Narni, marijuana coltivata in casa: Arrestati tre studenti universitari

NARNI – Una vera e propria serra attrezzata per la coltivazione di marijuana è stata scoperta la notte scorsa dai carabinieri nell’abitazione di tre studenti della sede di Narni dell’Università di Perugia, trovati in possesso di 12 piante che – secondo gli investigatori – avrebbero fruttato un “raccolto” di 1,5 chili di sostanza stupefacente. Tutti e tre sono stati arrestati.
Nell’appartamento, oltre a lampade Uv, ventole per il ricircolo dell’aria, fertilizzanti specifici e tutto il necessario per la crescita delle piante – alte quasi un metro e mezzo – sono stati sequestrati anche sei panetti di hascisc per oltre 350 grammi.
Secondo i militari con questo sequestro è stata colpita una vera e propria piccola impresa dello spaccio che riforniva il centro narnese.
I tre sono stati individuati dopo che i militari hanno fermato nella stazione narnese, mentre scendeva da un treno proveniente da Roma, uno dei tre studenti.
Il ventiduenne, ritenuto dagli inquirenti il “galoppino” di un gruppo di spacciatori, aveva addosso, occultata nelle tasche, una bustina contenente circa 3 grammi di hascisc. E’ stata quindi perquisita l’abitazione che il giovane condivide, nel centro di Narni, con altri due studenti coetanei.
L’arresto dei tre per produzione e detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio è stato convalidato dal giudice durante la direttissima di questa mattina. I tre sono stati sottoposti all’obbligo di firma.

Pin It on Pinterest