Calcio, Narnese: Chiuso il mercato invernale arriva la punta Piras

NARNI – Dopo le due vittorie consecutive ottenute in trasferta a Petrignano e a Spoleto in appena sette giorni che ha interrotto una striscia di risultati altalenanti, la Narnese si è concentrata sulle operazioni in uscita e in entrata che hanno caratterizzato il mercato di riparazione che chiude i battenti proprio questa sera. 

Dopo essere stato a lungo vigile sulle situazioni di mercato l’efficiente direttore sportivo Gianluca Gambini ha portato a termine più operazioni in uscita che in entrata, ritenendo la rosa dei presidenti Garofoli e Gubbiotti altamente all’altezza per continuare un campionato pieno di soddisfazioni anche nel girone di ritorno. E come dargli torto visto i 23 punti conquistati in 14 partite, sesto posto in classifica, a un punto da Cannara e Subasio quarte, a due dal San Sisto terzo, a tre dall’Angelana seconda e a sei dal Bastia primo.

 Il tavolo delle grandi è servito.
Hanno lasciato la casacca rossoblu, rigorosamente tutti in prestito, i terzini Giancarlo Moricciani (1999) e Lorenzo Perotti (1999) passati al Campitello e gli attaccanti Mecarelli (1998) accasatosi alla Nuova Gualdo Bastardo, Simone Lucidi (1992) passato all’Olympia Thyrus e Tobias Vaccaro (1999) trasferitosi al Lugnano. Via anche Valentino Bonanni (1998), tornato dall’Amerina e passato al Giove.

 In entrata il direttore sportivo ha messo a segno un colpo importante vista anche la giovane età: si tratta di Lorenzo Piras (1998), esterno di attacco, mancino, ex Ternana primavera proveniente dal Rieti, società che milita in serie D.
Il direttore sportivo Gianluca Gambini è raggiante: “Il primo nostro obiettivo è stato come sempre quello di rispettare il piano economico e in seconda battuta quello di dare spazio ai nostri giovani, soprattutto i 2000 e i 2001, lavorare sempre in prospettiva perché il futuro sono loro. Per questo abbiamo ritenuto di non agire più di tanto sul mercato e di soddisfare le richieste di qualche giocatore che ha avuto poco spazio fino ad ora. Ci siamo rafforzati nel reparto avanzato con Piras, giocatore di prospettiva ma per il resto stiamo apposto così, i nostri 23 punti conquistati fin qui ci lasciano dormire sonni tranquilli. Abbiamo sofferto un pochino il nostro stadio in questo girone di andata visto che abbiamo vinto in una sola occasione contro il Ventinella ma vogliamo cambiare già rotta domenica contro il Lama senza perdere l’obiettivo di disputare un dignitoso girone di ritorno”.

Riccardo Costantini

Pin It on Pinterest