Narni, università, parlano gli studenti: “Il corso funziona, la città deve essere più tollerante”

NARNI – Le dichiarazioni del capogruppo di Forza Italia Sergio Bruschini, sul presunto calo degli iscritti all’Università, fa discutere. Ad intervenire, tramite un post su facebook, è anche il rappresentante uscente,Giuseppe Lanta Cossalter, che replica a Bruschini. “Definire poche decine di unità un calo è a mio avviso eccessivo – dice Cossalter – io posso senza dubbio confermare la bontà del corso di laurea e dell’offerta formativa UniPG”. Ma il rappresentante studentesco va oltre e parla del rapporto fra città e università.

“Se Narni vuole agire nell’ottica di far crescere la sede d’Ateneo – spiega – deve rivedere il proprio concetto di integrazione, tollerando maggiormente studenti ed eventi, nonché agevolare la nascita di attività e servizi utili quando invece attualmente vanno scomparendo con saracinesche che si abbassano. Indubbiamente – continua Cossalter – si può fare di più, ma Scienze per l’Investigazione e la Sicurezza è un corso solido ed unico nel suo genere. Bisogna invece ripartire dalla comunità locale, semmai, rilanciando l’economia del centro storico che ormai vive solo sulle spalle degli studenti”.

Pin It on Pinterest