Elezioni Terni, Fiorini (Lega): “Risultato straordinario ma ancora non abbiamo vinto”

TERNI – “Il risultato ottenuto il 10 giugno è straordinario, ma non abbiamo ancora vinto niente”. Oltre a mettere in risalto i numeri di un’impresa che lo stesso Matteo Salvini ha definito “commovente” per quanto riguarda la città di Terni, Emanuele Fiorini, capogruppo Lega Umbria e neo eletto consigliere comunale, tiene alta l’attenzione in vista del ballottaggio. “Il 24 giugno la città di Terni sarà chiamata di nuovo al voto e in quell’occasione risulterà fondamentale indicare Leonardo Latini come sindaco di Terni. C’è bisogno dell’aiuto di tutti. Dei candidati delle cinque liste, dei rappresentanti di tutta la coalizione, di chi ha votato per noi al primo turno e deve tornare a farlo, di chi non ha votato, di chi ha votato per altri partiti che ora non si presentano al ballottaggio e ha capito che Latini, la Lega e il centrodestra sono l’unica valida alternativa per governare Terni con capacità, esperienza e onestà”.

Fiorini sottolinea il traguardo del 30% ottenuto dalla Lega a Terni: “I numeri confermano l’ottimo lavoro svolto sul territorio da qualche anno a questa parte. Quando è rinata la Lega nel 2014, con una percentuale dello 0,4, eravamo io e pochi altri a credere nel progetto. Da quel momento l’impegno è stato costante: ci siamo confrontati con il territorio, le associazioni, i comitati e soprattutto con le persone, senza mai fermarci di fronte ai numerosi ostacoli.

Nonostante tutto abbiamo continuato a lavorare sulla città, ad ascoltare le persone, affrontare i problemi. L’ascesa di Matteo Salvini è coincisa con il periodo di massimo sviluppo della Lega a Terni, una città che il nostro Segretario Federale ha sempre considerato importante. Abbiamo costruito un partito organizzato, solido, fatto di persone, gerarchie, che può contare su una sede fissa, militanti, un consigliere regionale, parlamentari pronti a sostenerci.

Alle elezioni del 10 giugno, con quasi il 30% la Lega è stato il partito più votato a Terni, non solo del centrodestra, ma di tutte le forze presenti. Al risultato del partito si accompagna l’altrettanto splendido traguardo ottenuto a livello personale: 1018 preferenze, il dato più alto in assoluto tra i candidati di tutti i partiti. 1018 ringraziamenti che devo fare a quei cittadini che mi hanno scelto per rappresentarli in Consiglio Comunale a Terni.

Un ringraziamento va anche a tutti coloro che si sono impegnati in questa campagna elettorale. Ai militanti, ai tesserati, ai candidati, agli indipendenti, ai cittadini. Grazie a Matteo Salvini, sempre vicino alla città di Terni. Grazie ai nostri parlamentari, Caparvi, Marchetti, Briziarelli, Tesei, Pillon e soprattutto al segretario regionale uscente, Stefano Candiani, con il quale abbiamo vissuto insieme anni meravigliosi”.

Pin It on Pinterest