Regione, Morroni (FI): “Caos trasporti, altro pasticcio della Regione”

Sulla questione trasporto pubblico si è verificato, secondo il consigliere regionale Morroni (FI), “un altro pasticcio firmato Giunta regionale”. Il capogruppo di Forza Italia, lamenta, infatti, “la disinvoltura e la superficialità della condotta della Giunta regionale”, che ha atteso “la delibera dello scorso 7 maggio per evidenziare una situazione di pesante squilibrio nei conti del servizio del trasporto pubblico dell’Umbria”.

Secondo Morroni, le conseguenze sono molteplici, e comprendono: “tagli e ridimensionamenti, gravi inefficienze nell’offerta di un settore fondamentale; scontento e protesta sia degli addetti che degli utenti penalizzati proprio da chi avrebbe dovuto farsi carico della sua migliore programmazione”. “La situazione di squilibrio – spiega Morroni in una nota diffusa – è grave e genera un clima di incertezza e preoccupazione tra le aziende e i lavoratori del settore. La Giunta regionale crede di poterla fronteggiare attuando misure tampone, ovvero, con i drastici tagli delle corse. Sul piatto ai cittadini, quindi, verrà servito un provvedimento che produrrà sacrifici, disagi, iniquità e che metterà a repentaglio la tutela di un loro diritto sacrosanto: la mobilità”. “Il governo regionale sta dando prova, con questo ulteriore pasticcio, non solo di inadeguatezza, ma di vivere in stato confusionale. Una situazione, a dire il vero, che da diverso tempo caratterizza il suo operato”, conclude Morroni.

Pin It on Pinterest