Sanità, il sottosegretario Costa in visita al Santa Maria di Terni: Nodo vaccini e riaperture

TERNI – “L’Umbria sta facendo molto bene sul piano vaccinale e per quanto riguarda l’approvvigionamento delle dosi mi sento di tranquillizzare il territorio”: lo ha detto il sottosegretario alla Sanita’, Andrea Costa, a margine della sua visita presso l’Azienda ospedaliera di Terni. “Già nella prossima settimana – ha spiegato – verranno consegnate oltre 4 milioni di dosi, Pfizer ha annunciato che fornirà 8 milioni di dosi aggiuntive rispetto a quelle previste nel secondo bimestre”.

Per Costa “i territori hanno risposto in maniera straordinaria, tutto il territorio nazionale ha dato grande disponibilità”. “Ci sono le condizioni – ha concluso il sottosegretario – per arrivare all’obiettivo delle 500 mila dosi, siamo in un percorso di crescita dove ognuno deve fare la propria parte”. A Costa ha fatto eco la presidente della Regione Donatella Tesei la quale ha dichiarato che “l’Umbria è in condizione di potere dare un’accelerazione alla campagna vaccinale, basta che ci mandino i vaccini.

E’ evidente che se non ce li mandano rischiamo di doverci fermare, cosa che non vorremmo fare”. La governatrice ha ricordato che in questi ultimi giorni l’Umbria è riuscita a somministrare oltre 7 mila dosi giornaliere, dunque “la capacità vaccinale c’è in tutta la regione”. “Siamo continuamente in contatto con il commissario Figliuolo per sollecitare – ha proseguito la presidente in merito all’invio delle dosi -, come del resto fanno tutte le Regioni”.

La presidente ha poi lanciato un messaggio di ottimismo in merito alle possibili riaperture. “I numeri ci consentono di sperare per il 26 aprile”, ha detto, sottolineando che “anche ieri abbiamo condiviso come conferenza delle Regioni i protocolli per le riaperture. Abbiamo fatto delle proposte al Governo e se, come auspichiamo, c’è questa possibilità, abbiamo le condizioni per poterlo fare”.

 

Pin It on Pinterest