Coronavirus, chiuse tutte le scuole fino al 15 marzo: Nono caso in Umbria

TERNI – Il presidente del Consiglio dei ministri ha annunciato oggi pomeriggio, 4 marzo, la chiusura di tutte le scuole e università da domani, 5 marzo, fino al 15 per aumentare le misure atte  a fronteggiare l’epidemia di coronvirus. Il primo ministro Conte ha annunciato la decisione in una conferenza stampa intorno alle 18 accompagnato solo dalla ministra all’istruzione Lucia Azzolina alla quale ha ceduto la parole per spiegare alla stampa presente il dispositivo del decreto che chiude le attività didattica per 10 giorni.

Il ministro Azzolina ha dichiarto inoltre il suo impegno per consentire le lezioni a distanza in modo da non perdere quasi nulla del proramma scolastico da portare avanti fino a giugno. “La decisione della chiusura è stata assunta in via prudenziale e dopo il pronunciamento del comitato tecnico-scientifico al quale ha partecipato anche il prof. Brusaferro, presidente dell’Istituto superiore di sanità”.

Comte ha concluso che sarà compito del comitato tecnico-scientifico fare le valutazioni successive in merito alla questione. Una questione, quella della chiusura delle scuole, che ne apre un’altra molto profonda e cioè come conciliare i tempi di lavoro dei genitori con il fatto che i figli rimarranno a casa. Su questo non c’è ancora chiarezza.

Nono caso in Umbria – E’ arrivato ieri sera il nono caso di Covid 19 in Umbria. Si tratta del figlio dell’uomo di 60 di Città della Pieve che era già stato contagiato dopo un viaggio nel milanese e che ora è ricovdrato in ospedale. Anche il figlio è stato portato in una struttura sanitaria per controlli. Non è grave.

Pin It on Pinterest