Politica, Narni: Maggioranza e M5S chiedono le dimissioni della garante Castellani

NARNI – Pd, M5S, Psi e Lista De Rebotti sindaco chiedono i un comunicato le dimissioni della garante per l’infanzia e l’adolescenza dell Regione Castellani. Ecco il testo della mozione presentata in Consiglio comunale. “Le dichiarazioni della Castellati, Garante per l’infanzia e l’adolescenza della Regione Umbria, riguardo il Ddl Zan sono state vergognose, non si poteva continuare a restare in un complice silenzio che sta anestetizzando la nostra regione. Oltre a sottolineare una profonda ignoranza riguardo il disegno di legge stesso si è lanciata in iperbole del tutto false andando contro l’identità di genere fino ad arrivare ad ipotizzare pedofilia e sesso con cose e animali.
Davanti a questa bruttezza politica e culturale non si può far finta di nulla, bisogna intervenire e riportare il lume della ragione in mezzo a questo buio medievale in cui la peggiore destra di sempre ci sta affossando.
«Si potrà scegliere l’orientamento sessuale verso cose, animali, e/o persone di ogni genere e, perché no, anche di ogni età, fino al punto che la poligamia come l’incesto non saranno più un tabù» Parole false, vomitevoli e cariche di una propaganda politica malata che hanno dato prova di come la Castellani non possa essere in grado di ricoprire un tale ruolo.
E la cosa che più pesa in tutta la vicenda è il complice silenzio della Presidente Tesei e del Presidente Squarta. Coloro che l’hanno nominata ed ora con il loro silenzio la stanno difendendo. Questo è uno dei tanti campanelli di allarme che stanno risuonando in questi mesi, questo è  quello che riesce a produrre la peggior destra di sempre: solamente odio, falsità e silenzi. L’Umbria non è questa. E’ ora che tutte le forze sane, della nostra regione, inizino a far scudo contro questo ritorno al medioevo. E’ ora di tornare a difendere i nostri diritti e la nostra terra volgendo lo sguardo verso il futuro”.

Pin It on Pinterest