Narni, viadotto chiuso: Le strade cominciano ad accusare il colpo

TERNI – Proseguono i controlli della Provincia sulle strade di sua competenza dopo la chiusura del viadotto Montoro e la deviazione del traffico, anche pesante, sulle strade secondarie del territorio comunale. Secondo quanto emerge, numerosi tratti del nanese cominciano ad accusare il peso del passaggio di centinaia di tir al giorno.

Si stanno creando cedimenti, avvallamenti e ammaloramenti di asfalto, tanto che il presidente della Provincia, Giampiero Lattanzi, aveva già chiesto nei giorni scorsi la collaborazione di Anas per gli interventi di manutenzione sulla rete provinciale interessata dall’aumento della circolazione veicolare.

Intanto la Provincia è occupata ancne su altri fronti. Sono infatti iniziati i lavori di miglioramento della pavimentazione stradale sulla SP 113 nel comune di Acquasparta. L’amministrazione provinciale, servizio viabilità, tramite la ditta incaricata con le normali procedure di affidamento, sta eseguendo un intervento di rifacimento del piano viabile in un tratto di 500 metri particolarmente danneggiato dall’usura e dal tempo.

Mentre proseguono sulla SP 113, i lavori sono terminati a Calvi dell’Umbria. La Provincia ha sistemato la pavimentazione su un tratto della SP 6 nella frazione di Santa Maria in Neve, ripristinando anche le normali condizioni di sicurezza e percorribilità. P

Pin It on Pinterest