Notizie Terni

E’ stato fermato per un normale controllo dalla Polizia di Stato in servizio nel centro della città, in Piazza Solferino, e durante le procedure di identificazione, gli agenti hanno notato delle confezioni di generi alimentari che fuoriuscivano dal borsello che teneva a tracolla. Gli agenti hanno chiesto all’uomo – un cittadino rumeno di 30 anni residente a Terni, risultato gravato da numerosi precedenti penali per furti in esercizi commerciali e con tre condanne per reati contro il patrimonio – dove li avesse acquistati, dato che erano ancora freddi, come appena usciti dal frigo, e il cittadino rumeno ha risposto che glieli aveva dati un amico. I controlli, estesi ad un supermercato poco distante, hanno permesso di accertare che quel tipo di prodotto era in vendita presso quel negozio e la titolare ha riconosciuto l’uomo come quello che pochi minuti prima era entrato per acquistare una bottiglia di acqua minerale. A quel punto, ha ammesso di aver preso i generi alimentari senza pagarli (anche se nel portafogli aveva 20 euro), aggiungendo di essere disoccupato e di percepire una pensione di invalidità, con indennità di accompagnamento. E’ stato denunciato per furto aggravato e dagli uffici della questura verrà fatta una segnalazione agli organi competenti per verificare la veridicità delle sue dichiarazioni in merito alle sue condizioni di salute, apparentemente normali.

           

Published in Cronaca

TERNI – Sarà Enrico Aragona il nuovo vice questore di Terni. Prenderà servizio ad agosto dopo il reintegro nella polizia a seguito della cessazione dell’incarico di comandante della polizia municipale di Rieti. Aragona ha 51 anni e una laurea in giurisprudenza.

La questura di Terni ha intanto emanato tre divieti di ritorno a Terni per i prossimi tre anni a carico di tre rumeni, due uomini e una donna tutti sui 30 anni, rintracciati con fare sospetto al centro della città. Ad un controllo degli agenti è risultato che i tre avevano già numerosi precedenti penali per furto aggravato.

Published in Cronaca

Ancora più dialogo e collaborazione tra Prefettura, Banche e Forze dell’Ordine per prevenire il fenomeno delle truffe nella provincia di Terni. In tale ottica si è costituito stamani a Palazzo Bazzani, sede della Prefettura di Terni, il Comitato di Coordinamento per la prevenzione delle truffe - in particolare di natura finanziaria - agli anziani e alle persone che ancora non hanno una conoscenza adeguata di elementi di natura finanziaria. Del Comitato, coordinato dalla Prefettura, fanno parte - in attuazione di quanto disposto da un protocollo d’intesa nazionale siglato dal Ministero dell’Interno e dal Presidente dell’A.B.I. - i rappresentanti della Commissione Regionale A.B.I. Umbria e delle Forze dell’Ordine. Il Prefetto, Angela Pagliuca, ha sostenuto la costituzione dello stesso nella considerazione della sua importanza per rispondere adeguatamente ad una crescente domanda di sicurezza proveniente essenzialmente dalla popolazione anziana. Ha, altresì, sottolineato che “l’impegno e il confronto costante con gli interlocutori istituzionali e le forze di polizia contribuiscono a dare risultati importanti nell’azione di contrasto e prevenzione di fenomeni criminali come frodi finanziarie e informatiche, furti e rapine”. Dello stesso avviso anche il Segretario della Commissione Regionale A.B.I. Umbria, Luciano Proietti – componente del Comitato, il quale ha affermato che “la costituzione del suddetto organismo è importante in quanto ci ricorda ancora una volta come sia necessario non ‘abbassare la guardia’ a tutela della sicurezza”. La prima riunione del Comitato - si è svolta in un clima di grande disponibilità da parte di tutti. Nel corso della riunione sono state tracciate le azioni che il Comitato intraprenderà e riguarderanno in particolare: precauzioni specifiche da adottare quando si preleva contante o si fanno operazioni allo sportello; suggerimenti e piccoli accorgimenti per usare in tutta sicurezza internet, mobile banking e sportelli automatici; numeri utili e comportamenti da adottare in caso di frode, furto o smarrimento delle carte di pagamento, ecc.; possibili eventi e incontri di formazione da organizzare a Terni sui temi della sicurezza antifrode e dell’educazione finanziaria. Infine, grazie all’attento monitoraggio e al contributo delle Forze dell’Ordine e delle banche che operano nella provincia, il Comitato avrà a disposizione una mappa sempre aggiornata di tutti gli eventuali nuovi fattori di rischio che possano tradursi in eventi criminosi e di tutte le buone pratiche da mettere a sistema nel territorio di Terni.

Published in Cronaca

Sono iniziate questa mattina presto le operazioni interforze di controllo del territorio e sono andate aventi fino alle prime ore del pomeriggio. Polizia di Stato, Carabinieri (inclusi i NAS di Perugia e il nucleo presso l’Ispettorato del Lavoro), Guardia di Finanza e Polizia Municipale in campo per contrastare non solo il fenomeno dell’immigrazione clandestina, ma anche il lavoro sommerso, l’evasione fiscale, le violazioni alle norme amministrative negli esercizi commerciali e le violazioni delle norme igienico-sanitarie. Cinque gli esercizi commerciali di vendita di prodotti orto-frutticoli controllati, gestiti in prevalenza da cittadini extracomunitari, ma anche da italiani. Quattro le violazioni accertate: due per quanto riguarda le norme igienico-sanitarie e di tutela del consumatore (mancata esposizione della provenienza dei prodotti), e due per l’occupazione di suolo pubblico. Oltre ai negozi, sono stati controllati anche i veicoli adibiti al trasporto delle merci e, in due casi, sono state elevate sanzioni al Codice della Strada. I NAS hanno elevato sanzioni per oltre 5.000 euro e la Guardia di Finanza ha riscontrato alcune violazioni in ambito fiscale, mentre l’Ispettorato del Lavoro ha accertato la posizione contributiva dei dipendenti. I controlli odierni, effettuati su indicazione del Prefetto di Terni Angela Pagliuca e preceduti da un Tavolo Tecnico in questura, fanno seguito a controlli effettuati durante l’anno dalle singole Forze dell’Ordine.      

Published in Cronaca

TERNI - Ha quasi dell'incredibile l'episodio che ha coinvolto un uomo di 39 anni e alcuni carabinieri e poliziotti. L'uomo, secondo le autorità in preda a sostanze stupefacenti, è scappato ai controlli e una volta raggiunto ha finto un malore stendendosi a terra. Raggiunto dagli inseguitori ha assalito poliziotti e carabinieri che hanno avuto il loro da fare per fermarlo. Nella colluttazione ha ferito due carabinieri e tre poliziotti, costretti a recarsi al pronto soccorso. L'uomo alla fine è stato denunciato per violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e guida sotto l'influsso di stupefacenti.

Published in Cronaca
Pagina 1 di 538
EOF