Narni, 8 positivi in più, Coletto: “Curare i malati a casa”

NARNI – Mini balzo in avanti dei contagi a Narni dove, secondo i dati resi noti dal sindaco De Rebotti su informazioni ufficiali Asl, i positivi in più sono 8. Non succedeva da molto tempo. Cinque di essi sono di uno stesso nucleo famigliare, mentre si registra un solo guarito ufficialmente. De Rebotti ha anche informato di aver segnalato alla Regione sette guariti non ancora registrati nel bollettino giornaliero fornito alla stampa.

I positivi totali ad oggi tornano ad essere 50, di cui due in ospedale. Nei giorni scorsi si era anche contata la 29esima vittima della pandemia, con il decesso di un soggetto anziano residente in una frazione del territorio e da tempo ricoverato al Santa Maria di Terni. Una persona intanto è uscita dall’ospedale il giorno di Pasqua ed ha così potuto passare le festività almeno a casa propria. Sempre secondo i dati del sindaco, 4 persone stanno trascorrendo la convalescenza in un loro domicilio fuori comune mentre una lo sta facendo in una rsa.

Coletto e le cure a casa – Stupisce (in positivo) un post di questa mattina presto dell’assessore regionale alla sanità Luca Coletto che alle prime ore della giornata sul suo profilo facebook ha rilasciato una dichiarazione a favore delle cure domiciliari. Coletto scrive: “Oggi abbiamo un’arma in più contro il covid-19: La medicina del territorio è in grado di curare molti pazienti a domicilio, con protocolli adeguati. Potremmo così sgravare le terapie intensive e i reparti ospedalieri che durante la pandemia sono stati penalizzati”. Fino a qualche settimana fa una frase del genere sarebbe valsa il deferimento al tribunale dell’inquisizione. Forse qualcosa finalmente si muove. Forse.

Pin It on Pinterest