Narni, prende il via il festival della letteratura femminile: tanti ospiti attesi

NARNI – I diritti, le esperienze, i saperi delle donne. Saranno questi i temi principali su cui verterà il Festival Internazionale della Letteratura Femminile “Alchimie e linguaggi di donne”, in programma da oggi, giovedì 21 settembre, fino a domenica 24. La rassegna, giunta ormai alla sua decima edizione, animerà il centro storico, proponendo interventi, spunti di riflessione e appuntamenti di varia natura, con uno sguardo sempre rivolto all’universo femminile.

Saranno tanti e importanti i protagonisti dell’iniziativa, provenienti dal mondo della narrativa, poesia, arte, musica e teatro, così da avere una rappresentazione dell’arte a trecentosessanta gradi. Tra gli appuntamenti di spicco va segnalato quello che vedrà la partecipazione del poeta e scrittore Elio Pecora, o quello in cui sarà presente Margherita Pieracci Harwell, che può vantare anche una cattedra all’università di Chicago. Ospiti d’eccezione saranno invece le attrici Anna Maria Ackermann e Milena Vukotic, due prestigiose protagoniste del cinema e del teatro italiano.

Nell’iniziativa verranno utilizzati diversi spazi del centro storico, così da valorizzare al meglio le bellezze della città narnese: da Palazzo Eroli all’auditorium San Domenico, passando anche per Narni Sotterranea. Gli eventi, però, coinvolgeranno anche le vicine Terni e San Gemini, in modo da assumere un respiro più vasto.

Parole di soddisfazione per un festival che si è consolidato e affermato negli anni sono arrivate dal sindaco De Rebotti. “Siamo particolarmente lieti – ha commentato – di aver raggiunto questo importante traguardo, segno della serietà e della qualità dei contenuti che sono stati sempre proposti in questi anni”. Una dedica speciale il sindaco la rivolge a Esther Basile, delegata del prestigioso Istituto Italiano per gli Studi Filosofici. È lei, infatti, ad aver ideato il festival e a favorirne ogni anno crescita e realizzazione. “All’Istituto e alla sua illustre rappresentante Esther Basile – ha precisato infatti il sindaco – dobbiamo questo importante appuntamento che si rinnova da ormai dieci anni ed arricchisce la nostra città di tante presenze importanti“.

Il festival, nonostante la sua vocazione per il mondo femminile, si concederà però delle incursioni in percorsi differenti. È il caso della presentazione del romanzo “Inox” dell’autore narnese Eugenio Raspi, prevista per sabato 23 settembre. Il libro, di recente pubblicazione, si è fatto apprezzare a livello nazionale grazie ad alcuni importanti riconoscimenti, come la finale al Premio Calvino 2016 e la nomina a libro del mese della trasmissione di Radio Tre Rai Fahrenheit. “Ci fa molto piacere – ha affermato l’assessore alla cultura Lorenzo Lucarelli – mostrare in questa rassegna un lavoro tutto narnese, che è uno spaccato significativo della cultura operaia che contraddistingue Narni e Terni”.

Il festival è cresciuto nel corso degli anni, diventando ormai un appuntamento fisso e prestigioso, come dimostrano i vari appuntamenti organizzati e la presenza di molti ospiti di rilievo nazionale. Un’occasione unica per approfondire l’universo femminile, in un periodo in cui, tra l’altro, se ne sente estrema necessità.

Lorenzo Di Anselmo

Pin It on Pinterest