Narni, un trekking alla scoperta dell’antica montoro e del porto fluviale di Stifone

MARMI – Grazie al generoso lavoro dei volontari della associazione turistica Pro Montoro e dell’associazione Narni 360 è stato ripristinato l’antico sentiero che permetteva l’approdo a Stifone e al porto delle Mole dall’antico castello di Montoro. Il sentiero utilizzato sin dall’antichità per il trasporto di persone e prodotti come l’oliva che veniva poi macinata dai numerosi mulini presenti lungo il fiume.

Il sentiero attraversa inoltre due perle nascoste dal tempo. Si visiterà infatti Montoro Vecchio un antico borgo posto dai bizantini a controllo delle gole del Nera, distrutto dai lanzichenecchi nel 1527, abbondonato e giunto ai giorni nostri attraverso i secoli nascosto dalla vegetazione. Proseguendo, l’escursione permetterà la scoperta della fornace e della miniera della ferriera pontifica del 1700 . La passeggiata si concluderà a Stifone, il borgo delle sorgenti.

Sabato 28 settembre, con partenza alle ore 8 da Montoro, piazza Baronale e ritorno previsto alle 13, alla scoperta della storia e dei misteri del nostro territorio attraverso una passeggiata di circa 7 Km che collega l’antico borgo di Montoro al percorso ciclo turistico delle gole del Nera attraverso antichi sentieri riscoperti e ripristinati dal lavoro generoso dei volontari della associazione turistica Pro-Montoro e dell’associazione Narni 360.

La passeggiata inizierà attraversando i giardini del castello e con la visita guidata del borgo di Montoro, che nel 2020 festeggerà i 1000 anni ininterrotti di feudo, per poi attraversare le antiche vie dove un tempo fioriva il commercio dell’olio e del vino fino ad inoltrarsi nei boschi e riscoprire altre perle nascoste dal tempo.

Si visiterà infatti Montoro Vecchio un antico borgo posto dai bizantini a controllo delle gole del Nera, distrutto dai lanzichenecchi nel 1527, abbondonato e giunto ai giorni nostri nascosto dalla vegetazione.
Proseguendo l’escursione permetterà la scoperta della fornace e della miniera della ferriera pontifica del 1700 fino a giungere al borgo di Stifone che si affaccia sul fiume Nera.

Inoltre durante l’escursione (km3) verrà offerta una merenda rigenerativa coi prodotti dei contadini locali che mantengono inalterato il paesaggio rurale della zona. Ritorno da Stifone (da punto di arrivo ) a Montoro (punto di partenza) con i bus utilizzando l’app movecoin. L’escursione non presenta grandi difficoltà ed è aperta a tutti coloro che sono in buone condizioni fisiche previa assicurazione del costo di 5 euro.
Munirsi di scarpe da trekking e abbigliamento adatto in quanto la passeggiata si snoda attraverso sentieri nei boschi e strade brecciate.

Pin It on Pinterest