Narni, un bando per far rivivere l’ex bocciodromo dello scalo

NARNI – Andrà in gestione ad associazioni del terzo settore l’ex bocciodromo del parco dei pini Donatelli dello scalo. Lo ha deciso l’amministrazione comunale che ha pubblicato un avviso per la selezione di un soggetto che ne curerà l’utilizzo e la manutenzione per sei anni.

Gli obblighi posti a carico del concessionario saranno l’apertura, il controllo, l’assistenza, la custodia e la chiusura degli spazi. La pulizia dei locali, dei servizi igienici, delle parti comuni e delle pertinenze, oltre alla manutenzione ordinaria della struttura, delle attrezzature e degli impianti tecnologici.

L’avviso prevede anche interventi di messa a norma e adeguamento dei locali con costi stimati di 30mila euro. Obiettivo dell’amministrazione è “valorizzare la funzione socio-educativa e di aggregazione dell’area dell’ex bocciodromo, favorendo il coinvolgimento e la partecipazione attiva della comunità locale e di tutte le sue componenti generazionali e stimolando il riconoscimento reciproco di adulti e adolescenti”.

L’ex bocciodromo dovrà essere “uno spazio polifunzionale aperto alla cittadinanza, al mondo associativo e alle realtà del territorio, anche con lo scopo di fornire “servizi di comunità” e divenire così un presidio ed un riferimento sociale e culturale. Dovrà facilitare l’integrazione dei minori in situazioni a rischio o con disagio conclamato, sviluppando azioni di prevenzione sia primaria, come la dispersione scolastica, le tossicodipendenze, le malattie sessualmente trasmissibili ed altro, sia secondaria, tesa a impedire l’aggravarsi di comportamenti devianti come microcriminalità ed emarginazione sociale”.

Pin It on Pinterest