Narni, la città si spopola, Bruschini (FI): “Sgravi fiscali per chi sceglie di vivere qui”

NARNI – Il caso ex Carit ha innescato, almeno tra qualche politico, una riflessione sul problema demografico. Il territorio comunale perde abitanti e il centro storico è quello che ne risente di più. Nonostante il rilancio del turismo, le opportunità offerte dall’università, alcune importanti aziende anche multinazionali, il numero di abitanti è in calo. A sostenerlo è soprattutto il capogruppo di Forza Italia, Sergio Bruschini, che dà i numeri dell’ultimo periodo.

Narni, secondo Bruschini, è scesa sotto la soglia fatidica dei 20mila abitanti ed oggi è a 19mila e 56, mille e 22 abitanti in meno rispetto al censimento 2011. “Da gennaio 2018 a dicembre dello stesso anno – osserva il capogruppo forzista – siamo passati da 19mila e 252 a 19mila e 56, 196 residenti in meno.

Cosa fare allora? In un ordine del giorno Bruschini propone di creare occasioni attrattive nel nostro territorio, in modo particolare il lavoro, “e qui – ammette – sembra che alcuni segnali siano ultimamente favorevoli”. Al tempo stesso però secondo il consigliere comunale bisogna agire anche sulla leva fiscale per le giovani coppie che intendono risiedere a Narni. “Ci vogliono – propone – sgravi fiscali su imu, tari e servizi a domanda individuale. Cosa ne pensa il Consiglio?”.

 

Pin It on Pinterest