Narni, gli affreschi del chiostro di Sant’Agostino restaurati dalla cantina Bussoletti

NARNI – L’arte e la cultura si sposano con i vini dio qualità e grazie all’iniziativa di un imprenditore vinicolo di Narni, i fondi per restaurare gli affreschi arriveranno anche dalla vendita dei suoi vini. E’ l’idea che ha avuto Leonardo Bussoletti, dell’omonima cantina da dove sono usciti vini che in pochi anni hanno raggiunto ottimi livelli di qualità. Bianchi come il Colle Ozio o la rivisitazione di un ciliegiolo che è riuscito a conquistare i tre bicchieri del Gambero Rosso e altre produzioni che sono sulla cresta dell’onda. Bussoletti ha presentato ieri il suo progetto.

Recuperare il ciclo pittorico del chiostro di Sant’Agostino e fare di quel meraviglioso luogo anche una cantina di pregio. In uno dei locali del chiostro infatti Bussoletti ha ricavato un prezioso angolo in cui conservare i suoi migliori prodotti e farne, magari, anche un’attrazione. Ma torniamo al punto. Vino e cultura è un abbinamento in gran voga ormai da molti anni, per questo la cantina Bussoletti ha deciso di aiutare il finanziamento dei restauri per riqualificare un bene culturale di primo piano.

Durante la presentazione di ieri Simone De Turres, il restauratore ha presentato la prima delle 33 lunette recuperate, annunciando che successivamente l’obiettivo sarà quello di riportarle tutte al loro antico splendore. “I dipinti – ha spiegato il restauratore – sono in realtà olii su intonaci e non proprio affreschi nel senso stretto del termine. Ritraggono molti santi tra cui, naturalmente Sant’Agostino ma anche molti altri, come Santa Rita da Cascia”.

I dipinti furono commissionati da padre Giovenale Sisti che nel 1693 volle la costruzione del chiostro. “Il 10 per cento del ricavato delle vendite – ha annunciato Bussoletti – andrà per il recupero dei dipinti”. Alla presentazione c’erano anche molti esperti del settore enologico regionale e giornalisti specializzati che hanno, tutti, sottolineato la qualità delle produzioni della cantina.

Anche il sindaco, Francesco De Rebotti, ha parlato della cantina Bussoletti come di un’eccellenza narnese che ha ormai varcato i confini comunali. La serata è poco scorsa via con una cena e una degustazione di tutti i vini della cantina che si è protratta fino a tardi. Molta la gente invitata e piena la soddisfazione di tutti.  

Pin It on Pinterest