Narni, il menù della Corsa all’Anello diventa da asporto

NARNI – Drammaturgia, cucina medievale e cornamuse saranno i tre temi degli altrettanti workshop che si terranno il 1° e il 2 maggio a Narni in occasione dell’edizione digitale della Corsa all’Anello. I tre laboratori verranno svolti in videoconferenza, riferisce una nota dell’organizzazione. In un comunicato l’associazione Corsa all’Anello spiega come si svolgeranno. Il workshop di drammaturgia sarà il primo di una serie di laboratori che avranno come finalità la creazione di uno spettacolo che raccolga tutte le discipline e le eccellenze che la Corsa all’Anello produce da anni. Dai musici alle danzatrici, dai protagonisti delle giornate medievali ai costumi storici, divenendo un vero e proprio “manifesto” della Corsa all’Anello. Fondamentale la collaborazione con Davide Sacco ed Ilaria Ceci di Narni Città Teatro che hanno progettato l’iniziativa.

Anche il laboratorio di cucina medievale rappresenta il primo step di un percorso volto alla scoperta del gusto e della cultura gastronomica medievale attraverso iniziative diversificate incentrate su specifiche categorie. Tra queste le ‘taverne mobili’ improvvisate su carri, progenitrici dello street food moderno, una ‘taverna fissa’ con cibi semplici e atmosfere fedelmente ricostruite, dai giochi da tavola ai menestrelli, ed i ricchi banchetti allestiti fra lo sfarzo delle pietanze e gli spettacoli di intrattenimento. Il percorso sarà tenuto a battesimo da Massimo Montanari ed Elisabetta Carli. Il corso sulle cornamuse ha l’obiettivo di intraprendere la conoscenza di un nuovo meraviglioso strumento da introdurre all’interno del corteo storico. Insegnante d’eccezione sarà Goffredo degli Esposti dell’Ensemble Micrologus. I workshop saranno presentati nell’ambito del programma dell’evento “Primo Aevo” il 30 aprile alle 21 in un talk che verrà trasmesso in diretta sui canali ufficiali della Corsa all’Anello e al quale parteciperanno tutti i docenti.

Per quanto riguarda la gastronomia ci saranno cibi da asporto e da consegna preparati da Mezule, Fraporta e Santa Maria. La Taverna degli Anelli di Santa Maria sarà aperta il 29 e 30 aprile e l’1, 2 e 3 maggio a cena dalle 18 e 30 alle 21 e 30 e a pranzo l’1 e 2 maggio dalle 12 alle 14 e 30. Il menù presenta vellutata di piselli con pancetta e pane croccante e arrosticini (acqua, vino in bottiglia, birra). Mezule aprirà il forno con la tradizionale focaccia bianca, su ordinazione, dal 23 aprile al 9 maggio, tutti i giorni a partire dalle 19. L’osteria di Fraporta infine sarà aperta per l’asporto dal 30 aprile al 3 maggio, a partire dalle 19. Il menù presenta due piatti tipici delle taverne: zuppa di fave fresche e fegatelli.

 

Pin It on Pinterest