Covid-19, preoccupa la situazione a Giove, bollettino Umbria: La curva sale, aumentano però i guariti

UMBRIA – A Giove la situazione non è delle migliori. Secondo quanto reso noto dal sindaco, Alvaro Parca, i contagiati salgono a 9, mentre sono ben 30 quelle in isolamento fiduciario assitito dalla Usl, cosa che, sempre secondo Parca, potrebbe preludere a nuovi casi di positività da Covid-19. Difficile capire se vi sia stata una fonte di contagio interna o esterna, i positivi svolgono lavori disparati e alcuni fuori dal territorio comunale, quindi risalire ad una fonte primaria è molto difficile.

Una nota positiva comunque c’è. A ieri in 8 avevano concluso l’isolamento, mentre solo un caso quelli positivi è gfave e ricoverato in ospedale. Gli altri sono tutti con sintomi lievi o asintomatici come una ragazza di poco più di 20 anni che è anche l’ultima ufficialmente contagiata in ordine di tempo. “Ho chiesto alle autorità sanitarie di fare tamponi a tappeto”, rende noto Parca.

Il bollettino – Intanto la curva dei contagi in Umbria, pur se gradualmente, continua a salire. L’ultimo bollettino reso noto dalla Regione parla di 1175 persone positive al virus Covid-19, i guariti sono 30. Risultano invece 190 clinicamente guariti. I deceduti sono 39.  Sono ricoverati in 214, di cui 48 sono in terapia intensiva. Al momento le persone in isolamento sono 4236 in totale e 5101 usciti dall’isolamento. Nel complesso entro le ore 8 del 2 aprile, sono stati eseguiti 10610 tamponi.

I pazienti clinicamente guariti sono quelli che, dopo aver presentato manifestazioni cliniche come febbre, rinite, tosse, mal di gola e, nei casi più gravi, polmonite con insufficienza respiratoria, diventa asintomatico, clinicamente guarito, pur risultando ancora positivo al test per la ricerca di SARS-CoV-2. In questo caso, pur non essendo più necessario il ricovero, il paziente non può ritornare alla vita di comunità perché ancora con una carica virale elevata. Il paziente ufficialmente guarito invece, è colui che risulta negativo in due test consecutivi, effettuati a distanza di 24 ore uno dall’altro. I dati e tutte le notizie relative all’emergenza coronavirus sono consultabili su www.regione.umbria.it/coronavirus

Pin It on Pinterest