Narni, giallo sulla Tari: Il Consiglio vota la suddivisione in tre rate ma ai cittadini ne arrivano due

NARNI – C’è un giallo sulla Tari scoppiato in questi giorni. A renderlo pubblico è il capogruppo di Forza Italia Sergio Bruschini che fa riferimento alla bolletta arrivata alle famiglie. Una bolletta che sembra non tener contodi quanto deciso dal Consiglio comunale per venire incontro ai cittadini in tempi di coronavirus. “Il consiglio comunale – rivela infatti Bruschini – aveva deliberato, su mia proposta,il pagamento della Tari non più in 2 rate ma in 3, la prima a giugno di importo pari al 60 per cento del totale, la seconda a settembre, per un altro 30 per cento ed infine a dicembre il restante 10 per cento”.
Guardando le bollette arrivate (lo abbiamo fatto anche noi di cronache24) non sembra che si sia tenuto conto di quanto deciso e deliberato. “L’intero importo – insiste il capogruppo – viene suddiviso solo in 2 rate prevedendo come terza rata di dicembre non la ripartizione ma adirittura un ulteriore 10 per cento a conguaglio, come se la stessa Tari fosse aumentata rispetto a quanto indicato in fattura”. Il timore di Bruschini è che in queste bollette si stia nascondendo un aumento del servizio di racccolta. Il mistero riguarxerebbe chi ha fatturato, cioè il gestore che, secondo Forza Italia, non avrebbe tenuto conto delle decisione del Consiglio.
“Gli uffici comunali – dice infatti sempre il consigliere – hanno regolarmente trasmesso la delibera ove si decideva la ripartizione in 3 rate agli uffici che hanno emesso le fatture del gestore dei servizi di raccolta. Fattostà che diversi cittadini mi hanno sollecitato ad evidenziare questa “strana”fattura la  cui comprensione è alquanto complicata e non vorrebbero  che si nasconda in essa  invece un aumento mascherato. Credo che siano necessari chiarimenti da parte di chi ha emesso l’atto. La stessa amministrazione comunale sia renda garante del rispetto di quanto deciso dal Consiglio, ovvero la ripartizione del “totale”dovuto in 3 rate”.

Pin It on Pinterest