Narni, il Consiglio comunale contro la chiusura al centro dell’ex Carit: Cartelli e hashtag per dire no

NARNI – Anche il Consiglio comunale si schiera contro la chiusura della filiale Banca Intesa del centro storico, l’unico sportello bancario rimasto dopo la “strage di banche” degli ultimi anni. All’unanimità il Consiglio ha approvato un atto che contesta la scelta e annuncia una manifestazione pubblica il 29 maggio davanti alla sede della ex Carit di Piazza Marconi.

E tanto per essere anche social, visto il seguito che la notizia sta avendo anche su facebook il Consiglio, insieme al sindaco De Rebotti, ha anche lanciato l’hashtag #ilmiocontoconta, che non sarà certo quello che farà cambiare idea alla banca ma che fa comunque cassa di risonanza per far capire a tutti i narnesi quanto sia importante che la banca non chiuda.

“Il Consiglio – si legge in una nota diffusa alla stampa – ravvisa la necessita di utilizzare tutti gli strumenti a disposizione dell’amministrazione al fine di far riconsiderare la decisione di chiudere lo sportello alla Banca Intesa San Paolo.

Si approva altresì all’unanimità la proposta di organizzare un presidio del Consiglio comunale di fronte ai locali della Banca nella mattina del 29 maggio alle 12 durante la quale sarà resa pubblica alla stampa e ai cittadini, la volontà di opporsi ad una scelta penalizzante per la nostra comunità presentando le proposte alternative già ufficialmente esposte dal Sindaco in occasione dell’incontro tenutosi con i rappresentanti di Banca Intesa San Paolo.

L’invito alla partecipazione è esteso a tutti coloro che, come noi, credono che la nostra città non possa e non debba rinunciare ad un servizio strategico come quello della Banca nel centro storico”.

 

Pin It on Pinterest