Elezioni, ecco tutti i nuovi sindaci della provincia di Terni

TERNI – Otto Comuni sui 21 chiamati alle urne hanno un nuovo sindaco, di questi quattro sono riconducibili, tra liste civiche e arre culturali, al centrodestra, altrettanti al centrosinistra. Manca ancora Orvieto dopo il sindaco uscente Giuseppe germani è finito al ballottaggio con Roberta Tardani del centrodestra.

I risultati più clamorosi arrivano comunque dalla cosiddetta Centrale Umbra dove Acquasparta e San Gemini registrano un terremoto politico che avrà ripercussioni non indifferenti. Nella città della storica acqua minerale il centrosinistra litiga da cani e si sparpaglia. Così finisce per fare tre liste, mica una, tra cui quella di Fausto Proietti, ex allenatore di calcio, sostenuto dal senatore Leonardo Grimani (già perché manco l’asso di bastoni della presenza istituzionale è bastato per vincere la briscola) dando naturalmente l’impressione, fosse solo quella, di una spaccatura insanabile.

Per Luciano Clementella è stato un gioco da ragazzi raccogliere prima il malcontento confluito nel voto alla Lega e poi i consensi per vincere. Ad Acquasparta il centrosinistra non sta meglio. Al posto di Roberto Romani, che si è messo però capolista, è stato scelto un candidato troppo debole e che si credeva invece potesse essere l’asso nella manica.

Giovanni Montani però, uomo conosciuto e capace, ha avuto molti meno problemi di quanto si credesse alla vigilia e così la gente gli h dato fiducia. Non è la prima volta negli ultimi 20 anni che Acquasparta cambia colore politico e questo potrebbe pure essere un merito dei cittadini che hanno coraggio di cambiare quando sono stufi. Un giornalista ad Arrone.

Dopo il vice sindaco di Terni, Andrea Giuli, un altro uomo della stampa approda in politica. E’ Fabio Di Gioia che dall’ufficio stampa di Ast si trasferisce nell’ufficio del sindaco di Arrone, che rimane al centrosinistra. Al centrosinistra anche Stroncone dove l’abile Giuseppe Malvetani è pronto a rievocare l’epopea di Terenzio, suo padre.

A Baschi vince Damiano Bernardini, sempre centrosinistra, e a Ferentillo succede la stessa cosa con Enrico Antonio Duilio Rifelli che succede a Paolo Silveri. Al centrodestra invece Porano con Marco Conticelli e Fabro con Diego Masella. I sindaci degli altri comuni tutti confermati.  

 

Pin It on Pinterest