Otricoli, un viaggio nel tempo fino all’antica area archeologica

OTRICOLI – Si è svolta ieri, 17 luglio, un’interessante iniziativa a Otricoli con un viaggio nel tempo dal paese fino ad Ocriculum. “Viaggiare nel tempo, creare un ponte tra presente e passato attraversabile con delle semplici scarpe da trekking”, è stato il tema portante dell’iniziativa. E’ stata infatti organizzata un’escursione a tema, dove i partecipanti, accompagnati da una guida escursionistica, sono stati protagonisti di un viaggio a ritroso nel tempo, in cui hanno vissuto le esperienze degli antichi viaggiatori e dei primi esploratori, che tra la fine del XVIII e gli inizi del XIX secolo riscoprirono queste antiche terre. Il toponimo Otricoli significa “piccola altura” ed indica il sito dove sorgeva l’insediamento preromano di cui possiamo ancora osservare le possenti mura e i blocchi di tufo. I romani costruirono poi una nuova città nel fondovalle, vicino ad un’ansa del Tevere, che oggi rimane nascosta tra prati ed uliveti.

Nel Medioevo, infine, la popolazione si spostò di nuovo sul colle dove, con i marmi sottratti agli edifici antichi, venne realizzato un borgo fortificato. Il tragitto ad anello che si è percorso collega le due città, separate da 2500 anni di storia.

Mi auguro che sabato – aveva sottolineato il sindaco di Otricoli, Antonio Liberati – molti turisti, ma anche tanti nostri concittadini, parteciperanno a questa particolare escursione. Un’ iniziativa che permette all’attuale tessuto urbano di mescolarsi e fondersi con la storia più antica e profonda del nostro territorio. Permettendo così al presente, al cuore pulsante della nostra comunità che si sta rilanciando dopo mesi di buio dettato dalla Pandemia, di diventare storia”. La storia nella storia – conclude Liberati- per un viaggio che ci può far assaporare e scoprire tanti aspetti che non avevamo mai notato. Ringrazio gli organizzatori e tutti coloro che si stanno impegnando per la buona riuscita dell’evento.”

Pin It on Pinterest