Amelia, Aman e trasporti, M5S attacca tutti: “Maggioranza e opposizione come il gatto e la volpe”

AMELIA – Ama e trasporti pubblici, il M5S tuona contro centrodestra e centrosinistra, accusati di essere come il “gatto e la volpe”. “Mentre fanno finta di litigare rimpallandosi le responsabilità al solo scopo di continuare a gabbare il malcapitato cittadino-contribuente – afferma in un comunicato il capogruppo comunale Gianfranco Chieruzzi – procedono a braccetto verso la vendita di Aman e in prospettiva di una “privatizzazione” del servizio idrico, ed alla soppressione di centinaia di corse del trasporto urbano ed extraurbano lasciando isolati interi quartieri e comunità.

Un gioco delle parti – sottolinea – egregiamente sostenuto dagli attori locali che vede da una parte il Pd amerino rivoltarsi, d’ufficio, contro la cessione di Aman tappezzando Amelia di manifesti in cui “si costerna, s’indigna, s’impegna poi getta la spugna con gran dignità”, scordandosi di dire che basterebbe il no di uno dei suoi sindaci, che partecipano Aman per bloccarne la vendita.

Dall’altra parte – attacca ancora Chieruzzi – il centrodestra amerino che, per bocca dell’assessore ai trasporti e del sindaco ai quali evidentemente va stretto il ruolo di governo e aspirano anche a svolgere quello di opposizione, si scaglia via social contro i tagli delle corse urbane che vedono il sostanziale azzeramento del servizio di “Pollicino” ed extraurbane che sopprimono “tout court” diverse linee, ad esempio Sambucetole-Amelia, dimentichi che loro stessi utilizzando identica logica, uguali argomentazioni e pari mancanza di una qualsiasi idea di trasporto pubblico, hanno tagliato il servizio urbano e scolastico di Amelia costringendo gli studenti ad un viaggio di un’ora per andare a Macchie o Sambucetole.

Pin It on Pinterest