San Gemini, Rocca vince la Giostra dell’Arme: Paura per un cavaliere svenuto in campo

SAN GEMINI – Ha vinto il rione Rocca l’edizione 2018 della Giostra dell’Arme. Anche la 45esima edizione, quindi, come quella precedente va alla scuderia composta da Marco Bisonni, Diego Cipiccia e Fabrizio Fani. Per Lucio Antici, Jacopo Rossi e Mattia Zannori, di Piazza, solo il cartellino della presenza. Per Antici poi è andata anche peggio perché il cavaliere è caduto da cavallo ed ha perso addirittura i sensi. Subito soccorso dal personale di campo e dal 118 si è ripreso poco dopo ma è stato trasportato comunque all’ospedale di Terni dove gli sono state riscontrate diverse costole rotte e un trauma cranico. Brutta domenica per lui e grande paura sugli spalti.

Rocca ha vinto anche se di misura perché fra i due rioni ci sono stati solo 5 punti di differenza: 335 per i vincitori, 330 per gli sconfitti. Tanta, come sempre la partecipazione del pubblico con centinaia di contradaioli che hanno tifato fino alla fine e animato la gara sugli spalti. E’ stata un’edizione con qualche polemica soprattutto per le questioni legate alla sicurezza. Ci sono state taverne, soprattutto quelle più lontane dal centro, che hanno lamentato cali di presenze e incassi per via della supposta minore affluenza dovuta ai problemi di ristrettezza e lontananza di parcheggi. L’organizzazione però non è di questo avviso. Ente Giostra e Comune smentiscono infatti cali di affluenza ed anzi affermano il contrario. “C’è stata più gente che negli anni passati”.

Pin It on Pinterest