Narni, Tiberina a Taizzano: Amici (Tpn) paventa l’esposto in procura

NARNI – Potrebbe finire pure in procura il caso della Tiberina a Taizzano il cui tratto vicino al paese è ancora ridotto nella carreggiata. Dopo il furto dei semafori della Provincia, ovviamente mai ritrovati, adesso è la volta degli incidenti. Quest’ultimo aspetto lo riporta il consigliere comunale di Tpn Sandro Amici che è anche il consigliere che minaccia di fare un esposto in procuro se il Comune non si muoverà per far sistemare la strada. “Quasi un anno fa – dice Amici – in seguito a richieste dei cittadini, sollevai il problema all’amministrazione comunale con un’interrogazione che è ancora senza risposta. Notizie ufficiose – riferisce sempre Amici – parlano di scarsa disponibilità economica dell’Anas (la strada  in questione dovrebbe  essere di sua pertinenza). La stessa  Anas che ha in programma interventi per  migliaia di miliardi proprio per la manutenzione stradale nei prossimi anni. I conti non tornano. Noi cittadini che utilizziamo  quella strada,  riteniamo che sia necessario, al più  presto, trovare una soluzione al problema con una tempistica certa e rapida prima che accadano eventi spiacevoli. Rinnovo la richiesta all’amministrazione comunale che si deve attivare per ripristinare il normale transito stradale. In tutto questo tempo  abbiamo sentito il sindaco affermare che era disponibile ad affrontare economicamente situazioni molto più  impegnative come i pannelli fonoassorbenti a S Liberato, la dismissione della ciminiera della Ex Sgl Carbon, mentre qui  parliamo di una manutenzione modesta al confronto. In assenza di riscontri positivi – conclude – il successivo atto  dovuto è  la segnalazione alla procura ed alle autorità competenti”.

Pin It on Pinterest