Notizie Terni

TERNI - Sfiora il coma etilico ma guida lo stesso, rischiando di provocare un disastro. E' la vicenda che ha visto protagonista un ternano di 61 anni, già sette volte fermato dalla polizia per gli stessi motivi, e al quale gli agenti della volante nel pomeriggio del 24 luglio, hanno riscontrato un valore di 2,98, sei volte superiore al massimo cosnentito dalla legge. Intorno alle 15,00, una pattuglia della volante viene inviata dalla sala operativa sulla strada per Marmore perché è stata segnalata un’auto che sta procedendo in modo molto pericoloso, effettuando sorpassi azzardati e zigzagando.

Dopo pochi minuti, gli agenti individuano una Ford Ka, guidata dall'uomo che uuna volta bloccato dagli agenti non riesce nemmeno a scendere dall’auto. Il 60enne è stato denunciato ancora una volta per guida in stato di ebbrezza. Oltre alla denuncia, è stato disposto anche il sequestro dell’autovettura, che verrà definitivamente confiscata.

 

Pubblicato in Cronaca

TERNI – Ex marito violento denunciato per atti persecutori dalla polizia. E’ stata la moglie, lo scorso ottobre, a sporgere denuncia contro l’uomo: si è presentata in questura ed ha raccontato di essere in fase di separazione dal marito dopo 20 anni di matrimonio, rapporto da cui sono nati tre figli, ormai maggiorenni. La donna, ternana di 43 anni, ha detto agli agenti che il marito, un coetaneo ternano, non aveva evidentemente accettato la separazione e da alcuni mesi era diventato violento, arrivando perfino a minacciarla di morte: “Ti ammazzo, non arrivi a fine settimana, ho sempre il coltello in macchina”.

A quella prima denuncia, ne sono seguite altre: episodi in cui l’uomo le ha forato i pneumatici delle gomme dell’auto,  l’ha aggredita in presenza dei figli e in un’occasione anche del nuovo compagno. Gli agenti della seconda sezione della squadra mobile hanno avviato le indagini che hanno provato quanto riferito dalla donna: decine di telefonate e messaggi minatori, atti persecutori che hanno causato nella vittima “un perdurante stato d’ansia e di paura”, come riscontrato in seguito dal giudice.

E proprio per tutelare la sua incolumità, il giudice del tribunale di Terni, Simona Tordelli, ha disposto il divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla donna e dal suo attuale compagno, vietandogli di comunicare con loro con qualsiasi mezzo. L’uomo, un operaio con precedenti penali e dedito all’abuso di alcol, è stato denunciato per atti persecutori. Nella sua auto, gli agenti hanno trovato un grosso coltello da cucina che è stato sequestrato.

Pubblicato in Cronaca

TERNI - Nell’ambiente è conosciuta come “Mani di Velluto”, la 38enne ternana denunciata dalla polizia nei giorni scorsi per furto. Una denuncia che si somma alle precedenti per reati che vanno dalla droga al borseggio. La polizia era stata chiamata proprio dalla derubata, una signora ricoverata all’Ospedale Santa Maria di Terni, che affranta aveva denunciato il furto del telefonino, che conteneva tutte le foto dei figli.

Immediati gli accertamenti della squadra volante, che nel giro di due ore ha fermato un uomo a piazza della Pace: 45 anni, pluripregiudicato ternano, è stato visto dagli agenti con un cellulare in mano, che ha ammesso di aver acquistato dalla donna per 40 euro. L’uomo è stato denunciato per ricettazione e “Mani di Velluto” per furto con destrezza.

Pubblicato in Cronaca

NARNI – Si chiama “Unifacile Shopping” l’iniziativa rivolta gli studenti universitari che prevede sconti negli esercizi commerciali. Venerdì 25 luglio è in programma la firma di una convenzione tra università degli Studi di Perugia, Confcommercio e Confesercenti di Terni proprio per l’applicazione di agevolazioni e sconti agli studenti universitari nelle attività commerciali convenzionate del centro di Terni, Narni e Narni Scalo.

L'incontro si terrà alle ore 16 nella sala riunioni del Polo Scientifico Didattico di Terni e saranno presenti il rettore dell’Università degli Studi di Perugia, Franco Moriconi, il delegato del rettore per il Polo di Terni, Massimo Curini, il presidente della Confcommercio della Provincia di Terni, Ivano Rulli, il presidente della Confesercenti Umbria Italo Federici, e il presidente della Camera di Commercio di Terni Enrico Cipiccia.

L’iniziativa Unifacile Shpooing prevede che gli studenti possano usufruire delle agevolazioni e degli sconti negli esercizi commerciali convenzionati semplicemente mostrando il proprio libretto universitario in corso di validità. Gli esercizi aderenti all’iniziativa, per essere riconoscibili, esporranno in vetrina un adesivo con il logo dell’università e la scritta “Unifacile Shopping”.

Pubblicato in Giovani
TERNi - L'eco della "guerra" dei pendolari arriva fino in parlamento. A sollevare il problema a Montecitorio è il deputato cinque stelle Filippo Gallinella con una interrogazione a risposta scritta presentata al ministro dei Trasporti, Maurizio Lupi. "La mobilità su ferro - afferma Gallinella - sta diventando una guerra fra poveri, fra comitati di pendolari, gli ultimi a fronteggiarsi umbri-laziali, che rivendicano il sacrosanto diritto di servizi efficienti e puntuali.
 
Servizi che devono essere organizzati, in base alla cosiddetta legge Bassanini, dalle Regioni ormai alle prese con bilanci che non tornano. Serve un intervento centrale immediato. La normativa sul trasporto pubblico locale va aggiornata e il ministro Lupi deve evocare a sé le attuali competenze regionali per risolvere quella che sta diventando un'emergenza diffusa in tutta la penisola".  

Problemi si contano anche in Piemonte, Liguria, Veneto e Lombardia. Per il deputato cinque stelle la protesta che ha visto il 21 luglio l'occupazione dei binari ad Orte non va sottovalutata: "La scintilla che ha acceso la protesta del 21 luglio è stata la soppressione in via sperimentale da parte della Regione Umbria della fermata di Orte di due treni regionali veloci.

Motivata ufficialmente dal sovraffollamento dei vagoni. Il problema vero è che le Regioni non sono più in grado di garantire un servizio su ferro adeguato e per far quadrare i conti penalizzano i cittadini dei territori limitrofi. Serve e pure in fretta una visione strategica, nazionale, sui trasporti. In gioco non c'è solo la mobilità e i servizi offerti ai cittadini ma anche le ricadute negative in termini economici e turistici".

 

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 291