Amelia, Ritorna Ameria Festival: tanti ospiti d’eccezione

AMELIA – Ѐ stata presentata ieri la sesta edizione di “Ameria Festival”, la rassegna artistico-culturale che si svolgerà ad Amelia dal 21 settembre al 28 ottobre. Il festival è organizzato dalla società Teatrale e dal Comune di Amelia, con il patrocinio della Regione Umbria. Alla conferenza di presentazione, svoltasi a Perugia a Palazzo Cesaroni venerdì 14 settembre, hanno partecipato tre rappresentanti delle istituzioni e degli enti coinvolti nell’organizzazione dell’evento: Donatella Porzi, presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, Riccardo Romagnoli, Presidente della società Teatrale e Laura Pernazza, sindaco di Amelia. Negli anni, la manifestazione è cresciuta, diventando un appuntamento centrale dell’offerta culturale della città amerina e non solo. L’evoluzione che il festival ha saputo registrare è stata sottolineata anche dalla stessa Porzi. “In questi sei anni, Ameria Festival ha saputo catalizzare una grande attenzione ottenendo dei riconoscimenti importanti. Tra questi, il contributo del Fus (Fondo Unico per lo spettacolo) ottenuto dal Mibact, che testimonia l’alto livello degli artisti e degli eventi proposti”, ha precisato la presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria.

Quest’anno, il festival si presenta con un format ben preciso. La rassegna si sviluppa nel corso di sei settimane e gli appuntamenti sono fissati principalmente nei vari weekend con una scansione ben precisa. I venerdì saranno destinati alla grande musica, i sabati alla prosa e le domeniche al turismo culturale. Saranno infatti proposti eventi ed attività che mirano a favorire la scoperta della città mediante itinerari archeologici, sotterranei, enogastronomici e paesaggistici. Insomma, un programma ricco e diversificato, che si pone l’obiettivo di raggiungere una vasta fetta di pubblico. Del resto, gli eventi di spicco non mancano. Il violinista Uto Ughi, le attrici Barbara De Rossi e Maddalena Crippa e il comico Dario Cassini sono solo alcuni dei protagonisti di Ameria Festival 2018. Nomi prestigiosi, noti al grande pubblico, che contribuiranno a dare ancora più risalto al programma proposto dal festival.

Sono tanti gli eventi in cartellone, tra concerti, spettacoli teatrali e attività di varia natura. Una menzione speciale però la merita la serata del 24 settembre, quando andrà in scena il concerto di Uto Ughi con i Filarmonici di Roma. Barbara De Rossi sarà invece protagonista sabato 29 settembre quando, insieme a Francesco Branchetti, darà vita allo spettacolo teatrale “Il diario di Adamo ed Eva”. Cassini porterà in scema il suo spettacolo “Faccio del mio peggio” sabato 6 ottobre, mentre sabato 13 sarà la volta di Maddalena Crippa nei panni di Penelope in “Odissea: un racconto mediterraneo”. Non solo musica e arte. Ameria Festival vuole anche essere uno sguardo sul mondo, un’occasione di confronto e condivisione. Sabato 27 ottobre, durante il weekend conclusivo, la pinacoteca di Amelia ospiterà Antonio Tajani, che parteciperà al dibattito coordinato dal giornalista Rai Marco Frittella.

Ameria Festival, ormai, non si nasconde. Non mira solo a essere un evento di richiamo per la cittadinanza locale. Con il programma che propone, è chiaro che guardi ormai anche altrove. “La manifestazione, grazie anche al riconoscimento del Fus, ottenuto con punteggio particolarmente elevato, quest’anno può competere con i più prestigiosi festival nazionali. Il Festival rappresenta inoltre, una promozione artistica e culturale ma anche economica, con un importante indotto sul territorio”, ha puntualizzato Romagnoli. Ameria Festival, del resto, è fortemente legato alla città che non solo lo ospita, ma che ne è parte integrante. “Il festival – ha spiegato il sindaco Pernazza – è un contenitore poliedrico che unisce eventi artistici di livello internazionale a iniziative mirate a far scoprire e conoscere Amelia. Ѐ prevista la realizzazione di pacchetti turistici che permetteranno, a chi arriverà durante la kermesse, di godere a pieno sia delle iniziative culturali che delle bellezze della nostra città”.

In tal senso, le location scelte per la manifestazione non sono affatto casuali. La sede primaria, che ospiterà gli appuntamenti principali, resta l’antico Teatro Sociale, ma molti altri eventi saranno disseminati in tutta la città. Per il 22 e 23 settembre sono infatti previste visite guidate al circuito museale cittadino. Il 20 settembre saranno invece organizzati itinerari enogastronomici con mercatini, assaggi e degustazioni. Chiudono il programma gli itinerari alla scoperta dell’antica Ameria Romana (7 ottobre), gli itinerari guidati con auto d’epoca (14 ottobre), il raduno di Ferrari (21 ottobre) e il trekking urbano (28 ottobre.)

Lorenzo Di Anselmo

Pin It on Pinterest