Narni, bando beni culturali: Parlano le opposizioni

NARNI – Le opposizioni intervengono sul bando per la gestione del sistema turistico-culturale della città. In una nota congiunta Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia, si dicono contrari alla trattativa diretta come seconda fase dopo che il, bando era andato deserto. Ecco il comunicato: “Siamo già intervenuti circa l importante bando purtroppo andato deserto relativo ai siti turistici culturali della città. L attenzione su questo percorso deve essere massima sia per l importo complessivo dell’appalto del valore di circa 7 milioni di euro in 6 anni sia per l impatto socio culturale ed economico che rappresenterà l’iniziativa per la città.
Abbiamo evidenziato nella nostra proposta la necessità di rivedere alcuni parametri del bando che a nostro parere al di la di quanto affermato dall’ assessore che da la colpa alla pandemia, non hanno evidentemente accolto la partecipazione delle eventuali imprese del settore. Parametri di natura economico finanziaria ,a nostro avviso il piano economico non è stato probabilmente ritenuto esaustivo e sostenibile.
Andava rivisto e ripubblicata la gara aperta. Ci saremmo comunque aspettati una risposta da parte dell’ amministrazione ,la quale è indirettamente arrivata dalle decisioni maturate dalla stessa. In base al combinato disposto dell’ dell’art. 63 comma 2 lett. a)del D. Lgs. 50/2016 non si procederà piu con una gara aperta ma ad una ad una procedura negoziata senza previa pubblicazione del Bando, a cui invitare tutti i soggetti che hanno già manifestato interesse a partecipare avendo proceduto alla presa visione dei luoghi oggetto della concessione.
Ci permettiamo di evidenziare che a nostro avviso stante il valore complessivo dell importo che va a bando e dell importanza che il contesto ha per la città, di eccepire che questa procedura possa essere la soluzione valida ,dobbiamo esser certi che l impresa che si aggiudicherà il progetto sia solida e che l aspetto competitivo sul valore e sulla managerialità e l esperienza richieste siano garantite e soprattutto che il progetto sia sostenibile dal punto di vista economico finanziario

Pin It on Pinterest