizi che al volo calcia da dentro l’area, ma l’estremo difensore riesce a neutralizzare. Al 27’ arriva il pareggio dello Sporting Attigliano con l’attaccante Inianciuk. L’esterno Del Pomo dalla fascia sinistra crossa in area di rigore, dove trova all’altezza del dischetto dell’area di rigore il nuovo entrato che salta più alto del difensore e di testa realizza, con il portiere che questa volta non riesce ad arrivare. Al 40’ azione fotocopia, cross in mezzo di Del Pomo a cercare nuovamente Inianciuk, ma questa volta la difesa riesce ad anticiparlo. Il tabellino:

OTRICOLI - SPORTING ATTIGLIANO 1-1

OTRICOLI: Palmieri, Ceccotti, Mencarelli, Skenderaj, Piermaria, Minciarelli, Natili, Petrucci, Poggi, Grandoni, Mercuri (39' s.t. Grifoni). All. Mercuri
In panchina: Bongarzone, Cionco, Natili.

SPORTING ATTIGLIANO: Papi, Cleri (1' s.t. Guidi), Capotosti, Comodini, Almadori (40' s.t. Curri), Vichi, Di Patrizi, Bordacchini (1' s.t. Inianciuk), Proietti, Sfinjari, Del Pomo. All. Modica
In panchina: Pacelli, De Santis, Cesaroni, Tirafili.

Arbitro: Bientinesi di Terni.

Reti: 13' p.t. Piermaria (O); 27' s.t. Inianciuk (S.A.).

Ammoniti: Skenderaj, Petrucci (O); Bordacchini, Sfinjari, Del Pomo (S.A.).

Espulsi: Piermaria ( 16' s.t. per doppia ammonizione), Mercuri all. Otricoli, Modica all. Sporting Attigliano.

Recuperi: 2' - 4'.

Published in Sport

COMUNICATO PREVENTIVO per la diffusione di messaggi politici elettorali ai sensi dell'Art. 7 della Legge 22/2/2000 n. 28 e dall'art. 12 della Delibera 666/12/CONS dell'AGCOM -Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni:

La società Alacris S.r.l., P.IVA 01492080559, proprietaria della testata Cronache24.it, comunica ai soggetti interessati che in occasione delle campagne per le elezioni della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica fissate per i giorni 24 e 25 Febbraio 2013 sarà possibile pubblicare dei messaggi politici elettorali a pagamento sul sito www.cronache24.it.

A tale proposito comunichiamo che presso la nostra redazione ubicata a Narni (TR), Via del Campanile 7, tel. 377/51.55.410 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  è depositato un documento analitico consultabile su richiesta e scaricabile da questo sito (FILE ALLEGATO IN CODA AL TESTO) concernente le condizioni di prenotazione, le tariffe e le specifiche tecniche per i suddetti messaggi politici elettorali a pagamento.

 

Published in Filo Diretto

TERNI – Diminuiscono rapine, borseggi e truffe, resistono solo i furti in appartamento che rispetto al 2011 registrano un lievi incremento. Per il resto il calo dei reati è del 19%. Lo dice questura di Terni che fa il bilancio dell’attività 2012 su tutto il territorio provinciale. Il rendiconto della Polizia di Stato parla infatti di crollo di truffe e borseggi (-40% per entrambe le voci) e di un –25% di rapine, frutto di un aumentato numero di controlli.

“Solo le pattuglie della Squadra Volante – dice la nota della questura - hanno controllato quasi 27.000 persone ed oltre 11.000 veicoli, seguendo un trend positivo, rispetto all’anno precedente, rispettivamente di + 33% e + 11%, mentre il  totale degli arrestati fra la Squadra Mobile, l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico e la Digos è di 203 persone, corrispondente ad un + 17%  rispetto al 2011. In significativo aumento in numero dei denunciati, che assommano a 570 persone, con un + 32%”.

Lotta alla droga -  Oltremodo soddisfacente è stato il successo riportato nel febbraio dello scorso anno alla lotta allo spaccio di stupefacenti, con il maxi sequestro di quasi 2 quintali di marijuana da parte della Sezione Antidroga della Squadra Mobile e di quello successivo di oltre 2 kg di cocaina.

Anticrimine - Per quanto riguarda l’attività della Divisione Anticrimine è stato registrato un incremento anche dei provvedimenti emessi dal questore di Terni:. Oltre 70  fogli di via obbligatori sono stati notificati a persone la cui presenza nel territorio destava allarme per la sicurezza e a quasi 90 persone, che presentavano caratteri di pericolosità sociale, è stato notificato l’ avviso orale. 

Attività amministrativa - L’attività della Divisione amministrativa e sociale ha registrato il rilascio o il rinnovo di quasi 4.000 passaporti, 2.000 sono invece le licenze di caccia e di tiro, mentre si è evidenziato un consistente aumento di richieste di licenze per l’attività di compro-oro, così come per l’istallazione di macchinari VLT e video- lottery.

Immigrazione - L’Ufficio immigrazione ha invece curato le pratiche di oltre 5.500 permessi di soggiorno di parte dei 10.787 stranieri attualmente residenti nella provincia di Terni. Nel contempo l’attività di contrasto all’immigrazione clandestina ha visto l’emissione di circa 240 decreti di espulsione ed un sensibile aumento degli accompagnamenti di cittadini extracomunitari ai Centri di Identificazione, mentre è raddoppiato, raggiungendo le 40 unità, il numero di persone denunciate per aver violato le leggi sull’immigrazione, tra questi  5   italiani.

Attività in provincia - In provincia gli uomini della Polizia di Stato del  Commissariato di P.S. di Orvietohanno denunciato per vari reati oltre 50 persone ed arrestato due persone, di cui una per omicidio volontario, mentre  nel corso del servizio di controllo del territorio sono state controllate oltre 7.000 persone, di cui 144 stranieri, e quasi 6.000 i veicoli.

Published in Cronaca

OTRICOLI – E’ tutto pronto ormai per il gran finale di Magie di Natale che a Otricoli ha regalato una festività davvero eccezionale. Il 5 e 6 gennaio si chiude con l’arrivo della immancabile BEFANA (5 gennaio), rigorosamente a cavallo della sua scopa, e con “FACCIAMO BINGO” (il 6 gennaio) grande tombolata pubblica. Una Befana che scenderà in piazza per deliziare i bambini con dolci e regalini come la tradizione vuole. Una tradizione che a Otricoli quest’anno ha impreziosito le feste natalizie abbinando concerti, spettacoli, presepi e la Casa di Babbo Natale con la più classica offerta gastronomica fatta di cose semplici e gustose ritagliate sulle ricette tipiche locali. Tante iniziative di qualità con I MERCATINI DI NATALE e tanto gusto con il FORNO MEDIEVALE, un’antica struttura dove cuociono focacce, pizze, ciambelle e dolci della tradizione natalizia, e LA TAVERNA DEI FOLLETTI, tutti i giorni per deliziare il palato di grandi e piccini. Per mamme e papà polenta con sugo di costolette, polenta bianca con salsicce e funghi, padellaccia con fagioli o salsicce con broccoletti ripassati e dolci tipici natalizi. Per i bambini costolette di maiale al sugo o salsicce con contorno, patatine fritte e anche per loro tanti dolci. Il forno sarà aperto sabato, mentre la taverna è a disposizione tutti i giorni a pranzo e cena fino al 6 gennaio.

Per tutto il periodo natalizio Otricoli si è trasformata in un unico grande mercatino a cielo aperto con esposizioni di prodotti artigianali e numerose idee regalo per grandi e piccini. Sabato, come in precedenza, i mercatini saranno animati dai Vip Clown per divertirsi con scherzi, palloncini e truccabimbi. 

(redazionale)
Published in La Finestra

NARNI – E' Natale e i sindaci di Narni, Amelia ed Otricoli, Francesco de Rebotti, Riccardo Maraga e Nico Nunzi hanno voluto porgere il loro personale augurio ai cittadini. Ecco i loro pensieri.

"Fare gli auguri di Natale quest’anno diventa un modo ulteriore per far sentire il sindaco, quello che egli rappresenta per i cittadini, il Comune e gli organi elettivi ancora più vicini alla città. Narni, come del resto tutta l’Italia, ha bisogno di sentirsi più vicina, ha bisogno di un rapporto di fiducia e di amicizia, di solidarietà e di collaborazione, oggi più che mai visto il particolare periodo storico che stiamo vivendo. Fare gli auguri a Narni significa così, per me, rinsaldare e ribadire il rapporto di fiducia e di amicizia con i cittadini, significa ricordare che c’è, e ci dovrà essere sempre di più, un legame di fiducia, di confidenza e di collaborazione tra la città e le istituzioni, siano esse il sindaco, il Consiglio comunale, le forze dell’ordine e quelle che rappresentano le categorie economiche, sociali e culturali del nostro territorio. Ecco, se un augurio speciale è da fare, è quello che riguarda la coesione e la crescita della nostra comunità senza dimenticare il significato religioso, vero, del Natale che ci invita tutti ad un momento di riflessione interiore. In questi momenti di crisi e di incertezza a livello nazionale e internazionale, rafforzare i rapporti, alimentare la “complicità” positiva fra persone e fra soggetti che rappresentano la comunità diventa un elemento fondamentale.

Il Comune è vicino a tutti e vuole continuare ad esserlo, stiamo portando avanti programmi importanti a sostegno delle famiglie più bisognose attraverso le nostre strutture di servizi sociali che assolvono a compiti fondamentali soprattutto in questo periodo in cui la crisi morde e colpisce molte famiglie. In questo Natale 2012 mi piace sottolineare la forza che sta mettendo la nostra città per superare le difficoltà e per cercare di fare di più per tutti: per gli anziani, attraverso i centri sociali, per i bambini, con le attività natalizie e con un servizio all’avanguardia tutto l’anno basato sui nostri asili comunali che fanno parte di un’offerta scolastica più complessiva che è qualificata e di alto livello, per le famiglie con le tante iniziative natalizie che mai come quest’anno s’erano registrare nel recente passato. Fra il centro storico e lo Scalo i commercianti hanno organizzato un programma di grandissimo livello che sta riscuotendo un grande consenso coronato dalle affascinanti luminarie che addobbano la città.

La riflessione che mi sento di fare in questo Natale è che Narni, complessivamente intesa, sta lavorando bene a molti livelli. Molto però c’è ancora da fare, abbiamo ricominciato a mettere i mattoni per costruire il nostro futuro, che è il futuro dei nostri figli e il presente di vive oggi, tutti insieme possiamo brindare al Natale con la consapevolezza di essere una città coesa e con la speranza viva di fare sempre di più”. Francesco de Rebotti, sindaco di Narni (foto 1)

 “Per questo Natale voglio augurare a tutte le amerine e gli amerini di trascorrere giorni sereni. Purtroppo è un Natale sottotono, le famiglie scontano moltissime difficoltà determinate dalla crisi economica, dall'aumento delle tasse, dalla preoccupazione per il futuro e, spesso, per il presente. Si è spenta la speranza e la fiducia nel progresso e questo ha effetti depressivi molto preoccupanti. E' un Natale duro anche per chi amministra una città e si chiede ogni giorno se ha fatto abbastanza per onorare gli impegni presi con i cittadini e per alleviare questa sensazione di negatività che aleggia.

Quest’anno per il nostro comune è stato particolarmente duro. Si sono abbattuti sull’ente drammatici tagli da parte del governo e abbiamo dovuto dare riconoscimento a oltre 1 milione di euro di debiti fuori bilancio. Alcuni provvedimenti che abbiamo adottato, come le aliquote dell'Imu, sono di certo duri da digerire ma sono il frutto di uno sforzo di responsabilità che ci contraddistingue. Abbiamo deciso di impostare la nostra politica sulla serietà e la responsabilità, prendendo le decisioni spesso dure che la difficile congiuntura impone, consapevoli che non è con la demagogia, con il populismo e con le false illusioni che si fa della buona politica.

Prendere le decisioni necessarie, non indorare la pillola, non far finta di nulla, non scaricare sui cittadini di domani le decisioni che vanno prese oggi, dire ai cittadini tutta la verità e non sempre di sì scaricando i costi su chi verrà dopo: questi sono i nostri punti fermi. Non credete a chi non è in grado di controporre nulla ma solo di fare demagogia e propaganda con la solita retorica delle tasse. Non credete a chi diserta le sale della rappresentanza e fa manifesti e adunate populistiche. Questa è la vecchia politica, quella delle parole e delle illusioni che ha governato troppi anni in Italia. Anche ad Amelia si fronteggiano diversi modi di vedere la situazione. Chi, con responsabilità, accetta fino in fondo la funzione di governo assumendone il costo politico ma non prende in giro nessuno e chi fa demagogia, dice che si può mettere la testa sotto la sabbia, dice che si può continuare con la politica della spesa, dell’indebitamento, del tutto a tutti. Ricordate che ci sarà sempre qualcuno che pagherà, come è accaduto in Italia.

Chiedo ai cittadini di confidare in questo e di stare certi che la nostra gestione amministrativa è improntata all'assoluta trasparenza, alla riduzione dei costi e alla tenuta dei conti. Quello che posso assicurarvi è che se ci sarà un euro da spendere andrà alla riduzione del carico fiscale alle categorie più bisognose: famiglie e attività economiche. Io sono un ottimista per natura e confido che dal 2013 in poi, pian piano, si possa tornare a risalire la china, tornare a crescere, anche ad Amelia. Intanto ci stiamo muovendo per attuare il nostro programma politico ed amministrativo.

A gennaio inizieranno i lavori di ripulitura di una parte del bacino del Rio Grande, un intervento tanto atteso dagli amerini. Abbiamo rinnovato il sito web per una comunicazione diretta e trasparente con i cittadini. Abbiamo assunto l’ultimo mutuo per completare l’impianto natatorio e la variante alla ss. 205 è quasi in dirittura d’arrivo. A breve prenderà corpo anche il cantiere per la realizzazione della nuova scuola materna. I lavori del Puc2 stanno procedendo in modo spedito ed, a breve, modificheranno strutturalmente la parte alta del centro storico contribuendo a risolvere le problematiche legate ai posteggi, all’accesso e alla vivibilità di una buona fetta di esso.

In materia ambientale abbiamo ottenuto il finanziamento di un progetto residenziale in bio-edilizia a Fornole e abbiamo vinto il bando regionale per la copertura fotovoltaica degli immobili comunali: copriremo così il bocciodromo comunale con un impianto di notevole dimensione. Abbiamo, inoltre, provveduto ad una nuova regolamentazione delle sagre e degli eventi gastronomici prevedendo l’obbligo di usare solo materiale biodegradabile e compostabile e premiando chi valorizza le eccellenze enogastronomiche del territorio. A breve potremmo, grazie ad un contributo regionale di 200.000 euro, rilanciare la zona artigianale Fornaci ultimando le urbanizzazioni necessarie. Il nuovo ospedale coprensoriale Narni-Amelia ha raggiunto un livello di evoluzione molto avanzato: confidiamo nell’uscita, a breve, del bando per la sua realizzazione. Abbiamo predisposto un calendario eccezionale per celebrare il cinquantenario della scoperta del Germanico, valorizzando il nostro polo museale. Abbiamo predisposto una free wi-fi zone in biblioteca per favorire l’accesso alla rete per tutti. Ci siamo dedicati ad una forte progettualità in ambito sociale con i progetti Amelia città senza babele per favorire l’insegnamento della lingua italiana agli stranieri, il progetto donne tessitrici per l’inserimento sociale delle donne, il progetto Amelia città sicura. Abbiamo sollecitato i parlamentari umbri a sollevare con forza la questione aperta delle Mura ottenendo la presentazione di una interrogazione al Ministro Ornaghi e stiamo lavorando ad una conferenza tematica sulle nostre Mura. Care amerine e cari amerini, Amelia è un luogo incantevole in cui la qualità della vita e dei rapporti umani e sociali sono l’orgoglio di cui andare maggiormente fieri. Noi cercheremo fino in fondo di preservarlo”. Riccardo Maraga, sindaco di Amelia (foto 2)

 “E’ veramente complicato in questo periodo così difficile trovare le parole giuste per augurare un sereno Natale. Gli auguri di Natale e di fine anno segnano sempre un bilancio dell’anno trascorso e tracciano le linee programmatiche per il prossimo ma, vista la situazione generale, credo sia giusto per una volta soffermarsi su valori diversi che una amministrazione non può e non deve trascurare in questi anni che sono i più difficili dal dopoguerra ad oggi. Ogni nostro cittadino deve sentirsi parte integrante di una società che deve tornare ad essere, come i nostri nonni ci hanno insegnato, vicino a chi ha più bisogno, riportando tutti a vivere un mondo più attento all’ uomo ed alle sue reali necessità. L’unica cosa positiva della crisi economica che stiamo vivendo è l’aver riscoperto un senso di collettività che avevamo perduto così che ognuno senta in cuor suo che può essere utile al prossimo.

Vorrei ringraziare di cuore tutte le donne e gli uomini che compongono la nostra comunità e che si adoperano per migliorarla attraverso il volontariato, l’associazionismo, l’impegno civile. E’ fondamentale che nessun cittadino sia lasciato indietro e si senta partecipe di una crescita che, malgrado tutto, il nostro comune ha la fortuna di vivere. Tutti gli eventi culturali, storici, folkloristici che sono nati o cresciuti in questo 2012 dimostrano che il nostro tessuto sociale è vivo, e la nostra Otricoli è ormai portata ad esempio per come in pochi anni è riuscita a colmare lacune croniche che purtroppo ci hanno fatto perdere importanti traini di crescita e sviluppo negli anni ottanta e novanta.

Rinnovo l’invito a stare vicino ai nostri commercianti e artigiani che mi auguro traggano anche beneficio da queste iniziative in quanto sono convinto che la maggior parte delle persone che si avvicinano al nostro territorio non possono non innamorarsi dei nostri luoghi, della nostra cucina, della nostra storia, dell’ospitalità e cordialità della nostra gente. Nell’augurare a tutti in queste festività di poter star vicino alle vostre persone care e dedicarvi serenamente ai vostri affetti, vorrei ringraziare tutta la mia squadra di amministratori, collaboratori o semplici sostenitori che ogni giorno mi sorregge dandomi la spinta di affrontare e, mi auguro il più delle volte risolvere, i piccoli grandi problemi che affliggono la nostra comunità”. Nico Nunzi, sindaco di Otricoli (foto 3)

 

 

 

 

 

Published in Cronaca

NARNI – Tante le iniziative in programma per questi giorni di Natale. Tra le principali segnaliamo i programmi natalizi in città con il Natale dei commercianti del centro storico e di quelli di Narni Scalo. Inoltre le rassegne di presepi a Calvi dell’Umbria e Amelia e soprattutto a Penna in Teverina con una delle più belle natività del centro Italia. Presepi anche a Otricoli all’interno del programma Magie di Natale allestito dalla pro loco con tante iniziative che stanno attirando moltissimi visitatori. Oggi (dalle 14.00 alle 19.00), domenica 23 (dalle 10.00 alle 19.00) e mercoledì 26 dicembre, giorno di Santo Stefano (dalle 14.00 alle 19.00) torneranno i mercatini della tradizione natalizia, la Casa di Babbo Natale, i presepi, la musica per il borgo e tanto divertimento che coinvolgerà i bambini e le famiglie. Tra le tante iniziative di qualità il FORNO MEDIEVALE (aperto solo di sabato), un’antica struttura dove cuoceranno focacce, pizze, ciambelle e dolci della tradizione natalizia, e LA TAVERNA DEI FOLLETTI, tutti i giorni per deliziare il palato di grandi e piccini. Per mamme e papà polenta con sugo di costolette, polenta bianca con salsicce e funghi, padellaccia con fagioli o salsicce con broccoletti ripassati e dolci tipici natalizi. Per i bambini costolette di maiale al sugo o salsicce con contorno, patatine fritte e anche per loro tanti dolci.  Oggi, domani e mercoledì 26 aprirà di nuovo le sue porte la casa di Babbo Natale dove i bambini potranno ascoltare favole seduti davanti al camino raccontate da Santa Claus, lasciare la loro letterina e colorare insieme alle animatrici nella magica atmosfera natalizia. Domenica 23 si esibirà “Musicalia “sax, voce e chitarra e mercoledì 26 il Duo Acustico “pianoforte e contrabasso”. Domenica 30 dicembre l’appuntamento sarà in Cattedrale alle 18.00 con il “Coro Gospel”, mentre martedì 1° gennaio sarà la volta della Terni Jazz Orchestra, Street Band Parade.

Domani, 23 dicembre, importante e prestigioso appuntamento per la Corale Edi Toni di San Vito. Alle 21,00, diretta come sempre dal maestro Paolo de Santis, parteciperà al Concerto conclusivo della manifestazione Internazionale "Festival dell'Avvento 2012" in programma alla basilica di San Lorenzo in Lucina a Roma. Si tratta di uno tra gli appuntamenti più attesi dell’anno nella capitale e un’ulteriore conferma della qualità e del richiamo ormai consolidato del Coro Edi Toni. Gli impegni natalizi non finiscono qui. Il 30 dicembre infatti la Corale alla basilica di Santa Maria degli Angeli ad Assisi per la manifestazione Natale in Coro organizzata dall’Arcum.

IL NUOVO ORGANO A SCHIFANOIASi svolgerà domani 23 dicembre alle ore 17 e 30 alla Chiesa di San Michele un concerto per il restauro dell'organo della Chiesa di San Giovanni Battista di Schifanoia. "Uno strumento musicale - afferma il parroco Don Andrei - risalente al 1600, la cui restaurazione è stata in parte 
sovvenzionata dalla Fondazione Carit e dalla Cei, mentre la parte spettante alla nostra parrocchia sarà ricavata con l'evento di domani, ma
difficilmente con un solo evento riusciremo a coprire l'intera somma. Per l'occasione - continua il parroco - prenderanno parte al concerto un gruppo di musicisti provenienti da Roma di fama internazionale, che si esibiranno gratuitamente. Confidiamo - in conclusione - in una partecipazione numerosa di cittadini e nella loro generosità".Si svolgerà domani 23 dicembre alle ore 17 e 30 alla Chiesa di San Michele un concerto per il restauro dell'organo della Chiesa di San
Giovanni Battista di Schifanoia. "Uno strumento musicale - afferma il parroco Don Andrei - risalente al 1600, la cui restaurazione è stata in parte sovvenzionata dalla Fondazione Carit e dalla Cei, mentre la parte spettante alla nostra parrocchia sarà ricavata con l'evento di domani, ma difficilmente con un solo evento riusciremo a coprire l'intera somma. Per l'occasione - continua il parroco - prenderanno parte al concerto un gruppo di musicisti provenienti da Roma di fama internazionale, che si esibiranno gratuitamente. Confidiamo - in conclusione - in una partecipazione numerosa di cittadini e nella loro generosità".

LUGNANO IN TEVERINA – A Lugnano vi aspetta il presepe vivente organizzato dall’associazione Clarc. E’ una delle manifestazioni più importanti all’interno del panorama artistico-culturale-religioso del ternano. L’attuale presepe conta più di 25 scene storicamente riprodotte con più di 100 costumanti e con al suo interno un percorso degustativo di prodotti tipici umbri. Particolarmente apprezzati sembrano essere le musiche storiche che accompagnano il pubblico lungo l’intero percorso e il cambio moneta effettuato all’ingresso del presepe dai soldati romani.

Published in La Bacheca

OTRICOLI – Grande successo per il primo fine settimana di “Magie di Natale”,  il più grande evento natalizio di tutta la provincia di Terni, nel suggestivo borgo medievale ai confini con il Lazio. I mercatini della tradizione natalizia, la Casa di Babbo Natale, i presepi, la musica per il borgo e tanta allegria hanno fatto divertire grandi e bambini che sabato e domenica, nonostante il freddo pungente, hanno partecipato alle manifestazioni. Successo anche per il mercatino a cielo aperto con l’esposizioni di colorati prodotti artigianali, per il forno medievale, un’antica struttura dove cuociono focacce, pizze, ciambelle e dolci della tradizione natalizia e la Taverna dei Folletti, aperta per deliziare il palato di grandi e piccini.

Qualche centinaio di visitatori sabato hanno partecipato alla grande festa per l’accensione delle luminarie e dell’albero di Natale ed all’inaugurazione della rassegna dei presepi. Ma l’attrazione che ha contato più visite è stata senza dubbio la casa di Babbo Natale dove i bambini accompagnati da una band itinerante hanno ascoltato dolci favole seduti davanti al camino ed hanno giocato e colorato insieme alle animatrici nella magica atmosfera natalizia. “Magie di Natale” continuerà fino al 6 gennaio (con l’evento “Arriva la Befana”)  tutti i sabato, domenica e festivi dalle 15.00 alle 20.00.

L’evento farà da cornice anche alla sessione invernale di “Otricoli Music Festival” con le migliori tradizioni musicali: dopo l’esibizione di sabato scorso della Terni Jazz Orchestra, Street Band Parade, domenica 16 sarà la volta del Duo Acustico “Justacousticable”, domenica 23 dei “Musicalia “sax, voce e chitarra, mercoledì 26 del Duo Acustico “pianoforte e contrabasso”. Domenica 30 dicembre l’appuntamento sarà in Cattedrale alle 18.00 con il “Coro Gospel”, mentre martedì 1° gennaio sarà la volta della Terni Jazz Orchestra, Street Band Parade.

Per tutto il periodo natalizio, infine, Otricoli si trasformerà in un unico grande mercatino a cielo aperto con esposizioni di prodotti artigianali e numerose idee regalo per grandi e piccini. Il sabato i mercatini saranno animati dai Vip Clown per divertirsi con scherzi, palloncini e truccabimbi.

Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI – Da domani 10 dicembre e fino al 13 si svolgerà ad Otricoli una serie di lezioni, incontri e dibattiti sul tema de “L'esperienza italiana nel settore delle energie rinnovabili”, nell’ambito di un progetto dell’Unione Europea. Parteciperanno il presidente, il vice presidente, gli ispettori e gli esperti del Fondo Nazionale per la Protezione dell'Ambiente e la Gestione delle Acque della Polonia. L’organizzazione è stata affidata dalle Autorità polacche al Consorzio Tiberina – Agenzia di sviluppo per la valorizzazione integrale e coordinata del Bacino del Tevere, di cui il Comune di Otricoli è fra i co-Fondatori; attualmente il Consorzio annovera 54 Consorziati, fra cui 7 dalle Università (interi Atenei, Dipartimenti o Centri), 2 Province, 17 Comuni dalle 6 Regioni della Tiberina, Imprenditori, Associazioni e Onlus, locali e non, fra cui Società Geografica Italiana, FEE Italia – Foundation for Environmental Education e tante altre.

Nell’ottica di fare della regione Tiberina (il Bacino idrografico del Tevere) una sorta di “Silicon Valley” della new-soft-green economy – attraendo interscambi, opportunità e investimenti – ben si inserisce questa nuova iniziativa, che fa seguito a un’Assemblea della International Standards Organization coordinata dal Consorzio l’anno scorso (Tavolo Tecnico TC 228). Gli ospiti stranieri trascorreranno le loro giornate di studio presso luoghi e impianti della Tiberina e non solo: la Sala Consiliare del Comune di Otricoli stesso (per lezioni specialistiche), la centrale fotovoltaica ENEL di Montalto di Castro (la più grande in Italia), la centrale idroelettrica EON di Galleto accanto alla Cascata delle Marmore (all’interno dell’attuale Parco Fluviale del Nera),  pozzo geotermico, impianti per oli vegetali esausti, laboratorio per caratterizzazione di biomasse, stazione/mezzo con trazione ibrida da due fonti rinnovabili (fra Viterbo, Civita Castellana e Orte, grazie al Centro Interdipartimentale di Ricerca e Diffusione delle Energie Rinnovabili dell’Università degli Studi della Tuscia), il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare a Roma.

Presso quest’ultimo si svolgeranno gli interventi della Direzione Generale per le Valutazioni Ambientali dello stesso, dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, della Provincia di Roma, dell’Unità di Ricerca “Applicazioni Energetiche Rinnovabili per gli Enti Locali” del Centro Interuniversitario di Ricerca per lo Sviluppo Sostenibile (con base all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”).

L'iniziativa è nata grazie ai precedenti rapporti dell'Amministrazione di Otricoli gemellata con la città Polacca di MSTOW;  Il gemellaggio è uno scambio d’esperienze in vari settori: l’integrazione locale, l’ambiente, lo sviluppo economico e le differenze culturali ed oltre al  turismo, con le sue azioni di promozione e di accoglienza, rappresenta uno strumento fondamentale per la diffusione della conoscenza di realtà, culture e abitudini differenti.

“Tale iniziativa – spiegano il sindaco Nico Nunzi e il vice sindaco Cristiano Ceccxotti - ha messo in rete Fondo Nazionale per la Protezione dell'Ambiente e la Gestione delle Acque della Polonia, Consorzio Tiberina – Agenzia di sviluppo per la valorizzazione integrale e coordinata del Bacino del Tevere,  il Comune di Otricoli, nonché altri Enti ed organizzazioni. L’evento rappresenta un progresso fondamentale del gemellaggio che dal 2003 è stato stipulato dal Comune di Otricoli e dal Comune di MSTOW in Polonia, una base fondamentale per lo sviluppo non solo del nostro territorio ma dei valori di amicizia e cooperazione  che sono alla parte integrante   dell’Unione Europea”.

Published in Ambiente

OTRICOLI – I mercatini della tradizione natalizia, la Casa di Babbo Natale, l’arrivo della Befana, i presepi, la musica per il borgo, il gospel e tanto divertimento per i bambini e le famiglie. A Otricoli arriva la prima edizione delle “Magie di Natale”, il più grande evento natalizio di tutta la provincia di Terni, nel suggestivo borgo medievale ai confini con il Lazio.

A partire da oggi e fino al 6 gennaio tante iniziative di qualità e tanto gusto con il forno medievale, un’antica struttura dove cuoceranno focacce, pizze, ciambelle e dolci della tradizione natalizia e la Taverna dei Folletti, tutti i giorni per deliziare il palato di grandi e piccini. Per mamme e papà polenta con sugo di costolette, polenta bianca con salsicce e funghi, padellaccia con fagioli o salsicce con broccoletti ripassati e dolci tipici natalizi. Per i bambini costolette di maiale al sugo o salsicce con contorno, patatine fritte e anche per loro tanti dolci.

Si inizia oggi pomeriggio alle 16.00 con “Luci di Natale”, grande festa per l’accensione delle luminarie e dell’albero di Natale. Nella stessa giornata avrà luogo l’inaugurazione della rassegna dei presepi mentre una band itinerante accompagnerà i partecipanti, a sorpresa, nella casa di Babbo Natale dove i bambini potranno ascoltare favole seduti davanti al camino e colorare insieme alle animatrici nella magica atmosfera natalizia.

 Per le feste di Natale tornerà anche la sessione invernale di “Otricoli Music Festival” con le migliori tradizioni musicali: sabato 8 dicembre si esibirà la Terni Jazz Orchestra, Street Band Parade, domenica 16 il Duo Acustico “Justacousticable”, domenica 23 “Musicalia “sax, voce e chitarra, mercoledì 26 il Duo Acustico “pianoforte e contrabasso”. Domenica 30 dicembre l’appuntamento sarà in Cattedrale alle 18.00 con il “Coro Gospel”, mentre martedì 1° gennaio sarà la volta della Terni Jazz Orchestra, Street Band Parade.

 Per tutto il periodo natalizio Otricoli si trasformerà in un unico grande mercatino a cielo aperto con esposizioni di prodotti artigianali e numerose idee regalo per grandi e piccini. Il sabato i mercatini saranno animati dai Vip Clown per divertirsi con scherzi, palloncini e truccabimbi.

 

“Magie di Natale” si concluderà il 5 e 6 gennaio con l’evento “Arriva la Befana”.  A partire dalle 16.00 grandi e bambini potranno attendere  l’arrivo della vecchierella che giungerà, come tradizione vuole, a cavallo della sua mitica scopa.

 

Published in La Bacheca
Giovedì, 22 Novembre 2012 06:59

Otricoli / 2 milioni di danni per il maltempo

OTRICOLI – Due milioni di euro. A tanto ammontano i danni causati dal maltempo del 12 novembre scorso e il cui costo è stato inviato ufficialmente dal Comune alla Regione dell’Umbria. La conta del disastro comincia dalle abitazioni e dalle aziende vicine al Tevere. Case e capannoni industriali hanno subito forti allagamenti che hanno determinato il danneggiamento di strutture, attrezzature, magazzini e quant’altro.
Una delle abitazioni è stata anche evacuata dalla protezione civile e dai vigili del fuoco che insieme agli addetti comunali e ai volontari hanno lavorato per giorni cercando di ripristinare al più presto le condizioni di normalità. Danni ingenti anche alle mura antiche del paese, una parte delle quali presenta ancora evidenti tracce dell’alluvione. Il sindaco Nico Nunzi ha fatto il conto dei danni ed ha stimato una cifra che però potrebbe essere anche più alta rispetto a quanto emerso inizialmente.
Si è salvata la zona archeologica di Ocricolum che si trova in posizione sopraelevata rispetto all’area allagata. Niente da fare invece per il porticciolo che è stato sommerso dalle acque e non si sa ancora quando potrà tornare efficiente. 

Published in Cronaca

OTRICOLI – Cerca di disfarsi della “roba” ma viene beccata lo stesso e segnalata dai carabinieri della locale stazione. E’ successo a Otricoli, vicino al centro storico dove una ragazza di vent’anni è finita, suo malgrado, nella rete delle forze dell’ordine. Alla vista della pattuglia la ragazza ha gettato dal finestrino dell’auto un pacchetto di sigarette al cui interno aveva però messo circa 0,70 grammi di hashish. I carabinieri però si sono accorti di tutto e l’hanno fermata, recuperando il pacchetto e trovandovi dentro la sostanza stupefacente. La segnalazione è rientrata nell’ambito di un’attività di perlustrazione sul territorio comunale. 

Published in Cronaca

NARNI – Il Ponte d’Augusto, le Gole del Nera a Narni, la Torre Civica e i sotterranei di Palazzo Vescovile ad Amelia e l'area archeologica di Ocricolum a Otricoli saranno al centro delle Giornate europee del Patrimonio in programma oggi e domani . I due beni storico-archeologici saranno oggetto di visite guidate, approfindimenti di specialisti e ricercatori e verranno fatte conoscere alò grande pubblico e alle giovani generazioni con specifiche visite gudate. L’assessore alla Cultura Gianni Giomoblini spiega il valore del Ponte d’Augusto e dell’area circostante ricordando “la due giorni di approfondimento conoscitivo sul monumento narnese e sui vari paesaggi che lo circondano, la sua storia, i fasti e le rovine, le sue funzioni. Sullo scenario la città moderna e quella antica, le vicine ciminiere, l’importante santuario che ne porta nel nome la sua essenza, la vecchia ferrovia e le torri medievali, il fiume Nera e le sue affascinanti gole”.

Durante le Giornate verrà anche presentato il progetto esecutivo di un importante intervento di riqualificazione dell’area fluviale, valorizzando anche Mulino Eroli e l’ex-Cinema Minerva. “L’amministrazione – prosegue Giombolini - ha deciso di concentrare l’attenzione sulla valle del Nera e sul Ponte d’Augusto come elementi caratterizzanti il paesaggio ma anche come legame fra le due sponde, un legame che in futuro, come lo è stato in passato, dovrà essere sempre più forte in modo tale che non esistano più due poli di attrazione demografica, storica e culturale ma una sola Narni, nel rispetto dell’ambiente e del patrimonio culturale che ci è stato trasmesso da chi ci ha preceduto e che dovremo consegnare alle nuove generazioni”.

Anche per questo, alla due giorni di manifestazione, è stata invitata a partecipare una rappresentanza delle scuole di ogni ordine e grado del territorio comunale. Gli studenti parteciperanno sabato 29 a un’azione didattica attiva e partecipativa del monumento con l’approfondimento storico-artistico, paesaggistico e naturalistico dello spazio che ospita tale struttura. Il programma prevede una narrazione archeologica informale alla quale seguiranno percorsi didattici partecipati a cura del laboratorio del fiume Nera e delle scuole del comprensorio. Nel corso degli eventi i ragazzi verranno inoltre coinvolti in azioni a sorpresa organizzate dall’associazione Minerva. Nel pomeriggio del 29 vi sarà un work-shop del Contratto di fiume attivato dalla Provincia di Terni.

La due giorni delle Giornate Europee del Patrimonio si concluderà domenica 30 settembre con la presentazione del progetto esecutivo della riqualificazione delle gole del Nera e della realizzazione della pista ciclabile finanziato dall’Unione Europea.

AMELIA - Anche ad Amelia l’assessorato alla Cultura e al Turismo ha organizzato una serie di appuntamenti che porteranno gratuitamente i visitatori alla scoperta de beni culturali custoditi nel centro storico della città. “L’adesione alle Giornate del Patrimonio – dice l’assessore alla Cultura Laura Dimiziani - rappresenta appunto un’occasione preziosa per la promozione dei tesori artistici, architettonici ed archeologici della città: l’idea che soggiace all’iniziativa è quella di invogliare i visitatori e tutti gli interessati a salire nell’acropoli per apprezzare la bellezza di siti che normalmente non sono accessibili al pubblico, come la Torre Civica o i sotterranei del Palazzo Vescovile, o per scoprire, magari per la prima volta, la ricchezza del patrimonio che è custodito nelle nostre chiese o nei palazzi storici. Proprio per via del contenuto anche didattico delle Giornate, sono state coinvolte le scuole nell’itinerario storico-musicale nelle chiese dove sono conservati gli organi storici.

L’evento, oltre agli appuntamenti già detti, apre alle visite libere le porte del Museo Archeologico, delle Cisterne Romane ed il calendario delle due giornate è arricchito da una mostra di pittura di artisti locali presso Palazzo Pagliaricci e dalla concomitanza di “Verdecoprente Festival.0”, con le sue installazioni al Museo e al Chiostro Boccarini e con le sue performances di domenica pomeriggio”.

L’assessore in una nota ringrazia le associazioni che collaborano all’evento: l’associazione Ameria Umbra, che curerà il tour tra gli organi storici dal punto di vista tecnico e musicale, I Poligonali, che presidieranno le Cisterne e la Torre Civica, il Gruppo Archeologico Amerino, che curerà la visita dei sotterranei del Seminario, la Proloco di Porchiano, che domenica mattina accompagnerà i visitatori nel borgo della Frazione sempre il tour degli organi storici, l’associazione Ippocampo-Vocabolomacchia per “Verdecoprente Festival.0”. Un ringraziamento lo rivolge anche a Sistema Museo che accompagnerà il tour tra gli organi storici e la visita notturna della città in programma sabato sera su prenotazione.

Un ringraziamento particolare infine alla Diocesi, specialmente a mons. Bigi, che ha concesso l’apertura e la fruibilità dei siti di sua proprietà, ed ai proprietari delle residenze storiche che aderiranno all’iniziativa ed apriranno i loro palazzi alle visite.

Ecco tutto il programma amerino:

Tour tra gli organi storici

Ad Amelia e Porchiano del Monte:

un affascinante itinerario alla scoperta del ricco patrimonio organario custodito nelle chiese amerine, in ognuna delle quali verrà effettuata una spiegazione tecnica e storica dell’organo, con visita alla cantorìa e dimostrazione musicale a cura dell’associazione “Ameria Umbra”. L’accompagnamento sarà a cura di Sistema Museo.

Ad Amelia:

Sabato pomeriggio, questo il tour: alle 14,30 partenza da piazza A.Vera; alle 15 chiesa del Crocefisso; alle 15,30 chiesa di San Magno; alle 16,45 chiesa di Sant’Agostino; alle 17,30 discesa ai sotterranei del Palazzo Vescovile; alle 18,15 Cattedrale.

Domenica pomeriggio: alle 14,30 partenza da piazza Lojali; dalle 14,30 alle 15,15 visita alla Torre Civica; alle 15,15 Cattedrale; alle 16 chiesa di Sant’Agostino; alle 16,45 chiesa di San Magno e alle 17,45 chiesa del Crocefisso.

A Porchiano del Monte, domenica mattina: alle 10 visita del borgo a cura della Pro loco, poi delle chiese di Santa Cristina e San Simeone

 Arte e spettacolo

Sabato e domenica, mostra di pittura a Palazzo Pagliericci, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 20. Espongono gli artisti Severino Della Rosa, Annamaria Cesarini Sforza, Susanna Cascella, Maria Stella Satolli e per l’Atelier “Il Piumaccio” Maria Bergamini e Caridad Barragan.

Sabato, alle 21, visita guidata della città in notturna, a cura di Sistema Museo.

 Visite libere

Al museo archeologico: sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18,30.

Alle cisterne romane: sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 (visite a cura dell’associazione “I Poligonali”)

Alla torre civica: sabato e domenica, dalle 14,30 alle 18 (visite a cura dell’associazione “I Poligonali”)

Ai sotterranei del Palazzo vescovile: sabato dalle 15 alle 19 e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18,30 (visite a cura del “Gruppo Archeologico Amerino”)

A Palazzo Venturelli: sabato e domenica apertura del salone rinascimentale e aperitivo (a pagamento) in terrazza.

In concomitanza con le Giornate Europee del Patrimonio prosegue, fino a domenica, “Verdecoprente Festival.0 – Paesaggi che ci nutrono”. Oltre ai diversi appuntamenti nel comprensorio (già pubblicati in versione completa), ad Amelia restano esposte le installazioni: al chiostro Boccarini, “In_Flussi” di Elena e Marcella Del Signore; al museo archeologico e nella pinacoteca “Nido” scultura vegetale di Aurora Ghielmini, “Giardino per voci” di Rossella Viti, “Di Terra” scultura di Vittoria Cusatelli. E domenica: alle 16, al chiostro Boccarini, “Dalla campagna alla fabbrica”, musica popolare, storie narrate e cantate da Oretta Orengo e Piero Brega, dal progetto di Sandro Portelli nella Valnerina ternana; alle 18, nella biblioteca comunale Luciano Lama, spettacolo teatrale “Raep”, racconto del presente, di e con Mauro Santopietro e con Tiziano Panici (produzione ArTè – Teatro Stabile innovazione Orvieto); alle 19, al chiostro Boccarini, “Il mio paesaggio è un nido”, parole, immagini e suoni per salutare il Festival.

OTRICOLI - Contemporaneamente nella vicina Otricoli la giunta Nunzi organizzerà visite, studi, approfondimenti e presentazioni tutte incentrate sull’importante area archeolgica di Ocricolum. L’anteprima sabato 29 con la presentaizone a Terni all’archivio di Stato del catalogo della mostra “Il Tevere a Otricoli”. Alle 16,30 in sala consiliare “Ocriculum tra scavo e restauro archeologico”, una conferenza sui lavori di restauro delle grandi sostruzioni e della campagna di scavo archeologico realizzata nella zona del teatro dell’antica città romana di Ocriculum. Parteciperanno Luana Cenciaoli della Soprintendenza per i Beni archeologici dell’Umbria, Pietro Paolo Lateano responsabile del restauro delle grandi sostruzioni, Spartaco Capannelli, della Soprintendenza per i Beni archeologici dell’Umbria e Marco Menichini, responsabile della campagna di scavo del teatro dell’Università La Sapienza di Roma. Domenica 30 infine aperture straordinarie dell’Antiquarium Casale San Fulgenzio e della mostra “Cose mai viste. Lo splendore di Ocriculum esce dai magazzini”. Dalla mattina e fino al pomeriggio visite guidate al parco archeologico.

 

Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI – Si chiude oggi con il concerto dei Dirotta su Cuba la seconda edizione di Otricoli Music Festival (Omf). Un successo nettamente superiore a quello dell'anno scorso, un pubblico costante che ha affollato le vie del paese per tutti i tre giorni di festival. Grande spettacolo musicale e grandi attrattive nel segno del km 0. I prodotti tipici del territorio l'hanno infatti fatta da padrone riempiendo di gusto e di tradizione l'Omf. "Ci abbiamo puntato in maniera decisa - spiega il sindaco Nico Nunzi - perchè crediamo che il modo migliore per valorizzare il nostro territorio sia proprio quello di puntare sui prodotti di qualità, in un sistema che coinvolge tutti gli operatori economici del settore. Abbiamo avuto il coraggio di fare una scelta radicale evitando di sovvenzionare sagre e sagrette per puntare invece su un livello più alto di promozione. Un livello che si inserisce nel contesto della Valtiberina, un progetto ambizioso che raccoglie tutte le realtà che si affacciano sul Tevere". (redazionale)

Published in La Bacheca

OTRICOLI  - Nuovo appuntamento, alle porte dell’Umbria, con l’evento che unisce la passione per la musica al rispetto delle antiche tradizioni culinarie e culturali di questa terra. L’Umbria, una regione mistica, ricca di fascino, cultura e sapori ospita ancora una volta, come la sua tradizione ci ha ormai abituato, un nuovo imperdibile appuntamento con la musica. Dal 7 al 9 Settembre 2012, nella suggestiva cornice del borgo medievale di Otricoli, tra la sue strade di storia spazzate dal vento e immerse in un mondo senza tempo, si terrà la seconda edizione di “Otricoli Music Festival”.

Un weekend all’insegna dell’unione tra musica, arte e gastronomia promosso dall’Amministrazione

Comunale, in collaborazione con Pro Loco locale. Grandi novità nel format che, quest’anno, oltre ai concerti serali degli artisti, prevede le esibizioni pomeridiane per le vie e le piazze del paese dei gruppi e singoli emergenti impegnati nei tre palchi dell’OtricoLive.

Un’ occasione speciale per mettersi in ascolto e godere delle atmosfere magiche e dei sapori intensi di questa terra a ridosso del Tevere, alla scoperta di nuove contaminazioni musicali tra suoni, stili e culture diverse in compagnia di artisti straordinari e per degustare i prodotti tipici e le tradizioni enogastronomiche del luogo.

Venerdì 7 settembre (ore 21.00) - STEFANO ROSSINI Batuque Percussion

Sabato 8 settembre (ore 21.30) - MARCO CONIDI in concerto.

Domenica 9 settembre (ore 21.30) - DIROTTA SU CUBA (special guest ALESSANDRA BECELLI). Per tutte e tre le giornate a partire dalle 18.00, band diverse si sfideranno a colpi di sound sui tre palchi dell’OTRICOLIVE: domenica finali con premio quello di chiudere la manifestazione a margine del concerto dei Dirotta su Cuba.

Per l’intera durata della manifestazione saranno aperte locande e chioschi per la degustazione di cibi della cultura culinaria locale.

Published in La Bacheca

(di Elisabetta Sinibaldi) - OTRICOLI - Suggestiva ed entusiasmante, questi gli aggettivi che chi visita i resti archeologici dell’antica città romana di Ocriculum potrebbe associare alla passeggiata che dagli scavi archeologici conduce al museo di Casale San Fulgenzio.

Una Angkor del nostro territorio (sito archeologico cambogiano, costituito da più di cento templi inghiottiti dalla foresta tropicale), un paesaggio in cui natura e storia si intrecciano come le radici degli ulivi e delle viti che si stringono ai frammenti lapidei e traggono linfa dalla terra e dagli  antichi reperti. Coppi, mattoni, pietre, vasellame si distinguono nel terreno e il viandante li calpesta stupito.

Già l’abate Jérome Richard visitandola nel 1762 così la descriveva: “...la città di Ocriculum è costruita con magnificenza, lo si giudica dalle rovine del teatro ed altri edifici pubblici, che sono a ponente della città...”. Edifici che denotano il carattere di Ocriculum: poco distante dall’Urbe, prima città  in Umbria lungo la Via Flaminia, secondo scalo portuale di Roma, oltre ad essere strategicamente importante per gli scambi commerciali essa era località di villeggiatura per i patrizi Romani, i quali qui venivano per dilettarsi.

Questo spiega il carattere magniloquente delle monumentali rovine e il ritrovamento di reperti di manifattura raffinata quali statue, fregi, sedute,  mosaici di qualità sublime. Milioni di visitatori ammirando il mosaico della Sala Ottagonale ai Musei Vaticani, istintivamente sono portati a crederlo proveniente da qualche villa romana di prim’ordine o da monumenti pubblici della capitale, tanto curata  è la finitura del manufatto. Probabilmente non tutti sanno che esso proviene dalle Terme di Ocriculum, città importante per Roma sia dal punto di vista economico che politico poiché fu strategicamente costruita sul confine con il territorio Umbro tra due importanti vie di comunicazione: il Tevere e la Via Flaminia.

Gli scavi archeologici vennero effettuati a partire dal 1778 e il sovrintendente ai lavori, G.P. Pannini, trasportò a Roma il mosaico ed altri numerosi reperti eleganti e pregevoli. Nel 1780 iniziò il restauro delle tessere lapidee che si protrasse per sei anni; a tale impresa deve  la fama Gioacchino Falcioni, antiquario romano di Via del Babuino che riforniva di opere d’arte antica tutti i più prestigiosi musei d’Europa. Il lavoro mirava ad adattare l’opera musiva a  pavimentazione della grande Sala Ottagonale del Museo Pio Clementino: per questo motivo venne restaurato secondo lo stile dell'epoca, mimetizzando il più possibile gli interventi moderni e integrandolo mediante l’utilizzo di tessere antiche pertinenti ad altri mosaici .

Altro importante reperto proveniente da Ocriculum è la testa di Giove che in maniera sublime simboleggia la città. Questa venne ritrovata nel 1782 durante gli scavi patrocinati dal Papa Pio VI e subito fu trasferita a Roma attraverso il Tevere. Anche Goethe ne subì il fascino e ne acquistò una copia, mentre Napoleone la trasferì in Francia requisendola unitamente ad altri capolavori dei Musei Vaticani. Della testa del Giove e del mosaico policromo, nell’Antiquarium di Otricoli se ne conservano due notevoli copie.

Anche se i reperti più pregevoli provenienti da Ocriculum si trovano ai Musei Vaticani, non occorre recarsi a Roma per comprendere quanto magnifica fosse questa città romana. Il visitatore rimarrà stupito dalle suggestioni originate dagli scavi archeologici e dalla collezione di Casale San Fulgenzio. Nel museo, il cui allestimento risulta essere interessante e moderno, il visitatore potrà osservare reperti di straordinaria raffinatezza e rarità, come i frammenti di letto funebre in osso o i fregi decorati riutilizzati in epoca successiva. Anche qui, la storia si intreccia in flashback che ci conducono dalla quotidianità ai diversi passati del territorio.

Il casale rimanda il visitatore alla vita rurale tipica dell’età moderna, la cisterna su cui è fabbricato lo catapulta al tempo dei Romani, i manufatti della collezione museale gli chiariscono quanto fosse importante Ocriculum e quale fosse lo stile di vita e la raffinatezza dei costumi che quivi si conducevano; alcuni reperti, ritrovati in località Crepafico, gli narrano dell’insediamento dei popoli pre-romani.

La riattivazione del Porto dell’Olio e la realizzazione della viabilità fluviale arricchiscono l’offerta culturale e turistica, soddisfacendo le curiosità e le aspettative degli ospiti alla ricerca di luoghi incontaminati e stupefacenti, sia per l’ambiente naturale che per la storia.

Queste e tante altre le suggestioni di un luogo affascinante dove il paesaggio è un palinsesto che racconta la storia, dove si ha la percezione che il patrimonio è un intreccio inscindibile tra l’uomo e il territorio e ci si sente parte integrante della storia . Un luogo unico che invitiamo tutti a visitare.

Per informazioni: www.otricoliturismo.it

 

Published in La Finestra

I

  OTRICOLI - I lavori di ampliamento del cimitero comunale finiscono sul tavolo di una lunga serie di soggetti. Pier Paolo Palozzi, consigliere di minoranza in Comune ha infatti scritto al sindaco Nico Nunzi sostenendo che la parte nuova non sarebbe a norma. La stessa interrogazione Palozzi l'ha inviata alla Regione dell'Umbria, al ministero delle infrastrutture, alla procura della repubblica, alla corte dei conti, al Consiglio superiore dei lavori pubblici, al Provveditorato alle opere pubbliche umbro-toscano, all'autorità sui pubblici contratti e alla protezione civile. Un lunghissimo documento nel quale Palozzi sostiene che ci siano cose da chiarire in merito al certificato tecnico-amministrativo relativo alle nuove opere per le quali, soprattutto per alcuni loculi, il consigliere adombra il sospetto che non vi siano le necessarie autorizzazioni."I loculi - sostiene Palozzi - sono profabbricati. Era possibile venderli? E a quale prezzo?" Su tutto questo Palozzi chiede tutte le documentazioni relative alla loro costruzione e i carteggi tra l'amministrazione e la ditta appaltatrice. "Il Comune non ha ancora risposto alle mie sollecitazioni di luglio e agosto".

Published in Cronaca

OTRICOLI – Comincia l’era del km 0. La giunta Nunzi anticipa tutti, o quasi, in Umbria e invece di dare soldi a pioggia o, meglio ancora, finanziarie l’utilizzo di qualche piatto in bioplastica per presunte eco-sagre, decide di dare una sferzata decisa alla questione. Guardandola con un occhio completamente diverso da quello con cui s’è vista fin’ora. Non più il tutto a tutti, ma solo a chi se lo “merita”. E chi è che se lo merita? Per il sindaco e l’assessore al turismo e alla cultura Cristiano Ceccotti e la giunta comunale, se lo meritano quelli che promuovono veramente il prodotto di qualità, quello, appunto, a km0. L’amministrazione comunale ha infatti approvato una delibera con la quale finanzierà solo quelle feste che utilizzeranno i prodotti tipici del territorio. In pratica il Comune valorizzerà soltanto le vere sagre, dando risorse alle associazioni che sceglieranno di promuovere i piatti tipici, i cibi veri della tradizione locale e i valori dell’area otricolana e del Tevere. “E’ un progetto importante al quale crediamo molto – spiegano Nunzi e Ceccotti – tanto è vero che lo stiamo portando avanti anche all’interno di un progetto pilota promosso insieme al Consorzio Tiberina e che verrà presentato, insieme al secondo Rapporto annuale, il prossimo 7 settembre a Otricoli”.  

Published in Economia
Venerdì, 03 Agosto 2012 07:00

Otricoli/ Da oggi è "Vin Otricolando"

OTRICOLI - Da oggi, 3 agosto, fino al 5 a Otricoli va in scena "Vin Otricolando", con il patrocinio e il sostegno del Comune di Otricoli, della Camera di Commercio di Terni, del comitato per la Vita "Daniele Chianelli", della Coldiretti, della Cia e della Carit. Otricoli propone un suggestivo percorso itinerante alla scoperta dei sapori della nostra terra. Un viaggio in carrozza tra le mura medievali del borgo per riscoprire un mulino del 1600, antichi forni e cantine arredate con tutti gli utensili per produrre vino dell'epoca. Un itinerario enogastronomico tra le vie del paese con punti ristoro, mostre, musica e spettacoli, conoscendo e degustando oltre 50 tipi di vino. Le tre giornate otricolane saranno all'insegna del gusto e delle più antiche tradizioni, in un'originale fusione tra sapori e musica, che accompagnerà i visitatori per l'intero percorso. Tutte le sere infatti in diversi punti del paese ci sarà musica live. Stasera si esibirà una band itinerante di musicisti e ballerini e il 5 agosto un gruppo folkloristico umbro, mentre la serata del 4 agosto sarà allietata anche dal famoso comico di Zelig Massimo Bagnato con il suo nuovo spettacolo "Quanti pensano...". Aspettando settembre per "Otricoli Music Festival", Otricoli sembra proprio non fermarsi, anzi, grazie anche alla Pro Loco e all'Ong "Otricoli Eventi", ci regalerà un nuovissimo evento, unico nel suo genere nel territorio, un intero week end immersi in un affascinante viaggio tra cultura, antiche tradizioni e sapori locali.

Published in La Bacheca
Mercoledì, 01 Agosto 2012 08:00

Otricoli / Dal 3 al 5 agosto "VinOtricolando"

Si chiama “VinOtricolando” il nuovo appuntamento in programma ad Otricoli dal 3 al 5 agosto. Un percorso itinerante alla scoperta del gusto e dei prodotti tipici locali tra cantine, sapori e delizie della nostra terra. E in mezzo tanta musica e spettacoli organizzati dalla pro loco con il patrocinio del Comune della Cia e della Coldiretti. Per info 3277095321. 

Published in La Bacheca

OTRICOLI – Cambio in giunta al Comune di Otricoli. Il sindaco Nico Nunzi ha sostituito l’assessore Valeria del Re con un nuovo membro dell’esecutivo. Si tratta di Paolo Nunzi, dato per vicino al centrosinistra e scelto dal primo cittadino per gestire la delega al parco archeologico di Ocricolum. L’uscita di scena della del Re è stata dettata, secondo l’amministrazione, solo da motivi personali ed era già stata messa da tempo in cantiere.
L’ingresso di un altro Nunzi fa parte di un’operazione più vasta che coinvolge anche l’ex sindaco Antonio Liberati. Lui ricopriva l’incarico di assessore-consigliere, incarico che ha abbandonato per dedicarsi al rilancio della pro loco. Al suo posto, per surroga, è subentrata in Consiglio Stefania Chieruzzi. Il sindaco ha anche assunto la delega ai lavori pubblici, mentre ha comunicato il nuovo capogruppo di maggioranza che sarà Marco Nebbia.

Published in Cronaca

Otricoli - Il 13, 14 e 15 luglio torneranno le tre giornate medioevali a Poggio di Otricoli, organizzate dalla pro loco con la collaborazione della Regione dell'Umbria, della Provincia di Terni, del Comune di Otricoli e dell'Università di Agraria di Poggio. Per tre giorni nel borgo e nel castello verranno ricreate l'ambientazione e l'atmosfera del medioevo, per far rivivere tutte le antiche tradizioni dell'epoca. "...Correva l'anno del signore 1400 quando furiose battaglie insanguinavano la nobile penisola divisa et contesa da ogniuno...". E, in memoria del giorno in cui il popolo pose fine alla lunga e spietata guerra contro la "superba Narnia", tutti gli abitanti del posto festeggeranno con musica e sfide in giochi medievali.

Il programma della rievocazione, che inizierà alle 19.00 del 13 luglio, è denso di spettacoli itineranti, con teatro improvvisato, danze e jullari. E ancora le dimostrazioni di caccia con la falconeria, i duelli di scherma e le esibizioni degli sbandieratori di Amelia. Il 14 luglio poi, alle 19.30, è programmata la celebrazione della messa seguita da "Lo Corteo d'Honore". Per tutte le tre serate inoltre saranno aperte le taverne per la degustazione di birre, vini e piatti tipici e lungo le vie dell'antico borgo verrà allestito "Lo Mercato de lo Popolo". In tutte le bancarelle e le botteghe verranno esposti e venduti oggetti delle arti e dei mestieri del tempo, libri,  armi, spezie e prodotti di erboristeria.

Per l'ultima giornata, infine, sono previsti, tra le altre cose, un concerto di musica medioevale dell' Art Monastery e " Li Giuochi co li Fochi Danzanti". Insomma, per le tre giornate a Poggio di Otricoli si tornerà indietro nel tempo, fino al Medioevo " et se faranno feste assai come allhora".

 

Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI – Imparare l’arte della fotografia per valorizzare Otricoli e le sue bellezze. E’ questo l’obiettivo dell’amministrazione comunale che ha organizzato, in collaborazione con il Centro Anziani, un corso di fotografia riservato a quegli appassionati che hanno voglia di imparare ad usare al meglio la macchina fotografica e i segreti del digitale. Luci, colori, emozioni del territorio di Otricoli saranno i temi da poter sviluppare. Alla fine del corso si predisporrà una mostra fotografica intitolata “Ritratti di Otricoli” che verrà allestita negli ambienti del circuito museale di Otricoli e Poggio.

Published in Cultura e Spettacolo

OTRICOLI - Dopo il tir che ieri mattina ha preso fuoco lungo il raccordo Terni-Orte, sembra a causa del surriscaldamento dei freni, un altro episodio analogo si è verificato ieri sera ad Otricoli. Un’automobile è stata assalita dalle fiamme lungo la Strada di Crepafico intorno alle 19. A bordo una donna straniera residente proprio a Otricoli che per fortuna, accortasi in tempo del fuoco, è riuscita ad uscire dalla vettura e mettersi in salvo. I Vigili del fuoco sono subito intervenuti spegnendo le fiamme e mettendo in sicurezza l’area. Sconosciute le cause che hanno portato all’incendio.

Published in Cronaca

OTRICOLI - Nessun rimborso per i giocatori, ma una Crociera per tutta la squadra, comunque vadano le cose in campionato. Così ha deciso la società dell’Otricoli che riparte dal torneo di Seconda categoria dopo la retrocessione dalla Prima dello scorso anno. Per i componenti della rosa non ci saranno i soliti rimborsi, ma la nuova proposta consiste infatti in una grande vacanza per il maggio 2013: una Crociera sul Mediterraneo con partenza da Civitavecchia che toccherà Salerno, Tunisi, Ibiza, Palma di Majorca, Ibiza, Marsiglia e Genova.
In casa giallo blù non è però questa l’unica novità. Vincenzo Martino è infatti il nuovo direttore sportivo, mentre per la panchina, dopo l’addio di Luciano Sciò, ecco arrivare Mario Romani, gia ex allenatore dell’Otricoli con cui conquistò nel 2001 la prima storica promozione in Prima categoria. Primi cambiamenti anche nella rosa. Riconfermati almeno l’80 per cento di quelli dello scorso anno a cui vanno aggiunti il centrocampista Massimo Recalcati e il trequartista Mario Fani entrambi provenienti dalla Prima categoria laziale.

Published in Sport
Pagina 1 di 30