Narni, biodigestore: I cittadini di Nera Montoro mettono l’avvocato

NARNI – Sale la tensione fra i cittadini di Nera Montoro dopo la notizia, data dal sindaco, della possibile vendita del biodigestore della zona da Asm a Gesenu. I residenti hanno infatti incaricato un avvocato di studiare tutta la questione e verificare se vi siano appigli legali per fermare l’eventuale progetto di potenziamento dell’impianto.

Quello del ricorso all’avvocato è il primo passo di una serie di iniziative che i cittadini annunciano di voler fare. Forse si costituirà anche un comitato ma su questo ancora non ci sono indicazioni precise. La voglia di manifestare è molto alta e anche quella di scendere in piazza per fermare la biodigestore.

La notizia di pochi giorni fa ha incendiato un clima già molto caldo per via dei cattivi odori che da anni caratterizzano la zona. Un problema di cui si è occupata anche l’Arpa non riscontrando comunque valori eccedenti le norme di legge o concentrazioni tali da nuocere alla salute.

Ma da Nera Montoro non si fidano ed hanno sempre chiesto maggiori certezze e più approfondimenti. Ora, la notizia della possibile vendita del biodigestore ha fatto ulteriormente innalzare il livello di preoccupazione e da Nera Montoro dicono di volersi organizzare per dire no ad eventuali nuovi inceneritori.

Pin It on Pinterest