Narni, rifiuti, Morelli conferma: “A gennaio via alla tariffa puntuale”

NARNI – Partirà a gennaio 2021 il sistema di tariffazione puntuale per il settore rifiuti riguardante le mila utenze del comune di Narni. L’assessore all’ambiente Alfonso Morelli ha infatti confermato stamattina il periodo di inizio già programmato prima dell’inizio dell’emergenza covid-19 e del lockdown. “In questi giorni – riferisce Morelli – sono riprese le attività per adottare la tariffazione puntuale. Nello specifico – informa sempre l’assessore – è ripreso il monitoraggio per ogni singola utenza della produzione rifiuti e quindi la relativa composizione del corrispettivo in base ai rifiuti prodotti”.

Quello che determinerà in maniera importante la bolletta, sottolinea Morelli, sarà la produzione di indifferenziato conteggiando gli svuotamenti annuali dei contenitori. “Proprio per questo motivo in questi giorni – dice ancora – sono in distribuzione alle utenze del condominio più grande di Narni (il “grattacielo” dello scalo, ndr) dei sacchi a perdere con codice che le utenze conferiranno al contenitore condominiale”. Il progetto sperimentale avrà la durata di due mesi e servirà per valutare la modalità migliore di misura dell’indifferenziato nelle utenze aggregate.

“Abbiamo aggiornato il software gestionale e le bacheche dati delle utenze, oltre ad aver equipaggiato tutti i mezzi per la lettura delle tipologie di contenitori, come il sacco al bidone. Gli operatori hanno inoltre dispositivi manuali per letture dove non può arrivare il mezzo”. Entro luglio il Comune aggiornerà il sito www.unviaggiochiamatoambiente.it a cui ogni utente potrà accedere e verificare la propria posizione, i servizi resi alla propria utenza, rivolgere richieste di informazioni.

“La digitalizzazione è importante per migliorare il servizio ed il rapporto con l’utenza”, spiega l’assessore all’ambiente. “Saranno poi avviate delle simulazioni di come varierà la bollettazione con questa nuova modalità di misurazione”, specifica sempre Morelli che poi informa che entro l’anno sarà pronto il nuovo regolamento necessario per gestire le nuove modalità.

Pin It on Pinterest