Narni, il Consiglio vara il piano sgravi energetici, Tramini: “Presto uno sportello informativo”

NARNI – Il Consiglio comunale ha approvato una mozione presentata da Luca Tramini (Cinquestelle) sulla tutela ambientale, il risparmio in bollette per cittadini e aziende e su un aiuto per le fasce sociali più deboli. Si chiama della comunità energetica e prevede anche uno sportello per aiutare il cittadino ad accedere a queste agevolazioni.

“Parliamo di un beneficio diretto in termini di riduzione dei costi in bolletta di alcune tariffe derivanti dal minor utilizzo del sistema elettrico quantificato in 10 euro per MWh – spiega Tramini – una diminuzione del costo del consumo di energia, essendo autoprodotta ed autoconsumata e infine una tariffa incentivante strutturata per promuovere l’autoconsumo anche tramite l’impiego dei sistemi di accumulo”.

Tramini pone l’accento anche sugli sgravi fiscali e i benefici come il super bonus del 110 per cento “che – spiega – combinato dell’incentivo Mise, con il beneficio diretto riconosciuto da Arera e con il Pun (Prezzo unico nazionale dell’energia elettrica), arriva ad una premialità che supera i 150-160 euro/MWh sull’energia auto-consumata da impianti a fonti rinnovabili.

Tutto ciò – aggiunge – alimenta la crescita economica, sostenibile e sociale, abbattendo in maniera importante le emissioni inquinanti e riducendo così il conseguente impatto ambientale e sanitario, fortemente presente nei centri urbani”.

Prossimi passi, fa sapere poi Tramini, saranno gli sportelli informativi per informare ed aiutare il cittadino e l’avvio dei primi progetti. “Sono stato molto felice di sentire l’assessore Morelli che già parlava di una prima bozza di progetto su cui sta lavorando che coinvolgerebbe anche l’edilizia residenziale”, conclude il capogruppo grillino.

 

Pin It on Pinterest