Notizie Terni

TERNI – Maltrattamenti e vessazioni che andavano avanti dal 2008 e che il figlio oggi 47enne perpetrava nei confronti dell’anziano padre di 74 anni e che alla fine hanno fatto scattare le manette ai polsi dell’uomo. I carabinieri lo hanno infatti arrestato lunedì 26 gennaio mettendo fine ad un clima, definito dai carabinieri di angherie, vessazioni, violenze e minacce. Il 47ennne, pluripregiudicato e tossicodipendente ha anche una fedina penale ben nutrita.

Ha subito infatti condanne per stupefacenti, furto in abitazione, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, porto d’armi ed evasione, era anche già stato condannato per maltrattamenti in famiglia nei confronti di entrambi i suoi genitori, costretti per anni a subire il suo comportamento violento.

Nel corso dell’arresto, i militari hanno anche trovato un grammo di marijuana, oltre 330 semi di canapa indiana ed un bilancino di precisione che sono valsi all’uomo anche la segnalazione come assuntore di stupefacenti. Insomma, non si è fatto mancare nulla.

Pubblicato in Cronaca

TERNI - Il pomeriggio di sabato scorso i Carabinieri della Stazione di Papigno hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio un 19enne romeno trovato in possesso di oltre 50 grammi di marijuana.

L’arresto del giovane straniero, incensurato, disoccupato e residente in questo capoluogo, è maturato al termine dello sviluppo di un accurato controllo su strada espletato da un equipaggio del predetto Comando Arma. I componenti della pattuglia infatti, nel transitare in questa via Trieste, notavano un’autovettura gialla con a bordo 3 uomini che procedeva a velocità molto ridotta nel senso di marcia opposto al loro. Insospettiti dall’andatura del mezzo i militari, fatta manovra, raggiungevano l’autovettura in questione in via Rossini procedendo al controllo degli occupanti.

Le verifiche compiute sia sul veicolo che sui 3 occupanti, tutti romeni residenti a Terni, facevano subito emergere irregolarità. Il veicolo, che esponeva un contrassegno contraffatto, risultava sia sprovvisto di copertura assicurativa che della prevista revisione periodica pertanto il proprietario, il 25enne conducente, veniva deferito in stato di libertà per falsità in scrittura privata. Ma l’odore tipico di sostanze stupefacenti percepito dai militari all’interno del mezzo li induceva a procedere ad una accurata perquisizione d’iniziativa sia del veicolo che dei relativi occupanti, il citato conducente ed i due passeggeri, un 21enne ed il 19enne poi arrestato.

Le operazioni di ricerca davano esito positivo. Infatti veniva dapprima rinvenuta una bustina con 2 grammi di marijuana sotto il sedile dove era seduto il 19enne ed, addosso allo stesso, nascoste una in un calzino e l’altra in una tasca dei pantaloni, altre due dosi da 1 grammo della medesima sostanza. Al ragazzo veniva anche trovata una patente di guida contraffatta per il possesso della quale veniva deferito in stato di libertà per falsità materiale commessa dal privato in atto pubblico.

La successiva perquisizione eseguita presso l’abitazione del giovane permetteva di trovare, ben nascosti nella sua camera da letto, non solo altre 22 dosi contenenti complessivamente 50 grammi di marijuana ed un pezzetto di hashish, ma anche un bilancino di precisione e pezzi di busta già ritagliati per il confezionamento delle dosi. L’arrestato, che è stato ristretto fino alla direttissima odierna in una delle camere di sicurezza di questo Comando Provinciale, al termine dell’udienza, a seguito di patteggiamento, veniva condannato ad 1 anno e 4 mesi, pena sospesa, e 2.000 € di multa.

Pubblicato in Altro in Provincia

TERNI – Lascia la bambina di due anni in macchina per vendere cellulari falsi alla gente. E’ successo nella zona della stazione ferroviaria dove la polizia ha fermato e denunciato la donna e altre due persone, tutti rumeni. Si tratta di una donna di 21 anni, denunciata anche per abbandono di minore, di un ragazzo di 19 anni e di un minorenne, tutti e tre denunciati per tentata vendita di prodotti industriali con segni mendaci. Il minorenne è stato riaffidato ad un parente, rintracciato dalla polizia, gli altri sono stati allontanati dal territorio nazionale per la cessazione delle condizioni che ne determinano il soggiorno.

Nell’auto, una station wagon con targa bulgara con i vetri oscurati, i poliziotti hanno trovato sul sedile posteriore, non visibile dall’esterno, una bambina di due anni che dormiva. La Polizia era stata chiamata da una signora ternana che era stata avvicinata per strada dai tre che le avevano offerto l’acquisto di uno smartphone. Le avevano mostrato il telefono perfettamente funzionante per il quale le avevano chiesto una cifra irrisoria, considerato il suo reale valore di mercato. La signora ha rifiutato, si è allontanata ed ha chiamato il 113.

Gli agenti della volante li hanno trovati poco dopo e li hanno identificati. Risultavano senza fissa dimora, imparentati fra loro. Il 19enne poi aveva anche precedenti per introduzione nello Stato e commercio di prodotti falsi e ricettazione, tutti e tre hanno detto di essere arrivati da Roma a Terni con l’auto della donna e di averla parcheggiata nelle vicinanze.

Pubblicato in Cronaca

TERNI - Oltre 7.000 controlli e servizi di vigilanza per prevenire e reprimere le violazioni in materia di caccia, pesca raccolta di prodotti dei boschi,  tutela dei parchi, delle aree protetta e dei relativi divieti in materia ittica e faunistica e per monitorare fiumi e torrenti. La polizia provinciale, dopo quello del Nos (http://cms.provincia.terni.it/on-line/Home/UfficioStampa/Comunicatistampa/Archivionotizie/articolo11093.html)  rende noto il bilancio 2014, un bilancio positivo nonostante le grandi difficoltà dovute alla scarsità di risorse e personale che rendono più difficile garantire nel 2015 gli stessi standard degli anni passati.

Nel settore ittico-faunistico-venatorio e di vigilanza delle aree rurali, i distaccamenti di Terni, Amelia e Orvieto e il Nos Fauna e Foreste hanno messo in campo con un organico ridottissimo e tra innumerevoli difficoltà economiche, oltre 900 servizi di vigilanza. Per quanto riguarda il contenimento dei danni provocati dai cinghiali e volpi, la polizia locale ha autorizzato oltre 5mila interventi con l’abbattimento di circa 500 capi, coordinando l’attività di 400 operatori abilitati. La Polizia Provinciale ha coordinato inoltre l’attività di 150 guardie giurate volontarie ittiche e venatorie delle associazioni effettuando oltre 1100 controlli. (ufficio stampa provincia di terni) 

Pubblicato in Cronaca

TERNI - Sono accusati di essere entrati in un negozio di parrucchiere del centro di Terni, aggredendo a calci e pugni il titolare e due dipendenti (a uno di essi era stata fratturata la mandibola), tutti del Pakistan, per poi fuggire con l'incasso giornaliero di circa 500 euro e un cellulare: i tre presunti autori della rapina, anche loro pakistani, sono stati denunciati dalla squadra mobile.
Il fatto - riferisce oggi la questura - era avvenuto il 7 gennaio scorso, dopo l'orario di chiusura del negozio: i tre denunciati hanno 26, 33 e 40 anni, tutti con un lavoro dipendente e regolarmente residente in città.

L'operazione in questione fa parte dei servizi di controllo del territorio potenziati su iniziativa del questore, Carmine Belfiore. Nell'ambito di questi servizi, gli agenti hanno arrestato, grazie anche alla collaborazione di un cittadino, un romeno di 21 anni, residente a Stroncone, per furto pluriaggravato in concorso. Il giovane è stato bloccato dagli agenti della volante mentre cercava di fuggire attraverso i campi a Borgo Rivo, dopo essere stato sorpreso a rubare su almeno quattro auto parcheggiate.

Nella sua abitazione sono stati trovati vari impianti stereo, per cui è stato denunciato anche per ricettazione. Un complice del ventunenne è invece riuscito a far perdere le sue tracce. Infine la polizia ha recuperato una pistola durante una delle perquisizioni svolte a seguito dell'arresto, avvenuto il 18 dicembre scorso, del ternano di 23 anni accusato di aver terrorizzato gruppi di coetanei, minacciandoli con le armi per ottenere soldi e droga. (Ansa)

 

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 372