Narni, “Ti amo mamma” con lo spray sul Ponte d’Augusto, la condanna di Tramini (M5S)

NARNI – Che la mamma in Italia sia al centro dei pensieri di tutti è cosa risaputa, Bennato non c’avrebbe scritto una canzone rimasta nella memoria se così non fosse, ma che addirittura adesso si scegliesse un monumento per scrivere il proprio amore verso la madre è il colmo. Eppure è successo. Sui resti del Ponte d’Augusto, i turisti, da ieri, oltre ad ammirare la bellezza delle opere di epoca romana, potranno gustare le scritte pro mamma impresse da qualche “mammone” in vena di romanticismo.

La cosa però non è passata inosservata e il M5S ci ha scattato qualche bella foto diffondendola ai giornali e sui social. Per la verità Luca Tramini, capogruppo comunale, non l’ha presa affatto bene e in un comunicato parla apertamente di atto vandalico e di crimine. “Un ponte unico al mondo, una bellezza che ha ispirato pittori e poeti nei secoli passati – scrive –  quello che è successo è un insulto a tutto il nostro territorio, una vergogna”. Puoi anche cercare tutti i sinonimi che vuoi, perché solo una persona senz’anima e disumana poteva fare una cosa del genere. Solo rabbia e schifo, spero veramente che il criminale che ha fatto questo scempio possa leggere queste parole ed abbia almeno la dignità di presentarsi alle forze dell’ordine e autodenunciarsi.

Poi perché – si chiede Tramini – fare una schifezza del genere, per cosa? Sentirsi grande? Sentirsi un fenomeno? Farsi bello con gli amici? Mi piacerebbe veramente sapere cosa gli può essere passato per la mente, che ragionamento avrà fatto per dire, “si è una buona idea facciamolo”. 

Ho già fatto la segnalazione agli organi competenti perché un gesto del genere non è una “ragazzata”, è un crimine e come tale confido che venga trattato, inoltre farò immediatamente richiesta al Consiglio per poter installare un impianto di videosorveglianza per quell’area, un bene così prezioso non può non essere sorvegliato”.

 

Pin It on Pinterest