Narni, blitz di Noe e Arpa al biodigestore di Nera Montoro

NARNI – I carabinieri del Noe di Perugia insieme agli ispettori dell’Arpa hanno effettuato oggi un blitz all’impianto di biodigestione di Green Asm a Nera Montoro. Secondo quanto emerso durante l’ispezione gli inquirenti avrebbero elevato una denuncia nei confronti del responsabile dell’impianto a cui verrebbe imputata la “violazione delle prescrizioni dell’Autorizzazione Integrata Ambientale”.

Nello specifico i militari dell’Arma, agli ordini del comandante regionale Francesco Motta, hanno proceduto al sequestro di un’area di oltre 3.500 metri quadri non ricompresa tra quelle comprese autorizzate, sulla quale era stato depositato un quantitativo di circa 3000 tonnellate di compost.

L’operazione di oggi arriva al termine di una lunga vicenda legata alla presenza del biodigestore a Nera Montoro e alle tante polemiche deie cittadini per i cattiivi odori nella zona, spesso attribuiti proprio all’operatività dell’impianto. Bisogna pora vedere l’evolbversi della situazione e il, dipanarsi dell’indagine per capire se davvero ci siano responabilità, dirette o indirette, della proprietà dal punto di vista ambientale.

Sulla vicenda interviene il capogruppo in Comune di Cinquestelle Luca Tramini sostenendo in un comunicato che “il Noe ha verificato che nell’impianto di biodigestione Green Asm, autorizzata all’attività di recupero di rifiuti non pericolosi, vi fosse come abbiamo sempre detto qualcosa che non andava.

Sono stati anni di richieste ad Arpa, interrogazioni, articoli di stampa, esposti, riunione con la cittadinanza e tavoli insieme ai comitati- prosegue Tramini lunghi anni di battaglie, anni in cui assessori organizzavano tour mentre i cittadini continuavano a stare male e vivere sprangati dentro le proprie case.

Però non ci siamo mai tirati indietro, potremmo anche toglierci qualche sassolino dalla scarpa verso coloro che ci hanno anche chiamato “terroristi” ma non ci interessa, per noi l’importante è che vengano rispettate le normative, soprattutto in ambito ambientale, e che venga tutelata prima di ogni altra cosa la salute dei cittadini. Noi continueremo a stare sempre dalla parte dei cittadini e continueremo a segnalare e combattere ogni tipo di realtà che nuoce alla cittadinanza e al nostro territorio”.

Pin It on Pinterest