Narni, protezione civile: 100 aspiranti nuovi volontari

NARNI – Sono oltre cento le domande pervenute al Comune di Narni relative al corso per volontari di protezione civile comunale del gruppo “Claudio Baroni”. Lo rende noto il vice sindaco con delega al settore, Marco Mercuri, il quale sottolinea l’importanza del servizio di volontariato per la comunità.

“Il dato relativo al numero delle domande presentate è davvero di rilievo – commenta il vice sindaco – perché da un lato denota la diffusione del servizio di protezione civile sul territorio e dall’altro testimonia della volontà di tanta gente di prestare la propria opera a favore degli altri.

E’ un protagonismo assolutamente positivo che diventa ancora più importante in questo periodo di pandemia”. Mercuri rivolge un ringraziamento “sia a chi già fa parte del gruppo e sia alle tante persone che si avvicinano al mondo del volontariato, dimostrando disponibilità e sensibilità verso un’attività di aiuto gratuito e spontaneo per fronteggiare emergenze occasionali o prestando opera e mezzi nell’interesse collettivo”. Le lezioni si svolgeranno in videocollegamento da remoto.

Il corso base è obbligatorio, per normativa regionale, per chi voglia iscriversi ad una organizzazione di volontariato ed essere operativo all’interno della regione Umbria. Il modulo formativo è strutturato su un ciclo di 12 lezioni teoriche di 2 ore ciascuna e da 1 operativo-pratica di 6 ore, per un totale di 30 ore di formazione.

Per chi volesse proseguire il percorso e diventare un volontario di protezione civile, iscrivendosi ad una organizzazione di volontariato del territorio, la frequenza, obbligatoria, prevede di seguire almeno l’80 per cento delle ore di lezione per poter sostenere la prova-esame finale al centro operativo di protezione civile a Foligno

Pin It on Pinterest