Narni, differenziata oltre il 77 per cento, Morelli: “Il futuro governo umbro punti ancora su questo sistema”

NARNI – Ha superato il 77 per cento la raccolta differenziata nell’anno corrente con punte del 79 per cento ad aprile e del 78,2 ad agosto. I dati soddisfano l’assessore all’ambiente Alfonso Morelli che poi, partendo dai risultati, lancia una sorta di allarme sul futuro della raccolta differenziata. L’assessore, pur non dicendolo apertamente, lascia capire che l’orientamento della Lega verso nuovi inceneritori è una cosa che non lo convince affatto.

“Io non ho dubbi – afferma infatti – sulla necessità di adeguare l’impiantistica sul recupero e riutilizzo dei rifiuti concretizzando i principi dell’economia circolare, ma leggendo, soprattutto in aree di centrodestra in pista per le giornali, le idee sulla chiusura del ciclo, mi sembrano esistere altre convinzioni”.  “Spero – aggiunge poi – che in piena campagna elettorale su questo tema ci sia profonda chiarezza, se non altro per poter scegliere in maniera consapevole”. Sulla raccolta a Narni invece solo commenti positivi ed elogio anche ai cittadini.

 “Un risultato eccellente – dice infatti Morelli – frutto dell’impegno di tutto il territorio e che dimostra come i cittadini pongano grande attenzione alla gestione del proprio rifiuto come fondamentale per il rispetto dell’ambiente e necessario per garantire un futuro dignitoso alle nuove generazioni. Ora però – conclude l’assessore – anche e soprattutto in previsione delle elezioni regionali, è determinante capire come il prossimo governo umbro vorrà aggiornare l’impiantistica per meglio capitalizzare questi risultati”. 

Pin It on Pinterest