Calcio, la Narnese vola: Batte l’Orvietana e sogna ancora i play off

NARNI – La Narnese non si ferma più. Batte di misura l’Orvietana (1 a 0) nel derby ternano, conquista la seconda vittoria consecutiva tra le mura amiche e spera ancora. E’ di Vastola il gol partita che decide il match con una punizione magistrale dal limite nei minuti finali di partita. Per la squadra di mister Sabatini è la decima vittoria in campionato, l’ottava tra le mura amiche, 40 punti in classifica e sogno play off ancora vivo. Per gli ospiti una sconfitta che affievolisce definitivamente le ultime speranze di rientrare tra le prime cinque.

La cronaca. Mister Sabatini deve fare a meno dell’infortunato Quondam e schiera un 4-3-3 con Raggi, Bellini e Rocchi a completare il trio d’attacco. Partita di alta classifica al “Gubbiotti” dove si incontrano la quinta e la sesta forza del campionato. Dopo aver osservato un minuto di raccoglimento per ricordare il decennale dai fatti tragici dell’Aquila inizia il match con subito un colpo di scena, Raggi infatti è costretto ad abbandonare il terreno di gioco per un problema muscolare, al suo posto Niccolò Grifoni.

Al 13’ si distende molto bene l’Orvietana con Locchi che si invola sulla sinistra, palla in mezzo per l’accorrente Colace che spara al volo di sinistro, Cunzi scalda subito i suoi guantoni con un intervento super deviando la sfera sopra la traversa. Al 17’ ci prova Missaglia con un tiro cross dalla destra, ancora Cunzi si fa trovare pronto respingendo di piede. La partita fatica a decollare e solo al 40’ si fa vedere per la prima volta la Narnese con capitan Silveri che prova un destro dopo una respinta di testa di Bricchetti, la conclusione del numero 4 rossoblu è una propria e vera telefonata a Massetti che blocca centralmente.

Al 42’ palla gol clamorosa per i padroni di casa alimentata da Vastola che si libera in aerea di Cotigni e sull’uscita a vuoto di Massetti serve Rocchi nell’aerea piccola che girato di spalle alla porta tenta un colpo di tacco salvato sulla linea da Bernardini. La Narnese sembra scuotersi, insiste ancora e al 44’ colpisce una traversa clamorosa con Vastola che di testa colpisce in tuffo dopo l’assist di Kerjota. Termina qua la prima frazione di gioco con l’equilibrio che ne fa da padrone.

La prima emozione della ripresa la regala al 9’ Rocchi che dopo un uno-due con Vastola si ritrova in aerea di rigore e con un lob preciso colpisce la parte superiore della traversa. E’ il secondo legno colpito dai rossoblu che hanno iniziato la ripresa in modo deciso e convincente. Al 14’ si fanno vedere i biancorossi con una conclusione a botta sicura di Liurni che, all’interno dell’aerea, spara di sinistro dopo una sponda aerea di Missaglia, Consolini ci mette il gambone e salva i suoi in angolo.

Al 19’ lancio di Silveri per Rocchi che prova una conclusione appena entrato in aerea, palla a lato. Al 25’ punizione di Locchi dal limite, palla alta sopra la traversa, non di molto. Al 27’ lancio di Ponti dalle retrovie, Silveri prolunga di testa, palla per Rocchi, stop e tiro di prima intenzione dal limite, palla alta. Dopo un grande forcing al 32’ la Narnese passa. Punizione magistrale di Vastola dal vertice sinistro dell’aerea che si insacca all’incrocio dei pali, là dove Massetti non può arrivare. E’ il gol che sblocca il match a favore dei rossoblu e che manda in estasi il pubblico giunto al “Gubbiotti”. L’ultima emozione la regala al 46’ una punizione del neo entrato Polidori dal limite, la traiettoria del numero 18 biancorosso è bassa e centrale, Cunzi blocca senza problemi. Non succede più nulla, finisce qui, dopo quattro minuti di recupero concessi dal fischietto ternano, una partita nel complesso equilibrata ma che alla fine la Narnese ha meritato di portare a casa per averci creduto di più e per aver creato palle gol importanti.

PLAY OFF RAGGIUNGIBILI?

A 180 minuti dal termine della stagione ci sono possibilità che la squadra di mister Sabatini possa raggiungere i play off a patto che la Narnese riesca a recuperare 3 punti al Lama, secondo. Attualmente infatti sono 13 i punti di vantaggio dei bianconeri secondi sui rossoblu, quinti, 53 contro i 40. La Narnese, per disputare i play off da quinta, deve mettere tra se e il Lama almeno 10 punti, se la distanza tra le due compagini supera le dieci lunghezze, i bianconeri andrebbero a disputare direttamente la finale play-off saltando la semifinale proprio contro i rossoblu. C’è solo da aspettare due partite per vedere come andrà a finire, intanto mercoledì 10 aprile c’è il turno infrasettimanale nel quale la Narnese sarà di scena a Spoleto. Imperativo è vincere.

NARNESE – ORVIETANA 1-0

NARNESE: Cunzi 6.5, Kola 6, Petrini 6 (27’ s.t. Lucci s.v.), Silveri 6, Ponti 6, Consolini 6.5, Kerjota 6 (38’ s.t. Grifoni P. s.v.), Raggi s.v.(3’ p.t. Grifoni N. 6), Rocchi 6.5, Bellini 6.5 (44’ s.t. Proietti s.v.), Vastola 7. All. Sabatini 6.5

ORVIETANA: Massetti 6, Cotigni 6, Bianco 5, Annibaldi 6, Bernardini 6, Bricchetti 5.5, Locchi 6, Colace 6 (27’ s.t. Polidori s.v.), Liurni 6 (17’ s.t. Lispi 6), Missaglia 6, Perquoti 5.5. All. Fiorucci 6

ARBITRO: Mario Nika di Terni 6

ASSISTENTI: Alessio Proietti e Simone Servili di Terni

RETI: 32’ s.t. Vastola (N)

AMMONITI: Kerjota, Rocchi, Silveri, Consolini (N) Bianco, Locchi, Bernardini, Annibaldi, Bricchetti (O)

ESPULSI:/

Recupero: 1’ p.t. 4’ s.t.

Riccardo Costantini

Pin It on Pinterest