Ambiente, “a Terni situazione molto critica”

TERNI – “A Terni abbiamo trovato una situazione molto critica, con un sito da bonificare di cui, a distanza di quasi 20 anni dalla perimetrazione, non c’è ancora una fotografia completa rispetto alla natura e l’estensione delle contaminazioni.

I controlli fatti sugli stabilimenti industriali sono troppo pochi, anche a causa di carenze di organico di Arpa”. Lo dice il presidente della Commissione Ecomafie Stefano Vignaroli al termine della visita a Terni dell’Organismo parlamentare.

“Viste le numerose criticità dell’area – ha annunciato Vignaroli -, dedicheremo a Terni l’attenzione che merita. Torneremo la prossima settimana per altre audizioni, il faro sull’Umbria non si spegne”. La Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati ha infatti concluso oggi il ciclo di audizioni presso la prefettura di Terni.

Sentiti il comandante del carabinieri del Noe Francesco Motta e quello dei forestali Paolo Lepori, il sostituto procuratore della Repubblica presso il tribunale di Terni Marco Stramaglia, il direttore di Arpa Umbria Walter Ganapini con i tecnici dell’agenzia, i rappresentanti delle società responsabili degli inceneritori Acea Ambiente e Terni Biomassa e della discarica le Crete, il sindaco di Orvieto Giuseppe Germani. (ANSA).

Pin It on Pinterest