Notizie Terni

TERNI - Partiranno il prossimo 26 novembre i nuovi servizi potenziati del numero verde Sii. Fra questi il più importante sarà quello dedicato ai nuovi contratti. Chiamando gratuitamente l’800093966 i clienti potranno stipulare il contratto per la fornitura idrica direttamente da casa. Non ci sarà più bisogno di recarsi ai front office Sii e spendere molto del proprio tempo, poiché con una telefonata si potrà fare tutto, seguendo le indicazioni dell’operatore.

“Si tratta di una cosa semplice ma nello stesso tempo rivoluzionaria – spiega il direttore generale della Sii Paolo Rueca – perché faciliterà tantissimo la vita ai cittadini. Il servizio che attiveremo la prossima settimana è alla portata di tutte le fasce di età e fa risparmiare moltissimo tempo agli utenti, affiancando ai servizi già esistenti del numero verde questa possibilità che, per chi vuole, servirà davvero a semplificare il rapporto con la Sii.

Non ci sarà bisogno di prendere l’auto, fare molti chilometri per chi vive lontano dai nostri front office, fare le code in attesa del proprio turno. In pochissimi minuti si potrà infatti fare il nuovo contratto. E’ un vantaggio reciproco fra Sii e utenza che ha l’obiettivo di migliorare e potenziare ulteriormente le prestazioni al cittadino e il rapporto con il servizio idrico e nello stesso tempo mettere la Sii  nelle condizioni di ottimizzare le proprie risorse”.  (ufficio stampa Sii) 

Pubblicato in Sociale

TERNI - Mercoledì 26 novembre 2014 presso il Palazzetto Di Vittorio di Terni avrà luogo la giornata dedicata alla sicurezza stradale l’evento IN GIOCO PER LA VITA 2014 – MEMORIAL RICCARDO FIASCHINI, organizzato dalla Sezione Polizia Stradale di Terni, con l’Ufficio Scolastico Regionale, l’Associazione Familiari e Vittime della Strada e l’Aci. Per illustrare i dettagli della manifestazione, alle ore 11.00 di lunedì 24 novembre 2014 è indetta una conferenza stampa congiunta presso la Sala Riunioni della Sezione Polizia Stradale di Terni. 

Pubblicato in Brevi
Venerdì, 21 Novembre 2014 15:05

Terni / Carabinieri: Celebrata la Virgo Fidelis

TERNI I carabinieri di Terni, con una messa officiata presso il Duomo da S.E. Padre Giuseppe Piemontese, Vescovo della Diocesi di Terni-Narni-Amelia, hanno celebrerato le ricorrenze della “Virgo Fidelis”, del “73° Anniversario della Battaglia di Culqualber” e della “Giornata dell’Orfano”.

Alla celebrazione sono intervenuti il Prefetto, il Questore, il Presidente del Consiglio Regionale, tutte le Autorità Civili, militari e religiose Provinciali, le Vedove e gli Orfani dell’ONAOMAC, una rappresentanza di tutte le Associazioni Combattentistiche e d’Arma in congedo della Provincia ed in particolare dell’ANC nonché una rappresentanza dei Carabinieri di questo Comando Provinciale e loro familiari.

Si allega, per l’illustrazione della rievocazione delle ricorrenze celebrate, copia dell’intervento che ha tenuto nell’occasione il Col. Pier Luigi Felli, Comandante Provinciale dei Carabinieri di Terni.

Pubblicato in Altro in Provincia

TERNI – Erano pronti a compiere furti, ma sono stati fermati dalla polizia che li ha allontanati denunciandone una donna del gruppo. E’ successo giovedì mattina 20 novembre quando gli agenti della volante hanno scoperto quattro rumeni pronti a mettere a segno furti in pieno centro città. La Volante ha infatti notato due ragazze, ben vestite, che guardavano i campanelli dei condomini, passando di palazzo in palazzo, gettando delle occhiate anche all’interno delle auto parcheggiate.

Le hanno fermante: le giovani hanno dichiarato di essere arrivate in città in treno provenienti da Perugia, ma dato che una non aveva documenti d’identità e l’altra risultava allontanata di recente dalla città con un Foglio di Via Obbligatorio, venivano accompagnate in questura. Nel frattempo, ad un posto di blocco in un’altra zona della città, in viale Trento, un’altra pattuglia della Volante fermava un’Alfa Romeo con a bordo tre uomini: sono tutti cittadini rumeni, pieni di precedenti penali per furto in appartamento.

Rispondevano in modo evasivo e poco convincente alle domande di rito degli agenti e venivano così portati anch’essi in questura, dove incontravano le due ragazze, che venivano completamente ignorate. Dai controlli emergeva che anche le ragazze, 20 e 23 anni, avevano una marea di precedenti penali: furto in abitazione e furto con destrezza e quella senza documenti era già stata allontanata con Foglio di Via Obbligatorio da Terni tre anni fa, la misura infatti è scaduta da pochi giorni, mentre per l’amica è ancora in vigore.

Mentre sono in corso gli accertamenti, nell’auto dei tre rumeni gli agenti trovavano una carta di identità appartenente alla ragazza fermata. A quel punto era chiaro che fossero arrivati tutti insieme a Terni e si fossero poi divisi, spartendosi le zone dove agire. Uno dei ragazzi poi si tirava subito fuori dalla mischia: “Io non c’entro niente con loro – dichiarava agli agenti - ho fatto solo da autista. Tutti hanno la patente sospesa o ritirata”. I tre uomini, di età compresa tra i 20 e i 28 anni e una delle ragazze sono stati allontanati con il Foglio di Via Obbligatorio disposto dal Questore, con il divieto di fare ritorno nel Comune di Terni per tre anni e l’altra ragazza è stata denunciata per la violazione della misura.

Pubblicato in Cronaca

TERNI - Un noto sito di vendite all’asta on-line, l’ultimo modello di cellulare ad un prezzo più che conveniente e un giovane ternano che riesce ad accaparrarselo. Tutto è successo qualche mese fa, il ragazzo manda il bonifico di 480 euro al venditore e aspetta l’arrivo del sospirato telefonino, ma il tempo passa e il cellulare non arriva.

Dopo un mese, decide di rivolgersi alla Polizia e gli agenti della Sezione della Polizia Postale e delle Comunicazioni di Terni - da sempre impegnata, tra le altre cose, al contrasto delle truffe on-line - avviano un’accurata indagine, sia con mezzi tradizionali, che attraverso strumenti informatici, che li porta ad individuare un 40enne della provincia di Lecce e a ricostruire l’intera vicenda.

L’uomo, con precedenti penali per la stessa tipologia di reato, aveva messo in vendita il cellulare ancora prima di averlo, sperando di reperirlo, una volta avuti i soldi, ad un prezzo decisamente più basso, senza però riuscirci. Scoperto dalla Polizia, ha risarcito il danno, restituendo i soldi, cosa che però non gli ha impedito di essere denunciato per truffa.

            

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 347