Narni, Rivincita: Si punta a domenica prossima, chiesto alla Narnese un orario diverso per la gara del San Girolamo

NARNI – Si sta lavorando per cercare di far disputare la Rivincita domenica prossima. Le difficoltà non mancano, a cominciare dalle previsioni meteo che non mettono ancora pioggia insistente ma, dal sito meteo.it, parlano di cielo nuvoloso.

Fare previsioni precise a distanza di quasi una settimana non è facile per cui si dovrà aspettare ancora qualche giorno prima di capire un po’ meglio che tempo farà domenica 29 settembre. Altra incognita che aumenta le incertezze è la disponibilità totale delle scuderie.

C’è chi ha già anticipato che potrebbe avere dei problemi e magari non essere nelle condizioni di schierare tutti i migliori fantini. Se su quello del meteo ben poco si può fare, su quest’altro versante l’associazione Corsa all’Anello sta lavorando alacremente per cercare di superare tutti gli ostacoli. Uno fra i più importanti è la concomitanza con la partita casalinga della Narnese.

Il San Girolamo e l’antistadio sono uno attaccato all’altro, i rossoblù sono in testa a punteggio pieno e questo crea problemi di scelta pure per i tifosi che sono anche contradaioli. Dove andare? Allo stadio o al campo di gara? Poi c’è tutta la questione della sicurezza perché gestire due eventi sportivi che concentrano su altrettanti impianti oltre 2mila persone non è facile per nulla.

Alla Narnese, fa sapere il direttore sportivo Gianluca Gambini, sono state fatte alcune richieste. In particolare è stato chiesto alla società di far iniziare la partita mezz’ora prima oppure di anticiparla al sabato. La Narnese si è riservata una risposta che arriverà dopo aver contattato i dirigenti del San Sisto, squadra che scenderà al San Girolamo per la quarta di campionato.

La Corsa all’Anello ieri nel comunicato di annuncio del rinvio aveva detto che una data precisa sarà fornita entro mercoledì. I tempi ci sono ancora per riuscire a trovare una soluzione. Poi si spera che Giove Pluvio abbia soddisfatto la sua voglia di dare fastidio, visto che nelle prime due volte del nuovo campo di gara ha rovesciato su Narni quanta più acqua poteva. E alla Corsa all’Anello cominciano ad interrogarsi se sia il caso di realizzare una copertura per le gradinate.    

Pin It on Pinterest