Narni, fondi Ue per il wi-fi free, polemico Tramini (M5S): “Fatto grazie a noi ma persi 3 anni”

NARNI – Ci salva l’Europa. Sembra dire questo in sostanza il gruppo consigliare del M5S che polemizza con il Comune sulle connessioni libere. Il pretesto viene dall’approvazione da parte della Ue del progetto con il quale il Comune ha aderito al bando Ue per il finanziamento di 15mila euro finalizzati alla realizzazione della wi-fi libera. “E’ stato possibile – dice Luca Tramini, capogruppo Cinquestelle – grazie all’impegno preso dal Comune a seguito di un nostro atto presentato in Consiglio comunale. Ora anche Narni risulta essere tra i destinatari dei fondi messi a disposizione della Ue per attivare Hotspot wi-fi free in aree pubbliche senza sistemi di cessione dei dati personali.

“E’ un piccolo passo – aggiunge Tramini – che deve dare di nuovo slancio a tutte quelle promesse cadute nel dimenticatoio che l’amministrazione aveva annunciato negli anni passati. Tutti ricordiamo – prosegue Tramini – i proclami relativi al contest TIM “Italia connessa” che ha visto Narni vincere il bando con il progetto “narniforsharing”. Progetto che prevedeva, oltre all’adeguamento delle infrastrutture di rete a banda ultralarga, una nuova visione della città e dei servizi. Si prevedevano sviluppi in ogni settore, mettendo a disposizione dei cittadini e delle aziende nuove opportunità di interazioni con l’amministrazione ed il territorio. Si arrivò – ricorda il capogruppo – a prevedere un il rilancio culturale e turistico. A tre anni di distanza ormai, non ci resta che sperare che questo nuovo bando sia l’occasione nel riprendere in mano tutto quello che di buono è rimasto lì su carta”.

Pin It on Pinterest