Narni, “iStreet Food”, gli organizzatori brindano al successo: “9mila presenze”

NARNI – C’è stata una grande affluenza di pubblico, con circa 9mila persone in tre giorni, per la seconda edizione di “iStreet Food” svoltasi lo scorso fine settimana al Parco dei Pini dello scalo. A dirlo sono gli organizzatori che in una nota fanno il bilancio dell’edizione 2019. “Tanta la gente – secondo i promotori di “iStreet Food” – e tanti i bambini presenti nell’area giochi, tante le famiglie che hanno scelto di raggiungere il parco per godersi un po’ di refrigerio e soprattutto per degustare cibo di grande qualità”. Gli organizzatori hanno ideato anche il Woodstock festival, in occasione del 50esimo anno dell’evento, che ha visto la partecipazione di numerosi band rock ternane.

Il mercatino artigianale ha contribuito a rendere ancor più unico l’evento, così come le tante attrazioni proposte dalle associazioni che hanno deciso di collaborare. Dalla Compagnia de lo Grifone, ricordano sempre gli organizzatori, che ha presentato uno spettacolo molto suggestivo di giocoleria di fuoco, a Tatanzak, l’associazione che ha radunato tanti bambini per avvicinarli al mondo degli scacchi, così come l’asd Arcieri Thyrus che ha dato la possibilità ai presenti di provare il tiro con l’arco.

Sempre presenti i ragazzi dell’asd Gassss con il loro spinning nel parco, che si sono resi protagonisti anche di un bel gesto di solidarietà, devolvendo la loro quota di partecipazione all’evento, all’associazione Il Sogno di Rebecca.

Stesso gesto hanno fatto gli operatori del mercatino, che hanno messo in vendita ciascuno un oggetto, il cui ricavato è andato all’associazione ternana. Gli organizzatori di iStreet Food quest’anno hanno deciso di ‘sposare’ quale progetto solidale, quello dell’associazione ‘Il Sogno di Rebecca’.

In particolare è stata ideata una lotteria la cui estrazione avverrà il 25 agosto. Buona affluenza anche alla prima Camminata Rosa – Città di Narni che si è svolta domenica scorsa alle Gole del Nera. Oltre cinquanta gli iscritti, in prevalenza donne, alcune giunte dalle Marche e dalla Toscana in bicicletta. Il ricavato delle quote di adesione e delle offerte, è stato devoluto alla Fondazione Veronesi per la Ricerca
 

“Ripetersi – sostengono gli organizzatori – non è mai facile e crediamo anche quest’anno di aver fatto un buon lavoro. Ovviamente il merito della riuscita va diviso con chi ha creduto nel nostro progetto. Ringraziamo in primis i cittadini narnesi, gli operatori partecipanti, le ragazze del mercatino, le associazioni che ci hanno supportato e soprattutto l’amministrazione comunale, in particolare l’ufficio tecnico con il suo responsabile Pietro Flori e tutti i dipendenti che come sempre hanno dato la loro disponibilità e collaborazione.

Un doveroso ringraziamento consentiteci di farlo a chi lo scorso hanno ha avuto la lungimiranza di credere in questo evento, dal sindaco ad alcuni assessori, in particolare a Lorenzo Lucarelli che con il suo assessorato  ha seguito passo passo la macchina organizzativa. Ora concentriamoci tutti per aiutare Il sogno di Rebecca, acquistando un semplice tagliando della lotteria”.

Soddisfatto l’assessore comunale a cultura e turismo Lorenzo Lucarelli: “iStreet Food – dichiara – ha il pregio di unire insieme tante cose, dalla musica al cibo, il tutto lungo il filo rosso del divertimento ma con una grande attenzione alla socialità e allo stare bene insieme. Anche questa seconda edizione è stato un bel momento di socialità. Giovani e meno giovani si sono incontrati e lo hanno fatto senza alcuna distinzione né di sesso, né di religione e né di etnia”. 

Pin It on Pinterest