Narni, turismo: Cambio di rotta, arriva la gestione integrata dei gioielli cittadini

NARNI – I migliori siti turistici della città vanno in rete, non più isolati l’uno dall’altro ma inseriti in un sistema integrato. E’ quello che vuole fare il Comune che ha annunciato di stare a lavorare ad un bando che prevedrà la gestione complessiva dei gioielli di famiglia: Museo Eroli, Rocca Albornoz, infopoint di Palazzo dei Priori e auditorium Bortolotti, con la prospettiva di inserire successivamente anche il teatro di Palazzo presente all’interno della sede comunale.

La giunta De Rebotti ha già approvato nei giorni scorsi una delibera di indirizzo nella quale fissa gli obiettivi che dovranno essere quelli della gestione di qualità finalizzata alla promozione della città e del territorio puntando alla crescita dei flussi turistici.

Per preparare il bando il Comune coinvolgerà anche l’istituendo organo consultivo di analisi e indirizzo sul turismo, le forze sociali, l’associazionismo e il mondo imprenditoriale, soggetti che già si occupano o si vorranno occupare della valorizzazione del patrimonio storico, artistico ed ambientale della città.

“Vogliamo creare un sistema integrato delle risorse del territorio – afferma l’assessore a turismo e cultura Lorenzo Lucarelli – sarà così il territorio stesso nel suo insieme a proporsi sul mercato turistico offrendo un sistema, una rete di risorse materiali, immateriali e umane di qualità e saranno gli imprenditori locali che, facendo rete, creeranno il prodotto “Narni”. Vogliamo arrivare preparati – conclude Lucarelli – anche nella prospettiva della concreta realizzazione del parco a tema di Leolandia”.  

Intanto si lavora anche alle prime iniziativa, tra cui quella che tra poco tempo ospiterà la Rocca Albornoz. La mostra nazionale delle macchine di Leonardo da Vinci che sarà aperta in concomitanza von l’avvio della 51esima edizione della Corsa all’Anello.

Pin It on Pinterest