Narni, carta d’identità elettronica non disponibile all’ufficio dello Scalo, Bruschini (FI): “Ѐ un paradosso”

NARNI – Come noto, il comune di Narni ha attivato il servizio per il rilascio della carta d’identità elettronica. La procedura, però, secondo quanto sostenuto da Bruschini (FI), non risulta ancora agevole. Perlomeno non nell’intero territorio comunale. Lo scorso settembre il sindaco ha reso noto che i cittadini avrebbero potuto richiedere la carta d’identità elettronica fin da subito. A occuparsene, però, sarebbe stato solo l’ufficio anagrafe di Narni centro, mentre per la delegazione anagrafe dello Scalo si sarebbe dovuto aspettare ottobre.

Secondo quanto affermato dal consigliere del centrodestra, tuttavia, la situazione non è ancora sbloccata, poiché la richiesta per la nuova carta d’identità non è ancora disponibile negli uffici dell’anagrafe di Narni Scalo. “Nonostante Narni sia stata ormai cablata anche di fibra ottica in tutto il territorio, il documento non può essere rilasciato in quanto l’ufficio dello Scalo manca della connessione, o meglio non è stato stipulato il contratto di connessione in banda larga”, ha accusato Bruschini. Questa lacuna, a suo avviso, costituisce un vero e proprio “paradosso”, considerando che “secondo i programmi del sindaco, quell’ufficio avrebbe dovuto essere potenziato e addirittura presenziato da lui stesso qualche volta a settimana per stare vicino ai cittadini dello Scalo”.

È innegabile, ha precisato il capogruppo di Forza Italia, che la carta d’identità elettronica costituisca un importante passo in avanti e di modernizzazione per il comune narnese, seppur ancora in maniera totalmente efficiente. Ma la procedura è attiva da circa un mese e quindi non ancora fluida e magari soggetta a imprevisti burocratici. “Come spesso avviene nel nostro comune – ha concluso Bruschini – le cose non avvengono mai al completo, ma hanno sempre qualche buco da sanare. In ogni caso, un centro come lo scalo non può continuare ad esser presenziato da una delegazione a mezzo servizio”.

Lorenzo Di Anselmo

Pin It on Pinterest