Narni, amianto: Guerra Pd-M5S

NARNI – Sull’amianto è ancora guerra M5S-Pd. I grillini in un comunicato controreplicano al Partito democratico dopo la bocciatira da parte del Consiglio del loro ordine del giorno.

Ecco il testo del comunicato:

“Da qui vogliamo nuovamente rispondere alla replica del PD Narnese riguardo la nostra richiesta di chiarimenti che esorta con: “Verità distorta. Da noi nessun ostacolo”. Comprendo i miei limiti, la mia inesperienza, il fatto che sono consigliere solo da un anno ma 6 voti CONTRARI ( 4 PD – 2 PSI) e 4 voti FAVOREVOLI, decretano la BOCCIATURA dell’atto, ovviamente tutto ciò se le leggi della matematica sono ancora valide e 5 è piu’ grande di 4, sinceramente dopo la risposta del Segretario Svizzeretto ho perso ogni tipo di certezza sulla realtà che mi circonda.

 La maggioranza continua affermando che ”la proposta della maggioranza si differenzia da quella dei 5 Stelle, e “prevede la richiesta, rivolta alla regione e al governo, di finanziare il fondo necessario agli incentivi per lo smantellamento dei manufatti contenenti amianto…”, anche stavolta siamo al teatro dell’assurdo, difatti queste obiezioni sollevate dal’Assessore Morelli e dal Capogruppo del PD Svizzeretto, sono state pienamente accolte da noi ed inserite al Punto 6 della mozione da loro poi bocciata (alleghiamo foto). Fortunatamente ci sono gli atti scritti e le registrazioni dello streaming della seduta, altrimenti alcune volte mi ritrovo realmente a pensare se le discussioni del consiglio siano vere o tutto derivi da un brutto scherzo della mia fantasia.

Dulcis in fundo mi si accusa di cercare “ solo di fama personale”, ovviamente chi mi conosce di persona sa benissimo quale assurdità sia questa. Per il resto delle persone che hanno seguito questa spiacevole diatriba vorrei solamente dire che il modo piu’ sacro, profondo e democratico per condividere un atto è nel momento della votazione, cosa che riguardo questa mozione sull’amianto non è avvenuta. Inoltre come già affermato noi voteremo in maniera favore all’atto del PD perchè ripetiamo non abbiamo bisogno di vana gloria, di mezzuggi per dare sprazzi di vita da parte di un partito che oggettivamente è in crisis e di un’amministrazione che è in pesante affanno.

Il tutto poi tralascio la sviolinata fatta a Svizzeretto sul lavoro già fatto dal Comune, su quanto siano stati bravi e belli, una captatio benevolentiae direi inopportuna visto che anche io ho riconosciuto il lavoro fatto sino ad ora e per questo non capisco tale bocciatura non capisco perchè se già si sia fatto bene non si possa fare meglio. Vorrei concludere dicendo ad oggi ancora non ci è stato spiegato il motivo di tale bocciatura e le motivazioni che hanno spinto ad ostacolare il nostro lavoro, anzi la risposta del PD ha solo tristemente confermato i nostri sospetti riguardo la sconfortante matrice politica”.

Pin It on Pinterest