Montefranco, le novità del bilancio comunale: riduzione Tari, più spese per la sicurezza pubblica

MONTEFRANCO – Nessun aumento di tasse, riduzione della Tari e maggiori investimenti per la sicurezza pubblica. Sono queste, secondo quanto sostenuto dall’amministrazione comunale, le novità principali contenute nel bilancio di previsione approvato dal consiglio comunale di Montefranco. È stato direttamente il sindaco Rachele Taccalozzi a diffondere le misure previste dal bilancio comunale, mostrando particolare soddisfazione per la riduzione della tariffa sui rifiuti.

“Questo – ha spiegato il sindaco – è stato possibile grazie all’ottimo lavoro svolto da tutti i cittadini nella raccolta differenziata, che ha permesso a Montefranco di confermarsi tra i comuni più virtuosi della regione”. Un merito non solo etico, ma capace di favorire anche positivi riscontri economici. Come ha ricordato la Taccalozzi, infatti, i risultati raggiunti possono permettere di ottenere nuovamente il riconoscimento “Rifuti free” garantito da Legambiente.

La tassa sui rifiuti è una delle misure comunali su cui la cittadinanza presta maggiormente attenzione, insieme al tema, altrettanto delicato, della sicurezza pubblica, su cui il bilancio ha previsto finanziamenti significativi finalizzati al rafforzamento della videosorveglianza. Si tratta, secondo quanto dichiarato dal sindaco, di una risposta necessaria, che accoglie le istanze presentate da molti residenti, preoccupati dall’aumento dei furti che ha interessato il territorio negli ultimi tempi. “La videosorveglianza – ha puntualizzato la Taccalozzi – diventerà un deterrente per i malviventi e riuscirà a garantire condizioni di vita in maggiore sicurezza per tutti”.

Altri fondi sono stati previsti per interventi mirati nell’ambito dell’arredo urbano, della viabilità e della riqualificazione della segnaletica, come il completamento dei lavori di sistemazione della Strada del Fosso. Sostegni economici saranno garantiti anche alle associazioni, le quali, ha voluto precisare il sindaco, “animano il comune grazie al loro prezioso lavoro”.

Le coperture per tutti questi interventi, ha assicurato il sindaco, ci sono. Esse provengono innanzitutto dalle quote disponibili dell’avanzo di bilancio degli esercizi precedenti e dalle economie di spesa. Particolarmente consistente è inoltre la diminuzione della spesa sostenuta dal comune destinata al canile comunale, passata progressivamente dai 60mila euro annuali del periodo 2008-2014 ai 10mila euro attuali. “Questo bilancio – ha concluso il sindaco – è frutto di un bellissimo lavoro di squadra di cui siamo orgogliosi”.

Lorenzo Di Anselmo

 

 

 

Pin It on Pinterest