Narni, allarme purosangue: Vertice mercoledì fra le feste storiche d’Italia

NARNI – Il problema dei purosangue nelle giostre storico-rievocative e il futuro della Corsa all’Anello saranno al centro della due giorni che si svolgerà martedì e mercoledì prossimi. Si comincia con il 1 maggio quando in sala del Consiglio ente Corsa, Comune e terzieri parleranno tutti insieme per la prima volta dopo tanti anni delle prospettive della festa di San Giovenale. Ci saranno il sindaco, Francesco de Rebotti, nella doppia veste di primo cittadino e presidente dell’ente Corsa, il segretario generale dell’ente, Carlo Capotosti, il vice, Federico Montesi e i priori dei terzieri di Santa Maria, Fraporta e Mezule. Al centro della discussione lo stato attuale della Corsa all’Anello, le sue potenzialità e le prospettive del prossimo futuro.

Il giorno successivo sarà invece tutto dedicato all’annosa questione dell’utilizzo dei purosangue nelle corse delle giostre medievali. Dopo i fatti di Foligno e quelli di Narni, le migliori feste storiche si difendono e siccome il problema ne riguarda molte, a Narni si daranno convegno per affrontare la questione e decidere il da farsi. Ma non sarà una passerella coreografica. Stanchi di vedere messe in pericolo immagini e prestigio delle proprie città, i sindaci hanno deciso di scendere direttamente in campo. Così, a Palazzo dei Priori, sindaci di Foligno, Narni, Ascoli Piceno, Faenza e molti altri si daranno convegno per parlare di come difendere le feste, le corse e in sostanza di come fronteggiare l’offensiva burocratica che sta mettendo a rischio, legge alla mano, ovviamente, il regolare svolgimento delle manifestazioni oltreché arrecare danni economici e di immagine.

La questione, come noto, gira intorno alla possibilità o meno di utilizzare i purosangue anziché i mezzo sangue. Foligno è nella bufera dopo la morte, durante la Quintana, di un cavallo, Narni si trova a dover dirimere una patata bollentissima in pochi giorni dopo che la commissione Asl ha emesso il suo parere negativo alla corsa dei purosangue in rapporto alla tipologia del circuito di gara del San Girolamo. Da discutere insomma ci sarà molto e non è detto che da questo vertice non escano fuori esiti importanti.

Pin It on Pinterest