Narni, bollette pazze? Arriva lo sportello al cittadino di Adic Umbria

NARNI – ADiC Umbria Associazione per i Diritti dei Cittadini, grazie alla collaborazione con l’assessore Alfonso Morelli del Comune di Narni e con il Circolo ARCI Ragazzi e in particolare la responsabile Elisa De Rebotti, aprirà da sabato 4 maggio uno sportello aperto tutti sabati dalle 10 alle 12 al Centro Civico Arci Ragazzi giardinetti Narni Scalo Parco dei Pini Via delle Rose snc interno.
“ADiC Umbria – si legge in un comunicato – è una associazione riconosciuta dalla Regione Umbria e Associazione di promozione sociale e lo sportello di Narni sarà il 22° che si aggiunge a tanti altri già attivi da tempo in tutta l’ Umbria con ottimi risultati e grande affluenza di cittadini e famiglie.
A Narni lo Sportello tramite l’ avv. Lavinia Cenci sarà a vostra disposizione per la difesa dei diritti fondamentali in vari campi : bollette telefoniche, gas, energia, acqua, nettezza urbana, cartelle esattoriali, servizi finanziari, multe e truffe contrattuali e assicurative, contratti bancari e postali, vendite ”porta a porta”, compravendite immobiliari, diritto di recesso,garanzie di beni al consumo, tutela dei condomini, viaggi e turismo, assistenza familiare ed altro ancora”.

Il presidente ADiC Giuliano Mancinelli afferma che “numerosi e complicati sono i problemi che rendono difficile la vita quotidiana di cittadini e consumatori. Adic Umbria dal 2005 ha via via aumentato il numero degli sportelli aperti arrivando a 22 e tramite i propri avvocati preparati e accoglienti vi puo’ certamente essere d’aiuto per informarvi sui Vostri diritti, contribuire alla soluzione dei problemi, difendervi da tecniche e strategie sempre più raffinate mese a punto di recente dai truffatori scaltri del terzo millennio. Essere informati, conoscere i nostri diritti, e come ci si puo’ difendere è il primo passo per evitare problemi”.

Per l’assessore Alfonso Morelli “Quando parliamo di iniziative tese alla solidarietà sociale, alla promozione dei diritti civili, alla tutela dell’ambiente e della salute è un dovere sostenerle. E se poi queste attività sono frutto di collaborazioni tra associazioni, il tutto diventa molto interessante perché sicuramente rivolto ad una rete di cittadini ampia. Un progetto di cittadinanza attiva che non può che arricchire la comunità”

Elisa De Rebotti invece, presidente Arci Ragazzi Narni, sottolinea che “come associazione Arciragazzi Narni, ormai presente sul territorio narnese da diversi anni, abbiamo ritenuto opportuno collaborare e dare la nostra disponibilità ad utilizzare la sede perché crediamo in questo progetto. Crediamo infatti che le Associazioni abbiano il dovere morale di occuparsi della comunità di cui fanno parte, tendenzialmente le nostre attività sono rivolte ai bambini, alle bambine ai ragazzi e alle ragazze, ma se possiamo dare un piccolo contributo anche alle loro famiglie e alla cittadinanza in generale saremo felici di farlo. Le Associazioni, come Arciragazzi Narni, devono poter accogliere i bisogni e le esigenze del territorio. Attraverso l’apertura dello “Sportello a difesa dei diritti dei cittadini” speriamo si riesca a fare proprio questo, ri-orientare i cittadini verso una comunità che sia in grado di difenderli e supportarli, vera e propria emergenza della società odierna”.  

Pin It on Pinterest